Particelle luminose impreviste ai confini del sistema solare

Home Forum EXTRA TERRA Particelle luminose impreviste ai confini del sistema solare

Questo argomento contiene 14 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  marì 9 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 15 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #29559

    marì
    Bloccato

    LA SCOPERTA

    Particelle luminose impreviste
    ai confini del sistema solare
    Le ha fotografate il satellite della Nasa IBEX ,costruito e lanciato per stabilire i limiti del nostro «sistema»

    MILANO – Fasce di particelle luminose impreviste sono state scoperte ai confini del sistema solare. Le ha fotografate il satellite della Nasa IBEX , dalle iniziali di Interstellar Boundary Explorer, apposta costruito e lanciato per far chiarezza su uno degli argomenti più dibattuti e cioè dove e come sono i confini del sistema solare. Questi dovrebbero essere segnati dalla cessazione dell’influsso esercitato dal vento solare che è quel fiume di particelle cariche e radiazioni che l’astro emette in continuazione. Ma stabilire dove siano esattamente queste aree è complicato perché bisogna andarci direttamente a misurare le caratteristiche dell’ambiente per esserne certi. Infatti le sonde che più si sono impegnate su questo fronte sono le due Voyager della Nasa che uscendo dal sistema solare potevano rilevare, appunto, il cambio delle caratteristiche dello spazio, cioè dell’eliosfera, come viene chiamata la grande bolla che ingloba anche i pianeti.

    L'OCCCHIO DI IBEX – Ora IBEX con la sua lunga orbita ellittica ha potuto indagare queste zone e scoprire appunto che ai confini le particelle atomiche cariche subiscono dei cambiamenti generando dei flussi di particelle atomiche neutre le quali formano delle vere fasce molto luminose agli occhi degli strumenti del satellite. Il fenomeno è assolutamente nuovo, mai rilevato, ed era sfuggito pure alle sonde Voyager. Esso sarebbe, in particolare, il frutto dell’interazione tra il campo magnetico e l’eliopausa che è la zona appunto al limite dell’eliosfera. Insomma il risultato dimostra che quel mondo remoto è ancora misterioso e da investigare per capirne la natura.

    Giovanni Caprara
    http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/09_ottobre_16/confini-sistema-solare_c0b1ce04-ba57-11de-9645-00144f02aabc.shtml


    #29560
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1255774763=Aldebaran]
    Tratto dal libro di Roberto Giacobbo “2012 la fine del mondo?”
    “…..Il geofisico russo Alexei Dmitriev ha trovato per tutto questo (riscaldamento globale ndr) una spiegazione molto convincente. Il sistema solare sta entrando in una area di plasma magnetico, una area che lui chiama la Cintura Fotonica. la prova definitiva di ciò è il riscontrato accrescimento di 10 volte del plasma interstellare nella eliosfera.
    ………Di fatto , tra la fine degli anni Sessanta e l'inizio degli anni Settanta del XX secolo, nell'atmosfera terrestre ha improvvisamente fatto la sua comparsa una presenza inedita: [color=#cc0000]un numero sempre crescente di particelle di luce dette “fotoni”.[/color]

    Forse state vedendo proprio i fotoni della Cintura Fotonica. ~:(

    [/quote1255774763]
    grazie Marì
    Ai confini del sistema solare
    https://www.altrogiornale.org/news.php?item.5438.10

    :ummmmm: qualche connessione?

    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.300

    “Le correnti alterazioni PianetoFisiche della Terra, stanno divenendo irreversibili. Esistono forti evidenze per cui queste trasformazioni vengano causate da materiale altamente carico e da una non uniformità energetica nello spazio interstellare anisotropico penetrata nell'area interplanetaria del nostro Sistema Solare. Questa “donazione” di energia sta producendo processi ibridi e stati energetici eccitati in tutti i pianeti, come nel Sole. Gli effetti qua sulla Terra si trovano nell'accelerazione dello spostamento dei poli magnetici, nella distribuzione di ozono verticale e orizzontale e nell'aumento di frequenza e magnitudine degli eventi climatici catastrofici. Esiste un'alta probabilità che ci stiamo muovendo in un rapido periodo di instabilità nelle temperature simile a quello avvenuto 10.000 anni fa. La risposta adattativa della biosfera e dell'umanità a queste nuove condizioni, può portare ad una revisione globale della gamma delle specie e della vita sulla Terra. Solo tramite una profonda comprensione dei cambiamenti fondamentali che stanno avvenendo nell'ambiente naturale attorno a noi, i politici e i cittadini, saranno capaci di ottenere l'equilibrio con il rinnovato flusso degli stati e dei processi PianetoFisici.

