Quando Dio sposò sua madre

Home Forum TEOLOGIA Quando Dio sposò sua madre

Questo argomento contiene 123 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da  AlessioDa 6 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 111 a 120 (di 124 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #36845

    AlessandroDa
    Partecipante

    richard il problema è che chi deve sbarcare il lunario per arrivare a fine mese non ha ne i soldi per comprare libri ne la possibilita di informarsi sui canali televisivi gestiti dal potere, per cui internet e voi siete tra i pochi che danno loro un'alternativa d'informazione sperando che non mettano sotto controllo la rete


    #36846
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    ok siamo d'accordo che a sto mondo il sistema attuale ha ridotto in povertà miliardi di persone..infatti è un sistema fallimentare e non va avanti da 100 anni, ma da diversi secoli
    Ho capito il punto “pratico” di cui parli è chiaro..però sicuramente mi sono perso il vostro progetto per cambiare le cose, a parte il libro..


    #36847

    AlessioDa
    Partecipante

    [quote1315644595=Richard]
    ok siamo d'accordo che a sto mondo il sistema attuale ha ridotto in povertà miliardi di persone..infatti è un sistema fallimentare e non va avanti da 100 anni, ma da diversi secoli
    Ho capito il punto “pratico” di cui parli è chiaro..però sicuramente mi sono perso il vostro progetto per cambiare le cose, a parte il libro..

    [/quote1315644595]

    Meslier, sacerdote [ir]religioso francese vissuto nel XVIII secolo, dà riposta a questo problema. Cito dal suo Testamento che scrisse poco prima di morire tramite inedia, o rifiuto volontario del cibo:

    “La vostra salvezza è nelle vostre mani, la vostra liberazione dipenderebbe solo da voi, se riusciste a mettervi d’accordo; avete tutti i mezzi e le forze necessarie per liberarvi e per rendere schiavi i vostri stessi tiranni. I vostri tiranni, infatti, per quanto potenti e terribili possano essere, non avrebbero alcun potere su di voi senza voi stessi; tutta la loro potenza, tutte le loro ricchezze, tutta la loro forza, viene solo da voi: sono i vostri figli, i vostri congiunti, i vostri alleati, i vostri amici che li servono, sia in guerra sia nei vari incarichi che essi assegnano loro: essi non saprebbero far niente senza di loro e senza di voi. Essi utilizzano la vostra stessa forza contro voi stessi, per ridurvi tutti quanti in schiavitù. Ciò non succederebbe davvero se tutti i popoli, tutte le città e tutte le province si coalizzassero e cospirassero insieme per liberarsi dalla comune schiavitù. I tiranni sarebbero subito schiacciati e annientati. Unitevi dunque uomini, se siete saggi, unitevi tutti se avete coraggio, per liberarvi dalle vostre comuni miserie. Incoraggiatevi tutti l’un l’altro ad intraprendere una così nobile, generosa e vitale azione.
    Cominciate intanto a comunicarvi in segreto i vostri pensieri e i vostri desideri, diffondete ovunque con tutta l’abilità possibile scritti simili a questo, ad esempio, che facciano conoscere a tutti l’inconsistenza degli errori e delle superstizioni religiose e che suscitino ovunque odio contro il governo tirannico dei principi e dei re. Aiutatevi tutti l’un l’altro per una causa tanto giusta e necessaria, e che coinvolge il comune interesse di tutti gli uomini […]. Nei vostri presunti libri sacri è scritto che Dio butterà giù dai loro troni i prìncipi orgogliosi e farà sedere al loro posto uomini miti e pacifici […]. È detto anche che farà seccare le radici delle genti superbe e pianterà gli umili al loro posto […]. Quali sono le genti orgogliose di cui è detto, negli stessi libri, che Dio farà seccare le radici? Non sono altro che i nobili fieri e orgogliosi che vivono fra voi calpestandovi e opprimendovi; non sono altro che gli orgogliosi funzionari che sono legati ai vostri principi e ai vostri re, tutti gli intendenti e governatori delle varie città e province, tutti gli esattori di taglie e imposte, tutti i vari gabellieri e impiegati, e infine tutti gli alti prelati e la gente di Chiesa in genere, vescovi, abati, monaci, grossi detentori di benefici, e tutti gli altri ricchi signori, dame e damigelle che non fanno altro che divertirsi e darsi alla pazza gioia in mille modi, mentre voi, poveretti, siete costretti a lavorare giorno e notte, ad affrontare tutta voi la fatica e a caricarvi di tutto il peso della società […]. Il succo che nutre queste genti superbe consiste nelle grandi ricchezze e nelle ingenti rendite che traggono ogni giorno dal faticoso lavoro delle vostre mani; è da voi, dalla vostra laboriosità, dal vostro lavoro che nasce l’abbondanza dei beni e delle ricchezze della terra. È questo succo abbondante, che essi prendono dalle vostre mani, a mantenerli, a nutrirli, a ingrassarli, a renderli forti, potenti, superbi e orgogliosi come sono. Volete far seccare completamente le loro radici? Basta che li priviate di questo succo abbondante che essi traggono per mano vostra dalla vostra fatica e dal vostro lavoro. Trattenete con le vostre mani tutte queste ricchezze e tutti i beni che producete in abbondanza col sudore del corpo, teneteveli per voi e per i vostri simili, non date niente a questi superbi e inutili fannulloni, che non fanno nulla di utile, e non date niente di tutto ciò a tutti questi monaci e questi ecclesiastici che vivono inutilmente sulla terra, non date niente a questi nobili fieri e orgogliosi che vi disprezzano e vi calpestano […]. Unitevi tutti nella stessa volontà di liberarvi da questo odioso e detestabile giogo del loro tirannico dominio, nonché dalle vane e superstiziose pratiche delle loro false religioni. E così non vi sia tra di voi religione diversa da quella della saggezza e della moralità, da quella dell’onestà e della decenza, della franchezza e della generosità d’animo; non ci sia religione diversa da quella che consiste nell’abolire completamente la tirannide e il culto superstizioso degli dèi e dei loro idoli, nel mantenere viva la giustizia e l’equità ovunque, nel lavorare in pace e nel vivere tutti in una società ordinata, nel mantenere la libertà e, infine, nell’amarvi l’un l’altro e nel salvaguardare da ogni pericolo la pace e la concordia tra di voi”
    (Jean Meslier, Testamento, XCVIII-IC).

