Mozart del computer a soli 8 anni

Home Forum MISTERI Mozart del computer a soli 8 anni

Questo argomento contiene 11 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 9 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 12 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #6687
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Il miglior programmatore? Sicuramente il più giovane: Marko, 8 anni definito il Mozart dell'IT.
    Marko Casalan è un bambino macedone di otto anni. Ha già ottenuto una certificazione Microsoft come amministratore di sistema. La stampa locale lo ha definito “il Mozart dei computer”.

    Ha solo otto anni e quindi deve ancora terminare le scuole elementari. Ma ha già ottenuto una certificazione Microsoft per aver superato l’esame per amministratori di sistema. Si chiama Marko Casalan, è macedone, ed è diventato l’idolo della stampa locale, che lo ha definito «il Mozart dei computer».

    La madre Radica e il padre Milan raccontano che Marko ha iniziato a dilettarsi con l’information technology e con Internet sin da quando aveva tre anni, aiutato dal fatto che la coppia gestisce una scuola di informatica per ragazzi. Il piccolo genio ha imparato a scrivere e leggere a 2 anni e subito ha mostrato interesse per l’informatica, la programmazione, il web. E anche per le scienze matematiche, fisiche e astronomiche.

    Si racconta che Marko non abbia chiuso occhio la notte precedente l’accensione del Large Hadron Collider, l’acceleratore di particelle del CERN realizzato per ricreare le condizioni che hanno portato alla nascita dell’Universo. Un’insonnia dovuta all’eccitazione, non alla paura di un possibile buco nero che avrebbe risucchiato il pianeta Terra. Anzi, Marko avrebbe rassicurato coloro che si mostravano preoccupati.

    Il giovane ha acquisito una tale notorietà che lo stesso Primo Ministro della Repubblica di Macedonia, Nikola Gruevski, lo ha voluto incontrare in un’udienza privata. E le qualità del bambino prodigio hanno suscitato la curiosità dei media in tutto il mondo, come testimonia l’articolo dedicato a Marko dal Times On Line.

    La madre racconta divertita che ora è suo figlio ad aiutare lei e suo marito quando hanno dei problemi con i computer della loro scuola per ragazzi. Pur riconoscendo che Marko possiede doti al di fuori del comune, i suoi genitori credono che qualsiasi bambino di 6 anni sia in grado di apprendere l’utilizzo dei computer: «I bambini di sei anni riescono ad utilizzare i computer meglio di quanto crediamo». E questa convinzione ha dato origine a un libro dedicato proprio all’apprendimento informatico per i giovanissimi.

    Cosa farà Marko da grande? La madre e il padre vorrebbero portarlo negli Stati Uniti per iscriverlo in un istituto specializzato nell’educazione dei piccoli geni e dei giovani talenti. Marko un’idea già ce l’ha: quando sarà cresciuto realizzerà un nuovo sistema operativo.

    Autore: Arianna Bernardini
    http://www.webmasterpoint.org/news/programmatore-prodigio-giovanissimo-marko-8-anni-il-mozart-dell-it_p33325.html


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #6689
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    ennesimo caso fra molti 😉

    A dieci anni diventa ingegnere Microsoft
    Una bambina-prodigio pachistana è diventata il più giovane ingegnere certificato dalla società di Redmond. Lavora al computer fin da quando aveva 5 anni. Ora ne ha 10 e sogna di entrare al più presto nella grande famiglia di Bill Gates

    REDMOND, (USA) – Arfa Karim Randhawa viene dal Pakistan ed è appena diventata ingegnere certificato Microsoft. Niente di strano, si direbbe, ma solo uno dei tanti casi in cui la società di Redmond mette il proprio sigillo alla professionalità di programmatori, ingegneri e ogni altra figura orbitante nel mondo del software. E invece no, nel caso della neolaureata, la particolarità c’è eccome, dato che Arfa Karim, dal basso dei suoi 10 anni, è la più giovane del folto gruppo di ingegneri che ruotano attorno all’orbita del colosso di Bill Gates. Promossa a pieni voti, l’enfant prodige nei giorni scorsi ha incontrato il suo “mentore”.
    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2005/07_Luglio/18/programmatore_prodigio.shtml

