Perchè il Cile?

Home Forum PIANETA TERRA Perchè il Cile?

Questo argomento contiene 16 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da giusparsifal giusparsifal 8 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 17 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #87191
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    El pueblo chileno è un popolo SVEGLIO, il 23 gennaio, a Santiago, si erano attivati dei cortei contro il nuovo ordine mondiale, per unirsi e resistere, e per portare la verità e la giusta informazione anche a chi la rete non la utilizza, o la utilizza male.
    Qui trovate il sito internet, con forum annesso, dove si parla di questi cortei, e delle iniziative che si stavano organizzando.. (lingua spagnola)
    http://liberaccion.net/
    e qui un breve articolo in Italiano: http://beppemontalbano.blogspot.com/2010/03/terremoto-in-cile-unaltra-opera-del-nwo.html

    Un presentatore-giornalista Cileno, nei giorni successivi al terremoto in Haiti, fece questo speciale

    ..dopo il terremoto nel suo Paese ha fatto un'altra puntata sempre riguardante la tecnologia HAARP, e le foto testimonianza dei cieli Cileni, prima del terremoto. http://www.youtube.com/watch?v=8a4DVxdLkY0

    “I suoi circa 17 milioni di abitanti dispongono un indice di sviluppo umano, percentuale di globalizzazione, PIL procapite, livello di crescita economica e qualità della vita tra i più elevati dell'America Latina” da Wikipedia
    Ebbene sì, il Cile ha un'economia tra le più stabili dell'America Latina..

    Aggiornamento preoccupante :
    Grazie ad Uncheck-d Point per la traduzione dell'articolo che trovate integralmente ed in lingua originale qui: http://www.whatdoesitmean.com/index1344.htm

    “La ragione per cui il “target” è stato il Cile,era di mettere tutto il Sud America “a bando”;l'America non ha intenzione di rinunciare alla sua egemonia su questa regione, non a caso la prossima settimana è prevista una visita del Segretario di Stato americano, Hillary Clinton,alle 5 Latin American Nations, tra cui il Cile,ora in frantumi dal terremoto.
    In particolare la cosa che ha fatto infuriare gli americani sono stati i paesi latino-americani che, la settimana scorsa, durante il loro vertice annuale del Gruppo di Rio in Messico (completamente diviso dagli Stati Uniti) hanno optato per la formazione di una nuova alleanza dell'Unione europea con il nome provvisorio della Comunità dei paesi dell'America latina e dei Caraibi Stati (CELC), e in cui Chavez, che ha parlato alla fine, ha dichiarato:

    “Ora, qui, in Messico, abbiamo creato un documento, un compromesso, la creazione di un corpo di Latina e dei Caraibi, senza gli Stati Uniti. Ora possiamo dirci provenienti dal Messico, abbiamo ripreso il sogno e il progetto di Bolivar “.

    Allo stesso modo a fare infuriare gli americani è stato il presidente cileno Michelle Bachelet che ha deciso di emanare il mese scorso una serie di cambiamenti radicali mirati alla progettazione della difesa del suo paese per eliminare l'influenza dei militari degli Stati Uniti sui diritti del suo popolo, e come si può leggere dal suo commento alla firma di questo disegno di legge:

    “Con l'entrata in vigore della presente legge il Cile avrà completato una delle riforme più difficili e ambiziose ,una modernizzazione sponsorizzata dalle amministrazioni successive della Concertación (coalizione di governo), con la consapevolezza che la difesa è una politica di Stato, che deve essere in linea con gli standard richiesto da una democrazia moderna ” , ha sottolineato la signora Bachelet.
    “Spetterà ai funzionari eletti dal popolo a definire gli obiettivi e gli strumenti per la difesa nazionale, valutare la sua emanazione adattandola alle modifiche se necessario” , ha detto la signora Bachelet, che ha ricordato che “quello che inizia oggi, è ovvio, non era mai stato così nella lunga storia del nostro paese: come è avvenuto fino al 1990 e più precisamente dal 1973, (dove era esattamente il contrario) “.
    [Nota: il presidente statunitense Richard Nixon nel 1970 ordinò il rovesciamento del governo democraticamente eletto del Cile, che ha portato il 11 settembre 1973 al colpo di stato appoggiato contro il presidente socialista Salvador Allende, che fu poi prontamente ucciso. Il padre, del presidente cileno Michelle Bachelet è stata torturato e ucciso dal colpo di stato appoggiato gli Stati Uniti al leader generale Augusto Pinochet.]

