La macchina del tempo di piopio

Home Forum MISTERI La macchina del tempo di piopio

Questo argomento contiene 17 risposte, ha 12 partecipanti, ed è stato aggiornato da  xxo 9 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 18 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #8180

    xxo
    Partecipante

    Mi sono trovato con piopio.
    Insieme abbiamo deciso di fare un viaggio nel tempo.
    Come sapete c'è posto solo per una persona, sono andato io.
    Ovviamente nel futuro, anno programmato 2020.

    Dunque, sapevo dove cercarmi (o almeno lo speravo) ed infatti quasi subito ho trovato il mio io del 2020, direi anche in buona forma.
    Forse un po' invecchiato ma… nemmeno troppo.
    Ho potuto parlarci solo alcuni minuti….
    La macchina di piopio non permetteva di starci troppo, ma lo sapevo quindi ho cercato di ottenere più informazioni possibili.
    Ovviamente ho chiesto cosa sia successo in questi 10 anni che noi adesso reputiamo critici.

    Vi riporto brevemente cosa mi ha detto:

    Si caro ……, nel 2009 si, Obama, Altrogiornale, piopio, ricordo bene quegli anni.
    Ai tempi te e gli amici di AG la vedevate abbastanza lunga.
    Ricordo che avanzavate discorsi giusti, ma la quantità enorme di informazioni che circolavano non vi poteva far capire, per capire infatti l'unica cosa è stato aspettare.

    Ti dirò, il 2009 mi sa' che è stato l'ultimo anno passato “nella vecchia maniera”.
    La continua crescita di aziende che chiudevano ha portato ad una mancanza di denaro, man mano anche comprare i beni di sopravvivenza diventata sempre più difficile, un'elite quasi.
    Ovviamente la delinquenza continuava a salire.
    Da questo iniziò una progressiva militarizzazione delle Città che portò in breve a veri e propri coprifuoco.

    Così almeno sapevamo che succedeva nelle Città.
    Perchè molta gente rimase in Città.
    Ma una parte della popolazione, te incluso, le lasciò e si riunì nelle campagne in comunità.
    In sostanza l'importante era apparire come una comunità religiosa, un insieme di persone che avevano deciso di “pregare” e lavorare la terra che non facevano male a nessuno se non a loro stessi. Questo era quello che appariva, eremiti con cavalli e mucche.
    L'opinione era quella che nelle Città comunque si stasse meglio, anche se con militari sempre in giro e con il coprifuoco….
    Passavano a dare ad ogni famiglia il sufficiente per mangiare (un rancio direi) e una qualche occupazione era sempre in essere.
    Le televisioni quasi unificate dicevano che i leaders stavano lavorando per una soluzione globale, a chi ci credeva davano la possibilità di vedere uno spiraglio di luce.
    Ma questo tardava a venire e man mano le persone morivano, chi di malattie, chi di fame, chi di chissà cosa.

    Poi ci fu l'episodio clou che vorrai sapere.
    Quello che chiamavate tutti il 2012…
    Non è stato prettamente il 2012, è stata la precessione delgi equinozi e l'allineamento galattico che già sapevate a creare qualcosa di particolare.
    Ma stai tranquillo, niente maremoti, niente tsunami, nessun vulcano, niente di tutto ciò.

    E' semplicemente successo che questa particolare situazione planetaria ha creato un cambiamento di frequenze sul nostro pianeta.
    Come prima cosa niente più funzionava.
    Per farti capire le auto non si accendevano, niente più energia classica, nessun aereo, nessun computers, niente luce, niente di niente.
    Poi, il cielo è cambiato, i pianeti oggi sono disposti in meniera diversa e…. vabbè queste altre cose non te le dico, è giusto che tu e voi le scopriate da soli.

    Comunque, per farti capire, da un giorno all'altro anche tutti i potenti, tutti i militari, tutto il mal sistema che reggeva una situazione molto critica ha smesso di funzionare.
    Di punto in bianco le loro fabbriche e le loro armi non avevano più senso, ti ho già detto, niente più funzionava.
    Momento critico questo, nelle città ci furono momenti terribili.
    Man mano che arrivava qualcuno dalle città raccontava che succedevano cose agghiaccianti, ci fu un periodo in cui regnava la totale follia, non stò a raccontarti.

    Ma man mano si andava riequilibrando la vita, nelle campagne, nelle comunità stava rinascendo un nuovo mondo e così infatti è stato.
    Sembravamo tornati a non so quanti anni precedenti, con il cielo tutto diverso.
    Ma si sentiva che era cambiato qualcosa di grosso, si sentiva una frequenza diversa, tutti eravamo diversi.
    Abbiamo messo del tempo prima di abituarsi a questo nuovo mondo, alcuni non ce l'hanno fatta e sono impazziti. Perchè era quello che dicevi, la coscienza.
    Posso dire che oggi, nel 2020 noi siamo pura coscienza, siamo consapevoli di essere coscienza. Molto di quello che reputavate impossibile oggi non lo è più.

