La Playstation e X-box consumano più di 5 frigoriferi…

Home Forum PIANETA TERRA La Playstation e X-box consumano più di 5 frigoriferi…

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 7 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #90080
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    LA PLAYSTATION3? CONSUMA COME 5 FRIGO

    Gli ecologisti non si stancano di ripeterlo: non il solare, né l’eolico, tantomeno il nucleare, l’unica fonte energetica in assoluto pulita è il risparmio energetico. Risparmio che a volte comporta investimenti (come isolare meglio le abitazioni) o sacrifici (ad esempio rinunciare al condizionatore), ma che spesso si può ottenere semplicemente con un po’ di consapevolezza di quanta energia assorbono gli apparecchi elettrici di cui ci circondiamo, per scegliere quelli più efficienti, e usarli meno e meglio.

    Gli elettrodomestici bianchi
    Qualcosa è stato fatto riguardo alle lampadine e agli elettrodomestici bianchi: si sono introdotte le etichette energetiche obbligatorie e sono stati stanziati incentivi per chi acquista prodotti più efficienti. I consumi elettrici sono diventati così uno degli elementi principali che si considerano nell’acquistare un frigorifero, una lavatrice o una lavastoviglie e si è riusciti anche a far capire come le nuove e più costose lampadine a basso consumo risultino convenienti sul lungo termine.

    E quelli neri…
    Dell’efficienza energetica degli altri elettrodomestici, quelli neri, invece si parla poco. I produttori di stereo, televisori, computer, per esempio, non sono obbligati a indicare i consumi sull’etichetta e solo alcuni – volontariamente – adottano standard di efficienza energetica, come l’EnergyStar per i computer il cui marchio compare nella schermata d’avvio dei modelli che vi aderiscono.

    Quanto verrà a costare – a noi e all’ambiente – l’acquisto ad esempio di un tipo di console per videogiochi piuttosto che un altro e quanto risparmieremmo lasciandolo completamente spento piuttosto che in standby è dunque un dato che pochi conoscono e considerano. Eppure – se ci si ferma a osservare i consumi di questi apparecchi “minori” . si resta colpiti della loro portata.

    Playstation più del frigo
    Il mensile dei consumatori australiani Choice ha raccolto in proposito dei dati che fanno riflettere. Ha testato l’elettricità consumata da alcuni elettrodomestici neri sia in standby che in funzione. Una prova semplice che si può ripetere anche a casa acquistando uno di quei dispositivi (costano attorno ai 10 euro) che attaccati tra la presa e la spina dell’apparecchio registrano l’elettricità assorbita. I risultati sono abbastanza impressionanti: una Playstation 3 consuma 5 volte di più di un frigorifero efficiente e circa il triplo rispetto a uno con le peggiori prestazioni: lasciarla accesa, calcolando un costo di 0,15 euro a kWh, può comportare una spesa di 250 euro l’anno.

    X-box e tv al plasma molto voraci
    Anche l’X-box è tra gli apparecchi più voraci di energia, mentre stranamente la console Nintendo Wii consuma 10 volte meno rispetto alle sue sorelle di Sony e Microsoft. Altro primato negativo quello dei televisori al plasma: il modello considerato consuma il quadruplo rispetto a una tv tradizionale, usa infatti tanta energia quanto 3 lavatrici tra le meno efficienti, con l’aggravante che in una casa la tv di solito resta accesa per molto più tempo rispetto alla lavatrice.

    Il computer 24 ore? 130 euro in più
    Ancora qualche dato che fa riflettere: la pessima abitudine di lasciare il computer acceso 24 ore al giorno può costare 130 euro l’anno di bolletta, cui ne vanno aggiunti altri 20 se lasciate accese anche le casse e 43 se non spegnete neanche il monitor lcd. Il set di casse per l’home theatre consuma in standby più di 98 kWh all’anno, quasi 15 euro in più nella bolletta; e anche la Nintendo Wii, lasciata in standby ma con attiva la connessione wireless che permette di ricevere mail e messaggi anche quando la console è spenta, costa più di 13 euro all’anno.

    Risparmierete… una centrale
    Conviene dunque sempre spegnere tutto completamente: considerando una casa in cui ci siano un computer da tavolo con casse, modem wireless e monitor lcd, un televisore tradizionale con casse da home theater, lettore dvd e una console per videogiochi, solo pigiando i tasti che spengono anche il led che indica lo standby risparmierete fino a 47 euro all’anno. E magari eviterete la costruzione di una nuova centrale: se infatti in Italia tutti spegnessimo gli elettrodomestici anziché lasciarli in standby, si è calcolato che risparmieremmo circa 500MegaWatt ora all’anno, tanto quanto produce un impianto nucleare di medie dimensioni.
    Fonte: Ilsalvagente.it


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #90081
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    il risparmio energetico è importante o meglio l'uso intelligente dell'energia
    ma non scordiamoci e non confondiamoci
    siamo immersi in energia infinita, tutto nasce da energia e irradia in questa, non esiste carenza di energia, l'uomo si schiavizza da solo per esaltarsi su questo granello di polvere nell'universo che è la Terra ed è semplicemente ridicolo
    http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.6464