    Importante anche notare che spezzando sul nascere la dottrina di autodeterminazione di difesa del Cile,significa continuare a tutelare i propri interessi in Argentina, che è attualmente coinvolta in una disputa con l'Occidente sui diritti del petrolio alle Malvinas (Falkland) Isole ancora illegalmente occupata dalle forze britanniche, e che Bachelet ha avvertito gli Stati Uniti questa settimana:

    “Il Cile ha sempre preso la posizione solo di riconoscere i legittimi diritti dell'Argentina sulle Isole Malvine, in questa occasione desidero esprimere la mia più profonda convinzione circa l'importanza strategica dei nostri rapporti bilaterali”.

    Il motivo per il quale una gran parte del Cile si trova ora in rovina oggi, è senza dubbio, la “risposta” che il presidente Bachelet ha ricevuto dagli americani. La”risposta” al Cile ed a tutti i Latin Americas che osano sfidare la volontà dei loro “padroni”. Adesso resta da vedere chi interverrà in difesa del Cile.

    by: Sorcha Faal, and as reported to her Western Subscribers

    http://www.facebook.com/note.php?note_id=337553868615&id=100000806880212&ref=nf


    #87192

    Detective
    Partecipante

    Purtroppo sono questi i banali incidenti che possono capitare quando si vuole imporre il potere con la forza!!!
    Tanto per gli affidabili responsabili di questi immani disatri è tutto normale, sono questi secondo loro i rischi del mestiere….
    le cose stanno così e nessuno ci può fare niente!!! :grrr:


    #87193

    zret
    Partecipante

    Pubblichiamo un articolo di Deborah Dupré. Il testo, tratto da Examiner.com, suggerisce che il disastroso terremoto che ha colpito recentemente il Cile sia stato artificiale. In particolar modo, la giornalista si basa su alcuni sinistri precedenti e sulle acquisizioni di Chossudovsky.

    In “Breaking News”, oggi (27 febbario 2010), Lori Price, rappresentante del movimento Cittadini per il governo legittimo (C.L.G.) ha usato la sigla H.A.A.R.P. tra parentesi quadre, poiché reputa che tale sistema potrebbe essere stato coinvolto nel rovinoso terremoto di magnitudo 8,8 Richter, sisma che ha colpito il Cile. C.L.G. evidenzia che oggi un sempre crescente numero di scienziati e di cittadini è consapevole che H.A.A.R.P. è un'arma di distruzione di massa in grado di scatenare calamità “naturali” per scopi di dominio globale.

    Il reportage della Price

    “Un potentissimo terremoto ha colpito il Cile il 27 febbraio 2010. Il terremoto è stato rilevato alle ore 06:34 G.M.T., a circa 91 km (56 miglia) a nord-est della città di Concepcion ed a 317 km a sud-ovest della capitale, Santiago. Gli edifici a Santiago hanno oscillato per 30 secondi, mentre l'erogazione di energia elettrica si è interrotta. Gli Stati Uniti hanno lanciato un allarme tsunami per il Cile, il Perù e l'Ecuador. L'allarme è stato successivamente esteso alla Colombia, all'Antartide, a Panama ed al Costa Rica. ”

    H.A.A.R.P. ha la capacità di provocare “calamità naturali” in zone già vulnerabili sotto il profilo tettonico in modo che la catastrofe viene scambiata per naturale, anziché essere il risultato di un'arma di distruzione di massa (Si legga Michael Chossudovsky, L'ultima arma di distruzione di massa: possedere il tempo per fini militari, Global Research, 2004).

