Movimento 5 Stelle

Home Forum L’AGORA Movimento 5 Stelle

Questo argomento contiene 1,658 risposte, ha 50 partecipanti, ed è stato aggiornato da J-new J-new 2 settimane, 2 giorni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1,641 a 1,650 (di 1,659 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #298254
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    @inneresauge said:
    Che truffa, non ne sapevo nulla… ci sono cascato come tutti 🙁

    Mi raccomando sempre e solo dare addosso ai 5stelle non bastano TV e giornali che paura che avete! Le cose buone che ha fatto shhhhh silenzio.. Si si sono loro che rubano i soldi .. Che paura avete agenti smith. Mi raccomando sign. InneresAuge mantieni questo sistema si vede sei ben plasmato perche’ nulla cambi sono i 5stelle che dicono menzogne sono tutti uguali tanto vale tenerci questi clap clap di fonzi tipico discorso di renzi


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #298261
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    @tru said:
    Mi raccomando sempre e solo dare addosso ai 5stelle non bastano TV e giornali che paura che avete! Le cose buone che ha fatto shhhhh silenzio.. Si si sono loro che rubano i soldi .. Che paura avete agenti smith. Mi raccomando sign. InneresAuge mantieni questo sistema si vede sei ben plasmato perche’ nulla cambi sono i 5stelle che dicono menzogne sono tutti uguali tanto vale tenerci questi clap clap di fonzi tipico discorso di renzi

    https://www.youtube.com/watch?v=sRplZ8-XXzY

    Anche no. L’agente Smith, al massimo, gode nel vedere che votiamo tanti colori dello stesso armadio.
    In america, come forse in altri paesi dal maggioritario spinto, il fenomeno è ormai evidente…

    Finta alternanza, finta scelta, finta democrazia

    Seguo il m5s dalla sua nascita, Grillo da tanti anni, quindi non sono di sicuro un “hater” come ne vedo tanti.
    E non do addosso solo ai 5stelle, forse non mi conosci. Del PD e del PDL penso le peggiori cose al mondo… semplicemente, davanti a delle balle, ad una finta e ingannevole speranza preferisco l’amara verità. Ho sempre amato la verità, anche se dolorosa… e questo vale anche per campi anche più importanti come quello spirituale.
    È una cosa più forte di me, e trovo che la difesa da tifoseria, e l’omissione mia ed eventuale, non mi porterebbe nulla di buono.

    Poi tanto vale tenersi Renzi un corno, bisogna ribellarsi…!
    È proprio questa accettazione totale tombale che permette loro di agire indisturbati…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #300760
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Per fortuna che c’è il nostro ultra ottantenne presidente che ha le idee chiare, attenti all’antipolitica!!!
    Definizione:
    antipolitica: termine che definisce l’atteggiamento di coloro che si oppongono alla politica giudicandola pratica di potere e, quindi, ai partiti e agli esponenti politici ritenendoli, nell’immaginario collettivo, dediti a interessi personali e non al bene comune.
    Ma questo popolino ne ha di immaginazione!!!
    Ma come si fa a immaginare una cosa del genere! Abbiamo i politici meno pagati, con pensioni da fame, rifiutano le auto blu, accettano di ridursi lo stipendio, non si attaccano al discorso dei diritti acquisiti, insomma come si fa ad immaginare che qualcuno sia corrotto.


    #300768

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Nel 1956, all’indomani dell’invasione dei carri armati sovietici a Budapest, mentre Antonio Giolitti e altri dirigenti comunisti di primo piano lasciarono il Partito Comunista Italiano, mentre “l’Unità” definiva «teppisti» gli operai e gli studenti insorti, Giorgio Napolitano si profondeva in elogi ai sovietici. L’Unione Sovietica, infatti, secondo lui, sparando con i carri armati sulle folle inermi e facendo fucilare i rivoltosi di Budapest, avrebbe addirittura contribuito a rafforzare la «pace nel mondo».

    Giorgio Napolitano nel nov. 1956: “Come si può, ad esempio, non polemizzare aspramente col compagno Giolitti quando egli afferma che oltre che in Polonia anche in Ungheria hanno difeso il partito non quelli che hanno taciuto ma quelli che hanno criticato? E’ assurdo oggi continuare a negare che all’interno del partito ungherese – in contrapposto agli errori gravi del gruppo dirigente, errori che noi abbiamo denunciato come causa prima dei drammatici avvenimenti verificatisi in quel paese – non ci si è limitati a sviluppare la critica, ma si è scatenata una lotta disgregatrice, di fazioni, giungendo a fare appello alle masse contro il partito. E’ assurdo oggi continuare a negare che questa azione disgregatrice sia stata, in uno con gli errori del gruppo dirigente, la causa della tragedia ungherese.

