Nubifragi e frane nel Messinese 14 morti e venti dispersi

Home Forum PIANETA TERRA Nubifragi e frane nel Messinese 14 morti e venti dispersi

Questo argomento contiene 37 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da  marì 9 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 38 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #84729

    marì
    Bloccato

    [color=#0000ff]UFFFA! … Ma non sara' che Bertolaso porta sfiga?[/color]

    Una tragedia nel paese di Giampilieri, la gente
    è scappata sulla spiaggia. Vittime anche a Scaletta Zanclea

    Nubifragi e frane nel Messinese
    14 morti e venti dispersi

    Il Consiglio dei ministri dichiara lo stato d'emergenza
    Bertolaso a Messina per incontro con le autorità locali

    MESSINA – Nubifragi, frane, quattordici morti, decine di dispersi. E la gente che si è rifugiata nella notte sulla spiaggia. Il messinese è in ginocchio per i violentissimi nubifragi, gli allagamenti, le esplosioni dovute a fughe di gas e le frane. Il bilancio più grave a Giampilieri, frazione della città: “Nel paese sono già stati estratti sei corpi dalle macerie – riferisce la Protezione civile locale – e temiamo che siano molti di più. Un costone di roccia si è staccato ieri sera intorno alle 20, all'ora di cena, e si è portato via una ventina di abitazioni”. Tra le vittime ritrovate a Giampilieri ci sono Francesco De Luca di 70 anni, e il quarantenne Pasquale Bruno. Il Consiglio dei ministri ha decretato lo stato di emergenza. Il responsabile della Protezione Civile, Bertolaso, è a Messina http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/cronaca/maltempo-previsioni/testimonianze/testimonianze.html .

    Al momento sono quattordici le vittime accertate del maltempo. A Scaletta Zanclea sono stati trovati i corpi di tre uomini: l'agente della Polfer Roberto Carullo è rimasto ucciso all'interno della sua auto, travolta da un torrente in piena; Martino Scibilia e Salvatore Scionti, 64 anni. A Briga è stato recuperato sotto le macerie di una casa il cadavere di una donna, Agnese Falgetano, di 44 anni. Il marito e i figli sono riusciti a salvarsi. Nella zona i soccorritori scavano con le mani e con mezzi di fortuna, perché le ruspe non riescono a raggiungere i luoghi del disastro.

    Feriti e dispersi. Sono quaranta i feriti già ricoverati negli ospedali della provincia di Messina. Molti sono stati portati al policlinico “Gaetano Martino” della città dello Stretto. Due sono apparsi in condizioni gravi, mentre gli altri non destano particolare preoccupazione. I dispersi in tutta la zona di Messina sono almeno venti, come riferisce il sindaco Giuseppe Buzzanca. “Tra poco convocherò un altro vertice per vedere le iniziative da prendere nell'immediato, per evitare che possa accedere il peggio”. E lancia un appello: “Abbiamo bisogno di volontari, soprattutto medici, anche nel circondario, che siano da noi disciplinati che possano darci una mano”.

    A decine sui tetti. Al momento sono stati predisposti due centri di soccorso. Il primo, in una palestra di Messina, ospita già 80 persone. Il secondo, messo in opera dalla polizia stradale, si trova a Giardini Naxos, a metà strada tra Messina e Catania. Gli uomini della Capitanerie di porto stanno intervenendo via mare per portare soccorso agli abitanti delle località costiere non raggiungibili via terra. Intanto sono arrivate dalla Calabria e dalla Campania squadre di vigili del fuoco, mentre il comando generale ha disposto l'invio di unità cinofile dalla Toscana. I vigili del fuoco, intervenuti anche con due elicotteri, riferiscono che decine di persone sono salite sui tetti delle case per salvarsi dall'acqua e dal fango.

    Riaperta l'autostrada. Da Palermo i mezzi pesanti del Genio civile sono riusciti durante la notte a rimuovere fango e detriti nell'autostrada A18 Messina-Catania e nella statale 114, entrambe chiuse a causa di frane. La tratta Messina-Roccalumera, sull'autostrada A18, è stata regolarmente aperta in entrambe le direzioni di marcia, ma con restringimenti di carreggiata.

    Ancora chiusa la ferrovia. Anche la circolazione ferroviaria è sospesa da ieri sera fra Messina e Santa Teresa Riva, e i tecnici di Rete ferroviaria italiana sono al lavoro per ripristinare la linea. Secondo l'unità di crisi istituita presso la Prefettura di Messina sarebbero diverse le case crollate a cause delle frane e degli smottamenti tra Giampilieri, Scaletta Zanclea e Santo Stefano Briga. Le squadre dei soccorritori stanno scavando nel fango – in alcune zone alto più di un metro – alla ricerca dei dispersi.

