Lampadine a basso consumo: contengono mercurio e sono cancerogene a breve distanza

Home Forum SALUTE Lampadine a basso consumo: contengono mercurio e sono cancerogene a breve distanza

Questo argomento contiene 35 risposte, ha 9 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 8 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 36 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #59109
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ragazzi ho seguito una discussione sul forum polacco su questo affare losco e come sempre a scapito della nostra salute…
    ci sono degli studi fatti dagli scienziati indipendenti, ma per la traduzione mi ci vorrebbe un mese…
    intanto ho trovato questo in italiano:

    Le lampadine a basso sono probabilmente più dannose per la salute umana di quanto non siano benefiche per l’ambiente . A rilanciare l’allarme anche Euronews del 16 settembre 2009.

    Emergono vari dati e studi che le incriminano di danno ambientale a causa del contenuto di mercurio, ma anche danni da inquinamento elettromagnetico corresponsabile nell’insorgenza di tumori, oltre che di patologie quali mal di testa, elettrosensitività, scarsa concentrazione,squilibri ormonali e distrurbi del sonno, fino all’epilessia nei soggetti predisposti.

    Da diversi anni si denunciava il pericolo costituito dal contenuto di mercurio he nelle lampade a basso consumo si aggira sui 5 milligrammi. Il mercurio, recentemente bandito dai termometri, è un elemento che se ingerito produce serissimi danni al sistema nervoso, ma il prevedibilissimo smaltimento non corretto lo porterà nella catena alimentare tant’è che da tempo è presente nei pesci degli oceani che noi mangiamo, e più sono grandi più ne hanno accumulato.

    La Commissione ha dimenticato di ordinar che queste lampade vengano assolutamente smaltite nei rifiuti speciali, non con la normale spazzatura, perché il mercurio contenuto è devastante per la salute, ritornerà in circolo a grande vantaggio concreto dell’industria del farmaco.

    Emergono però altre evidenze scientiche, come per i cellulari queste lampadine sono delle piccole bombe ambientali che minacciano seriamente la nostra salute. Emettono dei campi elettromagnetici che alla distanza di circa 1 metro possono favorire l’insorgenza di cancro, proprio dove solitamente viene impiegata come sopra la tavola della cucina oppure sui comodini della camera. Quindi da vietare l’uso in queste situazioni, ma specialmente in presenza di donne in gravidanza e bambini come per ogni fonte di inquinamento elettromagnetico. Per alcuni l’effetto elettromagnetico può trasmettersi anche attraverso l’impianto elettrico a causa anche del trasformatore incorporato, cooperando in questo ai mille apparecchi dotati di trasformatore come computer, televisore, lampade alogene, caricabatterie, Wi-FI ecc.

    Ma non bastasse la luce delle lampade a basso consumo,essendo “filtrata” e innaturale, oltre all’insorgenza di mal di testa e difficoltà di concentrazione tanto da sconsigliarne l’uso negli uffici, sfaserebbe la produzione di melatonina che regola il sonno andando ad intaccare l’equilibrio ormonale e quindi la salute, tanto da sconsigliarne l’uno nelle case.

    La commissione europea le ha imposte per legge, mandando fuori produzione quelle ad incandescenza entro il 2012, che tuttavia effetti collaterali non ne hanno mai mostrati.

    Si è detto che farebbero risparmiare un sacco di soldi di energia, riducendo il consumo di carburanti fossili salvando il clima, ma sono lampade molto costose da acquistare, e poi siamo sicuri che non spenderemo molto di più per le cure mediche e per l’energia consumata per curare le malattie? Io oggi le ho tolte dal tavolo di lavoro e della cucina, passerò direttamente al LED. Che dovessero amortizzare una tecnologia fallimentare ?

    http://codenamejumper.wordpress.com/2009/09/07/lampadine-a-basso-consumo/

    http://www.wikio.it/article/125262582

    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/base/grubrica.asp?ID_blog=186&ID_articolo=851&ID_sezione=378&sezione=

    http://www.luigiboschi.it/?q=node/24420

    http://www.aamterranuova.it/article3502.htm

    Loris Palmerini

    http://www.stampalibera.com/?p=5744


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #59110
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1286350230=farfalla5]
    Ragazzi ho seguito una discussione sul forum polacco su questo affare losco e come sempre a scapito della nostra salute…
    ci sono degli studi fatti dagli scienziati indipendenti, ma per la traduzione mi ci vorrebbe un mese…
    intanto ho trovato questo in italiano:

    Le lampadine a basso sono probabilmente più dannose per la salute umana di quanto non siano benefiche per l’ambiente . A rilanciare l’allarme anche Euronews del 16 settembre 2009.

