Prodotti Biologici

Home Forum SALUTE Prodotti Biologici

Questo argomento contiene 25 risposte, ha 8 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 7 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 26 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #59176
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ho visitato questo sito http://www.bio-salute.it/
    e ho visto tanti prodotti buoni e a costo “abbastanza contenuto”:
    [code][/code]
    MARMELLATA BIOLOGICA DI ROSA CANINA 3.50 €
    [code][/code]

    [code][/code]

    PIATTO PRONTO VEGAN: GULASCH BIOLOGICO 4.30 €
    [code][/code]

    [code][/code]
    SUCCO BIOLOGICO DI MELOGRANA 3.69 €
    [code][/code]

    [code][/code]
    e tanti altri prodotti…

    non pensate male….non è il mio negozio, magari :hehe:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #59178
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Grazie!
    L'ideale però sarebbe avere prodotti prossimi alla propria città… meno camion in giro, meno incidenti e più salute per tutti.


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #59179
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1287161007=InneresAuge]
    Grazie!
    L'ideale però sarebbe avere prodotti prossimi alla propria città… meno camion in giro, meno incidenti e più salute per tutti.

    [/quote1287161007]
    lo so, è vero, ma cominciamo intanto da qualcosa…
    Certi prodotti che usiamo frequentemente sono comunque dai paesi lontani, basta pensare al caffè, pepe, cannella, noce moscata ecc.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #59180
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1287172609=farfalla5]
    [quote1287161007=InneresAuge]
    Grazie!
    L'ideale però sarebbe avere prodotti prossimi alla propria città… meno camion in giro, meno incidenti e più salute per tutti.

    [/quote1287161007]
    lo so, è vero, ma cominciamo intanto da qualcosa…
    Certi prodotti che usiamo frequentemente sono comunque dai paesi lontani, basta pensare al caffè, pepe, cannella, noce moscata ecc.[/quote1287172609]
    Vero.
    Bisogna fare sempre il possibile, e puntare al meglio 🙂


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #59177

    ezechiele
    Partecipante

    In questo senso credo i gruppi di acquisto solidale siano una soluzione, io ormai ne ho esperienza da un paio d'anni con soddisfazione e mi magno delle cosucce splendide

    Nel gas di solito vale il principio che lo sbattimento é condiviso, i prodotti devevono essere a km 0 ove possibile e in alternativa solidali, si acquista direttamente dai produttori con ovvi vantaggi di valore per il consumatore… Si trova di tutto … E il sapore dei cibi freschi (davvero) é in incomparabile rispetto a quelli del market


    #59181
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1287213148=ezechiele]
    In questo senso credo i gruppi di acquisto solidale siano una soluzione, io ormai ne ho esperienza da un paio d'anni con soddisfazione e mi magno delle cosucce splendide

    Nel gas di solito vale il principio che lo sbattimento é condiviso, i prodotti devevono essere a km 0 ove possibile e in alternativa solidali, si acquista direttamente dai produttori con ovvi vantaggi di valore per il consumatore… Si trova di tutto … E il sapore dei cibi freschi (davvero) é in incomparabile rispetto a quelli del market
    [/quote1287213148]

    condivido … :si:


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #59183

    deg
    Partecipante

    GUIDA AL CONSUMO CONSAPEVOLE DEI COSMETICI o più semplicemente BIO-DIZIONARIO.

    Attualmente sono conosciute esattamente 6205 sostanze che possono essere impiegate nella produzione di cosmetici. Io ne ho catalogate “solamente” 4947, cioè quelle che si usano più frequentemente.
    Credo che questi numeri da soli dimostrino sia la vastità dell'argomento che il lavoro fatto.

    Quello che vorrei fosse chiaro è che:
    1 – quello che troverete interrogando la ricerca è il mio personalissimo punto di vista. Questo va detto per non caricare la cosa di significati che vanno oltre appunto la mia visione delle cose.
    2 – fino a qualche anno fa non avrei bocciato i derivati animali oggi invece sì. Questo per dire che anche la mia visione del settore cambia e si evolve quindi è possibile che io intervenga cambiando alcuni giudizi, inserendo altre molecole o altro ancora.
    3 – tutto è relativo. In assoluto il Bitrex (Denatonium Benzoate) è una brutta molecola, sintetica, ottenuta esclusivamente in laboratorio, ebbene la sua funzione d'uso è talmente importante (impedisce l'ingestione dei prodotti da parte di bambini, non vedenti, eccetera) che io lo considero come una sostanza assolutamente da consigliare.
    4 – Tutto è relativo (due): la composizione INCI (cioè le parole strane in codice che trovate in ogni confezione di cosmetico) deve essere scritta partendo dal prodotto presente in quantità maggiore fino a quello minore. Dunque se trovate un prodotto inaccettabile all'inizio della lista è grave, molto meno se
    si trova in fondo alla lista.

    Che altro dirvi?… Buona consultazione!!!
    http://www.biodizionario.it/


    #59182
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1301181486=deg]

    GUIDA AL CONSUMO CONSAPEVOLE DEI COSMETICI o più semplicemente BIO-DIZIONARIO.

    [/quote1301181486]
    Grazie Deg, è molto utile. :ok!:
    Pensa che spesso i prodotti che compriamo nelle botteghe naturali….non sono poi del tutto naturali, bisogna imparare a leggere l' etichetta.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #59184

    deg
    Partecipante

    [quote1301182784=farfalla5]
    [quote1301181486=deg]

    GUIDA AL CONSUMO CONSAPEVOLE DEI COSMETICI o più semplicemente BIO-DIZIONARIO.

