La sopravvivenza dell'Anima secondo UB

Home Forum SPIRITO La sopravvivenza dell'Anima secondo UB

Questo argomento contiene 81 risposte, ha 9 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Kame1 6 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 82 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #48395

    Kame1
    Bloccato

    UB è l'acronimo di The Book of Urantia conosciuto anche come la V Rivelazione Epocale.
    Con questo post vorrei fare un riassunto di come ci è stata rivelata da UB la sopravvivenza dell'Anima o dell'Individuo.
    Si parta però dall'apprendere termini come quelli scritti sotto, in modo da capire maggiormente la portata del messaggio:
    Anima http://www.urantia.org/it/il-libro-di-urantia/contenuto-del-libro?term=anima#search-jump-result-4
    Spirito (detto anche Aggiustatore di Pensiero) http://www.urantia.org/it/il-libro-di-urantia/fascicolo-107-origine-e-natura-degli-aggiustatori-di-pensiero?term=aggiustatore|pensiero#search-jump-result-0 http://www.urantia.org/it/il-libro-di-urantia/fascicolo-108-missione-e-ministero-degli-aggiustatori-di-pensiero?term=aggiustatore|pensiero#search-jump-result-0 http://www.urantia.org/it/il-libro-di-urantia/fascicolo-111-l-aggiustatore-e-l-anima?term=aggiustatore|pensiero#search-jump-result-0 http://www.urantia.org/it/il-libro-di-urantia/fascicolo-110-relazione-degli-aggiustatori-con-i-singoli-mortali?term=aggiustatore|pensiero#search-jump-result-0
    Mente (può essere letta nei link qui presenti di altri argomenti) http://www.urantia.org/it/il-libro-di-urantia/fascicolo-101-la-natura-reale-della-religione?term=mente#search-jump-result-0
    Coscienza (stesso discorso che per la Mente) http://www.urantia.org/it/il-libro-di-urantia/fascicolo-103-la-realta-dell-esperienza-religiosa?term=coscienza#search-jump-result-0
    Personalità http://www.urantia.org/it/il-libro-di-urantia/fascicolo-112-la-sopravvivenza-della-personalita?term=personalit%C3%A0#search-jump-result-0 http://www.urantia.org/it/il-libro-di-urantia/fascicolo-5-relazione-di-dio-con-l-individuo?term=personalit%C3%A0#search-jump-result-0
    La Vita Morontiale http://www.urantia.org/it/il-libro-di-urantia/fascicolo-48-la-vita-morontiale?term=vita|morontiale#search-jump-result-0

    Prima di iniziare questa trattazione, suggerisco di approfondire gli argomenti sopra riportati con tanto di link e termini evidenziati in giallo (dentro il link ovviamente).


    #48397

    Kame1
    Bloccato

    Nel frattempo provo a tracciare un piccolo percorso inerente al tema trattato.
    Secondo quanto scritto in UB esiste un progetto ben definito per ogni sistema vivente, sia dell'Universo Materiale che di quello Spirituale. Il fatto che noi, in possesso di una Mente cmq di natura spirituale non possiamo accedere a queste informazioni è presto detto, una mente inferiore non è capace di scorgere gli atti di una Mente Superiore, questo detto in semplici parole che però vengono approfondite nel Libro con molta profondità.
    Quindi, nulla sarebbe lasciato a quello che a molti di noi sembra “il Caso”. Ci sono Esseri Spirituali che non nascono ma vengono “evenutati” come per dire che loro non hanno un ininizio e una fine, ci sono Esseri che sono generati, quindi hanno un inizio ma non hanno una fine. Ci siamo infine noi, esseri finiti che abbiamo un inizio e potremmo avere una fine oppure non averla, questo dipende dalla Volontà personale. Siamo quindi in presenza di questa grande Verità, che o la si accetti o meno, fa parte di tale Rivelazione e come tale è un argomento basilare per poter gettare le fondamenta di quel discorso più ampio che tratta appunto la sopravvivenza dell'Anima o dell'uomo Finito.


    #48398

    Kame1
    Bloccato

    Inizio la trattazione e esorto chi interessato, in maniera seria e sensata a rivolgere domande e/o spigazioni, consapevole del fatto che nessuno ha una risposta decidiva e che nel contempo che provo ad illustrare questa temtica potrei scoprire, anche attraverso voi, nuovi aspetti che in precedenza non avevo consideato, come spesso mi accade.
    Quindi, se avete letto il link relativo all'Anima, avrete di certo capito che essa Anima è il risultato della presenza dello Spirito (qui chiamato Aggiustatore del Pensiero), un Elemento divino il quale attraverso il contatto con la Mente, catalizza l'elemento denominato Anima. L'Anima quindi è qualcosa che non esisteva alla nascita fisica dell'uomo ma che viene all'esistenza dopo, appunto tra l'unione di Spirito e Mente.


