La Reincarnazione

Home Forum TEOLOGIA La Reincarnazione

Questo argomento contiene 35 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da franco franco 1 anno, 10 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 36 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #34044

    windrunner
    Partecipante

    Ciao a tutti,
    in un precedente topic Zret (che ringrazio perchè mi ha dato modo di riflettere!!!) ha scritto:

    Yogananda è un grande maestro, ma la reincarnazione è un’invenzione occidentale recente.

    Ciao!

    Chiaro che questa frase mi ha dato modo di meditare a lungo sulla “reincarnazione” e su cosa fosse in realtà.
    Oltre al pensiero di Yogananda che condivido ed in qualche modo risuona in me vorrei capire meglio in primis da Zret e poi da tutti voi cosa ne pensate partendo magari da questo scritto che ho trovato in internet:

    IN QUESTO, COME IN ALTRI MONDI, LA REINCARNAZIONE È OBBLIGATORIA. L’anima, che è parte del Divino, scende nei mondi per poter vivere tutte le esperienze della manifestazione, passa attraverso tutti gli stadi, l’abbiamo detto spesso, attraverso il minerale, l’animale, l’umano, e continua in seguito il suo periplo su altre sfere. Quindi passa attraverso questi stadi differenti. Bisogna che l’anima viva tutta la vita di questi stadi fino a quando sia completamente liberata in relazione a questo piano. Le incarnazioni avvengono molto spesso con degli errori perché l’anima non sempre capisce le Leggi Divine, soprattutto all’inizio, poiché è un’anima giovane che lascia l’animalità. Le incarnazioni su questo mondo possono essere estremamente numerose. Dipende dal coraggio dell’anima e dalla sua volontà di imparare. Non diremo se sono comprese tra cento, mille o duemila, non ha importanza ; ma sappiate semplicemente che PRIMA CHE POSSIATE LASCIARE QUESTO MONDO DOVETE AVER POTUTO REALIZZARE LA DIVINITÀ IN VOI, la presa di coscienza completa della Divinità in voi, CHE ABBIATE REALIZZATO CRISTO IN VOI. I buddisti diranno Buddha in loro, certamente.

    Quindi, quando avete terminato tutta questa scuola che è la vostra terra, quando avete seguito tutte le classi, superato tutte le prove e tutti gli esami, lasciate questo mondo e andate a incarnarvi su sfere ove la materia è molto più eterea, ove imparate altro.

    Questo mondo, QUESTA SFERA È PER ECCELLENZA LA SFERA DOVE DOVETE LAVORARE SULL’EMOZIONALE E PER QUESTO HA UN IMMENSO VALORE. È UNA CLASSE PRIMORDIALE NELL’EVOLUZIONE DELL’ANIMA, non dovete dimenticarlo.

    Quindi, parlando di reincarnazione, gli esseri che avranno capito più in fretta, che saranno più coraggiosi, prenderanno la via più dura, si caricheranno di prove per ritornare meno spesso in questo mondo, per poter raggiungere più velocemente le sfere d’Amore, le sfere ove potranno prendere coscienza sempre di più della Verità Divina.

    Che potremmo dire della reincarnazione ? Che è una legge che ognuno di voi dovrebbe conoscere, che LA CONOSCENZA DI QUESTA LEGGE EVITEREBBE MOLTO SPESSO PARECCHIE REINCARNAZIONI INUTILI.

    Ma nel ciclo futuro, non soltanto gli abitanti di questo mondo avranno coscienza della realtà della reincarnazione, ma avranno inoltre coscienza di altri piani, di altri piani di altre sfere, dei piani dell’astrale. Quando parliamo di sfera, parliamo della terra e del suo astrale, ove continuate a evolvere. Quando avrete terminato completamente il vostro periplo terrestre, non dovrete più restare nell’astrale della terra, andrete su altre sfere che avranno il loro astrale corrispondente.

    E L’EVOLUZIONE CONTINUERÀ ALL’INFINITO, FINO A QUANDO SARETE DIVENTATI DEGLI ‘INFORMALI’, GLI INFORMALI CHE HANNO LA COSCIENZA TOTALE DI DIO, CHE FANNO PARTE DI DIO. Come abbiamo detto al nostro canale, essi sono Tutto, essi sono Uno. Possono essere individuali, possono essere tutti. Ma prima di aver potuto raggiungere Dio, bisogna che la depurazione sia totale poiché quando avete fatto la vostra discesa nei mondi inferiori vi siete caricati, vi siete appesantiti ; ma era necessario. Siete una parte del Padre e vi siete involuti per Amore, senza coscienza della materia, per meglio rendere conto al Padre di tutta la Sua Creazione, quando risalirete ».

