La Nuova Cronologia

Home Forum PIANETA TERRA La Nuova Cronologia

Questo argomento contiene 6 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Tilopa 5 anni fa.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #95783

    Tilopa
    Partecipante


    #95784

    Erre Esse
    Partecipante

    Pazzesco. Tempo fa volevo postare io un nuovo topic qui su questo argomento. Che dire? Sarà vero?
    E, nel caso fosse vero, la storia, dunque, sarebbe contemporanemente più recente e più antica di quanto si pensi comunemente. Più antica se pensiamo alle scoperte che retrodaterebbero l'inizio dell'uomo e della civiltà umana di millenni (vedi Micheal Cremo) e più recente se, invece, come questo russo afferma dai suoi studi, l'epoca che va dall'anno 0 al 1000 d.C. non sarebbe mai effettivamente esistita.


    #95785
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    La sto già scaricando, grazie!!!!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #95786
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    La datazione radiometrica (o radiodatazione) è uno dei metodi per determinare l'età di oggetti antichi. Essa si basa sul raffronto tra le abbondanze osservate di un opportuno isotopo radioattivo e dei suoi prodotti di decadimento (noto il tempo di dimezzamento, ed è la principale fonte di informazioni sull'età della Terra e sulla velocità dell'evoluzione delle specie viventi).
    Esistono vari metodi di datazione radiometrica, differenti nella precisione della misura, nei costi e nelle scale temporali per le quali possono essere utilizzati. Il più noto (nonché il primo ad essere stato sviluppato) è quello del Carbonio-14 (C14).
    http://it.wikipedia.org/wiki/Datazione_radiometrica

    La vita media di un isotopo è costante nel tempo, e non è influenzata da fattori esterni quali la temperatura, i processi chimici, la presenza di campi magnetici o elettrici.[1]

    http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.6322
    Attività solare sembra influenzare la radioattività terrestre

    Per ora è ancora un mistero il perchè il decadimento radioattivo di alcuni elementi, custoditi nei laboratori terrestri, risenta dell'attività solare.

    http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6140
    Per gli ultimi trent'anni, Shnoll ha raccolto dati che hanno dimostrato come differenti processi biologici, chimici e atomici, incluso il decadimento radioattivo di molti differenti materiali, siano in qualche modo direttamente influenzati da movimenti celesti come il giorno, il mese e l'anno.


    #95787
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Mamma che roba…ora bisognerebbe andare a ripescare tutte le cose che sappiamo o crediamo di sapere e cercare di unire i puntini.
    Aveva ragione Mara, di seguire Italo. Grazie ancora me la sto ancora ascoltando per la seconda volta.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #95788
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Allora mi ha proprio appassionato questo tema e ho scoperto che nella nostra storia polacca c'è una mancanza di una storia vera, di fatti acclamati.
    Ecco cosa ho trovato ed è troppo poco nei confronti di un periodo più antico e troppo poco nei confronti del periodo dopo l'anno X.

    I – V c d. C. -influenze della civiltà romana in terra polacca.
    54-68, il d. C. – Spedizione della cavalleria romana per recuperare l'ambra del Mar Baltico.
    I – II secolo d. C. – Secondo i racconti romani, il territorio compreso tra la Vistola e fiumi Oder era abitata da Lugi. (da Wikipedia [color=#ff0000]I Lugi, Lugii, Lygii, Ligii, Lugiones o Lougoi furono una tribù di origine indoeuropea. Vissero tra il 400 a.C. ed il 300 d.C. nell'Europa centrale, a nord dei Sudeti nel bacino dell'alto Oder e della Vistola, occupando buona parte dell'attuale Polonia centro-meridionale (per la precisione le regioni della Slesia, della Grande Polonia, della Masovia e della Piccola Polonia).[/color]
    I – III secolo d. C. – Picco di fioritura della cultura di Przeworsk.
    I – IV secolo d. C. – I vandali dalla Scandinavia hanno occupato i territori tra l'Oder superiore e il Danubio, sono stati successivamente espulsi dai Goti.
    [color=#ff0000]da wikipedia ( Goti (in latino Gothones) furono una federazione[1] di tribù germaniche orientali che invasero l'Europa nell'ultimo periodo dell'Impero Romano d'Occidente, che, secondo le loro stesse tradizioni, erano originarie dell'isola di Gotland e della regione di Götaland in Svezia.)[/color]
    III – IV secolo d. C. – Passaggio dei Goti per le terre polacche.
    III – VI secolo d. C. – Periodo di migrazione, che ha contribuito al crollo della cultura Przeworsk.
    IV – V secolo d. C. – Invasioni degli Unni hanno estromesso i Goti dalle terre polacche.
    V c d. C. – Costituzione delle prime tribù slave arrivati ​​dalle zone dell'Ucraina sul suolo polacco.
    Ottavo secolo d. C. – Prime organizzazioni statali (Vistulans Stato).
    Seconda metà del IX secolo – Slesia e Malopolska alcune zone (Vistulans) entro i limiti della Grande Moravia.
    fine del IX secolo – le prime testimonianze scritte delle tribù che abitavano le terre polacche (regioni soprattutto meridionali e occidentali).
    Seconda metà del IX secolo – prima metà del X secolo – in primo luogo, il leggendario sovrano dei Polani – Dinastia Piast (Ziemowit Lestek, Siemomysl).

    Non vi sembra troppo poco, considerando che mille anni sono tanti…. e questa presenza romana e germanica :ummmmm:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #95789
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    e per approfondire:
    http://www.russiainedita.it/Fomenko_Introduzione.html


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.