    INTRODUZIONE

    Le alterazioni nei processi geologici, geofisici e climatici della Terra, stanno divenendo sempre più irreversibili. Al momento i ricercatori stanno rivelando alcune delle cause che stanno portando alla riorganizzazione generale dell'elettro-magnetosfera (lo scheletro elettromagnetico) del nostro pianeta e dei suoi meccanismi climatici. Un maggior numero di specialisti in climatologia, geofisica, pianetofisica ed eliofisica, si stanno avvicinando ad una visione cosmica causale e sequenziale di ciò che sta avvenendo. Infatti, gli eventi dell'ultimo decennio danno una forte evidenza delle raramente significative trasformazioni eliosferiche e pianetofisiche (1,2). Data la qualità, quantità e scala di queste trasformazioni possiamo dire che:

    I processi climatici e della biosfera sulla Terra (attraverso un sistema di feedback strettamente connesso) vengono direttamente influenzati da, e connessi in risposta a, i proccessi trasformativi che stanno avvenendo nel nostro Sistema Solare. Dobbiamo iniziare ad organizzare la nostra attenzione e pensiero per capire che i cambiamenti climatici sulla Terra sono solo una parte o un legame nell'intera catena di eventi che stanno avvenendo nella nostra Eliosfera.

    Questi processi fisici profondi, queste nuove qualità del nostro ambiente fisico e geologico, imporranno delle sfide di adattemento speciale e requisiti per tutte le forme di vita sulla Terra. Considerando i problemi di adattamento che la nostra biosfera avrà con queste nuove condizioni fisiche sulla Terra, abbiamo bisogno di distinguere la tendenza generale e la natura dei cambiamenti. Come mostreremo di seguito, queste tendenze possono essere tracciate nella direzione della crescita di capacità energetica planetaria, che sta portando ad uno stato altamente eccitato o carico di alcuni dei sistemi della Terra. Le trasformazioni più intense stanno avvenendo nell'avvolgimento dello strato di gas-plasma del pianeta al quale le possibilità produttive della nostra biosfera sono legate. Correntemente questo nuovo scenario di eccesso energetico si è formato ed è stato osservato:

    Nella ionosfera dalla generazione di plasma.
    Nella magnetosfera dalle tempeste magnetiche.
    Nell'atmosfera dai cicloni.

    Questo fenomeno atmosferico altamente energetico, che è stato raro in passato, sta ora divenendo più frequente, intenso e mutevole nella sua natura. La composizione materiale della copertura di gas-plasma è in trasformazione.”

    [youtube=425,344]bfTq0aVHkF0

    “Ora, ho letto sull' ascensione e tutte queste cose per molto tempo e ho detto, “Come può essere possibile? Come può accadere una cosa come questa?”. Dovrebbe esserci un rilascio enorme di energia nel sistema solare per dimostrarlo. Il lavoro fatto da W.B.Smith negli anni 50 con persone contattate dagli UFO, mostra che hanno avuto informazioni tramite il channeling, molto accurate; Smith ha creato una lista di 200 domande specifiche sugli UFO e ha preso solo le persone che hanno ottenuto le stesse risposte dal canale. A volte le domande erano leggermente diverse e il canale direbbe che è dovuto al fatto che la persona fosse un Cristiano con pregiudizi dovuti al proprio credo, qualcosa del genere.