    Sono successe tante altre cose, incredibili, che oggi ci permettono cose impensabili.
    Ma non voglio levarti queste sorprese.
    Ti dico che la vita è veramente tutta un'altra cosa, è bellissimo!!

    Fidati, vale la pena di sopravvivere a tutto quello che succederà, non c'è mai stato un momento così importante sul pianeta.
    Comunque ricordati la teoria dei futuri possibili e degli universi paralleli.
    Perchè questo che ti stò raccontando è un futuro possibile ma certamente non l'unico.

    Poi è scaduto il tempo a disposizione e sono ritornato a casa, dal mio caro amico piopio.
    Però mi è piaciuto.

    Parlando con piopio ed analizzando l'ultima frase del mio io del 2020 abbiamo deciso di fare altri viaggi nel tempo, per vedere se ci possano essere futuri diversi.

    Siamo daccordo nell'offrire ad ognuno in AG un viaggio, a condizione che tutte le informazioni recepite vengano riportate nel forum, proprio come ho fatto io.

    Chi si offre?
    Guardate che è una esperienza stupenda!
    Mandate un pm a piopio, vi dirà lui come fare.
    Data la necessaria riservatezza del momento e del luogo dove vengono effettuati questi salti nel tempo, siete tenuti a parlarne e a riportare solo al vostro ritorno.

    La macchina funziona, provatela e riportate!


    #8181

    romagnoloverace
    Bloccato

    vabbè anche io ho aderito e ho fatto il viaggio, a proposito grazie a priopo per avermi prestato la macchina

    che dire, non ho trovato molto…anzi ho trovato un pianeta praticamente vuoto, deserto, c'era solo una tipo, con UN SOLO OCCHIO AZZURRO…che andava sbraitando in continuazione “ve lo avevo detto io…ve lo avevo detto io…”

    :hehe:


    #8182
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1234082643=romagnoloverace]
    vabbè anche io ho aderito e ho fatto il viaggio, a proposito grazie a priopo per avermi prestato la macchina

    che dire, non ho trovato molto…anzi ho trovato un pianeta praticamente vuoto, deserto, c'era solo una tipo, con UN SOLO OCCHIO AZZURRO…che andava sbraitando in continuazione “ve lo avevo detto io…ve lo avevo detto io…”

    :hehe:

    … siete troppo forti … :VV: 😀

    [/quote1234082643]


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #8183

    iniziato
    Partecipante

    non so che dire xxo -|-


    #8184

    cenereo
    Bloccato

    [quote1234086190=brig.zero]
    [quote1234082643=romagnoloverace]
    vabbè anche io ho aderito e ho fatto il viaggio, a proposito grazie a priopo per avermi prestato la macchina

    che dire, non ho trovato molto…anzi ho trovato un pianeta praticamente vuoto, deserto, c'era solo una tipo, con UN SOLO OCCHIO AZZURRO…che andava sbraitando in continuazione “ve lo avevo detto io…ve lo avevo detto io…”

    :hehe:

    … siete troppo forti … :VV: 😀

    [/quote1234082643]

    [/quote1234086190]
    ho capito perchè non si fa vedere…romagnolo te lo sei portato con te pyriel e lo hai scaricato nel futuro nè..furbacchione


    #8185
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Funziona funziona, purtroppo… non avrei mai voluto vedere la futura moglie di mio figlio Mattia, troppo scosciata!


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #8186

    piopio
    Partecipante

    per xxo,

    credo che ti abbiano preso in giro, dato che il mio aggeggio

    non ha le prestazioni da te descritte, ma molto inferiori

    come avevo specificato qui http://www.altrogiornale.org/_/forum/forum_viewtopic.php?40043.70

    il mio tempocatapultatore può si andare nel futuro ma di un minuto e per motivi ancora oscuri ed al vaglio degli esperti ne impiega due per tornare al presente


    #8187

    Analfabeta
    Partecipante

    Dai piopio non fare il modesto ieri me l'hai fatta provare anche a me e devo dire che sei un tipo geniale! fortunatamente sono tornato questa mattina presto perchè lunedì ho un esame e ho avuto paura di perderlo :yesss: ma il viaggio ne è valso il rischio
    La macchina dopo l'utilizzo di xxo era già programmata alla data del 2020 e poichè ci vuole del tempo per riprogrammarla ad altre date abbiamo lasciato quella che c'era.

