la triade della destra

Home Forum L’AGORA la triade della destra

Questo argomento contiene 23 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da  paolodegregorio 8 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 24 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #133821

    paolodegregorio
    Partecipante

    – la triade della destra –
    di Paolo De Gregorio, 23 aprile 2010

    Ci sono 3 distinti partiti di destra oggi in Italia, di cui oggi si vede con più chiarezza la fisionomia, che sono al governo non per un fine comune, ma per tentare di esercitare una propria egemonia in perenne concorrenza tra loro.
    Finalmente i nodi sono venuti al pettine e non sarebbe difficile, se vivessimo in una democrazia matura, riconoscere che questi tre partiti di destra hanno strategie profondamente divergenti che spero di riassumere con chiarezza:

    -La Lega Nord. E’ una organizzazione eversiva che non si sente italiana, vuole la secessione di fatto con il federalismo fiscale, mette insieme poveri e ricchi, padroni e operai, protesta contro gli immigrati ma gli imprenditori leghisti sono quelli che ne hanno assunto la maggior parte, sono xenofobi e razzisti, ma gli schiavi gli servono. Sono cementati dal sogno di una Padania indipendente, ricca e autonoma.

    -Fini e gli ex di AN, quali rappresentanti di una destra nazionalista, legalitaria, costituzionale, europea, moderna. Non hanno nulla in comune con la Lega Nord e 15 anni di alleanza di governo non hanno fatto che acuire questa incompatibilità, soprattutto dopo la sciocchezza di Fini di sciogliere AN nel partito della libertà che si è rivelata una annessione.
    Infatti, tutti gli ex di AN in poco tempo, soprattutto quelli a cui è stato dato un po’ di potere, sono diventati berlusconiani e Fini è rimasto un generale senza truppe, che non viene nemmeno più consultato come cofondatore del PDL.
    Dentro il PDL non ha più futuro, le truppe minzolinate lo distruggeranno, ma lo spazio politico in Italia per una destra costituzionale, nazionalista, legalitaria, pulita c’è e deve essere occupato.

    -Berlusconi e il suo PDL sono un contenitore che raccatta di tutto, dalla Santanchè a Dini, dalla Mussolini alla figlia di Craxi, fino agli ex-democristiani ed agli ex-socialisti. Partito che assomiglia in modo impressionante alla vecchia DC, tenuto insieme, invece che dalle correnti,da un capo assoluto che ha il potere di annullare qualunque opposizione con l’asfissiante controllo di giornali, televisioni e di due reti RAI. Di democratico in questo partito non vi è nulla, e ha gettato alle ortiche ogni credibilità occupandosi per anni di promulgare leggi ad personam ad uso e consumo del solo Berlusconi.
    Nessuno dei miracoli promessi è stato fatto, è emerso solo il “berlusconismo” che finirà con il suo protagonista e lascerà solo macerie dopo la deflagrazione delle sue mille componenti.

    Se gli italiani di destra fossero onesti e lungimiranti dovrebbero premiare elettoralmente soltanto Fini, perché sia la Lega che il cesarismo del Cavaliere ci aprono un futuro denso di pericoli e di tensioni.
    Ma il popolo di “poeti, santi, navigatori…” oggi mi sembra un popolo di mafiosi, corruttori, inquinatori, falsi cristiani, adoratori del dio denaro, puttanieri, razzisti, che si rispecchia nel suo presidente del consiglio e lo rivoterà, su cui cala la paterna benedizione del Vaticano.
    Paolo De Gregorio


    #133823
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ciao, mi piace la tua analisi, è molto chiara è sintetica.
    Infatti la pdl è un calderone di marciume che pensa solo a poltrone e interessi personali. E si è visto bene, che dopo la scissione di AN gli ex amici di Fini sono diventati più leccaculi, scuaste il termine, ma quando ci vuole, ci vuole. Lo dicevo prima, anni fa che Fini doveva staccarsi prima dal pdl, aveva tanti sostenitori, non poteva andare mai d'accordo con bossi, ma poi prevalsa, come sempre l' ingordigia e ora il prezzo è molto pesante….
    Speriamo che abbia il coraggio di andare contro tutti, rimanendo nelle pagine di questa triste storia come un uomo comunque istituzionale….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #133824

    simbiosi
    Partecipante

    Invece a me pare la peggio analisi che abbia mai visto.