    Nel 2005, Chossudovsky sottolineò nel suo articolo originariamente scritto nel 2002, che Il Nuovo ordine mondiale dispone di armi adatte a determinare cambiamenti climatici. […] Sia gli Statunitensi sia i Russi hanno sviluppato la capacità di manipolare i fenomeni meteorologici e climatici in tutto il pianeta. Negli Stati Uniti, la tecnologia è stata perfezionata nell'ambito dell'Active Auroral Research Program (H.A.A.R.P.), parte integrante dell'iniziativa per la difesa strategica (“guerre stellari”). Evidenze scientifiche recenti suggeriscono che H.A.A.R.P. è pienamente operativo ed ha la capacità di causare inondazioni, siccità, uragani e terremoti. Dal punto di vista militare, H.A.A.R.P. è un'arma di distruzione di massa. Potenzialmente, esso costituisce uno strumento di conquista in grado di destabilizzare selettivamente i sistemi agricoli ed ecologici di intere regioni.

    Chossudovsky scrisse nel 2004

    “L'espansione significativa nell'arsenale di guerra meteorologica degli Stati Uniti, che è una delle priorità del Dipartimento della difesa non è una questione che riguardi il dibattito o la discussione. Mentre, per gli ambientalisti, la colpa dell'amministrazione Bush è di non aver firmato il protocollo di Kyoto, la questione della 'guerra del tempo', vale a dire la manipolazione dei modelli meteorologici ad uso militare, non è mai menzionata. La guerra climatica non è stata un tema cruciale al recente Vertice di Copenaghen, nonostante la massiccia presenza degli 'ambientalisti'. Il Pentagono ha aderito alla crociata sul riscaldamento globale, cavallo di battaglia degli ambientalisti, secondo Chossudovsky. H.A.A.R.P. ha anche la possibilità di causare black-out e di provocare malfunzionamenti in intere regioni degli apparati per la produzione e distribuzione di energia elettrica. Un'analisi delle dichiarazioni provenienti dalla U.S. Air Force si focalizza sull'impensabile: la manipolazione occulta dei modelli meteorologici, dei sistemi di comunicazione e di energia elettrica come arma di guerra globale consente agli Stati Uniti di disgregare e dominare intere regioni del mondo.” (Chossudovsky, 2004)

    La militarizzazione dello spazio fondamentale per le élites mondialiste è combattuta da Bruce Gagnon, del Global Network Against the Weapons and Nuclear Power in Space.

    Grande sfera di fuoco

    Un bagliore non è un precursore di un terremoto naturale. Un fulgore è stato visto prima del terremoto che ha devastato Haiti. Pravda.Ru ha riferito che la marina russa ritiene che gli Stati Uniti abbiano scatenato il terremoto nell'isola di Haiti. L'articolo relativo è archiviato su NoLiesRadio.

    Un bagliore è stato scorto pure in Cina, nel Sichuan, prima dell'ultimo potente terremoto. Esiste la prova documentata che è stato cagionato da armi scalari.

    Una luce iridescente (il fisico candaese Neil Finley definisce questi arcobaleni artificiali, “firme chimiche”.n.d.t.) è stata notata e segnalata da centinaia di persone, locali e turisti, prima del terremoto che colpì Vanuatu nel 2002, sisma 7.3 della scala Richter. I Ni-vans, popolazione indigena della Repubblica di Vanuatu ed una delle più antiche culture di vita del mondo che abita in una zona remota ed in incontaminato paradiso tropicale, ha riferito che non avevano mai visto un bagliore durante i terremoti. Essi notarono con grande curiosità l'insolita presenza nel porto Port Vila, di un'enorme nave da guerra che si era avvicinata un paio di giorni prima del sisma e che si allontanò tranquillamente come tranquillamente si era accostata allo stato insulare.

    La questione ora è se ci saranno testimonianze in Cile di una grande palla di fuoco che ha annunciato il sommovimento tellurico. In questa età globale dominata dagli Stati Uniti, né una remota isola tropicale né lo spazio sono luoghi di pace.

