NUCLEARE: rischi di contaminazioni e possibili rimedi

Home Forum PIANETA TERRA NUCLEARE: rischi di contaminazioni e possibili rimedi

Questo argomento contiene 48 risposte, ha 11 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ezechiele 7 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 49 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #91095

    ezechiele
    Partecipante

    anche se ufficialmente tutto tace fonti credibili mi portano a credere che in 72 ore circa arriverà una nube tossica causata dagli incidenti alle centrali nucleari. ovviamente non sono in grado di provare quello che dico non essendo ne uno scienziato ne un ricercatore…. cerco semplicemente di mantenermi in salute.

    premetto che non desidero creare allarmismi ma desidero condividere la decisione che ho preso in maniera indipendente e senziente.

    non sono un dottore.

    non posso ne voglio indicare ad alcunchì di assumere NIENTE.

    inizierò a prendere ogni mattina una compressa di ioduro di potassio, facilmente reperibile in ogni farmacia omeopatica. le prenderò per 15 giorni ogni mattina.

    SCONSIGLIO COMUNQUE VIVAMENTE LA PRATICA A CHI NON SIA PERFETTAMENTE IN SALUTE E A SOPRATTUTTO A CHIUNQUE ABBIA PROBLEMI DI TIROIDE. comunque non sto suggerendo a nessuno di seguirmi nella mia decisione personale e indipendente

    l'intento e' quello di cercare di riparare la tioride da eventuali possibili danni, ma potrebbe avere complicazioni in caso di problemi pregressi

    ora inizierò a informarmi su come gestire gli aspetti acqua/cibo,

    spero vivamente che i più qualificati rimpinguino il topic con suggerimenti e speculazioni

    ~grrr

    Kalium iodatum
    Che cos'è

    Il kalium iodatum (ioduro di potassio), veniva usato contro la sifilide, si presenta in granuli bianchi o cristalli incolori.
    Sintomi e indicazioni terapeutiche

    * Iridocoroiditi, cheratiti, iriti.
    * Sinusite frontale con gonfiore e arrossamento.
    * Congiuntivite allergica con lacrimazione e bruciore.
    * Affaticamento nervoso e mentale.
    * Dolore ai seni frontali.
    * Gozzo, ipertiroidismo.
    * Sintomatologia che peggiora di notte, con il caldo e migliora con il movimento, stando all'aperto e all'aria fresca.
    * Reumatismo gottoso con deformazioni.
    * Scoli dal naso di muco acquoso e/o siero.
    * Irritazione oculare.
    * Dolori trafittivi, a fitte, intermittenti, acuti, profondi, sopra l'occhio o in caso di traumi.
    * Acne, brufoli, foruncoli con essudato.
    * Coriza spasmodica, acuta.
    * Cefalea congestizia.
    * Dolori reumatici (reumatismi) che peggiorano di notte e con l'umidità.
    * Dolori ossei che si presentano maggiormente di notte.
    * Dolori articolari in genere.

    tratto da
    http://www.oltresalute.com/terapie-naturali/omeopatia/rimedi-kalium-iodatum.html


    #91097
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Eze io nel 1986 ero a Varsavia, ti ricordi Chernobyl, per precauzione dettero a tutti iodio, eravamo molto spaventati, dopo dissero che la somministrazione di iodio era sbagliato….
    Insomma fu un panico, nessuno sapeva cosa fare, dopo pochi giorni dal disastro arrivai in Italia e anche qui ho trovato la stessa cosa. Siamo sopravvissuti!!!!!

    Penso che dobbiamo essere più ottimisti, dobbiamo andare avanti, dobbiamo essere grati che non è successo qui, che noi, nel bene e nel male ce la passiamo bene.

    Guardiamo invece quello che funziona bene… :cor:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #91098

    ezechiele
    Partecipante

    prendo atto della tua dichiarazione di ottimismo di cui ti ringrazio 🙂


    #91099

    ezechiele
    Partecipante

    ho avuto rassicurazioni anche dal medico e dal farmacista, e' un prodotto sicuro

    ho iniziato la terapia omeopatica oggi


    #91100

    ezechiele
    Partecipante

    Ultim'ora

    Giappone, radioattività in catena alimentare, bambini a rischio

    da 8 ore 23 minuti
    Reuters

    Le sostanze radioattive sparse nell'aria dalla centrale nucleare giapponese danneggiata dal terremoto potrebbero contaminare acqua e cibo e i bambini e i feti sono più a rischio di tumore degli adulti.

