La vera storia della marijuana

Home Forum SALUTE La vera storia della marijuana

Questo argomento contiene 11 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da  marì 9 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 12 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #55148

    marì
    Bloccato

    Questo è il capitolo del film sul cancro (in preparazione) dedicato alla marijuana. (La voce narrante in italiano sarà sostituita da quella di un professionista).
    Massino Mazzucco

    (I parte)

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]dIAQSRxnLQI[/link]

    (II parte)

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]dlN7oOtCl8I[/link]

    fonte
    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3194


    #55149

    marì
    Bloccato

    Usa,ok Obama a marijuana per scopi medici in Stati dove è legale
    lunedì 19 ottobre 2009 19:43

    WASHINGTON (Reuters) – L'amministrazione Obama ha detto ai procuratori federali di non perseguire più i pazienti che fanno uso di marijuana per scopi farmacologici negli Stati in cui è stata legalizzata, purché rispettino le leggi statali e federali.

    Il dipartimento della Giustizia ha emanato oggi le linee guida in un cambio di rotta politica che riflette gli orientamenti del presidente Barack Obama.

    L'amministrazione Bush aveva detto che avrebbe fatto rispettare la legge federale contro la marijuana, con precedenza su quella statale.

    Lo scorso anno in campagna elettorale, Obama aveva promesso che avrebbe fermato le azioni federali contro le strutture mediche che dispensano marijuana e che operano legalmente ai sensi delle leggi statali.

    http://it.reuters.com/article/entertainmentNews/idITMIE59I0PH20091019

    :bravo: della serie: Quando ce vo, ce vo :ok!:


    #55150
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [color=#6666ff]Facebook, no alla marijuana e insorge il popolo del web[/color]

    http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/08/26/news/facebook_marijuana-6507243/?ref=HREC2-10


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #55151
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    Da Soros un milione di dollari per la legalizzazione della marijuana :ummmmm:

    La legge sarà votata il 2 novembre dai californiani

    George Soros ha versato un milione di dollari a favore della campagna per la legalizzazione della marijuana in California, a una settimana dal voto. Già nel 1996, il finanziere miliardario era stato uno dei principali sostenitori della misura che ha reso la California il primo stato a legalizzare la marijuana per usi terapeutici.

    La donazione di Soros arriva all'indomani del lancio del primo spot televisivo a favore della Proposition 19, la legge che depenalizzerebbe il possesso di marijuana entro certe quantità, sotto il controllo dei governi locali, che a quel punto sarebbero liberi di tassarla. Martedì, Soros aveva preannunciato il suo sostegno alla Proposition 19 dalle colonne del Wall Street Journal. «Controllare e tassare la marijuana potrebbe far risparmiare ai contribuenti milioni di dollari», ma anche favorire una riduzione della «delinquenza, della violenza e della corruzione legate al mercato della droga», ha scritto.

    😕

    … che genio … :hihi:


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #55152

    Anonimo

    [quote1288266519=brig.zero]
    George Soros ha versato un milione di dollari a favore della campagna per la legalizzazione della marijuana in California,

    [/quote1288266519]
    Tutte le droghe dovrebbero essere legalizzate, perché ognuno ha il diritto alla scelta. Tuttavia consiglio il non uso di nessuna droga perché l'Essere umano risvegliato non ha “bisogno di migliorarsi”, essendo già perfetto, anzi pensare di non esserlo lo rende limitato dunque imperfetto in quanto rassegnato. Da non confondere poi la loro importanza in medicina.


    #55153
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Nel nostro organismo c’e’ una sorta di ‘marijuana naturale’ che, stimolata nel modo giusto, puo’ aprire la strada a un farmaco contro l’incontinenza. Lo hanno scoperto i ricercatori del Istituto di ricerca per l’urologia (URI) del San Raffaele di Milano, dimostrando che manipolando un particolare enzima capace di metabolizzare i cannabinoidi naturali dell’organismo si ottiene un importante effetto anti-incontinenza.
    http://www.giornalettismo.com/archives/158681/il-tuo-corpo-produce-marijuana-naturale/


