Pacific Trash Vortex, l’isola di rifiuti galleggiante

Home Forum PIANETA TERRA Pacific Trash Vortex, l’isola di rifiuti galleggiante

Questo argomento contiene 11 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Spiderman 6 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 12 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #92682

    Spiderman
    Partecipante

    Galleggia come una minaccia remota e subdola l’immensa isola di rifiuti a 500 miglia al largo della California e si protende verso il Giappone. Le sue dimensioni secondo gli oceanografi è doppia alla superficie degli Stati Uniti: disseminata in unasuperficie di 4.909.000 Km², una profondità di 30 metri ed un peso di 3.500.000 tonnellate.

    E’ stato l’oceanografo americano Charles Moore a scoprirla osservando le correnti indotte dal North Pacific Subtropical Gyre, una corrente oceanica dotata di un particolare movimento a spirale orario formato dalla convergenza di altre 4 correnti: la Corrente del Nord Pacifico a nord, la Corrente della California ad est, la Corrente nord equatoriale a sud e la Corrente Kuroshio a ovest.

    A confluire nel gorgo di immondizia del Pacifico c’è davvero di tutto: rifiuti gettati in mare, rottami di affondamenti, carichi andati persi, tutti destinati a decomposizione non biodegradabile: i polimeri diventano sempre più piccoli e quel che è peggio vengono inghiottiti dai pesce e dai molluschi tanto da determinare l’introduzione della plastica nella catena alimentare.

    Spesso accade che a causa del cambiamento vettoriale delle correnti i rifiuti arenino sulle spiaggio: casi clamorosi si ebbero dal 1990 al 1993 in seguito alla caduta in mare dei containers contenenti 80 mila scarpe della Nike.

    Charle Moore spiega:

    “Inizialmente la gente si era fatta l’idea di un’isola di rifiuti di plastica sulla quale si sarebbe potuto camminare, ma non è così. È una specie di infinito minestrone di plastica, che si estende su di un’area grande forse il doppio degli Stati Uniti”

    L’oceanografo Curtis Ebbesmeyer, usa parole forti, ma la metafora rende l’idea in maniera molto realistica:

    “Si divincola come un grosso animale senza guinzaglio. Quando la bestia si avvicina alla terraferma, la massa di rifiuti rigurgita pezzi e le spiagge si coprono di un tappeto di plastica.”

    L’origine dell’isola di rifiuti è probabilemnte iniziata a partire dagli anni ’50 quando il consumismo e l’uso della plastica legata alla cultura dell’usa e getta ha preso piede. Forse troppo.

    [link=http://www.lussuosissimo.com/pacific-trash-vortex-lisola-di-rifiuti-galleggiante/]Fonte[/link]


    #92684

    ezechiele
    Partecipante

    ne arlavo ancora l'alta sera con un amico… e ci ripenso ogni volta che do un sacchetto quando sono alla cassa…. siamo ancora al 13esimo piano…..


    #92685

    Spiderman
    Partecipante

    Leggendo certi articoli, a volte vien da pensare che[link=http://www.youtube.com/watch?v=DoANmDxZFO0&feature=related]l'agente Smith[/link] tutti i torti non li ha…


    #92686

    ezechiele
    Partecipante

    la buona notizia è che noi nn siamo l'intera umanità ma l'esasperata decadente espressione della nostra civilta, la cattiva è che se non ci diamo una mossa non resterà nulla da rimpiangere

    ma siamo solo al 12esimo piano


    #92687
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1328222196=ezechiele]
    la buona notizia è che noi nn siamo l'intera umanità ma l'esasperata decadente espressione della nostra civilta, la cattiva è che se non ci diamo una mossa non resterà nulla da rimpiangere

    ma siamo solo al 12esimo piano
    [/quote1328222196]

    eppure molti credono che l'umanità siamo noi.

    Sono anni che lo dico: siamo l'unica razza vivente al mondo che produce rifiuti.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #92683
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    siamo l'unica razza al mondo vivente che fa tante altre cose non proprio ineccepibili….


    #92688
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    e la chiamano “evoluzione” e poi affermano che la scienza troverà presto il rimedio, poi il rimedio del rimedio ed intanto i pesci mangiano pollo


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #92689

    orkid
    Partecipante

    Non voglio rompere le uova nel paniere ma io sono anni che sento parlare e leggo articoli su questo Plastic Vortex, e vedo sempre pubblicata la medesima foto?

    Possibile che se copre una superficie doppia rispetto agli stati uniti d'america non ci siano centinaia o migliaia di foto diverse, foto satellitari, foto aeree?

    Non faccio il “negazionista” ma sta cosa mi ha sempre affascinato….


    #92690

    Anonimo

    [quote1328256228=pasgal]
    e la chiamano “evoluzione” e poi affermano che la scienza troverà presto il rimedio, poi il rimedio del rimedio ed intanto i pesci mangiano pollo
    [/quote1328256228]

    Quel che di buono c'è e c'è stato nella scienza e nelle tecnologie è usato da persone che di buono non hanno nulla.
    E' sempre una questione di punti di vista, ci sono molte persone che hanno degli ideali e lavorano per dei fini buoni, però i loro sforzi sono sempre vanificati in nome di chi vede solo il profitto in ogni cosa o fini completamente diversi.

    E' triste ma è così, non farei di tutta l'erba un fascio.


    #92691

    Spiderman
    Partecipante
Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 12 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.