Motore a curvatura: La NASA inizia a lavorarci

Home Forum EXTRA TERRA Motore a curvatura: La NASA inizia a lavorarci

Questo argomento contiene 7 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da InneresAuge InneresAuge 5 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 8 articoli - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #33187
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [size=22]La NASA lavora al motore a curvatura di Star Trek

    Secondo un ricercatore in forza alla NASA è possibile creare una nave con motore a curvatura. Manca la conferma sperimentale, ma in teoria è davvero possibile piagare lo spazio e viaggiare a una velocità fantascientifica come faceva l'Enterprise in Star Trek.

    Gli scienziati della NASA hanno cominciato i lavori per la realizzazione del motore a curvatura, un propulsore capace di spingere un veicolo spaziale a velocità superiori a quella della luce, senza per questo violare le leggi della fisica. È la famosa “velocità warp” che abbiamo imparato a conoscere grazie a opere di fantasia come Star Trek e alla fantascienza in generale, ma senza cristalli di dilitio.

    “Forse realizzare ciò che abbiamo visto in Star Trek nell'arco di pochi decenni non è una possibilità così remota” ha detto il Dott. Hardld White, che dirige il gruppo di ricerca per la propulsione avanzata (Advanced Propulsion Team).

    Sappiamo però che non è possibile superare la velocità della luce, tanto che il dott. White definisce questo limite come “l'undicesimo comandamento”. Allora come fare? Ricorrendo ancora alla sintesi cinematografica, la risposta è “piegando il continuum spazio-temporale, caro Marty”. Per quanto possa sembrare fantasioso, è proprio di questo che stiamo parlando.

    Il punto di partenza: alcune equazioni lascerebbero pensare che esistono delle “bolle di curvatura”, e per dimostrarlo il gruppo di ricerca ha creato uno strumento chiamato White-Juday Warp Field Interferomete. Il suo scopo è generare e individuare bolle microscopiche per studiarle, e fondare così un campo di studi completamente nuovo.

    “Al momento non è che una piccolezza, ma proverebbe che è possibile alterare lo spazio-tempo. Sarebbe la nostra pila di Chicago”, ha spiegato White, riferendosi alla prima dimostrazione di energia nucleare controllata (1942).

    Un giorno queste bolle potrebbero costituire il cuore di un motore capace di piegare lo spazio e spostare una nave spaziale nello spazio, senza effettivo movimento. Il Dott. White è convinto che sia possibile, e crede che, se gli esperimenti confermano la teoria, si potrebbe raggiungere Alpha Centauri in un paio di settimane terrestri – senza effetti collaterali.

    Per alimentare l'incredibile macchinario sarebbe sufficiente un piccolo quantitativo di materia esotica, capace di muovere una bolla di 32 metri a una velocità equivalente a 10c (dieci volte al velocità della luce). Anche questa sarebbe una svolta, perché fino a oggi si riteneva che il viaggio a curvatura fosse impraticabile, in quanto avrebbe richiesto una sfera di materia esotica grande quanto Giove.

    Insomma a sentire questo ricercatore sembra quasi che nell'arco di pochi decenni potremmo vedere nascere una nuova epoca dell'esplorazione spaziale. E se Star Trek ci ha insegnato qualcosa, il primo volo del motore a curvatura ci marchierà come “pianeta evoluto” agli occhi degli alieni, che stabiliranno il primo contatto. Speriamo solo che si non si tratti di una razza ostile.

    Abbiamo buone speranze quanto ai possibili alieni?