    Mi siedo sul seggiolino e bevo il miscuglio che permette di “faxare” le informazioni del mio IO in uno dei futuri esistenti nei vari universi paralleli (devo dire che il sapore non è malaccio :ok!: ).

    La terra è totalmente diversa da come me la ricordavo, anche l'odore è cambiato, ogni tipo di pianta sembra una caricatura di quello che era, sono comparso in una strada della mia città, grossi insetti pascolano nei prati che nascono tra l'asfalto semi distrutto, in giro non vedo persone la città sembra deserta, affretto il passo per paura di incontrare il predatore di quegli enormi erbivori, saranno alti un paio di metri, hanno sei zampe coperte da un esoscheletro color verde brillante, si nutrono strappando grossi quantitativi di vegetali con chele attaccate direttamente alla bocca un pò come fanno gli attuali gamberetti.
    Dopo qualche minuto di corsa arrivo sotto casa mia, la porta del portone non c'è più e la palazzina di 3 piani è semi distrutta, entro nell'atrio e sulle scale c'è un ammasso di mobili che ostruisce tutta la rampa lasciando qua e la qualche pertugio piccolo abbastanza per passarci strisciando, mi inoltro nella matassa spuntato dall'altra parte mi ritrovo davanti me stesso, mi dice che mi stava aspettando.

    Sono molto invecchiato anche se ho soltanto 35 anni ne dimostro almeno 60, capelli bianchi, barba lunga e in evidente stato di malnutrizione, sulle scale dietro alla barricata ci sono un tavolo con alcune sedie, me ne porge una dicendo che la situazione momentaneamente sembra tranquilla ma negli anni passati in un certo senso le scritture dell'apocalisse non avevano tutti i torti, per molti anni c'è stato l'inferno sulla terra, lui è rimasto in comunicazione con il resto dei sopravvissuti sparsi nel mondo solo perchè prima del grande disastro aveva acquistato dei pannelli solari che gli hanno permesso di avere ancora libero accesso tramite il computer ad internet e le informazioni che ogni uomo aveva su quello che stava succedendo lo hanno aiutato a sopravvivere agendo prima che la situazione fosse irreparabile. Mi spiega che tutto iniziò il 26 giugno del 2011, molte persone cominciarono a morire di tumori fulminanti, mi spiegò che hanno scoperto che il tumore è un meccanismo evolutivo, il nostro dna è cambiato ma il corpo di molti non è stato trattato abbastanza bene per resistere al cambiamento e come difesa ritrasforma una cellula in una cellula istaminale ma tumorale, essa comincia a moltiplicarsi inglobando le cellule che tentano di evolversi soffocandole ed uccidendo il soggeto. Ha sentito di molti monaci che grazie alla purezza dello spirito e del corpo hanno modificato il loro corpo secondo le modifiche apportate dal dna, diventando una specie di superuomo, ma non avendone mai visto nessuno etichetta queste dicerie come leggende da verificare.

    Il peggio doveva ancora venire queste mutazioni sono avvenute anche in alcuni animali, molte razze sono estinte altre si sono trasformate, c'è stato un batterio che si è modificato diventando un generatore di ossigeno raddoppiando la presenza di ossigeno nell'aria, l'eccesso di ossigeno ha portato creature piccole ad aumentare le proprie dimensioni diventando dei veri e propri mostri, il cambiamento è stato talmente tanto rapido che nel giro di un anno la popolazione terreste è stata quasi portata all'estinzione.

    Un brivido sulla schiena mi indica che è l'ora di ripartire, ma ho ancora il tempo per un'ultima domanda: come faceva a sapere che sarei venuto essendo lui una persona diversa da me vivendo in un'altra frequenza universale. La risposta fu schietta “sto morendo i tumori mi stanno mangiando dall'interno ma sento il potere del cambiamento è una sensazione fantastica ma il mio corpo e il mio spirito non erano abbastanza puri”

    Su queste ultime parole fui ritrasportato sul seggiolino circondato da fili, mi alzo e con le lacrime agli occhi ringrazio piopio per la meravigliosa esperienza che mi ha fatto vivere e dalla quale ho sicuramente imparato qualcosa


    #8188

    deg
    Partecipante

    Che bel topic che hai aperto xxo, bel racconto! Bravo anche analfabeta!
    Se escono fuori tanti racconti potremmo pensare di lavorarli per bene e pubblicare una raccolta.
    “Il futuro di AG”……….
    !lol


    #8189

    deg
    Partecipante

    Un'altra visione del futuro:

    Il sole luminoso era spento, e le stelle erravano buie nell’eterno spazio senza raggi e senza sentiero, e la terra ghiacciata oscillava cieca e nereggiante per l’aria senza luna.