    Maltempo a Palermo.
    Ieri sera un violento nubifragio si è abbattuto anche su Palermo, e questa mattina la pioggia ha ricominciato a cadere. Al momento la situazione è sotto controllo, anche se si sono registrati numerosi disagi. Dopo lo stop di ieri a causa della scarsa visibilità è tornata regolare l'attività dello scalo Falcone-Borsellino, ma durante la notte gli allagamenti per le strade hanno causato non pochi problemi.

    Un'ambulanza con a bordo un trentunenne, vittima di un incidente stradale, è rimasta bloccata ieri sera in un metro d'acqua e fango. Immediato l'intervento dei carabinieri, anche perchè il ferito, vittima di un incidente stradale, era intubato e la bombola di ossigeno aveva un'autonomia di soli 15 minuti. Nel corso della notte le forze dell'ordine sono dovute intervenire più volte per scortare i mezzi di soccorso nelle strade allagate.

    Tromba d'aria alle Eolie.
    Ed è allarme maltempo anche alle isole Eolie. Una tromba d'aria ieri sera si è abbattuta nel centro di Lipari, seguita da una pioggia violenta che ha allagato alcune zone dell'isola. Nessun ferito, solo tanta paura e danni ad alcuni esercizi commerciali.

    (2 ottobre 2009)

    le immagini
    http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/cronaca/maltempo-messina/1.html
    http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/cronaca/giampilieri-2007/1.html

    IL RACCONTO “E mio nonno disse: la montagna crollerà” di ANTONELLO MICALI
    http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/cronaca/maltempo-previsioni/il-mio-paese/il-mio-paese.html

    http://www.repubblica.it/

    Porcapaletta #(


    #84730
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    sempre un punto di vista..

    “Cosa, se fosse vitale per la nostra sopravvivenza, realizzare che stiamo creando la nostra stessa realtà, molto piu' di quanto crediamo di fare ?..Che la corruzione governativa, guerra, fame, terrorismo e qualsiasi Cambiamento della Terra sono riflessi speculari..della nostra disarmonia interiore ?”

    “Sorpresi ? Non siatelo. Così è come l' Universo funziona davvero! L' intero Universo, tutto cio' che ne sappiamo, è creato da una energia che gli scienziati stanno solo iniziando a comprendere. Le proprietà della coscienza di questa energia sono il blocco piu' insormontabile per chi è stato “condizionato” dal pensiero ufficiale.

    E' duro immaginare che le nostre menti possano avere tanto potere sulla temperatura della Terra, finchè non iniziamo a capire che l' intera Terra è cosciente e il suo proposito è essere una gigante “macchina di realtà virtuale” per noi, da esplorare…la maggioranza di noi non ha raggiunto il punto, come avete visto sul grafico.

    Quando abbiamo un' attitudine positiva, come abbiamo fatto nel boom del dopo-guerra, relativamente parlando, tutte queste energie fluiscono in noi, ma se le attitudini divengono negative, questa energia deve comunque andare da qualche parte e si dispone nella Terra come calore in eccesso, condizioni meteo pericolose, terremoti, eruzioni ecc..”
    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.223

    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4086
    Masaru Emoto:
    “Perchè stavo volando a Irkutsk? Perchè è stata pianificata la Ceremony of Blessing the Waters a Lake Baikal del Dr. M. Emoto. Sono stato invitato a prendere le misurazioni durante tale cerimonia.
    Quale tipo di misurazioni? Abbiamo sviluppato uno strumento speciale con il nome “5th Element”. Lo strumento è basato su una Camera Elettrofotonica (EPC/GDV metodo bioelettrografico).

    I sensori misurano i cambiamenti della capacità di diversi elementi in natura: acqua, terra, piante, aria. Questo si lega al principio dei cinque elementi della Medicina Tradizionale Cinese e della sua filosofia, che definisce i cinque elementi che governano la Terra:

    Acqua,
    Terra,
    Legno,
    Metallo,
    Fuoco.”