    A 9 anni la certificazione Microsoft professional
    Friday 02 January 2009
    La notizia che ci ha lasciati a bocca aperta arriva dall’India, dove una ragazzina di 9 anni è diventata la persona più giovane ad avere superato l’esame per essere qualificata come Microsoft Certified Professional. Naturalmente, non è la prima volta che la ragazza conquista la ribalta della cronaca per il suo talento. Grazie alla sua straordinaria memoria, ha cominciato a conquistare record fin dalla tenera età di tre anni. Se la memoria non ci inganna, a quell’epoca la maggior parte di noi era indaffarato con i giocattoli e con i tentativi della mamma di eliminare il pannolino per sempre.

    http://www.gizmodo.it

    http://portalino.org/india/index.php?option=com_content&task=view&id=328

    ————–
    http://www.altrogiornale.org/news.php?item.3805.7

    Akrit Jaswal ( nato il 23 aprile 1993 ) è un adolescente indiano che viene ritenuto un genio in medicina. Ha guadagnato fama eseguendo un intervento chirurgico a 7 anni. Akrit è un giovane talento che è divenuto conosciuto in India come medico, senza aver mai seguito una scuola. E' un Rjput Hindu del clan Jaswal del Himachal Pradesh.

    Secondo le parole di sua madre Raksha Kumari Jaswal, questo genio giovanile è iniziato molto presto. Ha iniziato direttamente a camminare, saltando la fase precedente. Ha iniziato a parlare a 10 mesi. Leggeva Shakespeare all'età di 5 anni. A 7 anni ha eseguito un intervento su una bimba di 8 anni che aveva le dita fuse assieme dopo essersi bruciata.

    Akrit sviluppò la passione per la scienza e l'anatomia in giovane età. I dottori degli ospedali locali lo hanno notato e gli hanno permesso di osservare gli interventi di chirurgia quando aveva 6 anni. Ispirato da ciò che ha visto, Akrit ha letto tutto ciò che ha potuto sull'argomento. Quando una famiglia povera ha sentito delle sue abilità, gli è stato chiesto di operare la loro figlia gratuitamente. L'intervento ha avuto pieno successo.

    Dopo l'intervento, Akrit è stato definito un genio della medicina in India. I vicini e gli stranieri si sono recati da lui per consigli e trattamenti. A 11 anni, Akrit è stato ammesso alla Punjab University, è il più giovane studente entrato all'Università Indiana. Lo stesso anno è stato invitato all'Imperial College di Londra per scambiare idee con scienziati nella ricerca medica….


    #6690
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    e si nutre ancora dubbi sul cambiamento….
    questi sono casi di bambini indaco e arcobaleno….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #6691
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Boriska – incontro in zona anomala – del Prof.Gennady Belimov

    http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.1897

    I suoi genitori sono brave e genitli persone. Nadezhda Kipryanovich, la mamma di Boris, è una dermatologa in una clinica di città, e laureata all' Istituto Medico di Volgograd nel 1991. Suo padre, Yuri Tovstenev, è un ufficiale in pensione, laureatosi all' Istituto Militare di Kamishinsky e ora lavora con supervisore alle costruzioni. Sarebbero felici se qualcuno li aiutasse a risolvere il mistero del figlio, ma per ora guardano questo miracolo con curiosità.

    “Quando Boriska è nato, ho notato che già a 15 giorni di vita teneva la testa su,” ricorda Nadezhda. “La sua prima parola,” “Baba” (nonna), la disse a 4 mesi di vita e continuo', si puo' dire che iniziava a parlare. Disse la prima frase a 7 mesi, con le parole, “Voglio un chiodo”, vide un chiodo nel muro, di solito i bimbi iniziano a parlare piu' tardi. Le sue abilità intellettive vanno oltre il fisico.”

    “Come le ha manifestate?”