    Ora, sul PDL e ex AN, nn voglio dire nulla apparte il fatto che nella sinistra è tutto uguale, e se nn ve ne siete accorti mi fa pensare sta cosa.

    Per quanto riguarda la lega, la tua analisi è a dir poco strampalata, anzi comica.

    La lega ce l'ha con gli immigrati clandestini che vengono qui per delinquere. Quindi non è assolutamente razzista, altrimenti nn si spiegherebbe per esempio che in un posto c'è una donna sindaco leghista nera…

    Io sono del nord e come tanti qui ci piacerebbe veramente tanto essere separati dall'italia. Sapere di dover fare il mazzo ogni giorno per vedere quasi il 50% dei tuoi soldi finire a roma per poi essere letteralmente sperperati per tenere in piedi un'italia ke per metà ha l'acqua alla gola (sud) a me nn va.
    Cosa c'è di sbagliato nel cercare di responsabilizzare le regioni? Facile per quelle del sud buttare i soldi finkè ci sono le 4 regioni trainatrici italiane che pagano vero?? (veneto, emilia, lombardia, piemonte).

    Ma voi le cifre di come vengono usati i soldi regione x regione, quanti dipendenti pubblici ci sono x ogni regione ecc le avete mai lette?
    Credo proprio di no se fate sti ragionamenti…

    ps. avete visto i video dove ci sono i camorristi ke entrano in quei locali a napoli e spaccano tutto e sparano?
    Ecco, io NON VOGLIO far parte dello stesso stato di quella gente.


    #133822

    altair
    Partecipante

    [quote1272097143=simbiosi]
    Io sono del nord e come tanti qui ci piacerebbe veramente tanto essere separati dall'italia…………………………….. ps. avete visto i video dove ci sono i camorristi ke entrano in quei locali a napoli e spaccano tutto e sparano?
    Ecco, io NON VOGLIO far parte dello stesso stato di quella gente.
    [/quote1272097143]

    Al nord, invece, si vive in un eden dove regna la pace e la delinquenza non esiste. 😀


    #133825

    ezechiele
    Partecipante

    Il Losco vince sempre perche, a differenza dei suoi avversari ha 3 qualità che mancano al PD(-L) .. se fossero stati in grado di opporsi a lui l'avrebbero già fatto, le poche volte che ne hanno avuto l'oppportunità si sono dimenticati di votare … no more comments about it! la vera opposizione e' gianfranco!

    il losco:

    – ha un progetto (per nefando che sia)
    – ci crede
    – ha una strategia per attuarlo

    ….. una sola sorpresa in questi giorni, di quello che ai miei occhi era l'alias di CAPEZZONE LINGUALUNGA (a proposito, dove e' finito? … lo hanno mangiato per cena?) … ovvero… si, LUI…. ITALO BOCCHINO!!!!!!!!! ha alzato (dato la parvenza di voler alzare) la testa, col nome che porta non me lo sarei mai aspettato!

    ricordo ancora oggi quando incontrai il losco de visu, durante una campagna elettorale (sua ovviamente), nel lontano 94… e' molto potente e ha un'aura (a mio avviso negativa) molto irradiante…

    e' potente, determinato e vi assicuro molto carismatico… l'unica nostra speranza e' che si renda conto che davvero non e' immortale come millanta di essere e che decida di godersi gli ultimi anni di vita con figli e nipoti… anche se gente di “quella risma” (della generazione “ghe pensi mi” so tutto io” “faccio tutto io”) difficilmente, anche in vecchiaia, se non aiutata disinteressatamente (e sfido chiunque ad esserlo col mercificatore in persona)… vabbe..