    Come dirvelo… Vedo l’immagine ; è magnifica, ma non riesco a descriverla con le parole. Vedo questa discesa, questa sfera immensa, questa Potenza Divina, e migliaia di piccole particelle che discendono sempre più in basso verso sfere di incarnazione.

    « Alcune di queste particelle non dovranno mai incarnarsi sulla terra. Sono le gerarchie angeliche, ma voi, voi avete scelto il cammino più duro, il cammino che vi accrescerà ancora di più : l’incarnazione nella materia densa, nella prigione della carne. Non dimenticate che ognuno di voi, ognuna delle vostre parti divine, ha accettato, ha scelto. Anche se, per così dire, questo mondo vi sembra duro, ingiusto, l’avete totalmente e deliberatamente scelto…

    Cos’altro vi potremmo dire sull’incarnazione ? L’argomento è così vasto ! Lo chiuderemo momentaneamente questa sera con queste parole, queste ultime parole : prendete coscienza della molteplicità delle vite ; cercate di vivere questa vita al meglio affinché l’altra sia meno penosa ; CERCATE DI PRENDERE COSCIENZA CHE DOVETE VIVERE OGNI PROVA NELL’AMORE PER NON DOVERLA RIVIVERE IN QUESTA INCARNAZIONE O NELLA PROSSIMA. Cercate di prendere coscienza di tutte le Leggi Divine alle quali non vi potete sottrarre. Fate parte di un tutto, che ne abbiate coscienza o no ». …

    Un saluto a tutti gli amici di AG !!! !heart


    #34047

    deg
    Partecipante

    Ciao Win!
    Si tratta di un canalizzazione? Potresti precisare meglio di che si tratta?

    Interessantisimo comunque, un bel concentrato delle nostre tematiche preferite!
    Ci sono le dimensioni energetiche, i passaggi, qualche concetto di sacrificio ed espiazione che mi suonano meno bene, l'appartenenza al Tutto….. il messaggio è bello!
    Mancano gli ufo! !lol


    #34048

    windrunner
    Partecipante

    Ciao Deg !!!
    Si beccato al volo si tratta di una canalizzazione di queste entità che si fanno chiamare “Gli Esseri di Luce” (avranno nulla a che fare con quelli di Sharon ?!?!?)

    Ad ogni modo ho letto quel pezzo che fa parte di uno scritto ben più ampio che si può trovare qui:
    http://pagesperso-orange.fr/ciel-a-la-terre/It/ITA_reincarnation.htm

    Anche per me sono tematiche molto sentite ma credo che ve ne siate già accorti da un po… !!! :oD

    Mi piacerebbe capire meglio il concetto di reincarnazione… chissà magari in realtà la “reincarnazione” non è altro che un'ulteriore illusione che fa parte della materia mentre magari per la nostra anima non cambia nulla e viene visto solo come un naturale proseguo… chissà… !!!

    A presto !!! !heart


    #34049

    zret
    Partecipante

    Ciao Windrunner,

    in breve le cose dovrebbero stare così: la metempsicosi è il trasferimento di memorie, esperienze, vissuti etc. da una generazione all'altra, una sorta di eredità psichica generazionale.

    La trasmigrazione dell'anima significa che, dopo la morte, l'anima passa in un altro stato, in cui non esistono più lo spazio-tempo, come lo conosciamo.

    La reincarnazione significa che l'anima passa da un essere all'altro, come un liquido travasato in diversi recipienti. Questa dottrina, prevalentemente di origine spiritistica, trova qualche antecedente in Platone e Virgilio che, però, la intendevano in senso meno rozzo ed in maniera simbolica.

    Inutile ricordare che, se la materia in sé non esiste (Richard potrà spiegare perché) non hanno molto senso né la reincarnazione né la resurrezione della carne.

    Ciao!

    🙂


    #34046

    windrunner
    Partecipante

    Grazie infinite per la risposta Zret !!! Davvero molto interessante la riflessione sulla materia che se inesistente non avrebbe, giustamente, senso parlare di “reincarnazione”…
    Però mi pongo questa domanda… in realtà ho sempre pensato che la materia fosse “illusione” e quindi non che in un certo senso non esiste ma che non è esattamente quello che vediamo… in questo caso potrebbe avere senso parlare di reincarnazione oppure dato che materia è illusione tali lo sono tutte le cose inerenti ad essa?

