Meditazione apertura terzo occhio

Home Forum SPIRITO Meditazione apertura terzo occhio

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  mudilas 9 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #44209

    mudilas
    Partecipante

    Salve a tutti e un buon proseguimento di giornata.

    Vorrei chiedervi se per caso ave te già sperimentato questo tipo di meditazione e se sapete la sua provenienza
    Grazie.

    Questo esercizio viene eseguito con uno specifico tono, e canto. Dovete eseguirlo 4 giorni di seguito.

    La regolare meditazione sul terzo occhio dovrebbe seguire, per aprirlo completamente, e farne una fonte di energia. Questo esercizio lo attiva solamente. Ulteriore lavoro, sarà necessario, e deve essere consistente per raggiungere i migliori risultati.

    1. Sedete, con la schiena dritta.

    2. Mettete le mani nella posizione mostrata in foto. La mano destra dovrebbe fare un pugno intorno al vostro indice sinistro; per i mancini, la sinistra sul pollice destro. Il pollice dovrebbe premere sul lato dell’indice, dove termina l’unghia . Quando percepite un leggero fremito elettrico, saprete di aver trovato il punto corretto. Non scoraggiatevi se non lo trovate. Dovrebbe essere evidente per chi ha, naturalmente, un’aura più forte. Serve, a indirizzare il flusso di energia verso il terzo occhio. Questo mudra può essere utilizzato sempre durante la meditazione sul terzo occhio. Mantenete questa posizione durante tutta la meditazione.

    3. Inspirate attraverso il naso e, espirando, vibrate “Thoth”. Thoth è il Dio della Luna e quello che governa il 6° Chakra ed il terzo occhio, è la Luna stessa. Rilasciate lentamente il vostro respiro attraverso la bocca e vibrate : Th-th-th-th-oh-oh-oh-th-th-th in un lungo respiro. (vibratelo una sola volta per esalazione, come la respirazione Yoga).
    Importante : mantenete sia la Th che la Oh in modo che suonino insieme, attraverso l’espirazione.
    La lingua dovrebbe vibrare sui vostri denti. Può richiedere qualche istante, aggiustare il tono in maniera da sentire la vibrazione anche nel mezzo della vostra fronte, non preoccupatevi, continuate pure.

    Cercate di ottenere la vibrazione corretta in modo da sentirla nel centro della fronte. Questo può richiedere alcuni tentativi, cercate di fare il meglio che potete. Potreste provare da 1 a anche 15 volte per trovare il tono corretto.

    4. Fate questo 4 volte di fila e poi rilassatevi.

    5. Sedete, con la schiena dritta.

    6. Mettete le mani nella posizione mostrata in foto. La mano destra dovrebbe fare un pugno intorno al vostro indice sinistro; per i mancini, la sinistra sul pollice destro. Il pollice dovrebbe premere sul lato dell’indice, dove termina l’unghia . Quando percepite un leggero fremito elettrico, saprete di aver trovato il punto corretto. Non scoraggiatevi se non lo trovate. Dovrebbe essere evidente per chi ha, naturalmente, un’aura più forte. Serve, a indirizzare il flusso di energia verso il terzo occhio. Questo mudra può essere utilizzato sempre durante la meditazione sul terzo occhio. Mantenete questa posizione durante tutta la meditazione.

    7. Inspirate attraverso il naso e, espirando, vibrate “Thoth”. Thoth è il Dio della Luna e quello che governa il 6° Chakra ed il terzo occhio, è la Luna stessa. Rilasciate lentamente il vostro respiro attraverso la bocca e vibrate : Th-th-th-th-oh-oh-oh-th-th-th in un lungo respiro. (vibratelo una sola volta per esalazione, come la respirazione Yoga).
    Importante : mantenete sia la Th che la Oh in modo che suonino insieme, attraverso l’espirazione.
    La lingua dovrebbe vibrare sui vostri denti. Può richiedere qualche istante, aggiustare il tono in maniera da sentire la vibrazione anche nel mezzo della vostra fronte, non preoccupatevi, continuate pure.

    Cercate di ottenere la vibrazione corretta in modo da sentirla nel centro della fronte. Questo può richiedere alcuni tentativi, cercate di fare il meglio che potete. Potreste provare da 1 a anche 15 volte per trovare il tono corretto.

    8. Fate questo 4 volte di fila e poi rilassatevi.

    9. Adesso, allineate il vostro terzo occhio correttamente visualizzandolo con la punta, verso l’interno, faccia verso l’esterno, come nell’immagine. Il colore del terzo occhio è bianco brillante, come un sole in miniatura.

    10. E’ molto importante che l’esercizio venga eseguito QUATTRO volte consecutive, una per giorno, preferibilmente a 24 ore di distanza. Dopo, è fatta, e avrete eseguito il primo passo per aprire e attivare il vostro terzo occhio.

    11. Una volta finito, è importante meditare sul vostro terzo occhio per mantenere l’energia in circolazione.

    Chiudete gli occhi, e “guardate “ il terzo occhio, nel centro della vostra fronte. E’ importante rilassarsi, e NON sforzare i muscoli dei vostri occhi, anche se i vostri occhi sono chiusi. All’inizio, normalmente c’è solo oscurità a seconda di quanto il vostro 3° occhio è attivo, poi possono esserci colori in movimento e forma, come guardando in un caleidoscopio. Così come guardando in uno specchio, progressivamente forme e colori lasceranno il posto a immagini, meditando per abbastanza tempo, e con regolarità.

    COSA POTETE ASPETTARVI :

    Una delle prime sensazioni, è il mal di testa, oppure una pressione al centro della fronte. Questa sensazione può anche sembrare, come proveniente dall’interno, normalmente 2-3 cm sotto la superficie della fronte, perché questo coinvolge il 6° chakra. Questo è un segno positivo, che la ghiandola pineale si sta risvegliando, e comincia a funzionare in maniera sana. Potreste anche sentire dolore o pressione, ogni qualvolta concentrate la vostra attenzione sul terzo occhio. Questo è normale, e migliora con il tempo

    *Alcune persone possono sentire un’emicrania per alcune ore. L’intensità di questi effetti collaterali, dipende da quanto è atrofizzata la vostra ghiandola pineale.

    Fonte e foto: http://www.freewebs.com/itajos/X%20SEZIONE%20MEDITAZIONI/APRIRE%20IL%20TERZO%20OCCHIO.htm


    #44210

    windrunner
    Partecipante

    Ciao Mudilas… non ho mai visto questa meditazione sul terzo occhio nè conosco la sua provenienza… ma leggendo per sommi capi mi lascia un po perplesso sopratutto il mantra che viene fatto dire… ad occhio e croce mi sembra una scopiazzatura sulle tecniche yogiche per il terzo occhio…

    Se però ti interessa questo tipo di meditazione puoi sempre far riferimento qui: https://www.altrogiornale.org/page.php?45 sappi che molto è basato sul terzo occhio… che è base oltretutto a molte culture orientali …

    Spero nel mio piccolo di esserti stato utile… ciao! 🙂


    #44211

    mudilas
    Partecipante

    Ciao Wind,
    già fatto, grazie.


Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.