    segue una foto del losco coi generali all'ultimo “congresso” (o casino che dir si voglia)

    EDIT: tengo a precisare che l'opera d'arte e' mia ! 🙂


    #133827

    simbiosi
    Partecipante

    [quote1272104084=altair]
    [quote1272097143=simbiosi]
    Io sono del nord e come tanti qui ci piacerebbe veramente tanto essere separati dall'italia…………………………….. ps. avete visto i video dove ci sono i camorristi ke entrano in quei locali a napoli e spaccano tutto e sparano?
    Ecco, io NON VOGLIO far parte dello stesso stato di quella gente.
    [/quote1272097143]

    Al nord, invece, si vive in un eden dove regna la pace e la delinquenza non esiste. 😀
    [/quote1272104084]

    Classica risposta da mediocre ke vuole nascondere la realtà dei fatti. (ma leggendo le firme di qualcuno in questo forum nn mi aspettavo altro).
    ah quindi secondo te al nord c'è la stessa mafia che c'è al sud? La mentalità della gente è la stessa?
    Mai detto ke al nord è un eden, ma sicuramente è meglio. Negarlo è da idioti.
    Oppure tu trovi normale quello ke fa la mafia…

    Trall'altro io nn sono ne x la lega, ne x il PDL ne x la sinistra o ke, ormai la politica era cosa che seguivo e in cui avevo fiducia quando avevo 15 anni, poi x fortuna ho capito ke è tutta una recita, un teatro.

    Se voi pensate ke il problema dell'italia è berlusconi e quando c'è su il vostro partito invece siete in pace con voi stessi e pensate ke ora va tutto bene, bhe nn avete veramente capito niente.
    Qualsiasi partito ci sia al governo, nn cambiera mai nulla, ma proprio nulla.
    E se mai un giorno andrà al potere qualcuno che vuole cambiare qualcosa, dovra subito scontrarsi con tutta quella parte di italiani che ha privilegi e che nn li vuole mollare, e quindi nn riusciranno ancora a fare niente.
    L'italia per me è malata, talmente tanto ke è terminale e irreversibile.
    Il problema dell'italia sono gli italiani, per lo stesso motivo ke il problema vero del mondo è la mentalità (coscenza) della gente.
    Scusate ma sembrate tanto dei tifosi di calcio che tifano per o contro qualcosa, ma di obiettività ne vedo molto poca…


    #133828

    ezechiele
    Partecipante

    caro Simbiosi mi sa che ti ci dovrai rassegnare….

    o fai le carteper diventare apolide, o emigri, altrimenti dovrai rassegnarti ad essere parte del popolo italiano che comprende anche noi terroni. con buona pace….. :kkk:

    fra l'altro il tuo nik e' un ossimoro :hehe:

    io invece volevo postare questo, e' la risposta di Altair che mi ha stimolato…

    Ci sono scene che rimangono impresse nella nostra memoria. Fini che si alza in piedi, allampanato, gridando di tutto verso Berlusconi è una di queste. Fini grida, ma quasi nessuno sente le sue parole. Solo chi è vicino a lui capisce ciò che dice. E' un oppositore muto, ma urlante attraverso lo schermo televisivo. Fini non è udibile, esattamente come tutti coloro che hanno denunciato lo sfascio dell'Italia in questi quindici anni. Lo psiconano ha il microfono, Fini no. Gli italiani no. La Storia recente d'Italia è tutta qui. Non importa quello che dici, ma a quanti lo dici, per quanto tempo lo dici e soprattutto devi impedire a chiunque altro di disporre di un microfono. Nessun traguardo diventa allora impossibile e ogni voce contraria diventa una voce nel deserto. Il microfono è l'arma, l'unica vera arma, di un impresentabile personaggio applaudito dai suoi servi. Spegnete il microfono e scomparirà come una scoreggia nello spazio cosmico.

