mezzi alternativi REALI all'autovettura con motore a scoppio nel 2009

Home Forum L’AGORA mezzi alternativi REALI all'autovettura con motore a scoppio nel 2009

Questo argomento contiene 25 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ezechiele 9 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 26 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #120227

    ezechiele
    Partecipante

    visto l'interesse per le bici elettriche suscitato apro questo topic

    … antepongo il punto di vista: 35 anni, ex centauro (e tuttoggi scooterizzato), ex appassionato d'auto, ex smanettone in generale … a un certo punto realizzo l'inizio della mia piccola battaglia ecologista, mi avvicino alla bici che presto abbandono per motivi “orografici” (abito in collina, strade forte pendenza, centro abitato, 10 secondi dietro a un diesel son 10 anni di vita persi) … poi: sudazza sotto le ascelle, se fai tanti km non allenato male alle articolazioni, acciacchi vari. tira e dagli sono arrivato a costruirmi la elettrobici su misura per le mie esigenze, adatta per salite e scalinate (abito un una creuza e che son quasi 90 kg)

    vi segnalo questo forum di bici elettriche dove si trovano discussioni apprezzabili e informazioni interessanti (ci sono anche spiegazioni tecniche di operazioni complesse, interventi elettronici ecc di cui per altro ignoro le dinamiche)

    http://www.jobike.it/forum/

    top ten.ch invece e' una “top ten” di strumenti “moderni” ecologici (si spazia dalla lavatrice all'auto, dall'eolico al fotovoltaico)

    http://www.topten.ch/index.php?page=italiano

    questo e' un elenco delle varie offerte sul mercato italiano, alcuni prodotti sono un po fuoriprezzo, un “doblo” a 50.000 euro, mentre le microvetture elettriche “viaggiano” dai 10 ai 15.000

    http://www.ecoblog.it/post/6225/elenco-auto-elettriche

    … buona lettura a voi e buona pedalata a me! #fisc


    #120231
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    eze… ma andare su queste bici i problemi alla schiena vengono?

    Mi dici quanto costa una buona bici ma non eccelsa, massimo risultato con il minimo sforzo (principio del tornaconto o edonistico) :p ?


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #120228

    ezechiele
    Partecipante

    lista di bici elettriche belle (sotto i 25 km/h e non necessaria in italia in quanto equiparate alle muscolari). i prodotti nelle prime 2 colonne sono “kit” come quello che ho montato io per modificare la muscolare in elettrica, solo per gli amanti della masturbazione del fai da te.

    http://www.topten.ch/index.php?page=25km_h

    quelle “fuori legge”

    http://www.topten.ch/index.php?page=25km_h

    i prezzi sono in franchi svizzeri ma grossomodo in italia si dovrebbe spuntare prezzi simili per quasi tutti i prodotti

    per te un consiglio e' l'italianissima microbike (roma),

    http://www.microbike.it/Modelli.htm

    prodotti robusti, relativamente a buon prezzo, possibilità di provare le bici (se decidi te la puoi pure andare ad accattare dopo averla provata) …. io mi ci regolo la pancia con la bici…. se non avessi iniziato a pedalare avrei dovuto rivedere ben “peggio” le mie insane abitudini alimentari…

    se non devi fare fuoristrada questa secondo me e' la meglio…

    http://www.microbike.it/MK%208C.htm

    tutti i prezzi sono in chiaro sui link con relative immagini dei prodotti :salu:


    #120232
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Pensavo potessi acquistarne una buona al di sotto dei 400….


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #120233

    piopio
    Partecipante

    mazza oooohhh che prezzi………….1800 euri !!!!!!!
    na volta con tutti quei soldi avrei comprato 7 ciao…….

    bei tempi andati……..