    [/quote1301181486]
    Grazie Deg, è molto utile. :ok!:
    Pensa che spesso i prodotti che compriamo nelle botteghe naturali….non sono poi del tutto naturali, bisogna imparare a leggere l' etichetta.
    [/quote1301182784]

    :VV:


    #59185
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1344535264=deg]

    GUIDA AL CONSUMO CONSAPEVOLE DEI COSMETICI o più semplicemente BIO-DIZIONARIO.

    Attualmente sono conosciute esattamente 6205 sostanze che possono essere impiegate nella produzione di cosmetici. Io ne ho catalogate “solamente” 4947, cioè quelle che si usano più frequentemente.
    Credo che questi numeri da soli dimostrino sia la vastità dell'argomento che il lavoro fatto.

    Quello che vorrei fosse chiaro è che:
    1 – quello che troverete interrogando la ricerca è il mio personalissimo punto di vista. Questo va detto per non caricare la cosa di significati che vanno oltre appunto la mia visione delle cose.
    2 – fino a qualche anno fa non avrei bocciato i derivati animali oggi invece sì. Questo per dire che anche la mia visione del settore cambia e si evolve quindi è possibile che io intervenga cambiando alcuni giudizi, inserendo altre molecole o altro ancora.
    3 – tutto è relativo. In assoluto il Bitrex (Denatonium Benzoate) è una brutta molecola, sintetica, ottenuta esclusivamente in laboratorio, ebbene la sua funzione d'uso è talmente importante (impedisce l'ingestione dei prodotti da parte di bambini, non vedenti, eccetera) che io lo considero come una sostanza assolutamente da consigliare.
    4 – Tutto è relativo (due): la composizione INCI (cioè le parole strane in codice che trovate in ogni confezione di cosmetico) deve essere scritta partendo dal prodotto presente in quantità maggiore fino a quello minore. Dunque se trovate un prodotto inaccettabile all'inizio della lista è grave, molto meno se
    si trova in fondo alla lista.

    Che altro dirvi?… Buona consultazione!!!
    http://www.biodizionario.it/

    [/quote1344535264]

    articoli
    http://www.salutedonna.it/allergia_ai_cosmetici.htm
    http://www.farmacovigilanza.org/cosmetovigilanza
    Ad esempio, sono ottimi i cosmetici di Naturissima http://bellezza.pourfemme.it/articolo/struccante-occhi-naturale-come-scegliere-il-piu-delicato/13947/

    ——–
    Garnier Bio Active è la nuova linea Bio per il viso, dall’efficacia provata.
    http://www.garnier.it/_it/_it/our_products/range.aspx?tpcode=OUR_PRODUCTS%5EPRD_SKINCARE%5EBIOACTIVE%5EBIOACTIVE_HOME

    ingredienti
    acqua, glycerin, aloe,arginine,benzoic acid,benzyl alcohol,caprylyl glucoside, crithmum maritimum extract, potassum sorbate,xanthan gum
    http://www.my-personaltrainer.it/Cosmesi/Ingrediente/Benzoic_Acid.html
    Benzoic Acid viene impiegato come conservante in molte preparazioni cosmetiche, come lozioni, creme, prodotti per capelli e deodoranti, sempre in associazione con altre sostanze antimicrobiche. E’ consentito l’uso nei cosmetici fino a una concentrazione massima dello 0,5%. In soggetti predisposti, l'acido benzoico ed i benzoati possano innescare reazioni allergiche.

    http://www.my-personaltrainer.it/Cosmesi/Ingrediente/Benzyl_Alcohol.html
    Benzyl Alcohol rientra nella composizione di molte fragranze impiegate in cosmesi e viene frequentemente utilizzato come conservante, anche in prodotti eco-certificabili,in molte preparazioni, come lozioni, creme, prodotti per capelli e deodoranti, sempre in associazione ad altre sostanze antimicrobiche.Come conservante, ne è consentito l’uso nei cosmetici fino a una concentrazione massima dell’1%. Poiché in soggetti predisposti può innescare reazioni allergiche, Benzyl Alcohol rientra nell’elenco delle 26 sostanze profumate considerate allergizzanti, che per legge devono essere elencate in etichetta quando la loro percentuale supera lo 0,001% nei prodotti leave-on e lo 0,01% nei prodotti da risciacquo.
    ———

    Noi siamo qui proprio per questo darvi la ricetta di uno struccante naturale fai da tè, dovete soltanto recarvi in un’erboristeria per acquistare gli ingredienti che vi occorreranno:
    http://www.globaldonna.com/come-realizzare-in-casa-uno-struccante-con-prodotti-naturali/
    10 cl olio di ricino.
    20 cl di olio di mandorle dolci.
    20 cl di acqua di rose o di fiordaliso.
    1 flacone vuoto.
    —-
    http://www.naturissima.it/concetto.html

    http://cosmeticbio.it/index.php

    POLOXAMER 184 nanoparticelle polimeriche possibilmente da evitare
    DIHYDROCOLETH-30 poche info, dubbio
    MAGNESIUM LAURETH SULFATE possibilmente evitare
    l’Imidazolidinyl Urea può cedere formaldeide, una sostanza potenzialmente cancerogena, irritante sulla cute e che può dare delle reazioni di sensibilizzazione.
    Etilparabene Nonostante una lunga storia di utilizzo ritenuto sicuro, recentemente l’uso dei parabeni è stato messo in relazione con l’insorgenza di tumori al seno


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 26 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.