L'Earth Day, il giorno della Terra

Home Forum PIANETA TERRA L'Earth Day, il giorno della Terra

Questo argomento contiene 12 risposte, ha 12 partecipanti, ed è stato aggiornato da  lila 9 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #82093

    lila
    Partecipante

    OGGI SI CELEBRA LA GIORNATA DELLA TERRA

    La giornata dedicata alla Terra – quella che chiamiamo madre perchè ci ha dato la vita – dovrebbe essere ogni giorno e il livello di attenzione verso il suo stato di salute dovrebbe essere costante. Invece, la giornata della Terra è solo una ed è oggi, in ricordo del 22 aprile 1970, quando 20 milioni di americani si mobilitarono per una dimostrazione a favore della tutela dell’ambiente. Trentanove anni dopo, 174 paesi del mondo continuano a celebrare l’Earth Day, la giornata della Terra, dedicata alla riflessione sullo stato di salute del pianeta e alla sensibilizzazione e all’informazione dei rispettivi cittadini.

    In Sicilia, a Siracusa, si aprono oggi danze e tavole rotonde per il G8 dell’Ambiente che vedrà presenti fino al 24 aprile i ministri dell’Ambiente dei paesi del G8 assieme a quelli di Cina, India, Brasile, Messico, Indonesia, Sudafrica, Australia, Repubblica di Corea, Egitto e gli organi della Comunità Europea, impegnati sul fronte “della lotta ai cambiamenti climatici e della conservazione della biodiversità”.

    Roma festeggia la giornata della Terra con il concerto gratuito organizzato da Nat Geo Music Live in Piazza del Popolo – come ci aveva anticipato Viviana – a partire dalle h.20.oo. Saliranno sul palco Ben Harper e i Relentless 7, i Subsonica, Nneka e Bibi Tanga & Le Professeur Inlassable. Sempre a Roma, durante il giorno, l’Associazione Marevivo e il Corpo Forestale dello Stato propongono presso lo Scalo do Pinedo una serie di attività di educazione ambientale aventi come tema conduttore l’Acqua, una delle risorse più preziose del Pianeta.

    Tra le altre iniziative, Clickblog segnala Earth Mosaic, un invito a scattare fotografie durante la giornata di oggi per comporre poi un mosaico on-line, per ricordare una giornata di vita passata sul pianeta Terra. Come ultima iniziativa segnalo quella della Disney, che oggi pubblica un Topolino completamente ecologico, dal contenuto alla carta. In più, promettono, una piccola parte delle emissioni di CO2 causate dalla produzione di Topolino, verrà compensata con la piantumazione di alberi. E voi, come pensate di trascorrere questa Giornata della Terra 2009?

    http://www.ecoblog.it/post/8156/earth-day-2009-tutte-le-iniziative-della-giornata-dedicata-alla-terra


    #82094

    Setep
    Partecipante

    :fri: Amo la Nostra Terra :kiss: :cor:


    #82095
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1240388998=Setep]
    :fri: Amo la Nostra Terra :kiss: :cor:
    [/quote1240388998]

    !heart anch'io !heart


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #82096

    Spiderman
    Partecipante

    E' fantastica la terra. :cor:


    #82097
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [youtube=560,340]zVu9eawb1QY :yesss:

    http://www.greenpeace.org/italy/campagne/clima4/earth-day


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #82098

    Spiderman
    Partecipante


    #82099

    patrizia.pr
    Partecipante

    Dal 1970 si celebra regolarmente questa occorrenza e se da un lato sono stati ottenuti risultati molto significativi, dall'altro l'umanità ha comunque proseguito incessantemente il suo cammino autolesionista.
    Oggi molte persone parteciperanno alle diverse celebrazioni che si svolgono in giro per il pianeta, ma domani?

    Domani riprenderemo a muoverci in automobile, a bere acqua in bottiglie di plastica, a consumare foreste primarie per espletare
    le nostre funzioni fisiologiche, ad ingurgitare cibi sempre più sciapi, ma sempre più ricchi di ormoni, mercurio, dolore e sofferenza.

    E allora, se vogliamo veramente celebrare la giornata della terra, dovremmo forse cominciare dalle piccole cose.

    Ognuno di noi potrebbe utilizzare questa giornata per compiere una scelta piccola, forse simbolica, ma definitiva.

    Si potrebbe decidere di non utilizzare più le buste di plastica.

    Si potrebbe decidere di non acquistare più l'acqua in bottiglia ne per il proprio consumo casalingo ne per quello mondano (chiedendo l'acqua in brocca al ristorante).

    Si potrebbe decidere di non comprare più prodotti con imballaggi eccessivi, o di non acquistare più saponi e detersivi super-inquinanti cominciando invece ad auto-produrli.

    Si potrebbe decidere di rottamare la propria automobile cominciando a muoversi esclusivamente in bicicletta o con i mezzi pubblici.

    Si potrebbe decidere di diventarevegetariani o vegani, non solo perché in questo modo ci sentiamo più buoni e proteggiamo i poveri animali, ma soprattutto perché il modo in cui oggi la “carne” viene prodotta è profondamente innaturale e insano prima di tutto per chi è il fruitore di tale alimento.

    Si potrebbe decidere di mettersi in azione, partecipare a qualche movimento o associazione che si muove realmente per cambiare le cose.

    Si potrebbe prendere una decisione radicale, abbandonando la vita che si è condotta fino a questo momento e cercando di riscoprire il contatto con la terra seguendo, ad esempio, l'esperienza del bioregionalismo.

    Ma sono tutte cose impegnative, faticose e forse poco vistose.

    Molto meglio limitarsi fare una qualche donazione o un gesto legato alla singola giornata. In fondo l'importante è sentirsi più buoni.

    Tanto che ci possiamo fare. La colpa è sempre degli altri. Io non ho tempo. C'è la crisi. Ho 4 figli da mantenere. Le bollette. La vita è dura. I politici sono tutti uguali e noi siamo sempre vittime.

    “Segavano i rami sui quali erano seduti. E si scambiavano a gran voce le loro esperienze, di come segare più in fretta. E precipitarono con uno schianto. E quelli che li videro, scossero la testa e continuarono a segare”…

    Vi suonano famigliari queste parole? Le ha scritte Bertolt Brecht.

    Io non voglio rientrare in questa crudele, ma acutissima descrizione del genere umano. E voi?

    Daniel Tarozzi

    http://www.terranauta.it/a993/pianeta_gaia/22_aprile_giornata_mondiale_della_terra.html


    #82100

    zret
    Partecipante

    Si potrebbe por fine all'operazione scie chimiche: peccato che chi ha ideato l'Earth day è la stessa elite che avvelena il pianeta.


    #82101

    Pyriel
    Bloccato

    ….

    Giano bifronte.


    #82102

    xxo
    Partecipante


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.