    Emergono vari dati e studi che le incriminano di danno ambientale a causa del contenuto di mercurio, ma anche danni da inquinamento elettromagnetico corresponsabile nell’insorgenza di tumori, oltre che di patologie quali mal di testa, elettrosensitività, scarsa concentrazione,squilibri ormonali e distrurbi del sonno, fino all’epilessia nei soggetti predisposti.

    Da diversi anni si denunciava il pericolo costituito dal contenuto di mercurio he nelle lampade a basso consumo si aggira sui 5 milligrammi. Il mercurio, recentemente bandito dai termometri, è un elemento che se ingerito produce serissimi danni al sistema nervoso, ma il prevedibilissimo smaltimento non corretto lo porterà nella catena alimentare tant’è che da tempo è presente nei pesci degli oceani che noi mangiamo, e più sono grandi più ne hanno accumulato.

    La Commissione ha dimenticato di ordinar che queste lampade vengano assolutamente smaltite nei rifiuti speciali, non con la normale spazzatura, perché il mercurio contenuto è devastante per la salute, ritornerà in circolo a grande vantaggio concreto dell’industria del farmaco.

    Emergono però altre evidenze scientiche, come per i cellulari queste lampadine sono delle piccole bombe ambientali che minacciano seriamente la nostra salute. Emettono dei campi elettromagnetici che alla distanza di circa 1 metro possono favorire l’insorgenza di cancro, proprio dove solitamente viene impiegata come sopra la tavola della cucina oppure sui comodini della camera. Quindi da vietare l’uso in queste situazioni, ma specialmente in presenza di donne in gravidanza e bambini come per ogni fonte di inquinamento elettromagnetico. Per alcuni l’effetto elettromagnetico può trasmettersi anche attraverso l’impianto elettrico a causa anche del trasformatore incorporato, cooperando in questo ai mille apparecchi dotati di trasformatore come computer, televisore, lampade alogene, caricabatterie, Wi-FI ecc.

    Ma non bastasse la luce delle lampade a basso consumo,essendo “filtrata” e innaturale, oltre all’insorgenza di mal di testa e difficoltà di concentrazione tanto da sconsigliarne l’uso negli uffici, sfaserebbe la produzione di melatonina che regola il sonno andando ad intaccare l’equilibrio ormonale e quindi la salute, tanto da sconsigliarne l’uno nelle case.

    La commissione europea le ha imposte per legge, mandando fuori produzione quelle ad incandescenza entro il 2012, che tuttavia effetti collaterali non ne hanno mai mostrati.

    Si è detto che farebbero risparmiare un sacco di soldi di energia, riducendo il consumo di carburanti fossili salvando il clima, ma sono lampade molto costose da acquistare, e poi siamo sicuri che non spenderemo molto di più per le cure mediche e per l’energia consumata per curare le malattie? Io oggi le ho tolte dal tavolo di lavoro e della cucina, passerò direttamente al LED. Che dovessero amortizzare una tecnologia fallimentare ?

    http://codenamejumper.wordpress.com/2009/09/07/lampadine-a-basso-consumo/

    http://www.wikio.it/article/125262582

    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/base/grubrica.asp?ID_blog=186&ID_articolo=851&ID_sezione=378&sezione=

    http://www.luigiboschi.it/?q=node/24420

    http://www.aamterranuova.it/article3502.htm

    Loris Palmerini

    http://www.stampalibera.com/?p=5744
    [/quote1286350230]

    interessante … :yesss:


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #59111
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    bisogna indagare meglio
    questa ad esempio mi puzza
    sul mercurio sono d'accordo, ma il pericolo degli uv mi puzza
    “Radiazioni-UV

    Le LFC senza il doppio guscio protettivo (ed anche alcuni tipi di lampade alogene) emettono radiazioni UV-B e tracce di UV-C. E' ben noto che questo tipo di radiazioni sono dannose per la pelle (i.e. tumore della pelle) e per gli occhi (i.e. cataratta). Diversi studi, infatti, dimostrano che le lampade fluorescenti aumentano il rischio di contrarre tumori della pelle (6).”

