L'ira funesta

Home Forum SALUTE L'ira funesta

Questo argomento contiene 23 risposte, ha 9 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Anonimo 9 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 24 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #55310

    Anonimo

    L'ira è una, scelta oltre che una abitudine. S'intende con “ira” una reazione con perdita di controllo che il soggetto vive ogni qualvolta le sue attese non vengono corrisposte. Può manifestarsi come sfuriata, ostilità, violenza fisica o perfino del mutismo, in questo caso perverso. L'ira è psichicamente paralizzante, e di solito nasce quando vorremmo che coloro che ci circondano fossero diversi o agissero in modo diverso da quello che fanno.
    L'ira è una scelta, oltre che una abitudine. E' un modo di agire che abbiamo imparato come reazione ad una frustrazione. L'ira, portata agli estremi, diventa una forma di follia, si definisce pazzo colui che non controlla il proprio comportamento.

    L'ira non rende nulla ed è debilitante. Sul piano fisiologico, provoca ipertensione, ulcere, esantemi, cardiopatie, palpitazioni, insonnia e stanchezza.
    Sul piano psicologico, distrugge i rapporti affettivi, guasta i rapporti interpersonali, determina senso di colpa e depressione e, comunque, è sempre un qualcosa che sarebbe meglio evitare.
    Anche l'azione dell'ira sui piani sottili è assai dannosa in quanto crea fortissime vibrazioni astrali con il conseguente laceramento dell'aura e della protezione psichica che essa costituisce.

    L'ira fa parte della vita di chi ha “una miccia troppo corta”. L'ira non piace nè a chi la subisce, a chi la prova, nè agli altri. Lo sfogo dell'ira è più salutare della sua repressione. Ma meglio sarebbe coltivare la pace interiore ed eliminare l'ira completamente.

    Il risentimento.
    Se la collera è un'emozione circoscritta e, relativamente, di beve durata (noi tutti l'abbiamo provata), il risentimento è un processo prolungato che riproduce continuamente lo stress.
    Ci sono persone che lasciano covare il risentimento per anni e per un'infinità di cause. Molti adulti si portano dentro sentimenti del genere fin dall'infanzia, per esperienze che ricordano in modo incredibilmente particolareggiato. Può trattarsi di esperienze vissute come mancanza di amore da parte dei genitori, come rifiuto da parte dei compagni o di un insegnante, o di ingiustizie o crudeltà da parte dei genitori, o di infinite altre esperienze dolorose.
    Chi si porta dietro simili risentimenti non fa che ricrearsi nella testa quegli episodi, e la cosa può continuare anche quando la persona che ha arrecato l'offesa è morta da un pezzo.

    Non importa se questi sentimenti erano giustificati al momento in cui ebbe luogo l'esperienza: il fatto è che portarseli dietro comporta dei costi fisici ed emotivi pesantissimi.
    Quando si covano sentimenti del genere, la prima cosa che bisogna riconoscere è che la fonte prima del nostro stress siamo noi, e nessun altro.

    la nostra serenità e felicità non sono importanti soltanto per noi, ma anche per gli altri. :bay:

    [link=hyperlink url][/link]http://www.procaduceo.org/it_ricerche/potepens/penpos02.htm

    Beato l'uomo che si è meritato l'amore di un vecchi cane.


    #55311

    zret
    Partecipante

    Ahimè, sono un po' iracondo talvolta, ma non conosco il risentimento.


    #55312

    Spiderman
    Partecipante

    Il risentimento è una brutta bestia, però un po' di “sana” ira quando ci vuole ci vuole.


    #55313

    Pyriel
    Bloccato

    [quote1245067402=Spiderman]
    Il risentimento è una brutta bestia, però un po' di “sana” ira quando ci vuole ci vuole.
    [/quote1245067402]


    #55314

    altair
    Partecipante

    [quote1245067898=Pyriel]
    [quote1245067402=Spiderman]
    Il risentimento è una brutta bestia, però un po' di “sana” ira quando ci vuole ci vuole.
    [/quote1245067402]

    [/quote1245067898]

    [size=26][color=#ff3333]CHE BELLO! UN FORUM DOVE SI PUO' SPAMMARE![/color]


    #55315

    perdi
    Partecipante

    quant'è brutta l'ira…
    il risentimento peggio…
    purtroppo le ho provate tutte e due…
    l'ira ogni tanto scatta ancora , ed è anche liberatoria per cert casi…
    il risentimento , logora il corpo e la mente…
    l'ho provato nel periodo dell'adolescenza , e mi ha portato anche una bella depressione .
    averlo capito è stata una liberazione.
    sbagliare è umano , perseverare…lo sappiamo tutti …


    #55316

    altair
    Partecipante

    Esatto perdi, il risentimento è peggiore dell'ira.

    L'ira si manifesta, anche in maniera molto forte, ma non dura; bisogna reggere il suo impatto, restare impassibili, fare muro senza reagire, l'ira rimbalzerà.

    Il risentimento invece può durare un tempo infinito, covare sotto la cenere e portare ad atteggiamenti inspiegabili che lasciano interdetti.


    #55317

    perdi
    Partecipante

    [quote1245075009=altair]
    Esatto perdi, il risentimento è peggiore dell'ira.

    L'ira si manifesta, anche in maniera molto forte, ma non dura; bisogna reggere il suo impatto, restare impassibili, fare muro senza reagire, l'ira rimbalzerà.

    Il risentimento invece può durare un tempo infinito, covare sotto la cenere e portare ad atteggiamenti inspiegabili che lasciano interdetti.

    grazie altair ,
    è vero non dura …
    poi io faccio la sfuriata e mi passa subito , senza pensare che chi ho davanti , non può avere la mia stessa reazione… l'unica è mai mamma , poi mio papà è identico a me!!
    ma prima di farsi prendere dall'ira , dovrei imparare a respirare… fare OMMMM
    e invece ogni tanto ci ricasco :hehe:

    [/quote1245075009]


    #55318

    Spiderman
    Partecipante

    [quote1245080424=perdi]

    ma prima di farsi prendere dall'ira , dovrei imparare a respirare… fare OMMMM
    e invece ogni tanto ci ricasco :hehe:

    [/quote1245080424]

    Fai OOOOMMMM, poi parti con la sfuriata. :hehe: Scherzo 🙂


    #55319

    meskalito
    Partecipante

    Dai l'importante è non reprimere perchè “così si è monaci” il resto è tutta esperienza di se stessi

    azz forse anche reprimere è un'esperienza


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 24 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.