    “Quando compì 1 anno, iniziai a insegnargli le lettere col sistema Nikitin e, se puoi immaginare, ad un anno e mezzo poteva già leggere i giornali. Imparo' a riconoscere i colori in varie tonalità facilmente e precocemente. A due anni inizio' a disegnare, a due anni e mezzo poteva dipingere. Puo' dipingere in vari modi.

    Boris a due anni inizio' ad essere seguito. Tutti gli insegnanti dicevano che era molto portato per le lingue e aveva uno sviluppo intellettivo fuori dalla norma. Notarono che aveva una memoria fenomenale. Comunque, i genitori capirono che non apprendeva solo da cio' che osservava, sembrava accedere ad altre fonti: prendeva le informazioni da qualche altra parte!

    “Nessuno gli insegno' “, ricorda Nadezhda, “ma in qualche modo sapeva come sedersi nella posizione del loto. Raccontava dettagli su Marte, sui sistemi planetari e su altre civiltà, in modo che ci sbalordiva.. Come poteva un bimbo sapere tutto questo?.. Spazio e soggetti cosmici nelle sue storie, questi erano suoi argomenti costanti a due anni.

    Allo stesso tempo Boriska disse che viveva su Marte e che il pianeta era abitabile, ma sopravvisse alla peggior catastrofe della sua storia, la perdita dell' atmosfera e ora pochi sopravvissuti abitano in città sotterranee. Al tempo volava spesso sulla Terra per ricerche scientifiche. Sembra che fosse un pilota di navi spaziali. Questo al tempo della civiltà di Lemuria e aveva un amico Lemuriano, che morì davanti ai suoi occhi..

    ———–

    http://www.altrogiornale.org/news.php?item.1909.7

    17 anni – Crea reattore nucleare in casa


    #6692

    altair
    Partecipante

    [quote1233239540=farfalla5]
    e si nutre ancora dubbi sul cambiamento….
    questi sono casi di bambini indaco e arcobaleno….
    [/quote1233239540]

    Alcuni casi di bambini eccezionali non possono togliere i dubbi su un presunto cambiamento in meglio.

    Bambini con doti fuori dal comune sono sempre esistiti; giusto per far riferimento al titolo del topic, Mozart componeva a 5 anni (200 anni fa).

    Esistono, purtroppo, anche i casi opposti, e sono decisamente i più numerosi.

    Pasgal nel 3d – 2 risate – ha pubblicato qualche giorno fa un “misterioso” video senza didascalie o commenti.

    http://www.altrogiornale.org/_/forum/forum_viewtopic.php?2772.196#post_39333

    Il video lo conoscevo, si tratta dei cosiddetti – bimbominkia – che, a quanto pare (perlomeno a me), costituiscono una bella fetta della gioventù. :hehe:

    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Bimbominkia

    :bay:


    #6693
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1233240346=altair]
    Il video lo conoscevo, si tratta dei cosiddetti – bimbominkia – che, a quanto pare (perlomeno a me), costituiscono una bella fetta della gioventù. :hehe:

    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Bimbominkia

    :bay:
    [/quote1233240346]

    Esatto altair e non sono pochi di certo..


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #6688
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Questa storia mi era sfuggita….
    e chissà quanti ce ne sono in giro…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #6694

    altair
    Partecipante

    Farfalla……come sarebbe ti era sfuggita?

    Esci di casa, prendi un autobus, fai un giro a piedi per zone trafficate e presta attenzione agli atteggiamenti degli adolescenti.

    Vedrai che la cosa non potrà sfuggirti.


    #6695
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1233241747=altair]
    Farfalla……come sarebbe ti era sfuggita?

    Esci di casa, prendi un autobus, fai un giro a piedi per zone trafficate e presta attenzione agli atteggiamenti degli adolescenti.

    Vedrai che la cosa non potrà sfuggirti.
    [/quote1233241747]

    altair mi meraviglio di te, non c'e' bisogno di fare tanta strada, basta che ordini nintendo wii e te ne rendi conto :p


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #6696
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    ho risposto a Rich, mi era sfuggita la storia di Boriska….
    ora scappo non ho il tempo….vado a cantare i mantra…
    a dopo!!!!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 12 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.