    Leggiamo qua
    http://www.bag.admin.ch/themen/strahlung/00053/00673/02326/index.html?lang=it#sprungmarke2_18

    “Mercurio
    Le lampadine a basso consumo contengono generalmente solo una quantità molto esigua di mercurio, inferiore a 5 milligrammi. Il mercurio è chiuso ermeticamente nel tubo fluorescente, ma può liberarsi in caso di rottura del vetro. In tal caso esso può influire, per un breve momento, sull'aria all'interno del locale. Considerate le ridotte quantità di cui è questione, ciò non costituisce un pericolo per la salute.
    Se la lampadina si rompe, raccomandiamo di smaltire i pezzi rotti come descritto in precedenza e di aerare il locale. Non vi è alcun rischio di contaminazione da mercurio a lungo termine nell'aria del locale, poiché la quantità di metallo che fuoriesce è esigua.
    Le lampadine a basso consumo non devono essere gettate nella spazzatura domestica, poiché contengono mercurio e altri elementi che hanno un impatto sull'ambiente.”
    http://www.bag.admin.ch/themen/strahlung/00053/00673/02326/index.html?lang=it#sprungmarke2_18

    e qua
    http://www.fabiomarchesi.com/__la_luce_che_cura.html
    http://www.fabiomarchesi.com/lucepag59.pdf
    http://books.google.it/books?id=FwsHNiXUpcYC&pg=PA210&lpg=PA210&dq=lampade+spettro+completo+fabio+marchesi&source=bl&ots=7NsA2IkUwR&sig=_S6CkXCUTQXfpqJx-bI_Co1uezA&hl=it&ei=hUmsTJTzO4LJswbl3cy1BA&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=2&ved=0CBgQ6AEwAQ#v=onepage&q&f=false

    http://www.biodream.com/files/sorgenti_di_luce_l4j_ad_ampio_spettro_e_uv-10.pdf

    http://www.bioblog.it/2008/10/16/lampade-fluorescenti-pericolose-per-la-salute/20084646
    http://www.saluteme.it/documenti/236-lampadine-fluorescenti-pericolose.html

    però forse dovevamo iniziare ad usare queste
    http://www.osram.it/osram_it/Consumer/Iluminazione_generale/Lampade_LED/index.html

    ————-
    “Le vecchie lampade fluorescenti contengono mercurio che è estremamente inquinante e molti componenti che possono essere riciclati. Dopo l'uso devono essere smaltite in maniera differenziata tra i materiali RAEE e non con il vetro. Per questo vanno obbligatoriamente consegnate al rivenditore o all'apposito centro di riciclaggio spesso presso le discariche comunali. Inoltre, c'è chi sostiene che le Lampade Fluorescenti Compatte arrechino fastidio e danni a persone con problemi di fotosensibilita (elettrosensitività, autismo, epilessia, emicrania), e emettano radiazioni potenzialmente pericolose di UV-B e tracce di UV-C (lampade senza il doppio guscio protettivo ed anche alcuni tipi di lampade alogene) [1]

    La Direttiva 2002/95/CE vietava nell'UE a partire dal luglio 2006 di commercializzare apparecchiature elettriche ed elettroniche contenenti sostanze tossiche quali piombo, mercurio, cadmio, cromo esavalente, bifenili polibromurati (PBB) o etere di difenile polibromurato (PBDE). La Direttiva esentava da tale obbligo la vendita di lampade fluorescenti compatte per un quantitativo massimo di mercurio pari a 5 mg per lampada, dato che il mercurio era un elemento necessario per il funzionamento di queste lampade. Tale esenzione non è stata riesaminata in seguito alla comparsa in commercio di lampade fluorescenti completamente prive di vapori di mercurio.”
    http://it.wikipedia.org/wiki/Lampada_fluorescente


    #59112
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Come la luce influenza le emozioni

    Lo spettro della luce ambientale non influisce sull'umore solo a lungo termine, attraverso l'alterazione dei cicli circadiani, ma ha anche un effetto immediato sulla percezione delle emozioni
    http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Come_la_luce_influenza_le_emozioni/1345318


    #59113

    sephir
    Partecipante

    Io da un'annetto circa le ho eliminate con molto piacere farfalla, non solo
    avevo letto su terra nuova e su internet di questi effetti, ma la mia compagna
    ha iniziato ad avere fortissimi fastidi agli occhi, con mal di testa e alterazioni della vista dopo costanti esposizioni a questo tipo di luce fluorescente davvero fastidioso e irritante!
    é una luce terribile a mio avviso!

