Red Bull e glucuronolactone.

Home Forum EXTRA TERRA Red Bull e glucuronolactone.

Questo argomento contiene 12 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  raistlin 8 anni, 9 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #30959

    raistlin
    Partecipante

    Ho trovato questo articolo interessante su questa bevanda, che tra parentesi non bevo, perchè fa proprio schifo, sembra una big bubble liquida. Comunque adesso ho capito perchè la mia neurologa una volta mi ha detto che dosi eccessive di vit b12 possono dare problemi neurologici. Adesso dovrò informarmi su questo, perchè prendo molta vitamina b12 per il mio tessuto nervoso in rovina.
    Ad ogni modo, non bevetene più ed evitate tutte le bibite in lattina, perchè rilasciano alluminio ed anche quello fa male!

    http://attivissimo.blogspot.com/2007/06/antibufala-red-bull-bevanda-letale-di.html
    I pericoli del RED BULL

    TRATTASI DI UN TEMA SULLA SALUTE PUBBLICA

    Di Jorge Mier Hoffman

    Il RED BULL fù creato per stimolare il cervello delle persone sottoposte ad un grande sforzo fisico (stress) e mai per essere consumato come una bibita rinfrescante.

    RED BULL E’ UNA BIBITA VITALIZZANTE
    che si commercializza a livello mondiale così:

    “Aumenta la resistenza fisica, aiuta la capacità di concentrazione e la velocità di reagire, apporta più energia e migliora lo stato d’animo emotivo (apparentemente, ma in realtà). Tutto questo si può trovare in una lattina di RED BULL, la bibita energetica del millennio..! “

    Red Bull è riuscita a penetrare in quasi 100 paesi di tutto il mondo. La marca del TORO ROSSO ha come clienti sopratutto giovani e sportivi, due segmenti attrattivi per stimulare la causa della bibita.

    VEDIAMO LA VERITA’ DI QUESTA BIBITA

    La FRANCIA e la DINAMARCA le hanno proibite per essere un cocktail della morte, che occasionano i suoi componenti di vitamina mescolati con “GLUCURONOLACTONE”, chímico altamente pericoloso, che fu sviluppato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti negli anni 60 per le loro truppe in VIETNAM, inquanto attuava come una droga allucinogena che attenuava lo stress della guerra. Ma i suoi effetti nell’organismo furono tanto devastanti che si abbandonò la somministrazione davanti ad un alto indice di dolori di testa, tumori cerebrali e malattie del fegato, che mostravano alcuni soldati che ne facevano uso.

    E, dopo tutto questo, sulla lattina di RED BULL ancora si legge che fra i suoi componenti c’è il GLUCURONOLACTONE, catalogato medicamente come uno stimolante. Ma quello che non dice la lattina di RED BULL sono le consequenze del suo consumo, che obbligano a collocare una serie di AVVERTIMENTI:

    1. E’ pericoloso berlo se subito dopo non fai attività fisica, visto che la sua funzione rivitalizzante accellera il ritmo cardiaco e può causarti un infarto fulminante!

    2. Corri il pericolo di una emorragia cerebrale, dovuto a che il RED BULL contiene componenti che fanno diluire il sangue affinchè il cuore possa pompare senza molti sforzi, e puoi così fare uno sforzo fisico con meno affaticamento.

    3. E’ proibito mescolare il RED BULL con alcool, perchè la mescola si converte in una “Bomba Mortale” che attacca direttamente il fegato, provocando in questo modo un effetto tale che la zona colpita non si rigenera più.

    4. Uno dei componenti principali del RED BULL è la vitamina B12, utilizzata nella medicina per recuperare pazienti che si trovano in uno stato di coma etilico; da qui la ipertensione e lo stato di eccitazione che ti trovi dopo averla presa.

    5. Il consumo regulare del RED BULL innesta la apparizione di una serie di malattie nervose e neurologiche IRREVERSIBILI.

    CONCLUSIONE: E’ una bevanda che dovrebbe essere proibita, come già lo stanno facendo alcuni paesi.
    Cercate su Internet altri studi di questa pericolosa bibita.


    #30960
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.laleva.cc/almanacco/vitamina_B12.html
    Dosaggio e tossicità

    La richiesta nell’uomo è minima ma essenziale. La dose giornaliera raccomandata di vitamina B12 è di 2 microgrammi per gli adulti e i giovani. Durante la gravidanza bisognerebbe aggiungerne 0,2 mcg e durante l’allattamento 0,6 mcg al giorno. I bambini da uno a tre anni hanno un fabbisogno di 0,7 mcg, dai 4 ai 6 anni di 1,0 mcg, e dai 7 ai 10 anni 1,4 mcg. I neonati sino a sei mesi dovrebbero assumerne 0,3 mcg e da 6 mesi a 1 anno, 0,5 mcg. E’ importante assumere quantità equivalenti di folato.

    La somministrazione di acido folico in caso di carenza di vitamina B12 può causare paralisi neurologica e un danno nervoso permanente. Una dieta vegetariana o macrobiotica, è di solito povera di vitamina B12 e alta in acido folico, il che può mascherare una carenza di vitamina B12; in questo caso è consigliabile un’assunzione quotidiana di dosi da 5 a 50 mcg. La vitamina B12 è presente quasi esclusivamente in prodotti di origine animale. I vegetariani che consumano anche le uova non dovrebbero manifestare carenze, gli altri dovrebbero prendere degli integratori. Le iniezioni per via endovenosa possono causare problemi alla pelle che spariscono nell’arco di una o due settimane. Dosi da 500 a 1000 mcg possono essere somministrate sotto forma di losanghe da sciogliere sotto la lingua. Gli alimenti ricchi di vitamina B12 sono le interiora, specialmente fegato e reni, uova, manzo e maiale.