    Secondo gli esperti, l'esposizione a materiale radioattivo può provocare vari tipi di cancro e la probabilità cresce all'aumento del livello di radiazioni. Ma c'è bisogno di misurazioni più precise della radioattività in Giappone e in tutta la regione per fornire una valida stima del rischio.

    “Le esplosioni potrebbero esporre la popolazione a radiazioni per lungo tempo, aumentando il rischio di tumore alla tiroide, alle ossa e di leucemia. I bambini e i feti sono i più vulnerabili”, ha detto Lam Ching-wan, patologo all'università di Hong Kong.

    “Per alcuni individui anche una piccola quantità di radiazioni aumenta il rischio di cancro”, ha aggiunto Lam, che è anche membro dell'American Board of Toxicologists.

    Il materiale radioattivo viene trasportato da minuscole gocce di umidità nell'aria. Può essere direttamente inalato nei polmoni, cadere a terra o in mare con la pioggia e contaminare coltivazioni, fauna marina e acqua potabile.

    Molto vulnerabile è il latte di mucca, dicono gli esperti, se il bestiame mangia il foraggio esposto alle radiazioni.

    Lee Tin-lap, tossicologo e professore alla Scuola di scienze mediche dell'Università di Hong Kong, dice che si dovrebbe cominciare a misurare la radioattività delle acque attorno al Giappone.

    “Nessuno lo sta ancora facendo”, ha detto a Reuters.

    “Il vapore che si libera nell'aria tornerà nell'acqua e la vita marina ne sarà colpita… non appena pioverà e anche l'acqua potabile sarà contaminata”.

    L'Organizzazione mondiale della sanità ha detto oggi che il Giappone sta adottando le giuste misure per proteggere la sua popolazione dalla radioattività, tra cui evacuazioni e stoccaggio di iodio, un antidoto contro le radiazioni.

    BAMBINI A RISCHIO

    Le radiazioni sono pericolose perché possono causare cambiamenti o mutazioni nel Dna, che a loro volta rischiano di provocare un cancro.

    Se è vero che il corpo umano è in grado di riparare i danni al Dna, una persone si può dire salva se il processo di riparazione impiega meno tempo di quello necessario perché il Dna danneggiato o mutato si replichi.

    La maggior parte degli esperti concorda nel ritenere che i bambini e i feti siano più a rischio, perché la loro divisione cellulare avviene più rapidamente che negli adulti.

    Inoltre, consumano più latte di mucca, il che li espone ad altri rischi, ha detto un anziano scienziato giapponese che ha curato le vittime dell'esplosione atomica a Hiroshima.

    “Le mucche sono come aspirapolveri, assumono lo iodio radioattivo che si deposita a terra ed è molto concentrato nel foraggio, passando così nel latte”, ha detto l'esperto, che non vuole essere citato.

    “E' già successo a Chernobyl e, purtroppo, le informazioni sui rischi non erano state fornite ai genitori”.

    fonte
    http://it.notizie.yahoo.com/4/20110315/tso-oittp-giappone-rischi-salute-89ec962.html


    #91101

    ezechiele
    Partecipante

    Bruxelles, 16 mar. (TMNews) – L'Unione europea ha raccomandato agli Stati membri di procedere a controlli sui livelli di radioattività dei prodotti alimentari importati dal Giappone, a seguito dell'incidente nucleare alla centrale di Fukushima, provocato dal sisma di venerdì scorso e dal successivo tsunami. “E' stata inviata una raccomandazione, attraverso il Sistema d'allarme rapido, per i prodotti alimentari e i prodotti per gli animali”, ha indicato Frédéric Vincent, uno dei portavoce della Commissione europea.
    Da martedì, è consigliato agli Stati europei che lo desiderano di procedere a controlli. Il portavoce ha precisato che, nel caso in cui uno Stato membro rilevasse livelli di radiazioni nei prodotti agroalimentari giapponesi superiore a quello ammissibile, dovrebbe segnalarlo immediatamente al sistema di allerta radiaottivo 'Ecurie' dell'Euratom, secondo quanto prevede il regolamento europeo 3954/87. “Questi controlli riguarderanno tuttavia quantità minime” di prodotti, ha precisato Vincent, sottolineando che l'Ue ha importato dal Giappone, nel 2010, circa 9.000 tonnellate di frutta e legumi.
    “L'Ue tutta intera importa molto poco dal Giappone nel settore agroalimentare, nel 2010 l'equivalente di appena 65 milioni di euro, e l'Italia non è nemmeno fra i primi cinque importatori, che sono Germania, Olanda, Gran Bretagna, Belgio e Francia”, ha detto oggi a Tmnews il portavoce del commissario europeo alla Salute e Politica dei consumatori, John Dalli.

