L'Antichità e le Stelle

Home Forum L’AGORA L'Antichità e le Stelle

Questo argomento contiene 21 risposte, ha 9 partecipanti, ed è stato aggiornato da giusparsifal giusparsifal 9 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 22 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #111727
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Salve, io non so se ci sono state dimostrazioni o sono solo supposizioni, ma mi sono spesso chiesto come le popolazioni antiche abbiamo potuto mappare il cielo in maniera molto precisa, fossero a conoscenza di tante cose (precessioni, eclissi, costellazioni ecc.).
    Le conoscenze sono molto antiche e risalgono, in qualche caso, anche alla tradizione orale.
    Cioè io non riesco ad immaginarmi qualche gruppetto di uomini che vede le stelle e se le tiene a mente, magari passano centinaia di anni prima che una cometa ripassi e loro lo sanno e così via.
    Cioè non so se rendo l'idea, a volte dei movimenti celesti richiedono millenni, come si “accorgevano” che ciò stava avvenendo?
    C'è mai stato uno studio del genere?
    Eppure sappiamo la competenza di tutti i popoli in questo, con alcuni “picchi” (vedi Maya, Ebrei) notevoli.
    Possibile non ci sia stato un “aiutino”?


    #111728

    sovni
    Bloccato

    ciao.
    io ho sempre pensato che l'uomo (comune) conosca solo alcuni frammenti della sua vita passata sul pianeta.
    Credo fermamente che l'uomo abbia raggiunto livelli di evoluzione tecnologica (in perfetta simbiosi con la natura) nettamente superiori rispetto all'evoluzione tecnologica (non naturale) dell'uomo contemporaneo.
    Poi non so quale tragedia (naturale o indotta) abbia cancellato tutto (o quasi) installando cosi il mistero di cosa realmente aveva scoperto l'uomo sulla terra.
    chi a conoscenza di questo mistero sulle passate civiltà , ora presumo sia a governare il mondo odierno..innaturale.


    #111729
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1225272569=giusparsifal]
    Salve, io non so se ci sono state dimostrazioni o sono solo supposizioni, ma mi sono spesso chiesto come le popolazioni antiche abbiamo potuto mappare il cielo in maniera molto precisa, fossero a conoscenza di tante cose (precessioni, eclissi, costellazioni ecc.).
    Le conoscenze sono molto antiche e risalgono, in qualche caso, anche alla tradizione orale.
    Cioè io non riesco ad immaginarmi qualche gruppetto di uomini che vede le stelle e se le tiene a mente, magari passano centinaia di anni prima che una cometa ripassi e loro lo sanno e così via.
    Cioè non so se rendo l'idea, a volte dei movimenti celesti richiedono millenni, come si “accorgevano” che ciò stava avvenendo?
    C'è mai stato uno studio del genere?
    Eppure sappiamo la competenza di tutti i popoli in questo, con alcuni “picchi” (vedi Maya, Ebrei) notevoli.
    Possibile non ci sia stato un “aiutino”?
    [/quote1225272569]

    Già….una domanda che mi faccio da sempre….ed eccoci qui a indagare…è se fosse come era descritto sul articolo su Atlantide che i Sacerdoti (sopravvissuti), dopo il cataclisma, con la Conoscenza Universale abbino lasciato ai pochi (Egitto e Mesopotamia) in forma dei simboli….oppure oralmente….
    penso comunque che tutto avevano nella testa….come dice Novni e poi per qualche strano motivo abbiamo perso la possibilità di usufruire di computer cosmico…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #111730
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Credo che il nostro Dio, al di la che sia o no un extraterrestre, abbia sempre interagito con l'uomo e lo fa tuttora.

    Sicuramente molte conoscenze antiche derivano da questi contatti. Per me è una cosa certa.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #111732

    mudilas
    Partecipante

    possibile che ci sia stato un aiutino, anche sulle nozioni chimiche e sull'atomo ci sarebbe da ragionare…ma per fare un esempio banale, mio padre sa aggiustare tutto e così molti altri della sua generazione, sanno come arrangiarsi quando l'auto, la lavatrice, il forno, il camino, non va, o per i lavori di muratura, elettricità ed idraulica sanno come cavarsela, io pur avendo molte nozioni spirituali e tecnologiche, non ho proprio il tempo nè la voglia da dedicare…

    forse ci tengono impegnati per non mettere in pratica la teoria….


