La questione Ucraina

Home Forum L’AGORA La questione Ucraina

Questo argomento contiene 15 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 4 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 16 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #144453

    orsoinpiedi
    Partecipante

    LE FALSE FLAG DELL'AMBASCIATA USA IN UCRAINA

    Prove, come i messaggi di posta elettronica intercettati da “#AnonymousUcraina” e interviste ad agenti delle operazioni speciali #USA, hanno portato alla scoperta dei piani per inscenare attacchi terroristici in #Ucraina da attribuire alle forze speciali russe. Nella serie di messaggi di posta elettronica diffusa il 12 marzo 2014, tre in particolare spiccano. Implicano il tenente colonnello Jason Gresh, assistente dell’addetto presso l’ambasciata degli Stati Uniti a Kiev e il colonnello Igor Protsik, direttore della Divisione cooperazione bilaterale dello Stato Maggiore Generale delle forze armate dell’Ucraina. Le e-mail delineano un piano per attaccare una base aerea ucraina, con tanto di mappe, in cui degli aerei verrebbero danneggiati. Altre operazioni vi sono descritte. Una cosa è chiara, gli attacchi devono essere attribuiti alla Russia. Ciò viene indicato ripetutamente.
    Un nome, “Capo Mike”, che si definisce coordinatore operativo di un gruppo terroristico false flag, noto ex-SEAL della marina statunitense con un passato presso il dipartimento di Stato degli Stati Uniti e di contractor presso le basi aeree in Baluchistan/Pakistan sospettate di narcotraffico. Questo è il testo della prima di tre email:

    leggete qui il resto http://www.nexusedizioni.it/apri/Argomenti/Geopolitica/LE-FALSE-FLAG-DELL-AMBASCIATA-USA-IN-UCRAINA/

    Se questo è il metodo di esportare la democrazia……..!


    #144454

    Xeno
    Partecipante

    Fatto sta che il democratico (?) Obama continua a collezionare figure da cioccolataio compreso il suo entourage (Victoria Nuland in primis)
    —–
    La verità è che due popoli hanno siglato (ieri) democraticamente un accordo di unificazione a dispetto dei bombaroli:


    #144456

    Xeno
    Partecipante

    Volendo rimanere seri e lasciando le comiche ai mainstream questo grafico la dice lunga inquanto è l'esposizione bancaria nei confronti della Russia (solo di alcuni paesi)

    Come dice giustamente Fabio Lugano in scenari economici :
    “con un intreccio bancario economico di queste dimensioni, ritenete che veramente si possa fare qualsiasi forma di seria minaccia verso Putin ?”
    http://scenarieconomici.it/perche-leuropa-troveraun-appeasement-putin/


    #144455
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    https://www.facebook.com/brig.zero

    #144457
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Quest’ansia perversa di salvaguardare il dollaro e con esso il governo dell’America sul mondo sta alimentando in Ucraina uno scontro che coinvolgendo la Russia rischia davvero di mettere in gioco gli equilibri geopolitici dell’intero pianeta. Ne è una conferma tra le tante, il pogrom antirusso di Odessa, con il lancio di molotov, di granate artigianali, di assedi, di incendi e un bilancio di almeno una cinquantina di morti ad opera delle squadre nazistoidi di Pravy Sektor (“Settore Destro”), protette e inquadrate – è risaputo – dalla Cia. Quanto basta per scatenare un conflitto mondiale.

    Questa caparbia volontà degli Stati Uniti i quali, pur di conservare lo status di superpotenza globale scatenano sanzioni ed embarghi, esercito e marina, droni e blocchi contro quelle nazioni che, a loro insindacabile giudizio, metterebbero a rischio il loro potere, si scontra inevitabilmente con le ambizioni economiche di una Cina la quale non vuole non solo più dipendere dal dollaro, ma è decisa a sbarazzarsi anche di quelli che ha. Il risultato è che le sanzioni statunitensi non producono effetti sulle nazioni che sono partner commerciali della Cina.
    http://www.geopolitica-rivista.org/25728/in-ucraina-il-cannone-tuona-per-salvare-legemonia-del-dollaro/


    #144458

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Ritengo fuorviante parlare sempre di USA.
    Gli USA non sono altro che il braccio armato dei poteri finanziari.Perchè la FED finanzia cosi generosamente il governo americano,nonostante l'enorme debito?
    Incominciamo a parlare di guerre volute dalla finanza mondiale,guerre finanziarie e militari.
    Oggi esiste solo una contrapposizione tra occidente(dominio del dollaro che tramite la “globalizzazione”vuol dominare il mondo)ed oriente,che da questo dominio si vuol sdoganare.
    Stiamo molto attenti a chi vuol concludere l'accordo commerciale di libero scambio (Transatlantic Trade and Investment Partnership) tra gli USA e L'Europa,sarà la nostra rovina definitiva.
    Un consiglio,seguite cosa farà Renzi in proposito e capirete perchè è diventato capo del governo in questo momento(semestre italiano di presidenza all'UE).


