Non Abbiamo Bisogno del Nucleare

Home Forum PIANETA TERRA Non Abbiamo Bisogno del Nucleare

Questo argomento contiene 432 risposte, ha 40 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 9 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 433 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #80465
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    ma sotto lo stesso cielo ci sono anche loro…..


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #80466

    apolon
    Partecipante

    !heart


    #80467

    karonte
    Bloccato

    se l'enel non avesse il monopolio assoluto sulla produzione elletrica! noi non avremmo bisogno del nucleare, o del carbone,dico questo perchè nel trevigiano esistono diverse centinaia di fiumiciattoli, allora circa 40 anni fà la gente si era attrezatta con ruote,e gruppi eletrogeni alimentatti dall'acqua di questi torrenti,filo' liscio per un breve tempo,dopo di che l'enel multò questa gente che si era resa autosufficiente con l'energia,il nucleare è una vergogna ,vogliamo il sdoganamento del monopolio elletrico.Karonte


    #80468

    Pyriel
    Bloccato

    [quote1238180054=Zret]
    I veri motivi: arricchirsi ed avvelenare persone e pianeta. Il loro dio è Apollion che significa distruttore.

    http://www.tankerenemy.com/2008/04/scie-chimiche-dorizzazione-finale-del_14.html
    [/quote1238180054]

    Hanno scelto l'Angelo che si meritano…


    #80469

    apolon
    Partecipante

    [quote1238180374=Pyriel]
    [quote1238180054=Zret]
    I veri motivi: arricchirsi ed avvelenare persone e pianeta. Il loro dio è Apollion che significa distruttore.

    http://www.tankerenemy.com/2008/04/scie-chimiche-dorizzazione-finale-del_14.html
    [/quote1238180054]

    Hanno scelto l'Angelo che si meritano…

    [/quote1238180374]
    io non c'entro…


    #80470

    ezechiele
    Partecipante

    stasera alle 21.30 su report parlano di nucleare …. su sky invece c'e' il grande fratello….

    ps lo psicofantino deve avere ENORMI interessi in comune con berluscosky… gli sta buttando un carico dietro l'altro…. sembra una partita di cirulla a squadre…. meno male che sta finendo la mano…


    #80471
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.facebook.com/video/video.php?v=62979824934&oid=14509276707

    Il Baniano: Energia, nucleare e fusione fredda


    #80472

    patrizia.pr
    Partecipante

    Con le rinnovabili fuori dalla crisi31/03/2009 – Gabriele Bindi

    Mentre i grandi della terra discutono di nucleare e l'economia affonda nella crisi più nera, continua l'ascesa delle energie rinnovabili. Una speranza concreta di futuro che è già realtà. In Italia il fotovoltaico va a gonfie vele, mentre in Germania vanta già 240 mila posti di lavoro in più..

    Il rapporto 'Clean energy trend 2009' di Clean Edge, sottolinea che al livello globale il 2008 è stato un anno record per le rinnovabili, con una crescita nella misura del 50% dei ricavi di fotovoltaico, eolico e biocarburanti, passati da quasi 76 miliardi di euro a 115,9 miliardi.

    Il trend più marcato è quello dell'eolico, che ha ormai toccato la cifra record dei 50 miliardi di dollari.
    Per la società californiana, nel medio e lungo termine la crescita del settore delle rinnovabili dovrebbe però proseguire, mentre nel 2009, a causa della crisi internazionale, potrebbe segnare invece una battuta d'arresto, o entrare in fase di ripensamento.

    In italia però il trend è roseo e supera quello dello scorso anno. Nel corso del 2009 si prevedono installati ulteriori 500 MW di potenza fotovoltaica, pari al doppio della potenza entrata in esercizio nel 2008. Lo ha dichiarato Gerardo Montanino, direttore operativo GSE. L'incremento della potenza installata comunicata al GSE è di 40 MW nel mese di gennaio 2009, 60 MW a febbraio 2009 e presumibilmente oltre 80 MW in tutto il mese di marzo”.