    Comunque, tutti questi canali dissero la stessa cosa e una delle cose che continuavano a dire è che il sistema solare si sarebbe caricato di energia. Vedrete tutti i pianeti cambiare e avvenire una trasformazione. Cambiamenti sulla Terra, cambiamenti cataclismici, quindi dovrebbe avvenire questo evento energetico e la Terra passerebbe a questa età dorata.

    Questa venne definita divisione in tre modi. Alcune persone rimangono sul percorso positivo. Questi sono coloro che restano con la Terra. La Terra diviene attivata in quarta dimensione. Quando hai una esperienza fuori dal corpo, che ho avuto, voli nel cielo e arrivi ad un certo punto, come una consistenza. Per molto tempo non ho potuto passare oltre. Mi faceva impazzire perchè volevo andare nello spazio, ma non riuscivo a passare…”
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.3377


    #29561

    marì
    Bloccato

    #hemm

    Mi vergogno … sono stata poco attenta


    #29562
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    non ci sono problemi figurati 🙂

    ——————–
    “Ecco, questo è il livello di scempiaggini che scrive Giacobbo. E ha pure il pelo sullo stomaco di intitolare la sezione del suo libro “La Cintura Fotonica”. Che sembra un’arma che Goldrake si rifiutava d’indossare perché si vergognava. No, mamma, tutto ma non la cintura fotonica. Le bretelle spaziali sì, vanno di moda, ma la cintura fotonica non si usa più.

    C’è di più. Nella stessa pagina, Giacobbo scrive che

    “Alexei Dmitriev… sostiene che questa densa luce che la caratterizza [sta parlando della Cintura Fotonica, che va scritto con le Maiuscole per darsi più Importanza] provenga dal buco nero al centro della galassia.”

    Se è un buco nero, che per definizione è un corpo celeste che assorbe la luce, Giacobbo sarebbe così gentile da spiegarci perché dovrebbe emetterla?”

    http://paoblog.wordpress.com/2009/09/04/2012-la-fiera-delle-scemenze-fa-vittime/

    Forse non abbiamo ancora capito cosa sia un “buco nero”?

    Forse nulla è disconnesso dal resto, forse tutto assorbe ed emette?
    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.4623
    “Nassim con il suo team scientifico, ha scoperto una nuova soluzione delle equazioni di campo di Einstein che incorpora gli effetti di torsione e della forza di Coriolis. Inoltre, sono stati prodotti calcoli per descrivere il comportamento collettivo e coerente delle dinamiche del plasma delle ergosfere che orbitano gli orizzonti degli eventi dei buchi neri, richiedendo un vacuum polarizzato altamente strutturato, col risultato di una visione alternativa dei buchi neri, dove la porzione del buco bianco esterno circonda il buco nero interno.”
    [youtube=425,344]9JClbgrA4m4

    http://it.wikipedia.org/wiki/Buco_bianco
    “Albert Einstein e Rosen furono i primi a parlare di buco bianco, come di ipotetica controparte di un buco nero.
    Poiché le leggi della fisica sono simmetriche rispetto al tempo, si ipotizza che esistano oggetti antitetici ai buchi neri. Mentre un buco nero cattura la materia che entra nel suo campo gravitazionale ma non lascia uscire neppure la luce, esisterebbero oggetti che emettono materia ma nei quali niente può entrare. Tali oggetti altamente speculativi vengono chiamati buchi bianchi.”

    http://www.edgarcayce.it/media/gravitaz.htm
    D- Quale argomento sarebbe più conclusivo per provare che il sole non è caldissimo in superficie ?
    R- La disintegrazione dei raggi, proprio come è stato descritto, in quanto assorbe e emette, essendo sia positivo che negativo. 195-70

    ——————————–

    [youtube=425,344]qXzm8adzZsc

    00:07 In realtà questo comportamento frattale della natura secondo questa teoria, emerge direttamente dalla struttura del vacuum, il vacuum dirige la realtà e la realtà dipinge la struttura del vacuum.
    Quindi quando vedete la natura potete vedere la geometria del vacuum e una tale teoria include tutto persino voi,
    00:48 quindi questa è una teoria unificata, questa è la presentazione che ho dato alla APS, la più grande comunità di fisica sulla Terra e qua mostro, in una legge scalare, che se prendete tutti gli oggetti nell'universo e mettete il raggio vs la frequenza, questi oggetti cadono su una linea retta nel grafico, tutti questi oggetti obbediscono alla condizione
    di Schwarzschild di un buco nero,