    Fonte: Examiner.com

    http://www.tankerenemy.com


    #87195

    laurah
    Partecipante

    son nuova qui e per ora mi sono limitata a leggere; e leggo cose tremende: non è la prima volta, non sarà l'ultima; quello che ho notato è che, in un modo o nell'altro, il potere trova le sue vie e gli umani sembrano preda di una specie di trance: Voglio dire , per esempio , che accettano senza fiatare orari di lavoro , salari, trattamenti da schiavi, e sembrano convinti che tutto sia “normale”, “giusto “, sensato: quasi nessuno nota che il mondo è un manicomio e un macello; ho provato a postare in yahoo answer una domanda relativa alla possibilità che il terremoto di Haiti potesse essere artificiale e mi hanno coperto di insulti, mi hanno cancellato la domanda, hanno sostenuto a spada tratta la visione della scienza ufficiale e adesso leggo che anche per il Cile ci sono possibilità che il sisma non sia naturale.
    Comunque io non sono esperta di scienze fisiche o chimiche o altro ma tutto il macello che sta succedendo mi pare troppo; troppi disastri “naturali “, il clima impazzito; non non è naturale per niente :dsfg:


    #87194

    lila
    Partecipante

    [quote1267812385=laurah]
    son nuova qui e per ora mi sono limitata a leggere; e leggo cose tremende: non è la prima volta, non sarà l'ultima; quello che ho notato è che, in un modo o nell'altro, il potere trova le sue vie e gli umani sembrano preda di una specie di trance: Voglio dire , per esempio , che accettano senza fiatare orari di lavoro , salari, trattamenti da schiavi, e sembrano convinti che tutto sia “normale”, “giusto “, sensato: quasi nessuno nota che il mondo è un manicomio e un macello; ho provato a postare in yahoo answer una domanda relativa alla possibilità che il terremoto di Haiti potesse essere artificiale e mi hanno coperto di insulti, mi hanno cancellato la domanda, hanno sostenuto a spada tratta la visione della scienza ufficiale e adesso leggo che anche per il Cile ci sono possibilità che il sisma non sia naturale.
    Comunque io non sono esperta di scienze fisiche o chimiche o altro ma tutto il macello che sta succedendo mi pare troppo; troppi disastri “naturali “, il clima impazzito; non non è naturale per niente :dsfg:
    [/quote1267812385]
    :bay:
    Ciao benvenuta
    ti capisco benissimo .
    Anche io evito di parlare di certi argomenti con persone che non mi potrebbero
    capire.
    Sono dell'idea che queste persone stanno dormendo .
    Alcune persone si sono risvegliate ma sono molto poche e
    vedono la realtà senza il velo illusorio .
    Molte persone non si vogliono risvegliare-
    Poi a un certo punto ti chiederai sono pazzo io o i pazzi sono loro?
    Guarda questo video

    [youtube=425,344]WDuSw6R6yeI


    #87196
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    bhè adesso allora dovrebbero attaccare pure il Messico…dato ke queste spregievoli azioni sono state ancora + ampiamente dimostrate essere opera d xsone inumane


    #87198
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    Sto sentendo un'intervista fatta a Giuliana Conforto, in cui parla della natura dei terremoti http://www.giulianaconforto.it/Italiano/Radio.htm (intervento n.2 del 17/04/2009). Un interessante punto di vista.


    #87197

    ezechiele
    Partecipante

    bentrovata laurah!


    #87199

    laurah
    Partecipante

    grazie per l'accoglienza;
    il motivo che può far sì che gli USA o meglio le grandi corporazioni che detengono il vero potere siano infuriate contro l'America latina è che un pò tutti gli stati dell'America del sud ci stanno provando con tutte le loro forze ad uscire dall'imperialismo di chi detiene il potere e la sta spogliando delle sue immense ricchezze; per esempio il presidente della Bolivia Evo Morales , un nativo che diventa presidente e che non è per nulla disposto a lasciare che il suo paese venga derubato ancora
    El pueblo chileno è un popolo SVEGLIO, come dice gisparsifal e non è solo il popolo cileno che si è svegliato: 2 terremoti di quella portata in un mese; semplicemente non ci posso credere che siano naturali


    #87200
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ciao Laurah, che bello avere persone come te che si domandano il perchè di tutto questo.
    So cosa provi a non essere capita e ascoltata 🙁 ….i miei da poco che prendono in considerazione quello che li racconto…
    Benvenuta !lol


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 17 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.