    Ovviamente qualcuno chiederà prove scientifiche in doppio cieco, ma da quando
    abbiamo messo almeno quelle alogene gli occhi si sono ripresi.
    é certo che vale per persone già sensibili.

    Oltretutto come per tutti i beni del mondo, che l'uomo pensa di scoprire dal nulla,
    mi irrita da morire tutto il giro ipocrita di ricatti economici… “spendi di meno prendi questa!”

    Ma perchè devo spendere per la luce (e l'acqua, e il gas…e l'aria)? Quanto costerà in realtà ai nostri produttori di luce elettrica il passaggio complessivo di energia e la sua creazione? E quei costi rispondono a reali esigenze o a convenienze di mercato/di persone? Non possiamo produrci noi la nostra sana energia da utilizzare! Basta!
    Che le reali fonti alternative arrivino presto!


    #59114
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1288434454=sephir]
    Io da un'annetto circa le ho eliminate con molto piacere farfalla, non solo
    avevo letto su terra nuova e su internet di questi effetti, ma la mia compagna
    ha iniziato ad avere fortissimi fastidi agli occhi, con mal di testa e alterazioni della vista dopo costanti esposizioni a questo tipo di luce fluorescente davvero fastidioso e irritante!
    é una luce terribile a mio avviso!

    Ovviamente qualcuno chiederà prove scientifiche in doppio cieco, ma da quando
    abbiamo messo almeno quelle alogene gli occhi si sono ripresi.
    é certo che vale per persone già sensibili.

    Oltretutto come per tutti i beni del mondo, che l'uomo pensa di scoprire dal nulla,
    mi irrita da morire tutto il giro ipocrita di ricatti economici… “spendi di meno prendi questa!”

    Ma perchè devo spendere per la luce (e l'acqua, e il gas…e l'aria)? Quanto costerà in realtà ai nostri produttori di luce elettrica il passaggio complessivo di energia e la sua creazione? E quei costi rispondono a reali esigenze o a convenienze di mercato/di persone? Non possiamo produrci noi la nostra sana energia da utilizzare! Basta!
    Che le reali fonti alternative arrivino presto!

    [/quote1288434454]
    Sephir, ma allora che luci usare…
    non ci sono più andata a leggere sul forum polacco, so che c'è una ricercatrice che porta delle prove scientifiche sull' argomento. Devo approfondire…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #59115
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    UVB ed UVA? Vi consiglio questo libro, che ho comperato alcuni mesi fa:

    La luce che cura

    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #59116
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    non so a me puzza di allarmismo per altri fini di mercato..soprattutto la questione luce-cancro


    #59117
    Quantico
    Quantico
    Partecipante

    Ma se il nostro mondo fosse simile a questo qui:

    http://www.astrobio.net/images/galleryimages_images/Gallery_Image_6518.jpg

    altro che risparmio energetico, ci pensate?
    bioluminescenza disponibile per tutti come già del resto accade nelle profondità dei nostri oceani:

    http://img.over-blog.com/300×150/2/66/30/82/Midwater-jelly-colo-5.jpg
    http://squid.tepapa.govt.nz/images/gallery/the-deep/article-03/image-05.jpg


    #59118
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    .. e anche molto suggestivo 🙂
    Nel disegno ho notato anche il ponte naturale … sarebbe bello se almeno per i camminamenti pedonali si arrivasse ad un “giardinaggio funzionale” :VV:
    … qualcuno saprebbe dirmi se esiste un significato nell'essere fortemente attratti dalla luce bluette ?
    Scusate la domanda :hihi: … ma me lo sono sempre chiesta.

    editato da pasgal: ho eliminato il quote che includeva immagini troppo larghe, inserite da Quantico


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 36 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.