    1:59 ora vi spiego cosa significa, sembra complesso ma non è cosi complesso..questa è la scala universale, il nostro universo, abbiamo una idea approssimata del suo raggio, se guardate qua, la massa interna all'universo eccede la velocità di fuga della luce, significa che se mandate una luce in una direzione..
    2:41 voi sapete che Einstein ha scoperto che l'energia elettromagnetica può curvarsi per la forza di gravità, la curvatura dello spazio-tempo? Allora questa luce si piega attorno a una stella, poi ad un'altra e un'altra e un'altra e alla fine torna indietro, non sfuggirà al nostro universo perchè c'è troppa massa dentro esso

    3:06

    questo significa CHE NOI VIVIAMO DENTRO UN BUCO NERO (risate), ripeto NOI VIVIAMO DENTRO UN BUCO NERO, ecco perchè quando guardate il cielo di notte è NERO, perchè la luce si contrae nel vacuum verso la singolarità
    3:48 tutto dentro questo buco nero è un buco nero più piccolo, ma voi siete fuori da questi buchi neri più piccoli, questo è un quasar, questo è un centro galattico, questo è il nostro sole, questo è un atomo (si riferisce al grafico sullo schermo), questa è una particella atomica, 10^-33, la costante di planck, guardate che gli atomi e le particelle subatomiche sono incluse.

    4:28 la nostra fisica corrente è divisa in teoria quantistica, con atomi e particelle subatomiche e in cosmologia, con le equazioni relativistiche (micro e macro) per gli oggetti grandi. Qua noi mostriamo una relazione diretta tra tutti questi oggetti assieme, NESSUNA DIVISIONE..se tutti questi oggetti vengono considerati buchi neri di diversa scala.
    Questa è chiamata Legge Scalare, questa è ciò che sto per pubblicare a Novembre! Ora si trova in Peer Review che è eccellente! (applausi)
    Ci divertiamo abbastanza eh?

    5:1

    5 Ora potete vedere che se siete in un universo “buco nero”, gli altri buchi neri piu piccoli da cui voi siete fuori come osservatori, appaiono come buchi bianchi, irradiano, vedete la parte irradiante dell'orizzonte degli eventi, uno sembra una stella, uno sembra un pianeta, un altro un atomo, un altro una particella subatomica, lo vedete?

    5:50

    Il buco bianco e quello nero non sono oggetti diversi, sono uno dentro l'altro, e c'è un feedback tra il campo gravitazionale e quello elettromagnetico, la radiazione genera la curvatura nello spazio, che genera radiazione e questo genera un feedback aperto e cos'è un feedback aperto? UN FRATTALE!

    6:19 Questo è esattamente ciò che è un frattale, una reiterazione di una equazione e genera un feedback aperto. Tutti vedete? Tutto ciò che guardate sono buchi neri di scala diversa, includendo tutti li atomi di cui siete fatti, non vediamo alcuna evidenza di entropia e morte. Tutto quello che vediamo è evidenza di mini buchi neri che si DISORGANIZZANO e si RIORGANIZZANO, ovvero livelli di organizzazione mutevoli.

    7:13 Quando morite, nessuno dei vostri atomi sparirà mai, vanno da un livello di organizzazione ad un altro, vanno da una scala a un'altra, vi sto dicendo che i vostri atomi sono mini buchi neri, vi sembra pazzia? In realtà no. Una delle migliori teorie di unificazione che si sta cercando di produrre ora è incorretta perchè manca il componente frattale, ad esempio Stephne Hawking, descrive ogni atomo subatomico come mini buco nero e l'Hadron Collider costruito a Ginevra è stato costruito per cercare questi mini buchi bianco/neri, una cosa molto emozionante che ho scoperto

    8:21 è che vi sto dicendo che gli atomi che creano le vostre cellule sono mini buchi neri? Beh è vero, ma un'altra risoluzione è la stessa cellula. Quando guardate la superficie di una cellula biologica, ha una griglia che copre l'orizzonte degli eventi della cellula, che tiene assieme la membrana della cellula, è chiamata lipoproteina,
    9:10 la frequenza di oscillazione in Hz della lipoproteina sulla superficie della cellula è di 10^11Hz, un 10 con 11 zero, ecco quanto vibra rapidamente.