    #111733

    sovni
    Bloccato

    [quote1225289641=mudilas]
    possibile che ci sia stato un aiutino, ma per fare un esempio banale: mio padre sa aggiustare tutto e così molti altri della sua generazione, sanno come arrangiarsi quando l'auto, la lavatrice, il forno, il camino, non va, o per i lavori di muratura, elettricità ed idraulica sanno come cavarsela, io pur avendo molte nozioni spirituali
    [/quote1225289641]

    negli anni 60 avere un televisore era una grande conquista cosi come la lambretta o la 500.
    quando queste cose si rompevano si dovevano assolutamente riaggiustare.

    ora la nostra generazione è dell'usa e getta. il cervello si intorpidisce dalle troppe comodità.

    leonardo da vinci era un genio perchè non pensava ad altro che inventare, non aveva altre ditrazioni o comodità.

    è per questo quando ci dicono che noi utilizziamo solo una piccola percentuale del nostro cervello, significa che il frigorifero, la lavatrice, la macchina, il computer, la calcolatrice etc etc .sono una consuetidne per il nostro cervello ormai.

    ed è per questo che i bambini oggi nascono già portati ad usare telefonini , telecomandi già all'età di 6 mesi e non esagero…

    e sicoome l'evoluzione è una linea retta in ciclo (difficile da spiegare altrimenti) l'uomo del futuro sarà mezza macchina biologica e mezza meccanica.
    e l'uomo del futuro comune potrà costruirsi le cose da solo.

    e tornerà di nuovo a sviluppare quindi la parte del cervello che non utilizza adesso.

    diventermo macchine volanti e schermi pensanti.


    #111734

    windrunner
    Partecipante

    [quote1225290195=sovni]

    e sicoome l'evoluzione è una linea retta in ciclo (difficile da spiegare altrimenti) l'uomo del futuro sarà mezza macchina biologica e mezza meccanica.

    [/quote1225290195]

    Dissento e non voglio che il futuro sia così.

    E' stato dimostrato (non mi ricordo dove però, se qualcuno si ricorda dove era stato scritto) che l'evoluzione non segue una linea retta assolutamente ma fa alti e bassi. Quindi enormi incrementi e poi giù… per poi risalire. Questi ci sono stati nei “cambi” di genere umano che si sono affacciati sulla terra (quindi l'evoluzione Darwiniana scricchiola un po qui…).

    Se questo è il futuro che ti stai delineando… bhè… non vorrei essere nei tuoi panni … !!!

    Ciao ! 🙂


    #111736

    mudilas
    Partecipante

    è dovuto anche al paesaggio di formazione…per cui, cerchiamo di costruire la realtà che vogliamo.


    #111737

    sovni
    Bloccato

    [quote1225290514=windrunner2012]
    [quote1225290195=sovni]

    e sicoome l'evoluzione è una linea retta in ciclo (difficile da spiegare altrimenti) l'uomo del futuro sarà mezza macchina biologica e mezza meccanica.

    [/quote1225290195]

    Dissento e non voglio che il futuro sia così.

    E' stato dimostrato (non mi ricordo dove però, se qualcuno si ricorda dove era stato scritto) che l'evoluzione non segue una linea retta assolutamente ma fa alti e bassi. Quindi enormi incrementi e poi giù… per poi risalire. Questi ci sono stati nei “cambi” di genere umano che si sono affacciati sulla terra (quindi l'evoluzione Darwiniana scricchiola un po qui…).

    Se questo è il futuro che ti stai delineando… bhè… non vorrei essere nei tuoi panni … !!!

    Ciao ! 🙂
    [/quote1225290514]

    anche un uomo del passato dissentirebbe sulla nostra esistenza e di come siamo diventati.

    ma ci siamo, siamo il futuro dell'uomo che è passato, ma che ci è stato.

    io non delineo un mio futuro.

    ma il disegno è ampio questo non puoi negarlo.

    come non puoi negare che nessuno a questo mondo vuole stare nei panni di un altro nella stessa epoca.

    figurati uno del passato o del futuro.

    l'uomo sognava di volare e lo ha fatto.

    ma continua a sognare di volare….

    ti dice niente questo ?


    #111735

    Pyriel
    Bloccato

    …..

    Ciao Gius, domanda intelligente, penso che il dott. Daniel
    Jackson conosca già la risposta… stregoni amici di padroni.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 22 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.