    #48399

    Kame1
    Bloccato

    Ricapitolando fino ad ora, l'uomo e la donna sono il frutto di due fattori, l'uno divino e l'altro evoluzionario. Il piano divino prevede (non solo sulla nostra Terra) che la vita fisica intelligente sia impiantata in tutti gli universi fisici attraverso una tecnica apposita. L'uomo quindi nasce con un corpo fisico come eredità dei genitori materiali ma è anche molto dippiù, infatti oltre al corpo l'uomo eredita elementi spirituali sotto forma di energia, energia mentale ed energia spirituale che gli derivano da genitori spirituali. L'uomo come creatura, ad oggi è per costituzione e per ordine di arrivo, l'ultima ma per destino non è ultima a nessuno, neppure agli esseri cosiddetti “eventuati” e quindi perfetti per natura. L'elemento caratteristico dell'uomo è appunto l'Anima, un elemento intermedio tra la Mente e lo Spirito e di natura “morontiale” e come tale destinata all'Eternità. In seguito vedremo come questo possa accadere.


    #48400

    Xeno
    Partecipante

    Seguendo io in prevalenza il sistema gurdjieffiano,trovo quanto scritto difficile per me da seguire.
    Molti concetti e termini discostano parecchio da quest'ultimo e mi creano confusione.
    Ma approfitto per domandare:

    [quote1331900748=Kame1]
    Ci siamo infine noi, esseri finiti che abbiamo un inizio e potremmo avere una fine oppure non averla, questo dipende dalla Volontà personale.
    [/quote1331900748]

    Cos'è questa Volonta?
    Cioè ai fini pratici uno che deve fare?


    #48401

    Kame1
    Bloccato

    Purtorppo ora non ho tempo per scrivere (sto partendo) ma brevemente direi che la Volontà dovrebbe essere direzionata vero il Bello, il Buono e il Vero, o Bellezza, Bontà e Verità, intesi in senso alto ovviamente. Chi invece per es. è orientato verso la materia e già è convinto che dopo la morte non ci sarà nulla, sta già in una situazione di non ritorno. Chi è orientato al male verso gli altri e verso se stesso è chiaro che non ha prospettiva per proseguire.


    #48402

    Xeno
    Partecipante

    [quote1331913507=Kame1]
    Purtorppo ora non ho tempo per scrivere (sto partendo) ma brevemente direi che la Volontà dovrebbe essere direzionata vero il Bello, il Buono e il Vero, o Bellezza, Bontà e Verità, intesi in senso alto ovviamente. Chi invece per es. è orientato verso la materia e già è convinto che dopo la morte non ci sarà nulla, sta già in una situazione di non ritorno. Chi è orientato al male verso gli altri e verso se stesso è chiaro che non ha prospettiva per proseguire.
    [/quote1331913507]

    Thanks Kame

    #bye


    #48403

    Rebel
    Partecipante

    [quote1331937816=Kame1]
    Purtorppo ora non ho tempo per scrivere (sto partendo) ma brevemente direi che la Volontà dovrebbe essere direzionata vero il Bello, il Buono e il Vero, o Bellezza, Bontà e Verità, intesi in senso alto ovviamente. Chi invece per es. è orientato verso la materia e già è convinto che dopo la morte non ci sarà nulla, sta già in una situazione di non ritorno. Chi è orientato al male verso gli altri e verso se stesso è chiaro che non ha prospettiva per proseguire.
    [/quote1331937816]

    Già a partire dal primo post, dove rimandi a delle letture che richiedono anni di studio, penso di non poter seguire questa discussione in modo appropriato, posso solo fare un piccolo paragone con il Ra-material e notare delle discordanze di fondo, è una questione di credere o non credere, di orientamento verso una disciplina filosofica o un'altra, a ciascuno sta discernere quello con cui ci sentiamo maggiormente sintonizzati.

    Nellla legge dell'UNO non è tanto importante il Bello, il Buono, il Vero, la Bellezza, La Verità, mentre la bontà intesa in un certo senso certamente si, e questo vale per la bontà rivolta verso il Se o verso il prossimo, che può procedere fino a una certa evoluzione animica in modo separato per poi inevitabilmente riunirsi (in sesta densità) solo nel senso dell'unità e della condivisione e del servizio al prossimo.