    Avete capito bene,per il nostro “amatissimo” Presidente(che Dio lo abbia in gloria) “in Ungheria l’Urss porta la pace”.
    Questo è Napolitano, ed è chiaro che qualsiasi governo forte e/o Comissione di poteri forti,incontra LA SUA COMPLETA SUDDITANZA.
    E’ la sua forma mentale,ed è per questo che,crollato il comunismo, appoggia il NUOVO ORDINE MONDIALE,dell’oligarchia finanziaria.Un giro di 180°,alla faccia della coerenza.
    Ma già,chi è debole di spirito subisce l’arroganza del piu forte.


    #300769

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Il responsabile del disastro italiano? Napolitano secondo il noto storico inglese Perry Anderson

    “La corruzione negli affari, nella burocrazia e nella politica tipiche dell’Italia sono adesso aggravate dalla corruzione costituzionale”

    Il responsabile del disastro italiano? Non Berlusconi, ma Giorgio Napolitano secondo il noto storico inglese Perry Anderson che analizza la crisi europea in un lungo saggio dal titolo: The Italian Disaster e dichiara: “Napolitano dovrebbe essere il guardiano imparziale dell’ordine parlamentare e non interferire con le sue decisioni. La corruzione negli affari, nella burocrazia e nella politica tipiche dell’Italia sono adesso aggravate dalla corruzione costituzionale”. Il saggio è stato pubblicato sull’ultimo numero della prestigiosa London Review of Books.

    Così da studente aderisce al Gruppo Universitario Fascista, poi diventa comunista tutto d’un pezzo: nel 1956 plaude l’intervento sovietico in Ungheria, nel 1964 si felicita per l’espulsione di Solgenitsyn, sostenendo che “solo i folli e i faziosi possono davvero credere allo spettro dello stalinismo”. Fedele alla linea del più forte, vota sì all’espulsione del Gruppo del Manifesto per i fatti di Cecoslovacchia e negli anni Settanta diventa “il comunista favorito di Kissinger”, perché il nuovo potere da coltivare sono ora gli Stati Uniti.
    Gli Usa e Craxi sono i nuovi fari di Napolitano e dei miglioristi (la corrente era finanziata con i soldi della Fininvest) e nel 1996 il nostro diventa ministro degli Interni (per la prima volta uno di sinistra), garantendo agli avversari che “non avrebbe tirato fuori scheletri dall’armadio”. Ma il meglio Napolitano lo dà da presidente della Repubblica: nel 2008 firma del lodo Alfano, che “garantisce a Berlusconi come primo ministro e a lui stesso come presidente l’immunità giudiziaria”, dichiarato poi incostituzionale e trasformato nel 2010 nel “legittimo impedimento”, anch’esso dichiarato incostituzionale nel 2011.
    E poi una gragnuola di fatti: il mancato scioglimento delle Camere nel 2008, l’entrata in guerra contro la Libia del 2011 (scavalcando costituzione, senza voto parlamentare, violando un trattato di non aggressione), le trame con Monti e Passera per sostituire Berlusconi, modo – secondo Anderson – “completamente incostituzionale”.
    Per non parlare della vicenda della ri-elezione al secondo mandato (“a 87 anni, battuto solo da Mugabe, Peres e dal moribondo re saudita”) e delle ultime vicende, con il siluramento del governo Letta. Napolitano, che dovrebbe essere “il guardiano imparziale dell’ordine parlamentare e non interferire con le sue decisione”, scrive lo storico britannico, rompe ogni regola. “La corruzione negli affari, nella burocrazia e nella politica tipiche dell’Italia sono adesso aggravate dalla corruzione costituzionale”.
    E poi il caso Mancino e la richiesta di impeachment contro il presidente da parte di Salvatore Borsellino, fratello del magistrato ucciso, e l’invocazione della totale immunità nella trattativa Stato-mafia, che Anderson definisce “Nixon-style”, termine che evoca scandali come il Watergate. Ma gli esiti italiani sono stati diversi, come ben sappiamo.

    da Da Imola Oggi http://www.imolaoggi.it/2014/05/22/the-italian-disaster-lanomalia-italiana-non-e-berlusconi-ma-napolitano/

    Se poi volete un quadro “idilliaco”della situazione politica italiana da Berlusconi a Renzi,passando da Napolitano, eccolo qui
    http://www.lrb.co.uk/v36/n10/perry-anderson/the-italian-disaster

    Buon divertimento!