    fonte
    http://notizie.tiscali.it/feeds/11/03/16/t_02_20110316_000072.html?ultimora

    ROMA / Roma ha livelli di radioattività più alti di Tokyo. È questa la sorpresa delle analisi effettuate dalla squadra della Protezione civile italiana, oggi nella capitale nipponica per svolgere i rilievi. I rilievi fatti dal team di tecnici, composto da 6 persone, ha una radioattività di fondo misurata sul tetto dell’ambasciata di 0.04 microsievert/ora.
    Un livello molto basso, se paragonato a quello di Roma, dove il valore di radioattività ambientale tipico è di 0.25 microsievert/ora.
    Le autorità cinesi hanno reso noto in mattinata che vi sarà un aumento dei controlli sui passeggeri e le merci provenienti dal Giappone.
    ”Abbiamo incrementato tutte le attività di controllo sui passeggeri, i bagagli, i generi alimentari e le altre merci in arrivo dal Giappone presso il porto e l’aeroporto cittadino”, si legge in un comunicato stampa, ”gli ispettori hanno ricevuto l’ordine di effettuare tutti i rilievi su eventuali livelli di radioattività fuori dal normale”.

    fonte
    http://www.cronacalive.it/roma-piu-radioattiva-di-tokio-i-rilievi-fatti-da-un-team-italiano.html


    #91102

    ezechiele
    Partecipante

    (Andrea Busalacchi) Lo iodio é un elemento fondamentale per gli esseri umani, tutti gli ormoni prodotti dalla ghiandola tiroidea, contengono iodio. In questo momento si parla continuamente di questo elemento e di una “pillola” anti radiazioni che lo contiene e che viene data in caso di contaminazione da radiazioni nucleari.

    Ma perché? A cosa serve? …

    clicca qui per leggere l'articolo su siciliainformazioni
    http://www.siciliainformazioni.com/giornale/salute/119587/contro-radiazioni-nucleari-aiuto-dalla-natura.htm


    #91103
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ok Eze ho dato un' occhiata nei siti polacchi, parlano di iodio, parlano ad esempio anche di spirulina.
    Ho visto che lo idio in questo momento non si trova più, nel caso cerchiamo delle alghe che lo contengono nelle erboristerie.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #91104
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Alga Kelp
    Composizione e Proprietà dell'alga Kelp:
    Contiene almeno lo 0,05% di iodio totale ed almeno lo 0,02% di iodio proteico. Contiene i seguenti elementi:

    Iodio inorganico (0,05%) e proteico (0,07%).
    Mucopolisaccaridi (circa il 65%) tra cui alginati (12-45%), fucoidano e laminarina.
    Polifenoli.
    Fitosteroli (fucosterolo); tetraterpeni; olio essenziale; sali minerali (15%) ed oligoelementi; vitamine (A, B1, B2, C, D, E); proteine (5%); lipidi (1-2%); carotenoidi.
    http://www.inerboristeria.com/alga-kelp.html


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #91105

    ezechiele
    Partecipante

    [quote1300382314=farfalla5]
    Ok Eze ho dato un' occhiata nei siti polacchi, parlano di iodio, parlano ad esempio anche di spirulina.
    Ho visto che lo idio in questo momento non si trova più, nel caso cerchiamo delle alghe che lo contengono nelle erboristerie.
    [/quote1300382314]

    fino a ieri a genova in farmacia si trovava, se non lo hanno lo fanno arrivare in 1/2 giornata, il costo variava intorno ai 5/6 euro per 80 granuli


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 49 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.