    Se piazzate nel grafico la cellula con 10^11Hz, allineate la frequenza al valore del raggio , vi trovate esattamente nel MEZZO e avete la risoluzione biologica, non pubblicherò questi con simili argomentazioni perchè sono troppo esoteriche, farei impazzire tutti in un colpo. E' già abbastanza dire che Tutto è un Buco Nero (risate) , ma in realtà la cellula, la biologia della cellula, la risoluzione biologica obbedisce alla condizione di Schwarzschild di un buco nero, perchè genera cosi tanta energia, 10 elevato alla 11 è un numero enorme, altra cosa è che conferma che in questa scala, guardando le distanze…

    ———————-
    Il corpo, fisico, è di un circuito, nella forma di un otto. 1800-6

    Il corpo è il tutto l’uno. 3685-1
    http://www.edgarcayce.it/media/corposchema.htm


    #29563
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Ighina:

    “- Sì, è così. Gli uomini sono stupidi perché quando si trovano di fronte ad una forza contraria ai loro intenti, cercano di distruggerla o di sfuggirla, mentre le forze della Natura contrarie bisogna accettarle, accoglierle e rifletterle. Tutte le forze esistenti in natura sono il riflesso diretto e indiretto di un’unica forza primordiale che è l’energia che scaturisce dal Sole. Tale irradiazione solare riflettendosi si equilibra con se stessa e condensandosi esplode e quindi s’irradia di nuovo e di nuovo si riflette e così si moltiplica. L’energia solare è una forza positiva che riflettendosi diventa negativa. Il Sole accoglie in sé questi suoi riflessi, li trasforma e li irradia nuovamente in maniera positiva e così via.
    – Allora tu dici che mettendo davanti ad un’auto in movimento una parabola opportunamente inclinata, si crea un vortice che autoalimentandosi neutralizza l’attrito?
    – Non solo questo. Il vortice crea un vuoto al suo interno. Ora, inclinando in un certo modo la parabola quindi il vortice, il vuoto dovrebbe attirare in avanti l’auto, sostituendosi al motore. Orientando il vortice in un modo diverso, si potrebbe bloccare il moto o anche invertire il senso di marcia.
    Parlando del Sole, lui affermava che era un foro, un buco nella cupola superiore che separava il regno di Dio dall’universo creato, attraverso il quale si manifestava il grande fuoco o Grande Spirito sconosciuto, come Luce del nostro universo, inteso come un’immensa duplice cupola entro la quale riflettendosi, essa poteva dare origine a quel Ritmo Creativo che avrebbe determinato la formazione del nostro Sistema Solare.
    Non era facile capire Gigi.”
    http://www.edicolaweb.net/libro50b.htm

    Cayce:

    http://www.edgarcayce.it/media/sole.htm
    IL SOLE

    Quando i cieli e la terra vennero in essere, questo significava l’universo come gli abitanti della terra lo conoscono; ma ci sono molti soli nell’universo, quelli ruotano anche intorno al nostro sole, la nostra terra; e tutti si muovono verso qualche luogo, ma spazio e tempo sembrano essere incompleti…L’astronomia viene considerata una scienza e l’astrologia una sciocchezza. Chi ha ragione ? L’una afferma che a causa della posizione della terra, del sole, dei pianeti, essi si equilibrino reciprocamente in qualche modo, in qualche forma; ma che non abbiano niente a che fare con la vita dell’uomo o con l’estensione della vita, o con le emozioni dell’essere fisico sulla terra.
    Allora perché e come gli effetti del sole influenzano così tanto l’altra vita sulla terra e non influenzano la vita dell’uomo, le emozioni dell’uomo ?…
    Che cosa sono allora le macchie solari ? Una conseguenza naturale di quel disordine che i figli di Dio sulla terra riflettono su di esso. Così portano spesso confusione a coloro che ne sono diventati consapevoli. 5757-1