    Beppe Grillo

    fonte
    http://beppegrillo.it/


    #133829

    ezechiele
    Partecipante

    oh Simbiosi!

    perche citi se poi ti rivolgi a tutti? quale e' il “nostro partito”???

    e che firme ti danno fastidio? per quale motivo? … la firma e' una cosa molto soggettiva, prova a mettere la tua invece di criticare quella degli altri se lo strumento ti stimola..

    pensa che credo in tanti (io sicuramente) condividono parte della tua ultima riflessione (in cui ti riferisci ai politici come espressione di un sistema)

    se fssi mno ggressiv e sprcssi qlk vcle in + x esprimere rgoment tnt importnt io sarei ancora piu lieto di continuare la discssn


    #133830

    simbiosi
    Partecipante

    [quote1272105367=ezechiele]
    caro Simbiosi mi sa che ti ci dovrai rassegnare….

    o fai le carteper diventare apolide, o emigri, altrimenti dovrai rassegnarti ad essere parte del popolo italiano che comprende anche noi terroni. con buona pace….. :kkk:

    fra l'altro il tuo nik e' un ossimoro :hehe:

    io invece volevo postare questo, e' la risposta di Altair che mi ha stimolato…

    Ci sono scene che rimangono impresse nella nostra memoria. Fini che si alza in piedi, allampanato, gridando di tutto verso Berlusconi è una di queste. Fini grida, ma quasi nessuno sente le sue parole. Solo chi è vicino a lui capisce ciò che dice. E' un oppositore muto, ma urlante attraverso lo schermo televisivo. Fini non è udibile, esattamente come tutti coloro che hanno denunciato lo sfascio dell'Italia in questi quindici anni. Lo psiconano ha il microfono, Fini no. Gli italiani no. La Storia recente d'Italia è tutta qui. Non importa quello che dici, ma a quanti lo dici, per quanto tempo lo dici e soprattutto devi impedire a chiunque altro di disporre di un microfono. Nessun traguardo diventa allora impossibile e ogni voce contraria diventa una voce nel deserto. Il microfono è l'arma, l'unica vera arma, di un impresentabile personaggio applaudito dai suoi servi. Spegnete il microfono e scomparirà come una scoreggia nello spazio cosmico.

    Beppe Grillo

    fonte
    http://beppegrillo.it/

    [/quote1272105367]

    Ma hai letto quello ke ho scritto? Ho mai scritto che ho qualcosa contro i terroni? NO!
    Io ce l'ho solo con le persone ke si comportano male, con gli altri ke siano del nord, del sud, neri gialli rossi blu nn ho nulla, anzi.
    Ho molto a che fare con persone del sud e come sempre piuttosto ke parlare obiettivamente dei problemi, vi è + facile uscire con le solite frasette…


    #133831

    Spiderman
    Partecipante

    [quote1272105488=simbiosi]

    Se voi pensate ke il problema dell'italia è berlusconi e quando c'è su il vostro partito invece siete in pace con voi stessi e pensate ke ora va tutto bene, bhe nn avete veramente capito niente.
    Qualsiasi partito ci sia al governo, nn cambiera mai nulla, ma proprio nulla.
    E se mai un giorno andrà al potere qualcuno che vuole cambiare qualcosa, dovra subito scontrarsi con tutta quella parte di italiani che ha privilegi e che nn li vuole mollare, e quindi nn riusciranno ancora a fare niente.
    L'italia per me è malata, talmente tanto ke è terminale e irreversibile.
    Il problema dell'italia sono gli italiani, per lo stesso motivo ke il problema vero del mondo è la mentalità (coscenza) della gente.

    [/quote1272105488]

    Concordo. Ognuno di noi ha le proprie responsabilità, puntare il dito contro il governo di turno è diventata oramai abitudine per allegerirsi la coscienza. Fanno schifo i politici così come fanno schifo tanti (troppi) abitanti di questo (meraviglioso) pianeta.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 24 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.