L'Omeopatia e la Medicina

Home Forum SALUTE L'Omeopatia e la Medicina

Questo argomento contiene 149 risposte, ha 24 partecipanti, ed è stato aggiornato da InneresAuge InneresAuge 10 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 150 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #50998
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Apro questo topic per un caso avvenuto di recente, in cui è coinvolta la medicina “omeopatica”.

    [link=http://corrierefiorentino.corriere.it/cronache/articoli/2008/05_Maggio/13/coma_terapia_insulina.shtml?fr=box_primopiano] Sospesa la terapia per il diabete, Ragazza di 16 anni muore al Meyer[/link]

    Io da qualche tempo sto diventando molto diffidente dalla medicina “classica”, ma, venuto a conoscenza del funzionamento della medicina “omeopatica”, sono rimasto ancora più perplesso, e mi è sembrato il tipico caso in cui si passa dalla padella alla brace…
    Voi cosa ne pensate?
    Non sono un medico, ne' tantomeno un biologo, ma la semplice idea di diluire all'infinito e provare un efficacia “trasmessa” non è molto ingenua?

    Grazie 🙂


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #51001

    iniziato
    Partecipante

    Argomento delicato.

    Il nostro corpo è ben tarato a lavorare sul piccolo piuttosto che sulla quantità. Su questo principio piccole quantità di un elemento mettono in azione grandi cambiamenti.

    Il problema dell'applicazione delle medicine tradizionali o alternative tutte sta nel fatto che spesso si confonde la realtà , ovvero si legge un libro senza comprendere che quel libro è stato scritto in una epoca passata da persone che abitavano luoghi diversi e da li ad oggi è cambiato tutto e molto.

    I principi di solito sono sempre molto centrati e ben pensati, l'applicazione degli stessi invece deve essere molto più prudente e ponderata e anche assistita.

    facciamo un esempio, una persona ha freddo, qualcuno gli porta del fuoco, la persona inizia a riscaldarsi e si avvicina sempre di più al fuoco, sempre di più sempre di più e poi si brucia.

    La colpa di chi è ? del Fuoco? o di chi si è approcciato ad esso senza la dovuta precauzione?


    #51000

    deg
    Partecipante

    Io e la mia famiglia ci siamo sempre curati con l'omeopatia (io sin dall'adolescenza), con eccezione chiaramente per eventuali interventi chirurgici, e raramente, quando sono “davvero” necessari, gli antibiotici e gli antipiretici a base di paracetamolo (anche se spesso basta la belladonna omeopatica e gli interventi “meccanici” per controllare la febbre troppo alta).

    In questo caso riportato da psycho9, si tratta di “dosi massicce di vitamine” e non di omeopatia! Effetivamente, lascia un pò perplessi ( 😕 ), sempre che la notizia sia riportata correttamente; infatti, il rischio, in questi casi, è di fare confusione, e in questo ci “aiuta” sempre la cosiddetta informazione!

    L'omeopatia non risolve tutti i problemi, e non pretende di farlo, risolve molto bene i problemi di tipo funzionale e da ottimi risultati con le malattie croniche.

    L'omeopatia cerca il “rimedio”, come dice la parola, rimediare è rimettere in mezzo, cioè ristabilre l'equilibrio.

    Ultima cosa, importantissima, la serietà e la bravura del medico, come sottolineava Iniziato.


    #51002
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1210754394=m.degournay]
    Io e la mia famiglia ci siamo sempre curati con l'omeopatia (io sin dall'adolescenza), con eccezione chiaramente per eventuali interventi chirurgici, e raramente, quando sono “davvero” necessari, gli antibiotici e gli antipiretici a base di paracetamolo (anche se spesso basta la belladonna omeopatica e gli interventi “meccanici” per controllare la febbre troppo alta).

    In questo caso riportato da psycho9, si tratta di “dosi massicce di vitamine” e non di omeopatia! Effetivamente, lascia un pò perplessi ( 😕 ), sempre che la notizia sia riportata correttamente; infatti, il rischio, in questi casi, è di fare confusione, e in questo ci “aiuta” sempre la cosiddetta informazione!

    L'omeopatia non risolve tutti i problemi, e non pretende di farlo, risolve molto bene i problemi di tipo funzionale e da ottimi risultati con le malattie croniche.

    L'omeopatia cerca il “rimedio”, come dice la parola, rimediare è rimettere in mezzo, cioè ristabilre l'equilibrio.

    Ultima cosa, importantissima, è la serietà e la bravura del medico, come sottolineava Iniziato.

    [/quote1210754394]

    La Belladonnna che ho sempre in casa, fa spesso cilecca.

    Se dopo alcuni giorni di somministrazione di 3 granuli ogni 2 ore di Belladonna, non passavo ad una terapia d'attacco con la medicina moderna, oggi stavo in ospedale.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #51003

    deg
    Partecipante

    [quote1210754947=pasgal]

    La Belladonnna che ho sempre in casa, fa spesso cilecca.

    Se dopo alcuni giorni di somministrazione di 3 granuli ogni 2 ore di Belladonna, non passavo ad una terapia d'attacco con la medicina moderna, oggi stavo in ospedale.
    [/quote1210754947]

    Ah Pasquà! :oD

    Se finivi in ospedale è che probabilmente c'erano altre cose, oltre alla febbre!