    #144459

    Erre Esse
    Partecipante

    [quote1401884592=orsoinpiedi]
    Ritengo fuorviante parlare sempre di USA.
    Gli USA non sono altro che il braccio armato dei poteri finanziari.Perchè la FED finanzia cosi generosamente il governo americano,nonostante l'enorme debito?
    Incominciamo a parlare di guerre volute dalla finanza mondiale,guerre finanziarie e militari.
    [/quote1401884592]

    :ok!:


    #144460
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1401891971=Erre Esse]
    [quote1401884592=orsoinpiedi]
    Ritengo fuorviante parlare sempre di USA.
    Gli USA non sono altro che il braccio armato dei poteri finanziari.Perchè la FED finanzia cosi generosamente il governo americano,nonostante l'enorme debito?
    Incominciamo a parlare di guerre volute dalla finanza mondiale,guerre finanziarie e militari.
    [/quote1401884592]

    :ok!:

    [/quote1401891971]
    infatti l'articolo finisce:

    Sicché meglio si capisce il nervosismo, ad ogni sussulto del dollaro, della Federal Reserve Bank, delle lobby finanziarie, dei gruppi di interesse fautori di un globalismo esasperato, e di un capitalismo ferreo. Costoro reagiscono ammassando forze militari e paramilitari ai confini russi in Europa, e nelle acque della Cina in estremo Oriente. Poiché le controversie tra Ucraina e Russia su Crimea e federalismo ucraino diventano un utile pretesto per incoraggiare l’uso della forza, del confronto armato, con lo scopo non ultimo di distrarre l’attenzione da quello che è il loro problema principale: la salvezza del dollaro e con esso dell’impero americano. Su questo l’amministrazione Obama fa quadrato, poco importa se il cannone è tornato a tuonare nel centro dell’Europa. L’impressione è che tuonerà per molto tempo ancora, perché questa maxi intesa tra Cina, Germania e Russia, per non dire dell’accordo energetico monstre in renminbi-rubli tra Putin e Xi, preoccupa gli americani parecchio.
    http://www.geopolitica-rivista.org/25728/in-ucraina-il-cannone-tuona-per-salvare-legemonia-del-dollaro/


    #144461

    Omega
    Partecipante

    [quote1402036610=orsoinpiedi]
    Ritengo fuorviante parlare sempre di USA.
    Gli USA non sono altro che il braccio armato dei poteri finanziari.
    [/quote1402036610]

    Non vorrei insistere, ma siamo sicuri che questi poteri finanziari riuniti che decidono le sorti delle nazioni siano così autonomi, come credono i “complottisti” doc di ultim'ora e un po' ingenui? E come mai troviamo le medesime tendenze – ad arraffare le preziose risorse del Pianeta vivente – da parte della casta a destra, a sinistra, in Oriente, in Occidente, a Settentrione, a Mezzogiorno – praticamente ovunque? No, secondo me tutto questo non è casuale e quelli non sono indipendenti, ma _nostri_ dipendenti. Il cosiddetto governo ombra, ammesso che esista ovvero il burattinaio globale, è l'espressione diretta della coscienza (o incoscienza) collettiva dell'Umanità attuale nel suo insieme. Qual'è la massima aspirazione della maggioranza nella vita Terrena? Se fermi la gente per strada quindi gli fai un paio di domande esistenziali mettendo l'interlocutore nelle condizioni psicofisiche di rispondere sinceramente e non di farti raccontare quello che vorresti sentire da lui/ lei, ebbene risulterà che il loro desiderio più grande è lo stesso ed è sempre stato scendere in politica o una cosa equivalente per sistemare amanti, mogli, figli, cognate, suocere, nipoti, padri e pronipoti – e se derubare uno Stato dunque i tuoi Fratelli non fosse sufficiente per stanare e “superare” la sete di denaro («radice di ogni male») si cerca di farsi amici le Mafie oppure i Banksters di turno o tanti altri demòni in circolazione. Ora, se è ciò che candidamente desidera il popolo, perché mai gli amministratori del Regime dovrebbero avere aspirazioni migliori, più elevate, “spirituali”? Come in basso, alla base della piramide, così in alto tra i loro padroni. Qualcuno disse “La vita è brutta se la rendiamo brutta.” perciò finché l'Essere umano si crederà uno schiavo (che non è) non potrà liberarsi di certi “Arconti” in questo caso intesi come il Principio Distruttore, o chi per loro. Le guerre si fanno per vendere le armi e conquistare territori, anche indirettamente. Come? Attraverso l'imposizione delle regole del finto “vincitore”. Ma perché si vuole produrre e poi vendere le armi, o conquistare territori se non per ricavarne un guadagno economico – dunque per sistemare amanti, mogli, figli, cognate, suocere, nipoti, padri e pronipoti? E' chiaro che l'uomo medio o “comune” o mediocratico in una TVcrazia {ancora} non riesce a pensare in termini di 'Essere', al posto di 'Apparire' o 'Avere', pertanto nessuna sorpresa da parte mia.


    #144462

    orsoinpiedi
    Partecipante

    [quote1402044661=Omega]
    [quote1402036610=orsoinpiedi]
    Ritengo fuorviante parlare sempre di USA.
    Gli USA non sono altro che il braccio armato dei poteri finanziari.
    [/quote1402036610]

    Non vorrei insistere, ma siamo sicuri che questi poteri finanziari riuniti che decidono le sorti delle nazioni siano così autonomi, come credono i “complottisti” doc di ultim'ora e un po' ingenui?
    [/quote1402044661]
    Si, sono sicuro!Sono i fatti che lo dicono!
    Per il resto hai fatto un perfetto quadro della situazione italiana e dell'italiano.Ma questa nè un altra storia.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 16 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.