Oliver Stone

Home Forum L’AGORA Oliver Stone

Questo argomento contiene 12 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Anonimo 8 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #132686

    Anonimo

    “Hitler una vittima, Stalin un eroe”
    Così Oliver Stone rilegge la storia

    Il regista Oliver Stone in tv con lo scrittore Peter Kuznick

    Il regista di Platoon e Wall Street
    prepara un corso per la tv americana:
    «No alle divisioni tra buoni e cattivi»
    LONDRA
    Oliver Stone, diviso tra il suo lavoro di regista e il ruolo di «intellettuale contro» che si è ritagliato da qualche anno, ha deciso di riscrivere la storia. Ad esempio Adolf Hitler era solo «un facile capro espiatorio», per Stone. Nessun riferimento ai sei milioni di ebrei uccisi e alle altre decine di milioni di cui ha causato la morte avendo dato il via alla II Guerra Mondiale con l’invasione della Polonia nel 1939.

    Allo stesso tempo il collega di dittatura, il sovietico Josip Stalin, per il regista di Wall Street è «quasi un eroe» perchè «ha combattuto la macchina da guerra tedesca più di ogni altra persona». Anche in questo caso da parte di Stone nessuno ’”scontat” riferimento al patto Molotov-Ribbentrop, con cui Stalin inizialmente si alleò a Hitler e le purghe comuniste. Nè tanto meno alla resistenza al nazismo – inizialmente solitaria – della Gran Bretagna di Winston Churchill.

    Queste, secondo il Guardian, alcune delle osservazioni irrituali, fatte apposta per stupire-irritare quelli che Stone definisce sprezzantemente «benpensanti», che il regista agiografo di Hugo Chavez e Fidel Castro ha racchiuso in un corso di storia da 10 ore che sta preparando per la tv americana via cavo Showtime e che andrà in onda alla fine dell’anno.

    Fonte: http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/201001articoli/51134girata.asp

    Ma se Stalin è stato un eroe perchè più di tutti ha combattuto la macchina da guerra tedesca, allora Hitler, il capro espiatorio di chi è stato?
    Che Stone sia un buffone?


    #132687
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    più che altro mi sembra rincretinito…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #132688
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    E' tutto vero, difendere quei criminali è un oltraggio.
    Ma come definiremmo Churchill che rifiutò di attaccare l'ormai indebolito fronte occidentale nazista quando questo fu fortemente spiegato verso, appunto la Russia?
    Questo anche contro il parere di Roosvelt?
    I russi (nessun riferimento alle perdite russe stimate fra i 17 ed i 26 milioni i morti nella Seconda Guerra Mondale, di cui 8 milioni di civili?) pagano il dazio più grande, persino dei tedeschi.
    E questo quando inglesi e russi erano alleati.
    Non riferisco le frasi che Churchill avrebbe proferito riguardo questo, riporto solo uno stralcio trovato qui su internet:

    Dal quadro diplomatico qui sintetizzato emerge una realtà complessa e fluida, che vede Stati Uniti e Gran Bretagna procedere come lungo un percorso a zig zag denso di insidie e incertezze. Si sa che Churchill non vedeva nello stesso modo di Roosevelt l'impegno sovietico nella guerra contro Hitler, e questa differenza fece per molti mesi da freno a una decisa azione congiunta degli Alleati in Europa. Attaccare Hitler prima dall'Italia che dalla Francia, come invece avrebbe voluto Roosevelt, significò per Churchill allontanare i tempi dell'avanzata russa in Europa orientale, costringendo l'Unione Sovietica a uno sforzo bellico infinitamente maggiore, con tutte le conseguenze che questo comportò anche per la popolazione civile. Ma allungando i tempi della liberazione dell'Europa, Churchill condizionò in modo decisivo gli sviluppi geostrategici successivi alla guerra, forse in modi che egli stesso non avrebbe auspicato, poiché mise i sovietici – e con essi tutti i movimenti partigiani dei paesi occupati – nella necessità di giocare fino in fondo il proprio ruolo nella lotta per la sopravvivenza. È ipotizzabile che un rapido intervento anglo-americano contro la Germania occidentale avrebbe visto un'Unione Sovietica più debole e con meno argomenti alla fine del conflitto. Invece, l'anno e mezzo trascorso dagli Alleati in Italia senza troppo premere contro le forze tedesche costrinse la Russia ad esaltare le proprie capacità di reazione oltre ogni limite immaginabile.

    Allora forse ha ragione Stone, quando ci dice di stare attenti alle divisioni fra buoni e cattivi?


    #132689

    Anonimo

    Mi chiedo su quali basi Stone sostiene, da come scritto nell'articolo, che Hitler sia stato un caprio espiatorio. Di chi (se non bisogna fare la suddivisione tra buoni e cattivi)?
    Nessuno mette in dubbio l'eroismo dei sovietici (cioè dei soldati e della popolazione), una battaglia per tutte: Stalingrado. Stalin, il Piccolo padere, dava ordini ed organizzava “trasferte” in Siberia. Quanti eroi sono finiti in Siberia?
    Riconosco anche l'eroisomo dell'Armir. Poveracci sbattuti in Russia da Mussolini.
    Ho letto “Tutti i vivi all'assalto”. I soldati e le popolazioni sono naturalmente quelli che ci hanno rimesso maggiormente. I capi al sicuro a dare ordini con relativi sbagli strategici.
    Ma Hitler il capro espiatorio di chi è stato?
    Se ogniuno sia da destra che da sinistra pensa di riscrivere la storia a suo piacimento, allora è inutile dibattere sull'esistenza degli UFO ed extraterrestri visto che non siamo neppure in grado di capire nemmeno quello che facciamo noi su questo povero Pianeta.


    #132690

    zret
    Partecipante

    Fu guerra voluta dagli Oscurati: vi appartenevano Hitler, Churchill, Stalin ed anche il papa.


    #132691

    Detective
    Partecipante

    Zret, hai detto anche il Papa?????!!!!!! :dsfg:

    Mi sa che hai ragione :ummmmm:

    Ecco un video shock che lo conferma……….

    [link=hyperlink url] [youtube=425,344]pdsQyA0sRX4 [/link]


    #132693
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Aldebaran, lungi da me il voler “assolvere” alcuno riguardo quella guerra, come, credo, tutte le guerre.
    Ma appunto, nessuna divisione, sono tutti, tutti neanche chi più e chi meno, tutti, cattivi!

    D'altro canto, personalmente non ho mai creduto agli uomini soli, in grado di decidere le sorti di un popolo, non di queste dimensioni.
    Non so se nel passato remoto sia mai stato così, di certo non lo è “almeno” dalla Prima Guerra Mondiale.
    Per quanto mi riguarda, ma è il mio personalissimo pensiero, questi Hitler, Mussolini ecc, sono solo dei fantocci e forse, ma dico forse, in questo senso Stone lo paragona ad un capro espiatorio.
    Ma ovviamente il discorso è molto più complesso.
    Mi viene in mente solo una cosa, se hai letto “Il mattino dei maghi” capirai di cosa parlo. Non per niente tutta la storia “esoterica” su Hitler ed il nazismo parte da quel libro.
    Ovviamente, però, si esce dalla storia ufficiale…


    #132694

    zret
    Partecipante

    Non mancano gli storici che ritengono che furono i G. a fomentare la seconda guerra mondiale. Ricordiamo chi anche oggi adorano in Vaticano.


    #132692

    Detective
    Partecipante

    Cosa intendi dire di preciso??
    Chi sono i….. “G”????


    #132695

    Detective
    Partecipante

    Intendi forse i Giudei???


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.