    #90082
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1293738062=Richard]
    il risparmio energetico è importante o meglio l'uso intelligente dell'energia
    ma non scordiamoci e non confondiamoci
    siamo immersi in energia infinita, tutto nasce da energia e irradia in questa, non esiste carenza di energia, l'uomo si schiavizza da solo per esaltarsi su questo granello di polvere nell'universo che è la Terra ed è semplicemente ridicolo
    http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.6464
    [/quote1293738062]
    mi sovviene questa riflessione ….
    noi parliamo di [u]sfruttamento[/u] di energia, anzichè di [u]utilizzo[/u] .
    Non è solo una questione di termini, ma più propriamente di approccio …
    se riuscissimo ad uscire dalla visione dello sfruttamento, cioè di una cosa che si consuma, che si esaurisce, alterando oltretutto l'ecosistema, per intendere un utilizzo, un impiego “che passa attraverso” senza essere consumato, ma restituito senza modificazioni drastiche, come “una canalizzazione temporanea”, saremmo difronte ad una soluzione del problema energetico in tutte le sue componenti e risvolti …
    Se la ricerca protendesse a questa diversa visione … non ci sarebbero limiti ne di utilizzo ne di “effetti collaterali” o “controindicazioni” …
    Nessun sfruttamento fossile, nessuna centrale nucleare, nessun accumulatore … solo canalizzazioni con un imbocco di entrata e uno di uscita …
    Fantascienza? !dodge


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #90083
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1293739199=Richard]
    il risparmio energetico è importante o meglio l'uso intelligente dell'energia
    ma non scordiamoci e non confondiamoci
    siamo immersi in energia infinita, tutto nasce da energia e irradia in questa, non esiste carenza di energia, l'uomo si schiavizza da solo per esaltarsi su questo granello di polvere nell'universo che è la Terra ed è semplicemente ridicolo
    http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.6464
    [/quote1293739199]
    Ma ti rendi conto che i ragazzi ci stanno ore e ore a giocare…e genitori non sanno da dove li arrivano queste bollette così care…..


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #90084
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1293739480=farfalla5]
    [quote1293739199=Richard]
    il risparmio energetico è importante o meglio l'uso intelligente dell'energia
    ma non scordiamoci e non confondiamoci
    siamo immersi in energia infinita, tutto nasce da energia e irradia in questa, non esiste carenza di energia, l'uomo si schiavizza da solo per esaltarsi su questo granello di polvere nell'universo che è la Terra ed è semplicemente ridicolo
    http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.6464
    [/quote1293739199]
    Ma ti rendi conto che i ragazzi ci stanno ore e ore a giocare…e genitori non sanno da dove li arrivano queste bollette così care…..
    [/quote1293739480]
    a parte che andrebbe verificato perchè non mi convince, bisogna vedere di preciso come sono stati fatti i test e valutati i risultati

    qua leggo
    Bisogna anche precisare che, dei 380W di consumo massimo possibile, la PS3, in accordo con quanto afferma Digital Displacement, consuma in media 180-200W.
    Nonostante questa attenuante, il consumo medio rimane sempre esagerato, soprattutto se paragonato a quello dei diretti concorrenti: 145W per la Xbox 360 e 15-20W per la Wii.

    http://buddhagaming.it/ps3-vs-consumi-di-energia-elettrica/
    E' comprensibile che consumi piu delle altre console in quanto è piu potente come hardware o comunque si deve valutare il confronto tra la diversa elettronica, poi immagino che si possa comunque migliorare il consumo e il consumo cambia a seconda dell'utilizzo, ad esempio tra videogiochi o film

    ma il punto è
    ricordiamo che ci fanno pagare un casino l'energia e che la maggioranza dell'umanità fatica ad averla per accendere una sola lampadina?
    Il problema non è il consumo di questo o quell'elettrodomestico, ma la menzogna sulla carenza di energia per controllare l'economia mondiale.

    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_01.htm
    Questi esperimenti provarono che, anziché assenza di energia nel vacuum, si verificava un tremendo aumento di essa, per giunta da una fonte non-elettromagnetica! Il dott. Puthoff ha spesso definito questo processo come “un calderone in ebollizione” di energia alla più elevata magnitudine. Dato che questa energia potrebbe essere trovata allo zero assoluto, tale forza è stata chiamata “energia del punto zero” o ZPE (zero point energy), mentre gli scienziati russi di solito la definiscono “il vacuum fisico”, o PV (phisical vacuum). Recentemente, gli affermati fisici John Wheeler e Richard Feynman hanno calcolato che:

    La quantità di zero point energy nel volume spaziale di un singolo bulbo luminoso è potente abbastanza da portare tutti gli oceani del mondo al punto di ebollizione!

    http://diverticolo.blogspot.com/2006/06/la-fusione-nucleare-ormai-realt-la-z.html

    [youtube=480,385]MljAMG8vvpM


    #90085
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    finchè vivremo con queste metodologie obsolete è ovvio che si parla di consumo e sfruttamento


Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.