    (Rispetto al tempo atmosferico) il massimo livello di calore in certi posti è stato e può essere riportato quando si mostrano le macchie solari più grandi o quando sono in una buona posizione per essere osservate dalla terra. 195-29

    D- Il cuore nel corpo umano può essere paragonato al sole di un sistema solare. Quindi, per analogia, il sole è il centro di forze del sistema solare. Similmente al sangue che scorre dal cuore attraverso il sistema arterioso la Forza emerge dal sole attirata verso la polarità opposta dei pianeti, e in questo flusso uscente sarebbe possibile sviluppare magnetismo, elettricità, luce, colore, calore, suono e infine materia, nell’ordine di livelli dinamici di vibrazione in diminuzione. La materia sarebbe quindi la discendenza dell’energia e non il genitore, come si pensa spesso. E’ questa un’affermazione corretta ?
    R- Affermazione corretta, e proprio ciò che avviene nell’organismo umano.

    D- Quale argomento sarebbe più conclusivo per provare che il sole non è caldissimo in superficie ?
    R- La disintegrazione dei raggi, proprio come è stato descritto, in quanto assorbe e emette, essendo sia positivo che negativo. 195-70


    #29564

    CANERO
    Partecipante
    #29565
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    :ok!:

    in merito a questa
    http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Ai_confini_del_sistema_solare/1340456

    di cui parla anche Dmitriev
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.3150
    “Le correnti alterazioni PianetoFisiche della Terra, stanno divenendo irreversibili. Esistono forti evidenze per cui queste trasformazioni vengano causate da materiale altamente carico e da una non uniformità energetica nello spazio interstellare anisotropico penetrata nell'area interplanetaria del nostro Sistema Solare. Questa “donazione” di energia sta producendo processi ibridi e stati energetici eccitati in tutti i pianeti, come nel Sole. ”

    “Analyses of the first map, released last fall, suggest the ribbon is somehow ordered by the direction of the local interstellar magnetic field outside the heliosphere, influencing the structure of the heliosphere more than researchers had previously believed. The knot feature seen in the northern portion of the ribbon in the first map stood apart from the rest of the ribbon as the brightest feature at higher energies.”

    Analisi della prima mappa suggeriscono che la fascia è in qualche modo ordinato dalla direzione del campo magnetico interstellare esterno all'eliosfera, e influenza la struttura dell'eliosfera piu di quanto credessero i ricercatori. La caratteristica a fiocco vista nella porzione nord della fascia nella prima mappa si distingue per luminosità ed alta energia”

    “”What we're seeing is the knot pull apart as it spreads across a region of the ribbon,” says Dr. David J. McComas, IBEX principal investigator and an assistant vice president at Southwest Research Institute in San Antonio. “To this day the science team can't agree on exactly what causes the knot or the ribbon, but by comparing different sky maps we find the surprising result that the region is changing over relatively short time periods. Now we have to figure out why.””

    “Stiamo vedendo è il fiocco che si allarga lungo il nastro” dice il Dr. David J. McComas, principale ricercatore dell'IBEX e vice presidente al Southwest Research Institute in San Antonio. “Ad oggi il team scientifico non concorda esattamente su cosa causi il fiocco o la fascia, ma confrontando diverse mappe troviamo il risultato sorprendente che la regione sta cambiando in un tempo relativamente breve. Ora dobbiamo capire perchè.”

    [youtube=480,385]isNiNiG5ZWo

    [youtube=480,385]8pGfAeZITYY


    #29566
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    “DW: Non ha senso. Questo porta ai Russi. Devi capire che i Russi sono stati contattati da queste persone, come le chiamiamo, persone da altri mondi. Anche loro sono stati informati di quello che accadrà nel 2012. Anche loro sono stati preparati.