    Chi è orientato al male (servizio al Se) può procedere in quell'orientamento senza che nessuno possa violare il suo libero arbitrio o impedirlo (mi sembra di capire che questo contrasta con la filosofia di UB) semplicemente avrà l'occasione di convivere quella esperienza (dalla quarta in poi) con esseri orientati allo stesso modo, e quindi in battaglia continua con gli altri Se.

    Chi è orientato verso il bene (servizio al prossimo) procederà dopo questa esistenza di terza densità (che è prossima alla fine, secondo il Ra-material) nella quarta densita positiva, dove allo stesso modo non ci sarà nessuna violazione di libero arbitrio ma sarà una scelta animica evolutiva che permetterà la convivenza di soli esseri orientati positivamente.


    #48405

    Kame1
    Bloccato

    X Rebel:
    qui volevo trattare la sopravvienza secondo la V Rivelazione Epocale, il Ra Material lo lessi molto prima di UB e cmq anche se sembra in contrasto alla fine non lo è, ma per ora vorrei procedere con ordine, semmai in seguito farò un collegamento, cosa che già avevo iniziato in altro post.

    Vorrei addentrarmi nella tematica in oggetto:
    chi ha avuto modo di leggere i link che ho postato (che non richiedeono anni di studio ma qualche mezzora) si è reso conto cosa si intenda per Anima. L'Anima è quell'elemento che si forma in vita e che è uno degli elementi immateriali e potenzialmente immortali come la Personalità. Lo Spirito come ho già detto non corrisponde alla nostra persona (per ora) ma è il catalizzatore attraverso il quale si compie la trasformazione che da vita all'Anima. Vorrei fare un passo indietro e dire che ogni essere creato ha la possibilità di sbagliare, altrimenti non sarebbe completamente libero, quindi finché un essere non arriva al vertice di tutto il sistema, è sempre presente questa possibilità, essa consiste in un atteggiamento che va contro la Verità stessa o la Realtà. Ribadisco quindi che chi non è conforme con la Realtà, diviene prima o poi Irreale e come tale, esercitandosi nel Male, nella Falsità e in tutti gli atti che tendono a negare un Principio Primo, non solo diventano egoisti ed egocentrici ma negano e combattono con tutte le proprie forze il concetto Universale conosciuto come Prima Fonte ed a Lui tendono a sostituirsi. Tendono quindi a sostituirsi a Dio ed essere loro stessi, o procalmarsi, Dio di se stessi. Cioè, essere egoisti e pensare solo per se non sarebbe un problema, anzi in certi casi potrebbe portare al miglioramento personale o a cercare la perfezione. Quello che invece taglia fuori l'individuo nella corsa Universale verso la perfezione e la visione spirituale è proprio questo caratttere materialista. Non si tratta di altruismo o egoismo, qui si tratta di negare la Verità Prima ed anche se si fosse altruisti ll'evidenza rimarrebbe tale, potremmo essere super altruisti ma se in noi mancasse lo spirito della Verità, il quale ci porta a considerare appunto la Verità come Una, tutto sarebbe vano.


    #48404

    Kame1
    Bloccato

    Stavo dicendo che l'Anima è la nostra possibilità di passare dalla condizione momentanea di individui finiti a quella di individui immortali.
    Alla fine della nostra vita, secondo UB, ognuno ha già scelto se proseguire il suo viaggio o se terminarlo con la morte fisica. Brevemente, nel momento della morte, tutti i nostri elementi materiali si annullano, essi sono il corpo, la mente e la coscienza. Lo spirito ritorna al luogo da cui è venuto in attesa di un richiamo. La nostra Anima si addormenta e la nostra Personalità viene conservata da chi sa come fare. Ci sarà un momento di solito, collettivo, (chimato dispensazione) nel quale tutti morti in un determinato periodo (variabile da 2 mila anni in poi) si risveglieranno. Non tutti ma soltanto quelli dai quali la Verità è stata accolta, gli altri non saranno persi per sempre, anzi faranno parte di una coscienza collettiva chiamata con un termine (il Dio Supremo) la quale incorporerà qui sentimenti di quegli individui che hanno un motivo per continuare ad esistere. Come individui non proeseguiranno la loro “corsa” ma verranno incorporati in questa Realtà. E qui il discorso è molto simile a quanto viene asserito dal RA Material, di una collettività UNA.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 82 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.