    #120230

    Sephiroth
    Partecipante

    questo e' un elenco delle varie offerte sul mercato italiano, alcuni prodotti sono un po fuoriprezzo, un “doblo” a 50.000 euro, mentre le microvetture elettriche “viaggiano” dai 10 ai 15.000

    Ma sono prezzi inaccettabili per le macchine che sono, per esempio guardate le motorizzazioni della maranello 4cycle:

    [link=hyperlink url]http://www.maranello4cycle.com/it/brochure/img/main/brochure_maranello4cycle.pdf[/link]

    Se si sceglie il motore completamente elettrico si ha una velocità max di 45 Km\h, e una autonomia di 50-70 km -|-

    Ecco qui una notizia in italiano sulla SSC Ultimate Aero EV, l' auto che ha mostrato Richard nell altro topic:

    A dimostrazione che il motore elettrico sa essere dannatamente potente, questa nuova bestia è stata mostrata nei padiglioni dell’Abu Dhabi International Motor Show. SSC Ultimate Aero EV è mossa da un sistema che si basa su una batteria al litio ed è in grado di offrire la massima velocità dopo 10 minuti di carica tramite 110 AC.
    Il motore è doppio, per un totale di 1200 cavalli, l’autonomia della batteria sarebbe di 200 miglia ossia circa 320 km anche se la carica residua starebbe “quiescente” per anni.
    La Bugatti Veyron ha raggiunto la velocità di 406.75km/h ma la SSC supercar a Settembre ha toccato i 411.76 km/h a Washington in un’autostrada chiusa. La punta massima è stata di 413.83km/h, ma perché sia omologata nel Libro dei Record dev’essere ripetuta anche nel tratto di ritorno quindi due volte. Si ritenterà presto.

    Se si riescono a creare dei mostri così…… l' unico motivo che vedo per non creare delle auto elettriche normali, per la gente comune è che ci vogliono tenere schiavi del petrolio per muoverci


    #120234

    ezechiele
    Partecipante

    se guardate bene i prezzi arrivano a sei settemila….

    io la mia l'ho costruita (senza contare i soldi buttati per inesperienza) con circa 1500 … ma fra il movimento che faccio, le risate davanti ai benzinai e in coda e la faccia che fa la gente quando sfreccio in bici… beh, vale “quasi” il rischio….

    ho preso una bici di decatlon col freno a disco, montato centralina, batteria e ruota motorizzata e cambiato la forcella con una irrobustita (quella originale letteralmente “scoppiata” su un gradino) .. va che e' una “furia” :hehe:

    .. pas leggiti il forum.. per iniziare puoi anche spendere meno… per esempio ci sono delle partite di arpilia fuori produzione che giano a poco e non vanno male, ci devi tare un po dietro, non e' come andare a comprare il mac alla fnac…. standard=0 regole poche ma ben confuse … certe cinesi in effetti vengono via con poco. conta che per le bici la “potenza” non la fa il motore ma la batteria (scusate l'ignoranza, se mi legge la prof di fisica mi uccide!) …. se devi fare pochi km e in pianura puoi evitare una bici eccessivamente robusta, quindi puo essere piu leggera, se cerchi una bici economica buttati sulle batterie in piombo, se poi hai gia una bici da elettrificare e hai tempo e voglia di giocare col fai da te il budget si avvicina molto, io credo che la “mia ma comprata” costerebbe molto di piu… gia piu di una persona mi ha chiesto di vendergliela…

    ti allego questo post del gentile e competente elle del forum sopra citato

    vorrei fare il punto sulle bici disponibili in italia e conformi al codice della strada su cui c'è un certo consenso fra di noi – ovviamente ciascuna bici è più o meno adatta a diverse esigenze, quindi vanno valutate caso per caso

    si tratta di un tentativo di elenco condiviso, quindi obiezioni e suggerimenti sono graditi

    l'elenco è aggiornato adesso al settembre 2008
    in molti casi ci sono i listini in Mercatino e i dati in Schede tecniche – per informazioni più approfondite c'è il tasto Cerca in alto prima del mago job

    le bici sono raggruppate in un unico elenco (e quindi non più divise in due categorie: quelle che ci sentiamo di consigliare e quelle che teniamo sotto osservazione) e individuate in base a esperienze dirette raccolte sul forum e/o a riscontri che si trovano su forum esteri e/o a una valutazione delle caratteristiche tecniche