    A trecento anni dalla stesura del suo sferzante Testamento, l’umanità è ancora schiava dei soprusi e delle violenze degli stati imperialisti, schiacciata da quei misteri di iniquità con i quali le religioni tengono la nostra coscienza miseramente prigioniera del giogo della loro odiosa tirannia; con la scusa bassa e deprecabile di guidare alla salvezza la nostra anima, la quale bisogna prima di tutto di esser salvata dalla loro dittatura e schiavitù.
    Ma oggi le cose cambieranno.


    #36848
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    direi che su questo siamo tutti sulla stessa linea..
    Su AG leggi che Dio molto più probabilmente non è un uomo con la barba ma l'Energia fondamentale che produce vita e coscienza e materia-energia.. di cui tutti siamo parte, e che assieme possiamo uscire da questo sistema fallimentare e ridicolo


    #36849

    AlessioDa
    Partecipante

    [quote1315646627=Richard]
    direi che su questo siamo tutti sulla stessa linea..
    Su AG leggi che Dio molto più probabilmente non è un uomo con la barba ma l'Energia fondamentale che produce vita e coscienza e materia-energia.. di cui tutti siamo parte, e che assieme possiamo uscire da questo sistema fallimentare e ridicolo
    [/quote1315646627]

    Sì, l'unico problema è far capire alla gente che “questo” Dio non è “il” dio dell'Antico Testamento, e quindi il dio della Chiesa, delle religioni Cattolica, Cristiana, Ebraica e, infine, Islamica.
    Per questo secondo me è sbagliato chiamare questa Energia “Dio”, in quanto questo termine genera confusione con “l'altro” dio inventato dalle religioni che sono, a loro volta, inventate dall'uomo 😉


    #36850

    sephir
    Partecipante

    Ciao alessandro e alessio, non avendo letto il libro non posso dare un mio parere, ma delle molte cose d'interesse l'argomento gesù mi ha fatto venire in mente un libro che ho letto, di due autori che possono essere creduti o meno ma a mio avviso mandano messaggi positivi: daniel e anne givaudan.
    Il libro in particolare si intitola “L'altro volto di gesù: memorie di un esseno”
    http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__laltro_volto_di_gesu.php

    Ora, come accennavo, le tecniche di viaggio astrale e di letture del famigerato archivio akashico di cui i due autori da decenni si servono per scrivere i loro romanzi sono ovviamente una fonte storiografica non proprio ortodossa e può facilmente essere etichettata una simpatica truffa intellettuale.

    A me invece non hanno mai dato una sensazione negativa come molte cose new age e non, che immediatamente puzzano di finta solarità, anzi….

    Vi parlo di questo libro perchè nella trama si delinea una storia di gesù dietro le quinte (sempre dando fiducia agli autori), e a quanto pare risulterebbe che all'epoca si creò una grossa confusione (con conseguenze storiche) fra gruppi armati zeloti, nazeriti (ora non ricordo se si scrivesse così o nazariti, non posso in questo momento prendere il libro) che volevano aprofittare del momento per calciare via l'impero romano e il gruppo spirituale presente attorno alla figura di giuseppe/gesù.