    I Russi sono stati informati sul cambiamento climatico interplanetario. Lo hanno studiato fin da quanto hanno spedito sonde. Quello che dicono apertamente i Russi….questo viene dal documento del Dr.Alexey Dmitriev intitolato “Planetophysical State of the Earth and Life” del Novembre nel 1997.

    Ha dato una lista di punti specifici sul cambiamento climatico dimostrato nel sole e nel sistema solare, che io e Richard Hoagland abbiamo elaborato nel 2004 ulteriormente, con altra ricerca e portata alla NASA.
    Dmitriev e i le conculsioni dei suoi colleghi sono che l'unica cosa che può causare tale cambiamento energetico è lo spostamento in una zona della galassia con una energia completamente differente.

    Ancora, questo era contenuto nella canalizzazione di George Hunt Williamson del 1958, “Road in the Sky”, questa canalizzazione che diceva cosa fosse, che ci stiamo muovendo in una nuvola cosmica di energia con maggiore carica e che avrebbe cambiato gli schemi energetici di base dello spazio, il tempo e l'elettromagnetismo per come lo conosciamo.

    GN: Ora, cosa credi che avverrà a tutti noi?

    DW: Sembra che ci troviamo in un enorme laboratorio spirituale e che la Terra sia una scuola. Ci deve insegnare ad amarci tra noi. Ci viene dato un periodo di tempo finito in cui apprendere la lezione.
    Per quelli che non vogliono apprendere la lezione dell'amore, alla fine del ciclo si reincarneranno su altri pianeti in cui potranno continuare il curriculum.”
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4286

    “Questo ciclo ha direttamente causato le ultime tre inversioni dei poli magnetici della Terra, una considerevole sequenza di terremoti estremamente potenti ed innescato l’esplosione di stelle “supernova” in aree vicine della nostra stessa Galassia [6]. Praticamente tutti gli insegnamenti religiosi del mondo sono nati durante uno di questi punti del ciclo, compresi Krishna, Vyasa, Zaratustra, Gautama Buddha, Fu-Si, Lao-Tzu, Confucio, Pitagora, Platone ed altri, ed il Cristianesimo [6]. Praticamente tutte le civiltà antiche conosciute hanno anche creato calendari durante questi periodi, compresi Cina, India, Babilonia, Egitto, Maya eccetera [6]. E ora grazie al lavoro del dott. Aleskey Dmitriev [1], abbiamo anche visto come l’intero Sistema Solare stia mostrando segni di un cambiamento energetico in continuo aumento.

    E’ assolutamente ragguardevole che i Maya siano stati in grado di codificare questo ciclo così chiaramente nel loro Calendario, con le sue connessioni non solo al fenomeno lineare della precessione ma anche ad un fenomeno esponenziale basato su “Phi” che ha effetti energetici tanto evidenti sia sulla materia piana sia nella sfera della coscienza. E’ ancor più ragguardevole che questo ciclo ticchettasse in avanti con sempre maggior intensità fino al momento in cui la posizione precessionale della Terra fosse in allineamento perfetto con il centro della Galassia. I misteri di come e perché tutti questi cicli si rapportino sarà svelato e integrato nel nostro prossimo libro finale, The Divine Cosmos.”
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.946

    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_08.htm
    “Quello che questo passo ci sta realmente dicendo è che si è formato un nuovo strato di plasma luminoso che circonda il Sistema Solare e che sta ora scorrendo verso il Sole, i pianeti e lo spazio interplanetario, accrescendo tutti i livelli di attività energetica che abbiamo osservato. Le sezioni seguenti di questo capitolo forniranno i dettagli specifici di questa trasformazione energetica. Tuttavia, prima di vedere la prova che ci circonda, è interessante indagare sul grande interrogativo che c’è nelle menti dei lettori occidentali:

    “Se tutto ciò sta realmente accadendo, allora perché la NASA non ne ha mai parlato?”