    l'ordine è crescente per prezzo di listino – dove è evidente che a costo superiore corrispondono in genere caratteristiche superiori, ma del pari è evidente che queste caratteristiche superiori non sono sempre necessarie e rientrano talvolta nelle valutazioni soggettive…

    le bici ritenute sicuramente consigliabili sulla base delle esperienze raccolte sono evidenziate in grassetto – non è presente una graduatoria “migliore/peggiore” perché la pedelec migliore è quella più adeguata alle esigenze specifiche di chi la usa e ci sono spesso differenze molto forti tra l'una e l'altra (tipo: peso, autonomia, assistenza in salita, tipo di assistenza, pedalabilità a motore spento, rumorosità, costo di esercizio, ecc.)

    (attenzione: vengono indicati anche due kit – il loro montaggio richiede cura e un po' di competenza per evitare pericoli: chiedete sempre sul forum)

    * kit nine continent
    da circa 200 euro + batterie + bici
    (kit molto interessante per il rapporto prezzo-prestazioni, disponibile con montaggio anteriore in due versioni)

    * kit crystalyte
    da 434 euro + batterie + bici
    (kit ben collaudato con diverse versioni anteriori e posteriori adatte ai diversi usi e percorsi, non tutte legali)

    * canellini flybike
    da 690 euro col piombo – ma talvolta in offerta a meno
    (bici con motore posteriore e tecnologia elementare che ha dato buona prova del suo rapporto qualità prezzo)

    * italwin beauty deluxe
    da 780 euro col piombo
    (onesta bici con motore posteriore che ha dato buona prova del suo rapporto qualità prezzo)
    n.b. – se la comprate fatelo in un negozio di cui vi fidate per l'assistenza

    * dinghi – versioni col cambio
    da 790 la “special 2008” col piombo
    (stessa marca collaudata della frisbee, ma con componentistica un po' inferiore – non abbiamo quasi riscontri sull'uso)
    n.b. – la bici è soggetta a tagliando e va preferibilmente acquistata in un punto vendita dedicato

    * frisbee – dalla euro7 in su
    da 1050 euro col piombo + 500 col litio in su
    (bici ben collaudata con motore posteriore, disponibile in diversi allestimenti)
    nb – la bici è soggetta a tagliando e va preferibilmente acquistata in un punto vendita dedicato

    * microbike – tutta la gamma “city”
    da 1054 col piombo + 250 col nimh in su
    (bici ben collaudata, con motore centrale specialmente adatto all'uso in salita, disponibile in diverse versioni uomo e donna)
    nb – in caso di problemi il servizio di assistenza in fabbrica, a roma, si è dimostrato molto buono; a distanza invece si è rivelato in più di un caso insoddisfacente

    * eusebi cicli ergos
    da 1090 euro col piombo
    (in versione uomo e donna, monta l'ottimo motore heinzmann anteriore, ma in una configurazione un po' lenta e solo con batterie al piombo)

    * e-move
    da 800 euro la pieghevole col nimh e 1200 l'economy col litio in su
    (bici leggere, ben garantite, dall'assistenza anteriore, disponibili in diverse versioni)

    * ezee
    da 1422 euro la “liv” col litio in su
    (bici ben collaudate all'estero, con potenti motori anteriori e posteriori e disponibili in diverse versioni adatte a diversi usi)

    * bixy
    da 1560 euro la trekking col nimh in su
    (bici leggere, dal motore posteriore non molto potente e batteria nascosta nel telaio, disponibili in diverse versioni uomo e donna)
    N.B. Sono in uscita le nuove versioni, completamente diverse: promettono bene ma non le conosciamo ancora

    * giant – la sola twist 2.x
    da 1599 euro col nimh
    (bici molto curata con motore sanyo anteriore e doppia batteria mimetizzata nelle borse laterali, particolarmente adatta alle lunghe percorrenze senza eccessivi rilievi)

    * matra
    da circa 1750 la i-step col nimh
    (due linee di bici molto diverse: le leggere i-step con motore bionx e le potenti e aggressive tidal-force – i modelli precedenti son ben collaudati all'estero ma per il momento restano tutte da capire)