    #55154
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.aduc.it/articolo/cannabis+terapeutica+governo+renda+subito_19987.php
    L'attuale crisi economica ha reso l' Italia un paese “economicamente vulnerabile”, ciò è accaduto a causa dell'incapacità politica di comprendere, anticipare ed agire in maniera attiva ed efficace per ridurre l' impatto della crisi economica che sta colpendo, più che altri paesi europei, l' Italia.
    Sono passate “due” repubbliche e il risultato è stato il commissariamento della nostra nazione. In questo periodo, la stessa “ignoranza”, intesa come mancanza di conoscenze e competenze per affrontare una crisi prevedibile e prevista, ha portato all'approvazione in sordina, a soli scopi propagandistici, del decreto Fini-Giovanardi per contrastare la diffusione di sostanze stupefacenti, nullificando un referendum popolare contro la quantificazione minima di sostanze stupefacenti detenibili.
    Se il falso in bilancio è stato depenalizzato (la sanzione per questo illecito può essere l' arresto fino a 2 anni), se lo stupro, con una recente sentenza, può prevedere pene diverse dal carcere, se l' associazione per delinquere può essere punita con 10 anni di carcere, la coltivazione di una pianta di cannabis, per scopo terapeutico, in Italia, può essere punita con 6 fino a 20 anni di carcere.
    Questo governo, che può contare su un largo consenso popolare e che ha la possibilità di spiegare le motivazioni delle proprie iniziative, ha una grossa opportunità: quella di rendere la coltivazione di cannabis, per uso terapeutico, più semplice.
    L' attuale legislazione italiana permette la coltivazione di cannabis sotto autorizzazione ministeriale. L' art. 17 del Testo Unico sugli Stupefacenti prevede infatti l' autorizzazione del ministero della sanità per “chiunque intenda coltivare, produrre, fabbricare impiegare, importare, esportare, ricevere per transito, commerciare a qualsiasi titolo o comunque detenere per il commercio sostanze stupefacenti o psicotrope “…

    http://www.statoquotidiano.it/20/01/2012/la-storia-di-andrea-trisciuoglio-malato-di-sclerosi-con-la-cannabis-sto-bene-e-dico-si-al-dat/67115/
    Andrea, malato di sclerosi. “Con la cannabis sto bene. E dico sì al Dat”
    Foggia – “IL MIO CORPO ha un solo proprietario: me stesso”. Andrea Trisciuoglio è un combattente. La sua lotta va avanti da anni. Da un lato, contro la sclerosi multipla, contro le sue ricadute, contro i dolori lancinanti che ne impediscono i movimenti. Dall’altro per la realizzazione di tutta una serie di “conquiste di civiltà” utili per rendere la malattia meno dolorosa.

    http://www.federazionedellasinistra.com/federazione/?p=1594
    La Puglia autorizza la cannabis terapeutica

    http://www.corriere.it/cronache/10_luglio_05/malato-sla-cure_753ffec6-8803-11df-adfd-00144f02aabe.shtml
    Farmaci a base di marijuana. Malato di sclerosi multipla denunciato per spaccio
    Un 32enne: «Perquisita la mia casa e sequestrate le medicine che mi permettono di muovermi meglio»
    05 luglio 2010


    #55155
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Sì ai campi di cannabis, ricetta anticrisi spagnola
    In un paesino di 900 abitanti il 56% vota l'ok alla proposta
    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2012/04/11/visualizza_new.html_183650287.html


    #55156
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum
    #55157

    xxo
    Partecipante

    C'è confusione tra canapa, cannabis e marijuana.

    Parliamo sempre e solo della pianta di canapa. Essa raggruppa diverse specie, le piu' conosciute sono sativa e indica. Tali specie sono simili, si differenziano solamente dal luogo in cui vengono coltivate. Con il passare dei secoli e dei millenni sono nate lievi differenze, delle quali purtroppo la più comunemente conosciuta e' la presenza della resina e del THC.

    Il THC e' la modalità attraverso la quale la pianta di canapa si protegge. La indica ne sviluppa di più perché da millenni e' coltivata in loghi caldi. La sativa ne sviluppa meno in quanto coltivata in luoghi con clima mite.

    In tutto il mondo da alcuni anni e' consentito coltivare la canapa. In Italia la si può coltivare a patto che il THC sia inferiore allo 0,2%. La sativa solitamente non ne sviluppa di più.

    Non si coltiva la canapa (cannabis o marijuana che dir si voglia) per la droga. Si coltiva per bio edilizia, per finalità tessili, per lo sviluppo della biomassa, per la cellulosa e per molti altri utilizzi. La canapa e' l'unica pianta che per composizione, tempi di crescita e quantità di biomassa sviluppata può sostituire il petrolio. Ford nel '30 aveva fatto una macchina interamente in canapa alimentata a metanolo di canapa.

    Parlare di canapa in termini di droga e' disinformazione. Da parte dei governi e' a protezione del petrolio, da parte dell'uomo e' a protezione della propria ignoranza.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 12 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.