Notizia BOMBA

Home Forum L’AGORA Notizia BOMBA

Questo argomento contiene 23 risposte, ha 8 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 5 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 24 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #143679
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Dopo lo tsunami di M5S anche i tedeschi pensano al cambiamento #evvai
    Ho appena visto Jacona che lo ha comunicato al suo programma “Presa in diretta”

    In Germania sta nascendo un partito che vuole uscire dall'Euro


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #143680

    Xeno
    Partecipante

    [quote1362351182=farfalla5]
    Dopo lo tsunami di M5S anche i tedeschi pensano al cambiamento #evvai
    Ho appena visto Jacona che lo ha comunicato al suo programma “Presa in diretta”

    In Germania sta nascendo un partito che vuole uscire dall'Euro

    [/quote1362351182]

    Grande farfy :VV:

    Dovrebbe trattarsi di questo:

    http://www.linkiesta.it/partito-anti-euro-tedesco


    #143681
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Molto interessante!


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #143682
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1362351394=Xeno]
    [quote1362351182=farfalla5]
    Dopo lo tsunami di M5S anche i tedeschi pensano al cambiamento #evvai
    Ho appena visto Jacona che lo ha comunicato al suo programma “Presa in diretta”

    In Germania sta nascendo un partito che vuole uscire dall'Euro

    [/quote1362351182]

    Grande farfy :VV:

    Dovrebbe trattarsi di questo:

    http://www.linkiesta.it/partito-anti-euro-tedesco
    [/quote1362351394]
    Si assolutamente si….e il cambiamento lo vuole l’ex presidente della Confindustria tedesca. Vi rendete conto #evvai


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #143683
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Pas mettila nella NEWS


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #143684

    orsoinpiedi
    Partecipante

    Troppo bello per essere vero.Non succedera mai.Loro si che hanno economicamente troppo da perdere.Ricordatevi che hanno un terrore enorme della potenzialita industriale italiana(è evidente il loro tentativo di smantellarla,con la complicita di Monti).
    Tempo un paio di anni e riempiremmo la Gerrmania di nostri prodotti(ottimi)e, rispetto ai loro, a basso costo.


    #143685

    Erre Esse
    Partecipante

    [quote1362408568=orsoinpiedi]
    Troppo bello per essere vero.Non succedera mai.Loro si che hanno economicamente troppo da perdere.Ricordatevi che hanno un terrore enorme della potenzialita industriale italiana(è evidente il loro tentativo di smantellarla,con la complicita di Monti).
    Tempo un paio di anni e riempiremmo la Gerrmania di nostri prodotti(ottimi)e, rispetto ai loro, a basso costo.
    [/quote1362408568]

    Va be', lasciaci un po' sognare a occhi aperti, ne abbiamo bisogno!
    Tra l'altro, per ora, il quisling mandato dalla Germania è uscito dalle elezioni con le ossa rotte.


    #143686

    orsoinpiedi
    Partecipante

    [quote1362415911=Erre Esse]
    [quote1362408568=orsoinpiedi]
    Troppo bello per essere vero.Non succedera mai.Loro si che hanno economicamente troppo da perdere.Ricordatevi che hanno un terrore enorme della potenzialita industriale italiana(è evidente il loro tentativo di smantellarla,con la complicita di Monti).
    Tempo un paio di anni e riempiremmo la Gerrmania di nostri prodotti(ottimi)e, rispetto ai loro, a basso costo.
    [/quote1362408568]

    Va be', lasciaci un po' sognare a occhi aperti, ne abbiamo bisogno!
    Tra l'altro, per ora, il quisling mandato dalla Germania è uscito dalle elezioni con le ossa rotte.

    [/quote1362415911]

    Urca.chiedo venia.Cancellate il mio post.


    #143687
    maraxma
    maraxma
    Partecipante
    #143688
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    [size=18][color=#ff0000]L'ondata anti euro in Europa[/color]

    GERMANIA

    Guidato dall'economista di Amburgo Bernd Lucke, il partito «Alternativa per la Germania», che ha tra i suoi membri fondatori anche l'ex presidente della Confindustria tedesca Hans Olof Henkel, correrà alle prossime elezioni di settembre con un programma contrario ai salvataggi europei e con un piano B che, in caso di peggioramento della crisi, non esclude la separazione dell'Eurozona in un euro del Nord e un euro del Sud.

    AUSTRIA

    In vista delle elezioni di settembre, il Partito della libertà di Heinz-Christian Strache (FPO, estrema destra) guadagna più del 20% nei sondaggi, dietro ai due grandi partiti della coalizione di governo, Socialdemocratici e Popolari. Criticati dagli euroscettici per l'accordo sul budget Ue giudicato sfavorevole per l'Austria: “Basta contributi alla Ue, non diamo via il denaro degli austriaci”, è uno degli slogan del FPO.

    FRANCIA

    Il Fronte nazionale di Marine Le Pen è arrivato terzo con il 17,9% al primo turno delle presidenziali della scorsa primavera. Il suo programma prevede la possibilità di un'uscita della Francia dall'euro. Sulla sponda opposta, Jean-Luc Mélenchon ha ottenuto l'11% con il suo no all'austerità imposta dalla Ue.

    OLANDA

    Il partito della libertà guidato da Geert Wilders ha fatto cadere il Governo olandese nell'aprile scorso perché contrario a nuovi sacrifici in nome dell'euro. La sua piattaforma anti-moneta unica non ha però sfondato alle elezioni di settembre: il suo movimento ha ottenuto solo 16 seggi, contro i 24 del 2010.

    GRECIA

    Alba dorata, il partito di estrema destra guidato da Nikolaos Michaloliakos, ha usato toni molto duri contro gli immigrati, ma anche contro il rigore. Alle elezioni del 2012 ha ottenuto il 7% dei voti. Sul fronte opposto, Syriza è diventato il secondo partito greco: la sua parola d'ordine è il no all'austerity.

    FINLANDIA

    In Finlandia è l'opposizione al salvataggio di Portogallo e Grecia ad aver fatto conoscere i True Finns di Timo Soini, euroscettici al punto da rinunciare a entrare nel governo di coalizione, malgrado il terzo posto raggiunto (19,1%) nelle elezioni dell'aprile 2011.

    GRAN BRETAGNA

    Lo Uk Independence Party di Nigel Farage (UKIP) sta guadagnando sempre più consensi nelle elezioni locali (le ultime le suppletive a Eastleigh a fine febbraio) con l'obiettivo di entrare in Parlamento nel 2015: il partito fa leva sulla stanchezza verso l'Unione Europea, e la diffidenza verso gli immigrati in tempi di crisi. Il premier David Cameron, alle prese con una crescente fronda anti-europea all'interno del suo partito, ha annunciato che in caso di vittoria alle prossime elezioni del 2015, organizzerà un referendum sulla permanenza del Regno Unito nella Ue.

    UNGHERIA

    I nazionalisti radicali di estrema destra Jobbik (Movimento per un'Ungheria migliore) sono diventati la terza forza in Ungheria: non vedono alcun vantaggio nella partecipazione alla Ue, le cui bandiere vengono di solito bruciate durante i raduni. «Per questa Unione europea – dice il leader Gabor Vona – io non vedo un futuro».

    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-03-04/germania-133209.shtml?uuid=AbE7xRaH#navigation


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 24 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.