    Inoltre attendo ora una risposta anche da Richard !!! 😉

    Grazie ancora !!! !heart


    #34050
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1218564162=Zret]
    Ciao Windrunner,

    in breve le cose dovrebbero stare così: la metempsicosi è il trasferimento di memorie, esperienze, vissuti etc. da una generazione all'altra, una sorta di eredità psichica generazionale.

    La trasmigrazione dell'anima significa che, dopo la morte, l'anima passa in un altro stato, in cui non esistono più lo spazio-tempo, come lo conosciamo.

    La reincarnazione significa che l'anima passa da un essere all'altro, come un liquido travasato in diversi recipienti. Questa dottrina, prevalentemente di origine spiritistica, trova qualche antecedente in Platone e Virgilio che, però, la intendevano in senso meno rozzo ed in maniera simbolica.

    Inutile ricordare che, se la materia in sé non esiste (Richard potrà spiegare perché) non hanno molto senso né la reincarnazione né la resurrezione della carne.

    Ciao!

    🙂

    [/quote1218564162]
    Da quanto ho capito e per quel poco che so, il discorso non è poi cosi semplice, prima di tutto ci dobbiamo vedere come parte di un Tutto che si “individualizza” per evolvere.

    Quello che non è corretto è l'idea della reincarnazione, come della precisa anima che passa in un corpo “materiale” in questa realta-dimensione , in un altro, in quanto lo Spirito da vita al corpo e l'Anima entra nello Spirito che la accoglie alla nascita e si manifesta nel corpo con i chackra (Questo insegnano i Veda se non erro)…ma non aggiungiamo carne al fuoco.

    In realtà, alla morte del corpo, l'Anima (che è tutto quello che è stato e sarà l'entità come diceva Cayce in trance) torna alla fonte dove fa altra esperienza diversa e poi quando è il momento se necessario torna in questa dimensione.
    L'Anima però non è sempre la stessa, ma può essere in parte quella di prima e in parte diversa, in parte può essersi mischiata ad un'altra entità-anima…perchè siamo parte del Tutto, è il Tutto che deve evolvere, dall'altra parte non esiste più l'illusione della divisione che abbiamo qua.

    Anche Wilcock ha precisato che cercando risposta alla domanda che si è posto in merito al suo essere o meno la reincarnazione di Cayce, la risposta che ha avuto a livello psichico tramite il canale a cui sa accedere, è che lui è ciò che più in questa dimensione spazio-temporale si avvicina a quello che era Cayce, in parole semplici lo è, ma non come si pensa comunemente.

    Non voglio che vi concentriate sul se sia o meno vero che lui è la reincarnazione di Cayce, ma su quella spiegazione della reincarnazione, che se non ho capito male è anche quella che dava Ighina, così per curiosita..
    Ovvero esiste un sistema diciamo, per cui ci si “reincarna” (per quanto la carne non sia “materiale” come i nostri sensi ci indicano) con una indole che ci porti a fare esperienze diverse da quelle fatte nella “vita precedente”.

    Zret, io sto cercando di capire queste cose dalle fonti che trovo migliori, ma preciso che non sono un esperto in questo, una cosa è sicura, la vita non finisce con la morte, nulla si crea e nulla si distrugge, tutto si trasforma.

    Poi per quanto riguarda Rol, lui parlava ( e sperimentava) il contatto con gli Spiriti e definiva lo Spirito umano come Intelligente, anche se tutto ha uno Spirito ed è fatto di Spirito, anche i sassi e i mattoni delle vostre case.

    Lo Spirito, mentre l'Anima andava alla Fonte, per Rol restava dove aveva espresso la sua Intelligenza in “vita” diciamo e rimane contattabile.


    #34045

    zret
    Partecipante

    Grazie a te, Windrunner e grazie a Richard per il contributo. Credo che la reincarnazione, come è comunemente intesa, sia errata, mentre penso che esistano dimensioni in cui l'individualità entra dopo la morte per spiritualizzarsi sempre più nell'Essere. Nulla si distrugge e tutto si crea: si pensi all'energia del punto zero. Certo, le mie solo solo opinioni, perché non ho risposte certe e potrei sbagliarmi.

    Ciao!

    🙂


    #34051
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum


    #34052
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #34053
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1339348355=Richard]

    [/quote1339348355]
    Forte…però che delusione, si fa per dire, la condizione in cui tu mori, ti si ripropone nella vita attuale in forma quasi uguale. Questo ancora non avevo mai letto. Mi riferisco allo nascere senza le dita, o con qualche segno evidente sulla testa… !amazed


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 36 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.