    Guarda che belladonna aiuta soltanto per i sintomi febbrili e di congestione in generale, mica ti cura la broncopolmonite (per dire!).

    A volte bisogna associare con altri rimedi, e poi: chiedere al medico! Non fare da soli se non si è sicuro!


    #51004

    altair
    Partecipante

    Il diabete è una malattia seria.

    Affrontare una cura alternativa alla terapia insulinica non so se sia possibile e comunque dovrebbe essere sempre un medico con una lunga esperienza in terapie alternative a praticarla.

    I farmaci salvavita esistono e questo caso è una ulteriore dimostrazione.


    #51006

    iniziato
    Partecipante

    [quote1210757403=altair]
    Il diabete è una malattia seria.

    Affrontare una cura alternativa alla terapia insulinica non so se sia possibile e comunque dovrebbe essere sempre un medico con una lunga esperienza in terapie alternative a praticarla.

    I farmaci salvavita esistono e questo caso è una ulteriore dimostrazione.

    [/quote1210757403]

    Certo che i farmaci salvavita esistono, spiegamolo per bene , se ne ho le capacità , la differenza fra rimedio alternativo e farmaco allopatico è che il farmaco si sostituisce alle funzioni fisiologiche dell'organismo in maniera meccanica, il rimedio invece stimola la naturale funzione fisiologica.
    Non a caso il salva vita preso una volta lo prendi per sempre.

    Da una parte c'è una sostituzione dall'altra una ripresa.

    E' ovvio anche che il salva vita non ti guarisce nel vero senso della parola, anche se magari ti salva la vita, capitemi per favore sono cose diverse.

    é un po come essere delle lucertole alle quali hanno tagliato la coda, il farmaco te la sostituisce la medicina tradizionale ti aiuta a fartela ricrescere.

    Fatta questa premessa , Altair ha ragione, il diabete è una malattia seria, se si sceglie la medicina tradizionale si deve essere certi di avere fra le mani un ottimo naturopata.

    Del resto il fai da te è sempre sbagliato, perchè se siamo malati abbiamo sempre bisogno di aiuto fino a quando non diventiamo noi sani e iniziamo finalmente a comprendere …


    #51007

    deg
    Partecipante

    :ok!:


    #51008
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    sono articoli fatti solo per attaccare le cure naturali, c' è una guerra in corso, BigPharma sta spingendo pesantemente con fantomatici studi per distruggere il mercato delle cure naturali, denunciando cose assurde come la Vitamina C che farebbe venire il cancro..è manipolazione della realtà, non si fanno mai articoli sui casi di guarigione dovuti all' uso di medicina naturale? Ragazzi la medicina viene dalla natura e prima di tutto bisognerebbe diffondere una corretta informazione sullo stile di vita e l' alimentazione, la medicina dovrebbe aiutarci a prevenire! Queste denuncie ridicole servono anche, ma non per manipolare la verità!

    Sapete che in passato in Oriente il medico principale era quello energetico/spirituale, in fondo c' era il chirurgo (lo si trova nei Veda se non erro) perchè si era capito da tempo che il corpo non va trattato a zone, ma come un insieme con la mente e lo spirito e che il corpo non va fatto a pezzettini..è l' ultima carta quella.
    Il medico veniva pagato per mantenere in salute il paziente e non per curarlo quando era già ammalato.

    Il diabete è il nuovo business ragazzi, informatevi bene per evitarlo.

    Noi siamo quello che mangiamo e purtroppo da tempo dobbiamo mangiare cibi non proprio sani e nutrienti, ma possiamo fare del nostro meglio per evitare un' alimentazione orribile.
    Il corpo funziona con vari carburanti, carboidrati, proteine e grassi in sequenza, ma comunque non selettivamente a gradi.
    C' è modo e modo di ingerire carboidrati, i carboidrati complessi sono i migliori e derivano dalla frutta, verdura,.. entrano in circolo lentamente e il corpo li assimila correttamente, il fruttosio non necessita di insulina per essere assimilato ecc.. invece noi ci massacriamo di insulina mangiando quintalate di pasta, zucchero, dolci vari.. e poi magari non facciamo un cavolo di attività fisica.

    Il corpo è vivo, necessita di muoversi e consumare da fonti energetiche buone altrimenti non ci si può lamentare dopo..poi c' è i discorso psicologico, lo stress, ansia e altre cose che mantengono l' organismo
    in stato di stress e non lo fanno rilassare..

    Si parla sempre di dieta, ma bisogna dare il giusto carburante e poi sufficiente movimento, potendo anche intensamente, per educare il corpo a sfruttare questo carburante e per produrre sostanze salutari per l' organismo, come fa quando viene stimolato con l' attività fisica…bisogna far lavorare cuore e polmoni, far circolare ossigeno, massaggiare gli organi col movimento, far circolare il sangue ..bisogna avere responsabilità e rispetto per sè stessi.


    #51009

    iniziato
    Partecipante

    Ottimo Rich!

    Il movimento è vita.

    E poi il connubio tra corpo e mente ed emozioni, se la nostra mente è malata è malato tutto l'organismo così come se è malato il fisico è malata anche la mente.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 150 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.