    Ho pensato che la vostra dimostrazione che il gruppo di apostoli fossero altro che quel che si dice, coincidesse con molte cose dette dal libro.

    Mi farebbe piacere sapere la vostra opinione dopo averlo letto, capendo che avrete molte altre letture. A meno di non pensare direttamente che data la fonte non comprovabile, non varrebbe la pena leggerlo. Il che a mio avviso sarebbe un errore.

    Un grande in bocca al lupo per il vostro lavoro (che spero di leggere presto) che spero dia i suoi frutti!
    Scusate se troverete molti errori ortografici ma ho una certa fretta. :bay:


    #36851

    AlessioDa
    Partecipante

    [quote1315739404=sephir]
    Ciao alessandro e alessio, non avendo letto il libro non posso dare un mio parere, ma delle molte cose d'interesse l'argomento gesù mi ha fatto venire in mente un libro che ho letto, di due autori che possono essere creduti o meno ma a mio avviso mandano messaggi positivi: daniel e anne givaudan.
    Il libro in particolare si intitola “L'altro volto di gesù: memorie di un esseno”
    http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__laltro_volto_di_gesu.php

    Ora, come accennavo, le tecniche di viaggio astrale e di letture del famigerato archivio akashico di cui i due autori da decenni si servono per scrivere i loro romanzi sono ovviamente una fonte storiografica non proprio ortodossa e può facilmente essere etichettata una simpatica truffa intellettuale.

    A me invece non hanno mai dato una sensazione negativa come molte cose new age e non, che immediatamente puzzano di finta solarità, anzi….

    Vi parlo di questo libro perchè nella trama si delinea una storia di gesù dietro le quinte (sempre dando fiducia agli autori), e a quanto pare risulterebbe che all'epoca si creò una grossa confusione (con conseguenze storiche) fra gruppi armati zeloti, nazeriti (ora non ricordo se si scrivesse così o nazariti, non posso in questo momento prendere il libro) che volevano aprofittare del momento per calciare via l'impero romano e il gruppo spirituale presente attorno alla figura di giuseppe/gesù.

    Ho pensato che la vostra dimostrazione che il gruppo di apostoli fossero altro che quel che si dice, coincidesse con molte cose dette dal libro.

    Mi farebbe piacere sapere la vostra opinione dopo averlo letto, capendo che avrete molte altre letture. A meno di non pensare direttamente che data la fonte non comprovabile, non varrebbe la pena leggerlo. Il che a mio avviso sarebbe un errore.

    Un grande in bocca al lupo per il vostro lavoro (che spero di leggere presto) che spero dia i suoi frutti!
    Scusate se troverete molti errori ortografici ma ho una certa fretta. :bay:

    [/quote1315739404]

    Ciao Sephir, i molteplici impegni che abbiamo in questo momento (tra cui il finire la stesura del secondo volume della trilogia, presentazioni del libro, conferenze, trasmissioni etc.) non ci concedono, purtroppo, il tempo per leggere questo libro che è, da quanto ho capito, a metà tra un libro spirituale ed un “romanzo storiografico”; sicuramente molti degli argomenti trattati da questo libro vertono su quelle che sono le nostre scoperte comprovate da documentazioni storiche e archeologiche, tuttavia con una grossa differenza.