    “Fig.2 Dinamiche temporali del sensore Aria durante la cerimonia del Dr.Emoto

    1. Inizio della cerimonia. Spiegazioni del Dr.Nemoto, assistente del Dr.Emoto. Un grande gruppo di persone sono venute alla spiaggia per partecipare alla cerimonia.
    2. Inizio della prima meditazione guidata dal Dr.Nemoto e da Irina Pantaeva.
    3. Presentazione del Dr.Masaru Emoto
    4. Il Dr.Emoto inizia a benedire le acque con una meditazione collettiva
    5. Il Dr.Emoto canta una canzone e chiede alle persone di unirsi
    6. La Fine dell'evento.

    Come vedete dal grafico, tutti i momenti significativi nella cerimonia sono seguiti da picchi nelle letture. La decrescita graduale tra i punti 2 e 4 può spiegarsi con la perdita graduale della concentrazione delle persone.”

    —————-
    dalla Russia:
    “Il Dr. Vladislav Lugovenko ha speso diversi anni nella ricerca sul geomagnetismo e ha descritto l' affascinante principio che definisce Il Respiro della Terra. Questo gli ha permesso di esplorare il biomagnetismo e i campi bioelettrici dei mammiferi e dei pesci, l' aurea umana e infine i bambini Indaco…”
    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.1796

    quindi continuiamo con la disarmonia e continueranno i disastri in un periodo che sembra trovarsi vicino al punto di implosione della spirale del tempo dove causa ed effetto accelerano
    come giustamente sentivo in radio, da tempo manca una corretta manutenzione della rete idrica e queste sono poi le conseguenze..oltre tutto il resto, ma il discorso non cambia, invece di fare le cose giuste si continua ad investire denaro e sforzi in cose sbagliate, si continua a portare disarmonia invece che armonia
    la Coscienza collettiva si deve guardare allo specchio


    #84731
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Mamma mia, non sapevo nulla…


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #84732
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    “Il Sindaco relazionerà in consiglio comunale, elencando i danni che hanno interessato la rete fognante, l'acquedotto di distribuzione idrica interna, le strade interne al centro abitato, le strade esterne, il cimitero, ma soprattutto, come sopra accennato, il depuratore comunale che è stato letteralmente spazzato via dal fango e dai detriti, il municipio, le scuole, tutte le carditoie, pozzetti, cunette e tubazione acque bianche, le strade intercomunali con Mongiuffi, Forza D'Agrò e Letojanni e naturalmente le precarie condizioni della SP 13 Gallodoro – Bivio con la SP11 per Letojanni.
    Fino ad oggi la Provincia Regionale di Messina, non ha eseguito seri interventi di pulizia, ma la cosa più preoccupante è che lungo le SP11 e SP13, entrambe al limite della percorribilità ed in stato di precaria sicurezza, transitano ogni giorno centinaia di residenti, costretti a muoversi per raggiungere i luoghi di lavoro.
    Altra punto importante è che lungo le strade indicate, non è stato apposto dalla Provincia Regionale alcun segnale di pericolo, ne una transenna. praticamente un niente di niente.
    Il Sindaco ha chiesto ai responsabili e tecnici della provincia, in occasione del sopralluogo avvenuto il 17,settembre 2009, interventi seri e concreti, utili per garantire la sicurezza di quanti, giornalmente, usano dette strade.
    Ebbene, tutti gli intervenuti, unanimmente hanno detto “La Provincia non ha soldi, non ci sono segnali etcc. etcc.”, tanto è vero, che l'unico mezzo che sta completando la pulizia delle strade SP11, SP13 (se cosi la vogliamo chiamare), viene spostato a destra e a manca, così come Mussolini, al tempo del “Ventennio” spostava gli aerei militari per far credere alla gente che in ogni città vi era un aeroporto ed una flotta aerea pronta ad intervenire.”
    http://www.ilcittadinodimessina.it/news.asp?idz=4&idn=16047


    #84733

    marì
    Bloccato

    Vorrei TANTO per un periodo, anche breve, dare delle belle notizie, mannaggia.


    #84734
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    perche non le cerchi? :uuuu:


    #84735

    marì
    Bloccato

    [quote1254494294=Richard]
    perche non le cerchi? :uuuu:
    [/quote1254494294]

    … si, con la lanterna di questi tempi :hehe:


    #84736
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    esatto di questi tempi serve una luce, va bene anche la lanterna :&D


    #84737

    marì
    Bloccato

    Le vittime sono 20 e 10 i dispersi 🙁


    #84738

    CANERO
    Partecipante

    Mi spiace…
    Certo che la maggior parte delle abitazioni sono abusive non e' saggia cosa costruite su colli montagnosi dove appena piove a dirotto…dopo pochi giorni il rischio di frane e' in automatico.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 38 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.