    Venne il mattino, e passò; rivenne, e non portò il giorno.

    E gli uomini dimenticavano le passioni nella paura di tanta desolazione, e tutti i cuori erano agghiacciati nell’egoismo d’una preghiera alla luce, e vivevano tutti raccolti ai focolari, e i troni, i palazzi dei re coronati, le capanne , e le abitazioni di tutte le cose che hanno un ricovero, erano abbracciate per farne fanali: le città furono consunte, e gli uomini di strinsero intorno alla case divampanti per guardarsi in faccia l’un l’altro l’ultima volta.

    Felici coloro che dimoravano sotto l’occhio e la face sublime dei vulcani!

    Una tremenda speranza era tutto ciò che il mondo conteneva; le foreste furono incendiate, e d’or i ora cadevano, e sparivano, e i tronchi si estinguevano crepitando, e tutto era nero.

    Le fronti umane a quella luce disperante vestivano un aspetto non terreno, quando la fiamma guizzando ci batteva sopra; alcuni prostravano, e si celavano gli occhi, e piangevano; altri restavano col mento appoggiato sulle mani chiuse, e ridevano; ed altri correvano su e giù, alimentando di legna le tetre cataste, e con matta inquietudine guardavano uno stupido cielo, manto funerale d’un mondo defunto, e quindi si giacevano nella polvere maledicendo, e digrignavano i denti, e urlavano.

    Gli uccelli di rapina stridevano, e volavano a terra esterrefatti, battendo inutilmente le ali; le fiere le più selvatiche vennero tremanti e mansuete; le vipere serpendo si avvinghiavano fra le moltitudini, e sibilavano, ma non pungevano; esse furono uccise per cibo.

    E la guerra, che per un momento stette sospesa, si saziò nuovamente; un pasto fu comprato col sangue, e ciascuno sedette cupamente da parte, pascendosi nell’oscurità.

    Non vi era più amore; tutta la terra non era che un pensiero, e quel pensiero era morte immediata, ingloriosa; e gli spasimi della fame corrodevano le viscere a tutti, gli uomini morivano, e le loro ossa stavano insepolte come la loro carne.

    Gli affamati mangiavano gli affamati, e i cani stessi assallirono i loro padroni, tutti tranne uno.

    Questo fu fedele ad un cadavere, e tenne a bada gli uccelli, le fiere e gli uomini, finché la fame non gli ebbe distrutti, o il cadere d’un altro cadavere non solleticò le loro vuote mascelle; ma il cane non cercò cibo, bensì, con pietoso e continuo ululato e con un grido acuto, desolante, lambendo la mano che più non rispondeva con una carezza, morì.

    Le moltitudini a grado a grado perirono tutte; solo sopravvissero due uomini d’una sterminata città, ed erano nemici. S’incontrarono accanto alle ceneri morenti d’un santuario, dove un mucchio di cose sacre era stato radunato ad uso profano, colle loro fredde mani di scheletro, raccolsero insieme quelle poche ceneri, e coll’esile fiato vi destarono un momento di vita, e levarono una fiamma, che era uno scherno.

    Come si fece un poco più chiaro, alzarono gli occhi, e si guardarono in faccia; videro, diedero un urlo, e morirono; morirono della loro scambievole bruttezza, mal conoscendo chi fosse colui sulla fronte del quale la fame aveva scritto: demonio.

    Il mondo era vuoto; popolato dianzi e potente, adesso era un cumulo di morte, un caos di dura creta.

    I fiumi, i laghi, l’oceano, tutto taceva, e nulla si muoveva nelle silenziose loro profondità; navi senza marinai giacevano putrefacendosi sul mare, e gli alberi cascavano a pezzi, e cadendo dormivano sull’abisso senza flutto; le onde erano morte, le maree erano nella tomba, la Luna loro signora era spirata prima, i venti erano mancati nell’aria stagnante, e perite le nuvole.

    Le tenebre non avevano bisogno di loro.

    Le tenebre erano l’universo.

    http://books.google.it/books?id=THcNAAAAIAAJ&pg=PA345&lpg=PA345&dq=byron+le+tenebre&source=web&ots=vi2SjvVBAu&sig=h_fvYfwM3JIxqPvdB3iRGhWYJas&hl=it#PPA347,M1

    Per non dimenticare che anche questo potrebbe essere un possibile futuro! :hehe: In modo da evitarlo…… #fisc
    Scritto nel 1880 da Lord Byron http://www.arthenaweb.org/content/le-opere-di-lord-byron , poeta maledetto e visionario morto a 26 anni……


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 18 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.