    Pressoché dalla scomparsa delle civiltà gilaniche (società anarchiche che vivevano senza religioni e guerre, fondate sull'eguaglianza dei sessi e sulla sostanziale assenza di gerarchia ed autorità), avvenuta tra il 2500 ed il 1500 a.C., l'uomo è schiavo dell'odioso giogo impostogli, nel corso del tempo, da re, imperatori, stati imperialisti, nonché dalle mendaci religioni tutte; se dunque vogliamo abbattere una volta per tutte questi strumenti di potere, a favore di una più equa spiritualità ed ugualianza tra i popoli, dobbiamo combattere attraverso la divulgazione di dati ed informazioni sicure, che non possono tralasciare la minima eventualità di essere contestate o messe in discussione.
    Se noi perciò vogliamo, come per il caso presente, liberare l'umanità dall'ipocrisia delle false religioni, non possiamo smentirle attraverso libri, come quello da te citato, che possono essere contestati per il loro metodo “poco ortodosso”, sebbene possano avere anche un grande valore storico e spirituale.
    Per questo motivo abbiamo avuto la necessità di dimostrare l'inesistenza dei personaggi evangelici neotestamentari attraverso dati storiografici sicuri, e per questo inconfutabili, che non possono, cioè, essere messi in discussione. E' questa la “grande” differenza che c'è tra questo libro ed il nostro. Anche se arriviamo alle stesse conclusioni. E' il metodo con cui ci si arriva che può, alla fine, avere il potere di distruggere queste vane superstizioni.
    E così abbiamo nei Vangeli personaggi mai esistiti come (alcuni) Apostoli, San Paolo, San Filippo, Santo Stefano e, in parte, anche lo stesso “Gesù”, che compiono azioni miracolose sotto portici allora inesistenti, che interloquiscono con Sommi Sacerdoti e personaggi storici che, in quei momenti, non erano più Sommi Sacerdoti, e che, anzi, erano dalla parte opposta del mondo allora conosciuto (come il caso del battibecco avuto tra San Paolo e il Sommo Sacerdote Anania, avvenuto, secondo i Vangeli, tra il 58 e il 59 d.C., quando Giuseppe Flavio ci riferisce che in quegli anni Anania, oltre a non essere più Sommo Sacerdote – era infatti stato deposto del 52! – era stato inviato in catene a Roma); oppure che prendono parte ad “atti del Sinedrio” palesementi falsi ed inventati “ad hoc” da evangelisti che, evidentemente, poco ne sapevano di storia (dietro ai quali si nascondevano in realtà varie correnti di pensiero); Vangeli nei quali si raccontano i dettagli della morte di alcuni personaggi storici che, in quegli anni, non erano ANCORA morti etc.
    E' la Storia, infine, che dimostra l'inesistenza di tali personaggi; è la Storia che ci dice che “Gesù” ed i suoi quattro fratelli (Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda) erano dei rivoluzionari sobillatori Zeloti, tutti crocifissi per attività rivoluzionaria; ed è la Storia, infine, che smentisce le ipocrite imposture della Chiesa Cattolica e che porrà fine, un giorno, a queste ataviche superstizioni che prendono il nome di “religioni”.


    #36852

    dian
    Partecipante

    Anche chi vuol creare il NWO, vuole eliminare le attuali religioni per creare la religione unica mondiale…quindi è importante fare delle rigorose differenze tra i diversi intenti.
    Altrimenti si rischia di fare il gioco del padrone…!!
    Da anarchico non posso che condividere il riferimento alle società gilaniche, ma è doveroso anche qui non correre il rischio di affermare le stesse cose degli Oscuri Padroni, e cioè esistono molti popoli nel mondo, e tutti i popoli hanno diritto alla propria autonomia e autogestione, mantenendo le proprie identità, e vivendo in pace e cooperazione con gli altri popoli.
    Ma la multiculturalità forzata, lo stupro delle identità popolari perpretato nel corso degli ultimi decenni ha portato ad una situazione insostenibile, che fa comodo agli intenti del NWO.


    #36853

    AlessioDa
    Partecipante

    [quote1315744595=dian]
    Anche chi vuol creare il NWO, vuole eliminare le attuali religioni per creare la religione unica mondiale…quindi è importante fare delle rigorose differenze tra i diversi intenti.
    Altrimenti si rischia di fare il gioco del padrone…!!
    Da anarchico non posso che condividere il riferimento alle società gilaniche, ma è doveroso anche qui non correre il rischio di affermare le stesse cose degli Oscuri Padroni, e cioè esistono molti popoli nel mondo, e tutti i popoli hanno diritto alla propria autonomia e autogestione, mantenendo le proprie identità, e vivendo in pace e cooperazione con gli altri popoli.
    Ma la multiculturalità forzata, lo stupro delle identità popolari perpretato nel corso degli ultimi decenni ha portato ad una situazione insostenibile, che fa comodo agli intenti del NWO.
    [/quote1315744595]

    Sì, hai fatto bene a sottolinearlo. Come dici tu, tutti i popoli hanno il diritto di perseguire una propria autogestione e identità culturale, l'importante è che vivano in pace e cooperazione con gli altri popoli, cosa che gli stati imperialisti ci impediscono di fare. Mi piace il fatto che hai parlato non di nazioni, ma di popoli = )
    Io penso che andrebbe del tutto eliminato il denaro, causa di innumerevoli mali e corruttore dell'animo umano, e sostituirlo con un diverso tipo di sistema economico, più comunitario e meno materialistico, dove non è più quello che hai a fare la differenza, ma quello che sei.


    #36854

    dian
    Partecipante

    Sono daccordo AlessioDa, è incredibile che tutto ruoti intorno a qualcosa di inesistente, il denaro appunto.
    La cosa più assurda è quando si dice che mancano i fondi per realizzare un progetto, cioè non manca la conoscenza, la capacità umana, oppure i mezzi per realizzarla, no manca il denaro. Che assurdità!


Stai vedendo 10 articoli - dal 111 a 120 (di 124 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.