    #301531
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Finalmente uno scudo contro lo strapotere di Equitalia


    #313761
    J-new
    J-new
    Partecipante

    Pare che Grillo si sia presso una cotta per la Boldrini, anche lui vuole il controllo sulle bufale, solo più maschio: non solo web ma anche TV e radio, per mezzo di una giuria popolare (chi sceglie i membri, chi sono…. MISTERO!).
    Scherzavo ^_^
    (tutto purtroppo vero!) Finalmente il M5S getta la maschera, già caduta con l’imfame condotta sulla legge sulle unioni civili, e si mostra per quelo che è;
    Niente di nuovo!


    #314325
    camillo
    camillo
    Partecipante

    Che disastro!
    Roma capitale del caos!
    Personalmente penso che la Raggi sia una brava persona e piena di buone intenzioni,
    ma a livello di competenza ed efficienza è inesperta ma anche ingenua.
    Io la leggo così, una volta eletta si è vista sommersa da mille compiti, in una città dove si sa che tutto è spiato, manovrato, per non dire corrotto.
    Ha cercato di appoggiarsi su persone che credeva fidate (presentate da Di Maio? Pare che di sì!) Ma che ingenuità!
    Non ha capito su cosa si basa il movimento 5 Stelle? Principalmente su il ridimensionamento delle paghe dei così detti alti dirigenti o affigliati.
    Ma come fai a non capire che questi cercano soldi? Ma come fai a non capire che se uno ti intesta una polizza, è un modo legale per avvinghiarti?
    Va bene essere ingenua ma non fino a questo punto.
    Per il resto cara Virginia ti trovi nel mirino di: Magistrati, Giornalisti, partiti avversi… Non sai più di chi fidarti. Devi andare sui tetti a parlare perchè è tutto pieno di microspie.
    A già non lo sapevi? Quest’epoca è governata dai magistrati.Tu dirai ma non possono mettere microspie a piacere! infatti non lo fanno, basta che un usciere sia indagato per mafia ed ecco la giustificazione per mettere un controllo legittimo. A Roma poi è un mangia, mangia.
    Morale della favola non basta essere onesti, certo meglio di niente, occorre anche essere EFFICIENTI, avere capacità organizzative, essere smaliziati.

    Purtroppo queste caratteristiche sono cosa rara, anche la lega ha avuto gli stessi problemi, però pian piano sono emerse personalità forti ed efficienti.
    Il governato re più apprezzato, e con i conti migliori su tutti i campi e Zaia nel Veneto. Uno dice… bene facciamolo governare più in alto… e qui si scopre che c’è un razzismo nascosto, si guarda non all’efficienza ma al partito di provenienza.


    #314326

    orsoinpiedi
    Partecipante

    @j-new said:
    ……….
    Finalmente il M5S getta la maschera, già caduta con l’imfame condotta sulla legge sulle unioni civili, e si mostra per quelo che è;
    Niente di nuovo!

    Vuoi spiegarti?Accusare genericamente non è corretto.Di quale infame condotta parli???


    #314360
    J-new
    J-new
    Partecipante

    Uno alla volta: camillo (1-2)

    Si! è la Vergine Maria!!
    Sono io che mi stupisco di te; di come “tu” sia ingenuo fino a questo punto!!!!

    I politici sono come i demoni (non tutti per catità): quelli più “fini” e scaltri dominano su quelli più rozzi e violenti.
    La Raggi appartiene a questa seconda categoria; sempre impegnata per un minimo aggiustamento di posizione, poi arrivata di colpo a fare il sindaco, la sua ambizione non a freni: “tutto è subito”.
    “Sono la Capa, Sono la Sindaca, Comando IO!, Non mi possono discutere!!”
    Berlusconi in gonnella.
    Se è inesperta, lo è nel pararsi il cullo.
    Chi entra e esercita in politica sa dove s’infogna e immacolata non c’è neppure la Madonna!
    Oh Dio…. se uno sa mantenere una certa retitudine è da votare subito.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1,641 a 1,650 (di 1,659 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.