    Come vedremo, secondo un illustre Ph. D. [=Dottore in Filosofia, n.d.t.], la NASA sembra avere una “persistente, perniciosa predisposizione” contro ogni discussione sulla trasformazione dell’Eliosfera, e assume automaticamente, senza possibilità di discussione, che il LISM debba mantenere una “densità uniforme”. Altre, più esoteriche, spiegazioni sono state proposte per l’incremento energetico e la luminosità osservati che non hanno la semplicità e l’eleganza del modello di Dmitriev, come “il vento solare riaccelerato”.

    Una rara eccezione che abbiamo trovato alla regola dell’ “invariabile densità del LISM” è stata in un’intervista del 1999 con Gary P. Zank all’Università del Delaware. [42] In questa intervista il dott. Zank ammette che se la densità del LISM stesse per cambiare potrebbe risultarne una catastrofe, e noi “potremmo non sapere quando questo starebbe per avvenire”:

    “Siamo circondati da gas caldo” dice ”Quando il nostro sole si muove attraverso lo spazio interstellare estremamente ‘vuoto’ o a bassa densità, il vento solare produce una bolla protettiva: l’eliosfera intorno al nostro sistema solare, che permette alla vita di fiorire sulla Terra. Sfortunatamente possiamo imbatterci in una piccola nuvola in ogni momento, e probabilmente non la vedremo arrivare. Senza l’eliosfera, l’idrogeno neutro interagirebbe con la nostra atmosfera, producendo probabilmente catastrofici cambiamenti climatici, mentre la nostra esposizione alle mortali radiazioni cosmiche in forma di raggi cosmici ad altissima energia aumenterebbero”.

    Zank ha usato lo SDSC CRAY T90 nei suoi studi sull’eliosfera, il manto di vento solare che circonda il sistema solare. Due effetti inclusi nella simulazione assicurano che l’interazione del vento solare con il medium interstellare locale non è stazionario. La pressione del vento solare varia su una scala temporale di 11 anni, e durante tutte le fasi del ciclo solare si presentano forti shock (sebbene la loro frequenza possa variare)… I calcoli di Zank suggeriscono che gli strumenti esistenti potrebbero non rilevare un incremento nel LISM sufficiente a comprimere o collassare l’eliosfera prima che l’interazione stessa sia già cominciata. [grassetti aggiunti]”..

    La Seconda Parte di questo libro tratterà specificatamente della connessione tra energia eterica, coscienza e biologia, aiutandoci a comprendere la verità dietro le parole di Dmitriev. Stabiliremo che i cambiamenti di cui siamo attualmente testimoni sono identiche alle precedenti fasi di evoluzione di massa della coscienza delle forme di vita sulla Terra, come per la teoria di Steven Jay Gould dell’ “equilibrio enfatizzato”. Questi cambiamenti energetici influiscono direttamente sulla struttura delle molecole del DNA.”


    #29567
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Rich, in parole semplici, questa attività del sole è comunque imprevedibile?
    Ok, ogni 11 anni avviene un cambiamento della pressione solare…ma chi è in grado predire cosa può succedere?
    A me sembra che ogni tot di migliaia di anni avviene uno shock dell' attività solare che causa o la caduta o la rinascita delle civiltà…
    Insomma tu che ne pensi, cioè, cosa ne pensa per esempio Haramein che sa fare le sue ricerche indipendenti????


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #29568
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    stiamo studiando il sole e l'attività recente sfugge ai nostri modelli attuali
    Sembra che ci sia legame tra i cicli solari, l'attività solare e quella umana
    a certi estremi può anche portare alla caduta di una civiltà, dipende però sempre da come questa civiltà reagisce..in realtà comunque il fatto è che “non sappiamo, impariamo”
    Secondo Haramein la situazione attuale porterà l'uomo a spingere il suo processo evoluzionistico sia psicologico che tecnologico
    Questa fascia di energia che preme sull'eliosfera viene confermata anche dalla nasa, ma i russi studiano la situazione da molto tempo. Questo conferma le informazioni che ha raccolto e diffuso David Wilcock.

    http://www.carolmoore.net/articles/sunspot-cycle.html#Tchijevsky

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11541945


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 15 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.