    Quanto a ciò che ci aspetta nello Spazio Profondo, l'immaginario fantascientifico ci ha mostrato di tutto: imperatori in fuga a bordo di teiere, veicoli più grandi all'interno che viaggiano nel tempo, cavalieri Jedi, camionisti, tartarughe giganti, popolazioni bellicose e asceti, divinità maestose, mortali angeli di pietra, armi biologiche trasformate in specie assassine. Il desiderio di conoscere è dentro di noi, e non se ne andrà mai. Per realizzarlo ci serve un mezzo di trasporto come quello immaginato dal Dott. White, per andar là dove nessun uomo è mai giunto prima.

    fonte: [link=http://www.tomshw.it/cont/news/la-nasa-lavora-al-motore-a-curvatura-di-star-trek/39737/1.html]Tom's hardware.it / Valerio Porcu[/link]

    Mi sembra incredibile O-O


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #33188
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Ecco il discorso. Ora, prima di tutto, non dimentichiamo. Se anche solo un avvistamento UFO è reale, allora gli UFO esistono. Se accettate questo allora dovete accettare che possano materializzarsi e dematerializzarsi. Quindi entrano ed escono dalla realtà in qualche modo. Come lo fanno?

    Evidentemente, la risposta è nel sedile. Dovete sedervi nell’ UFO e si collega alla tua mente e pensi, “Voglio andare in quel posto”. Visualizzi il posto. Si apre un vortice davanti alla navicella. La navicella vola nel vortice. Il vortice si chiude dietro di te e arrivi dove vuoi. Quindi se un disco cade, cosa accade quando il nostro governo prende il sedile dell’ UFO e ci gioca? Cosa accade se hanno poi problemi di salute?

    Un particolare gruppo di extraterrestri da Sirio, sembra che uno di questi abbia detto loro “progettate questa bobina e costruite così, fate un ottaedro, come due piramidi Egizie unite ed ecco l’antenna principale.”

    Per abbreviare, sono serviti anni, ma poi sono riusciti a mettere online il sedile e questo per un proposito. La sedia aveva, tutta sta roba..ora Danie viene preso in questo lavoro. Era un capitano dell’Air Force e gli è stata dato un lavoro da guardia in questo, ma doveva fare anche altro.

    ……..

    Quindi praticamente sei nel sedile. Ci sono 22, penso abbia detto 22, lunghezze d’onda che il sedile crea, simili alle tue onde cerebrali e da queste 22 lunghezze d’onda altre arrivano dalla tua mente. Quando stai sul sedile, vogliono che vai nel cosiddetto punto di quiete, dove la tua mente è perfettamente ferma.

    Ora normalmente se vai nel sedile e la tua mente non è calma, le onde fluttuano di continuo. Se entri nel punto di quiete, allora le onde si fermeranno e andranno in un punto fisso, così (descrive con le mani). Oltre a queste 22, se hai un’onda come questa, l’idea è di appiattirla. Cercavano lo zero dal sedile, 22 manopole, 22 onde e appiattire tutto il grafico. Duncan Cameron, evidentemente, era l’unico a riuscire ad azzerare tutto, perfettamente stabile.

    Serviva moltissima energia per alimentare il sedile. Non era una frequenza standard. Non era corrente alternata, 120hz, era uno strano punto decimale degli hz che dovevano far passare nel sedile.
    Quello che accadeva è che la coscienza crea la materia.

    Scoprirono che puoi pensare ad un oggetto, diciamo che pensi ad una sedia di legno particolare e la visualizzi e la sedia si forma nella stanza. A seconda di quanta energia ci metti, può restare solida per un certo tempo, poi dissiparsi e poi riapparire nello sfondo.

    Quindi iniziarono a trovare che se pensavi ad un posto particolare, appariva un’apertura e potevi arrivarci. Puoi mandare qualcuno attraverso l’apertura e potevano camminarci per un pò e altri potevano vederli. Era come se fossero lì e dovevi tirarli fuori con l’intento cosciente per riportarli indietro.

    …….

    Ora il modello fisico va in questo modo. Se puoi immaginare lo spazio-tempo come un foglio, tutto cio’ sopra il foglio è il mondo che abitiamo, la realtà che viviamo. Tutto ciò sotto il foglio è questa realtà tridimensionale dove si trova l’ anti-materia. E’ come il piano astrale, una immagine speculare di dove siamo ora. Se accelleri attraverso lo spazio inizi a curvare lo spazio ed eventualmente si curva attorno a sè come una ciambella e questo è un toroide, è detto toroide. Se continui ancora, il toroide si risvolta.