    * gazelle
    da circa 2000 euro
    (bici molto ben rifinita, di produzione olandese, in due modelli elettrici, uno col classico centrale panasonic e un altro con nuovo motore anteriore, disponibile in diversi tipi di telaio)

    * kalkhoff
    da 2100 euro la agattu col litio
    (bici ben rifinita e collaudata, prodotta in germania con motore centrale panasonic, disponibile in diversi modelli e tipi di telaio)

    * flyer
    da 2300 euro col litio in su
    (bici molto curata e collaudata con motore centrale panasonic, celebrata come una delle migliori pedelec in europa, disponibile in diverse versioni uomo e donna)

    * helkama
    da 2340 euro col litio
    (bici ben garantita di produzione finlandese, anch'essa con motore panasonic, presente in italia col modello E2800)

    importante: le bici che al momento non sono in questo elenco non sono perciò stesso non consigliabili… proponete sempre nuove candidate: non soltanto è vero che le esigenze sono diverse da caso a caso e non c'è una bici migliore per qualunque situazione, ma talvolta capita anche di fare delle belle scoperte

    log

    nell'aggiornamento di settembre 2007 dall'elenco è stata tolta la ezee, perché sembra non disponibile in italia

    nell'aggiornamento di ottobre 2007 la italwin deluxe è stata spostata dalle consigliabili alle “sotto osservazione” per alcuni problemi riscontrati (e in seguito superati); i kit crystalyte, su cui sono presenti ormai sufficienti testimonanze, sono stati promossi invece a “entry level” dei consigliabili

    nell'aggiornamento di novembre 2007 le bici sono state raggrupate in un unico elenco, è stata reintrodotta la ezee, dichiarata presente in italia almeno con la pieghevole “quando II”, e aggiunta la canellini flybike (n.b. è adesso – marzo 08 – in circolazione una flybike al piombo che non ha nulla a che vedere con quella testata a suo tempo)

    nell'aggiornamento di dicembre 2007 sono state aggiunte le kalkhoff, la torq nella gamma ezee dichiarata presente in italia, ed è stata tolta la canellini flybike apparentemente non più disponibile

    nell'aggiornamento di gennaio 2008 la dinghi “express” è stata sostituita dalla “special”, che a parità di prezzo monta il motore da 250W, e sono state aggiunte le matra, della cui nuova linea però non sappiamo molto

    nell'aggiornamento di marzo 2008 è stata inserita l'intera gamma ezee, ora disponibile presso un importatore dedicato, e sono stati aggiornati alcuni prezzi – sono sotto osservazione le nuove proposte elettriche marchiate bottecchia e atala, alcune cycloone e italwin e la wayel

    nell'aggiornamento di maggio 2008 è stata inserita la nuova flybike al piombo, su cui si cominciano ad avere i primi buoni riscontri – ancora nessun aggiornamento sulle altre bici sotto osservazione

    nell'aggiornamento di giugno 2008 è stata inserita la nuova helkama, di cui è stata confermata la distribuzione in italia – sono attese notizie sulle altre bici sotto osservazione

    nell'aggiornamento di settembre 2008 è stata inserita la marca gazelle, di cui è stata avviata l'importazione in italia – restiamo in attesa di riscontri sulle altre bici

    N.B. Torno a dire che ogni collaborazione alla definizione di questo elenco, che per il momento sto mantenendo solo io, è caldamente benvenuta
    l.

    http://www.jobike.it


    #120235
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Niente bici per me allora….


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #120236

    ezechiele
    Partecipante

    … leggi sopra pas!


    #120237

    deg
    Partecipante

    Mi si è spento il sogno della bici elettrica…….. per ora!

    Purtroppo ho il sospetto che invece di costare meno, queste bici aumenteranno….. :ummmmm:

    EDIT: letto sopra! !amazed Mettendo mio marito al lavoro forse si può fare!!!

    La flybike è carina…… http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=419


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 26 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.