L'Esperimento Matrix Più Importante Di Sempre – Facebook

Home Forum MISTERI L'Esperimento Matrix Più Importante Di Sempre – Facebook

Questo argomento contiene 11 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da  gefen 7 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 12 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #14310

    gefen
    Bloccato

    Noi la chiamiamo evoluzione. E' iniziata circa 30.000 anni fa. “Star Trek” non è il futuro in cui siamo teletrasportati dai tempi dei dinosauri e mammut; non siamo nell' Enterprise e non stiamo viaggiando alla velocità della luce nello spazio, ma soffocando nelle nostre strade congestionate e inquinate; io non sono Spock, tu non sei Sulu, e anche Kirk manca. Piuttosto che risolverli, 30.000 anni evitavi i problemi inventando i nuovi nomi per loro. Trentamila anni ammucchiavi i problemi. Ed eccoci qui dove siamo…

    Crisi finanziaria globale? Questa non è la crisi economica, questa è la crisi di stupidità e del falso morale, è in atto la più grande rapina nella storia. Il problema non è mai stato il problema in se stesso, ma la reazione al problema. Il nostro problema non è l'elite finanziaria globale, gli avvocati furbi, politici sporchi, sindacalisti corrotti e il resto della banda. Il nostro problema più grande sei tu, si – proprio tu di persona.

    Niente più infatuazione amico, dopo 30 mila anni, anche se ultima, è morta anche la più grande di tutte le illusioni, speranza. Un vero cambiamento lo possiamo realizzare solo quando in massa smettiamo di cooperare con un sistema che ci ha ridotti in schiavitù, con la dittatura che cerca di portare la nostra schiavitù ai livelli estremi.

    Questo non è uno scherzo e questo non è spam, “L'Esperimento Matrix Più Importante Di Sempre – Facebook” è l'invito più importante che hai mai ricevuto. Cosa sono 10 minuti del tuo tempo rispetto a quello che nonostante tutto ancora chiami vita anche se, su più fronti sei morto già da molto tempo; nel confronto al futuro dei tuoi figli e dei loro discendenti? Niente! Condividi questo invito sui forum, blog, mandalo almeno a un amico su Facebook, se non riesci a fare qualcosa di più:

    [url=http://cromalternativemoney.org/index.php/en/media/news/lesperimento-matrix-piu-importante-di-sempre-facebook.html]Lettera Al Principale Colpevole di Tutto: L'Esperimento Matrix Più Importante Di Sempre – Facebook[/url]


    #14311
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Mi sembra un' idea curiosa per uscire da questa schiavitù, io da tempo dico che dovremo tornare alle piccole comunità e cercare di essere più possibile auto-dipendenti.
    Ho dato solo una veloce occhiata e ho visto la possibilità di scambio o vendita alternativa..
    http://cromalternativemoney.org/index.php/en/marketplace
    Magari ci spieghi come funziona in poche parole?

    Benvenuto\a Gefen :bay:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #14312

    Lord Diego
    Partecipante

    Anche io sono del parere che i cambiamenti devono venire dal piccolo: 3 persone che si riuniscono e discutono e ne coinvolgono altre 3…..e poi 3….e poi 3…..se restiamo la sera belli comodi in poltrona davanti alla tv non possiamo di certo lamentarci…


    #14314
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    io sono il primo a pensarci ma sono anche il primo a non farli e questo mi rende + 'stupido' di chi non lo pensa affatto


    #14315

    Lord Diego
    Partecipante

    Però pernsarci e prenderne coscienza è già un passo… 🙂
    Puoi iniziare a radunare 2 o 3 amici e parlare,magari con qualche birra tanto per sciogliere la lingua…vedrai che se hai dei buoni propositi avrai aiuti inaspettati…


    #14316
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    farfi t posso dire che degli 'amici' che conosco io non gliene frega niente purtroppo per me ma soprattutto per loro..invece non appena col tempo avrò una stabilità con la mia ragazza(non viviamo ancora insieme)sarà diverso perchè so che posso portarla a vivere le 'VERE' cose della vita


    #14317
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1286920787=kingofpop]
    farfi t posso dire che degli 'amici' che conosco io non gliene frega niente purtroppo per me ma soprattutto per loro..invece non appena col tempo avrò una stabilità con la mia ragazza(non viviamo ancora insieme)sarà diverso perchè so che posso portarla a vivere le 'VERE' cose della vita
    [/quote1286920787]

    che bello quello che vuoi fare, continua così. :fri:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #14313
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    grazie farfi,ma io già lo faccio giorno dopo giorno,ovviamente quando posso..ma ci sono ancora troppe cose da imparare ed il bello è proprio questo


    #14318
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Report parla di facebook.…guardate la puntata
    http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-47f24a67-0008-4a89-a6b3-ddab3eff9d5e.html

    “Condividi” e “connetti” sono le parole del momento su tutte le piattaforme sociali: Facebook, Youtube, Twitter, Foursquare, LinkedIn… Ce ne sono ormai a decine e anche chi aveva delle remore si sta iscrivendo. Tra gli Italiani che vanno su internet, 1 su 2 usa Facebook e il suo fondatore Mark Zuckerberg a 26 anni si è fatto un gruzzolo di 7 miliardi di dollari. Anche Larry Page e Sergey Brin avevano 26 anni quando hanno fondato Google e oggi si son messi da parte 15 miliardi di dollari a testa. E’ una nuova corsa all’oro nel Far West digitale. Milioni di Gigabytes delle nostre informazioni personali scalpitano per uscire dai corral delle fattorie di server californiane. I nostri nomi e cognomi, indirizzi, numero di cellulare, gusti, preferenze sessuali e d’acquisto, vogliono correre liberi nelle praterie della Rete dove i pubblicitari non vedono l’ora di prenderle al lazo e Facebook ha il compito di trattenerli. Ma ci riesce sempre? E Google, cosa sa di noi e cosa se ne fa delle informazioni che raccoglie? Condividere è facile anche su Youtube, dove gli Italiani cliccano i video un miliardo di volte al mese e può succedere che qualcuno condivide la roba tua anche se non te lo saresti mai aspettato. Come si fa a difendersi? E come si evitano le trappole che i criminali allestiscono per derubare gli utenti di Facebook quando cliccano il tasto “mi piace”? Circa 17 milioni di Italiani usano Facebook ogni giorno per comunicare con i loro amici, ma in certi casi ti ritrovi buttato fuori. C’è libertà di espressione su Facebook o hanno fatto accordi con il Ministero dell’Interno per monitorare quello che dicono gli utenti? Intanto l’Autorità garante delle comunicazioni sta preparando un sistema per oscurare parti di siti italiani o per sbarrare totalmente l’accesso ai siti esteri sospettati di violare il diritto d’autore. Migliaia di siti potrebbero diventare inaccessibili come oggi capita a thePiratebay, ma c’è anche il sistema per aggirare la censura italiana. Si può tenere insieme la libertà d’espressione con il profitto oppure come ritengono gli hacker solo una Rete anonima e gratuita è libera e al riparo da ogni controllo? Meglio esporsi come raccomandano i californiani o vivere nascosti come raccomandava Epicuro 2300 anni fa e oggi Wikileaks?


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #14319
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://technews.it/FBfES
    Ecco come Facebook ha sottratto (e pubblicato) le password di migliaia di utenti


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 12 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.