    A oggi sono pervenute al GSE complessivamente oltre 33.000 domande di ammissione agli incentivi, per una potenza di circa 430 MW.

    Lo studio di Clean Edge, sulle dinamiche globali del settore, sottolinea con forza che le rinnovabili possano essere un'opportunità concreta di nuova occupazione. Nei prossimi 10 anni, si legge nel rapporto, il fotovoltaico contribuirà a creare oltre 1,34 milioni di nuovi occupati a livello mondiale (da 190 mila impieghi attuali); per l'eolico si arriverà a 1,31 milioni (da 400 mila), mentre per il settore dei biocarburanti si passerà dai 600 mila attuali a oltre 2,65 milioni. Cifre che non sembrano essere inverosimili se si prende in esame l'esempio della Germania, che dal 2000 ha più che raddoppiato le energie rinnovabili, creando 240.000 nuovi occupati nel settore.

    Fonte: Help Consumatori


    #80473

    patrizia.pr
    Partecipante

    Inghilterra: lo sviluppo dell´eolico è un ostacolo per l´atomo

    La Gran Bretagna è molto ventosa e l'energia eolica sta dando risultati che vanno al di là di ogni aspettativa.
    Il governo brittannico sta quindi vacillando di fronte agli impegni presi per un rilancio nucleare con Francia e Germania. Sarà il vento a fermare l'atomo?

    L'eolico in Inghilterra sta avendo un successo insperato tanto da rendere superflui nuovi impianti nucleari.
    L'accordo siglato appena un anno fa tra il premier inglese Gordon Brown e il francese Nikolas Sarkozy,
    che prevedeva tra le altre cose anche la cooperazione nucleare tra i due paesi, definito «intesa formidabile»
    dallo stesso Brown, rischia di incrinarsi.

    La società francese Edf, assieme alla tedesca E.on hanno infatti fatto presente al governo inglese che
    potrebbero ritirare i loro piani per la costruzione dei nuovi impianti nucleari a meno che l´esecutivo non
    riduca i propri obiettivi rispetto all´energia da fonte eolica. Allerta lanciato dai due gruppi energetici in
    occasione della consultazione indetta dal governo sull´energia rinnovabile , dove hanno avuto modo di
    esternare le loro preoccupazioni sul fatto che i due settori, quello del nucleare e quello legato alla fonte
    del vento, non possano crescere contemporaneamente.

    In effetti le ambizioni del governo inglese sullo sviluppo di energia elettrica prodotta grazie al vento,
    che spira generosamente sulle coste britanniche, è stata definita una vera rivoluzione eolica.
    Nei piani del Regno Unito, vi sarebbe infatti come obiettivo di medio periodo la copertura del 30%
    del fabbisogno elettrico nazionale con le fonti d´energia rinnovabili (eolico, agroenergie, solare,
    fotovoltaico, idroelettrico) entro il 2020.

    continua: http://www.terranauta.it/a894/energie_alternative/inghilterra_lo_sviluppo_dell´eolico_e_un_ostacolo_per_l´atomo.html


    #80474
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Inghilterra: lo sviluppo dell´eolico è un ostacolo per l´atomo

    La Gran Bretagna è molto ventosa e l'energia eolica sta dando risultati che vanno al di là di ogni aspettativa.
    Il governo brittannico sta quindi vacillando di fronte agli impegni presi per un rilancio nucleare con Francia e Germania. Sarà il vento a fermare l'atomo?

    mah chissà può essere 🙂
    ..poi mettici che la tecnologia può essere modificata e migliorata, gia ne esistono diversi tipi

    ——————-
    WASHINGTON, D.C. — The Department of Energy will spend $6 billion in stimulus funds cleaning up Cold War era nuclear weapons sites in a dozen states.
    http://www.greenbiz.com/news/2009/03/31/doe-stimulus-funds-nuke-cleanup


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 433 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.