    Ora visto quello che ti ho descritto su questo foglio, hai il tempo qua e lo spazio qua. (Tempo sotto il foglio, spazio sopra). Il Tempo è tridimensionale qua sotto,lo Spazio è tridimensionale qua sopra. Se il foglio si curva avremo il tempo dentro la ciambella, ma continuando a curvarsi, la ciambella si risvolta nell’ altra direzione e il tempo si troverà al posto dello spazio. Ora ti trovi in un mondo tridimensionale, puoi muoverti in esso, puoi viverci, ma è fuori fase dalla nostra realtà e le persone in questa realtà non ti possono vedere, scompariresti.

    http://www.animacosmica.org/spirito-coscienza/le-interviste-del-project-camelot-david-wilcock-la-strada-per-lascensione-p-24/

    http://www.animacosmica.org/spirito-coscienza/le-interviste-del-project-camelot-david-wilcock-la-strada-per-lascensione-pt-14/


    #33189

    Solone
    Bloccato

    Un po' artificioso il concetto, diciamo più semplicentente che il nero profondo (spazio vuoto) è ad equipotenziale 0, mentre tutti gli altri infiniti punti riferiti alla materia (tempo-spazio) vibrano a gravito-lunghezze d'onda diverse fra loro (posizione), da cui si estrapola che l'astronave è obsoleta. Salutatemi gli alieni UFO.

    P.S.

    Senza offesa per la NASA, gli alieni e gli alienati.


    #33190
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.7937
    Concetto di propulsione a risonanza di campo

    ci ha pensato sia la nasa che gli alieni..
    Wilcock ha solo cercato di spiegarsi in modo semplificato

    http://www.youtube.com/watch?v=Rq_ER8rEll8
    http://www.altrogiornale.org/_/forum/forum_viewtopic.php?136090.644#post_141290

    “Gli alieni dovrebbero viaggiare così, non certo con razzi, a velocita inferiore a quella della luce, ..hanno capito un modo per entrare nella struttura olografica e trasferire informazione, che passa nei piccoli wormhole. Da i calcoli ogni protone è connesso con microwormholes, tunnels, che collega tutti i protoni nell'universo. Si connettono in relazione di scala, un protone è connesso ad un altro e ad un gruppo e poi ad un gruppo piu grande, come un albero. Potremmo navigare in questo frattale dal micro al macro”


    #33191

    Solone
    Bloccato

    Si, si, ma i paroloni di Wilcock mi fanno venire le vertigini, lui parte dalla fine per arrivare al principio, se facesse invece il contrario sarebbe più semplificativo e meno astruso.

    In sostanza tutti si sono allontanati dall'Origine comune, frantumando l'unità di base, creando lo spazio e il tempo antagonisti, è inutile che “viaggiano” per ricongiungersi, se non tornano da dove sono usciti si disperderanno in eterno, a nulla gli serviranno nuove scoperte e nuove propulsioni.


    #33192
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1363885391=Solone]
    Si, si, ma i paroloni di Wilcock mi fanno venire le vertigini, lui parte dalla fine per arrivare al principio, se facesse invece il contrario sarebbe più semplificativo e meno astruso.

    In sostanza tutti si sono allontanati dall'Origine comune, frantumando l'unità di base, creando lo spazio e il tempo antagonisti, è inutile che “viaggiano” per ricongiungersi, se non tornano da dove sono usciti si disperderanno in eterno, a nulla gli serviranno nuove scoperte e nuove propulsioni.
    [/quote1363885391]
    AMEN


    #33193
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Solone preparati a salutare un po tutti dato che a breve ti faccio uscire da questa casa, sono stufo della tua contaminazione negativa in ogni post.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #33194
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1363938212=pasgal]
    Solone preparati a salutare un po tutti dato che a breve ti faccio uscire da questa casa, sono stufo della tua contaminazione negativa in ogni post.

    [/quote1363938212]
    5
    4
    3..

    http://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)#Comportamento_tipo


Stai vedendo 8 articoli - dal 1 a 8 (di 8 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.