    Effetti da carenza e sintomi

    Alle persone carenti di vitamina B12 di solito mancano una o più secrezioni gastriche necessarie per il suo assorbimento. E’ comunque dimostrato che la popolazione è generalmente carente. I sintomi della carenza di vitamina B12 possono impiegare dai 5 ai 6 anni per manifestarsi, dal momento in cui il rifornimento dell’organismo da fonti naturali è stato diminuito. Solo uno specialista invece è in grado di riconoscere la carenza di vitamina B12 quando ci sia anche carenza di acido folico. Entrambe le carenze infatti ostacolano lo sviluppo delle cellule ematiche a crescita rapida nel midollo osseo, una disfunzione che causa anemia dei grandi globuli rossi. Talvolta le carenze di vitamine B12 e folato vengono indotte nei malati di cancro per rallentare lo sviluppo rapido delle cellule.

    Il 10% degli anziani ha una carenza di vitamina B12 che si manifesta con disturbi neuropsichiatrici. La carenza è generalmente dovuta ad un problema di assimilazione causato da una mancanza del fattore intrinseco. Un difetto delle molecole che trasportano la B12 dal sangue ai tessuti può causare una carenza, anche quando nel siero è presente un buon livello di vitamina B12. Può essere anche il risultato dell’infestazione dell’intestino da parte del verme solitario Batriocefalo lato o di un carico eccessivo di batteri nello stomaco o nell’intestino.
    I sintomi di una carenza iniziano con cambiamenti nel sistema nervoso, come ad esempio debolezza e dolore alle gambe e alle braccia, diminuzione dei riflessi e della percezione sensoriale, difficoltà nel camminare e nel parlare (balbuzie), spasmi muscolari, perdita della memoria, debolezza e stanchezza, disorientamento, perdita del tatto o minore percezione del dolore che si manifesta con diversi sintomi e intensità. Anche il bruciore alla bocca è stato attribuito ad una carenza di vitamina B12.

    Si è riscontrato che una carenza di vitamina B12 causa al cervello un disturbo simile alla schizofrenia. Questo danno cerebrale può essere rivelato dai seguenti sintomi: bocca dolente, intorpidimento o rigidità, dolori acuti, formicolio o sensazioni di caldo e freddo. Il British Medical Journal (26 marzo 1966) ha dichiarato: “E’ vero che una carenza di vitamina B12 può portare a gravi sintomi psicotici, che possono variare in gravità, da leggeri mutamenti dell’umore, lentezza mentale e difetti nella memoria, a gravi sintomi di carattere psicotico. Occasionalmente, questi disturbi mentali possono essere le prime manifestazioni di una carenza di vitamina B12”.
    La carenza di vitamina B12 si manifesta anche con nervosismo, neuriti, cattivo odore del corpo e disturbi mestruali. Se tale carenza non viene diagnosticata agli stadi iniziali, può sfociare in un deterioramento mentale permanente e in paralisi. Quando i sintomi divengono gravi, non cercate di curarli voi stessi. Consultate un medico.


    #30961

    raistlin
    Partecipante

    Grazie, interessantissimo.
    Io assumo tre capsule di Neuraben al giorno, che corrispondono a 500 mcg di cianocobalamina (b12) l'una. Se per qualche giorno riduco il dosaggio o lo interrompo, torna ad acutizzarsi la cervicalgia cronica. L'ho scoperto dopo tre anni di antidolorifici, rilassanti muscolari e anti infiammatori che mi hanno messo veramente male il fegato e che ora non prendo più. Nel sito di matteo dall'osso http://www.matteodallosso.org/ lui descrive come la utilizza in dosi massicce per rigenerare il sistema nervoso, cosa che la mia neurologa si ostina a non credere. Matteo la assume sotto forma di spray nasale alla methilcobalamina ed afferma che è il modo migliore di assumerla.
    Farsi prescrivere quello spry è complicato, serve una ricetta apposita del suo dottore di Bologna e gliela prepara un farmacista di Brescia. Io sto meditando di prendere delle pastiglie di methilcobalamina http://www.super-smart.eu/article.pl?id=0459〈=it&fromid=GG132&gclid=CKPT85PP0Z0CFY6EzAodKkGmqg e ridurre così il Neuraben.

    Questo lo avevo già visto tempo fa:

    [youtube=425,344]Sw8-X0qIZZA


    #30962

    Sun_iron
    Partecipante

    Ciao Raistlin, mi sembrava già di aver letto tempo addietro questo testo riguardante la REDBULL e se non sbaglio si tratterebbe di un articolo che risale al 2000…

    Senza voler spezzare una spada in favore della bevanda in questione, che anche a me pare discretamente disgustosa e di dubbia origine (si insomma, mandarsi giu' un intruglio concentrato di elementi chimici a me ignoti non è che mi aggradi), ti riporto un articolo che, per cosi' dire, potrebbe essere considerato come l'altra campana … non sono favorevole al consumo della bevanda, per carità, ma l'articolo che ne riporta i danni era per me un po troppo vago… magari diventa un motivo di discussione …

    http://retetre.rtsi.ch/index.php?option=com_content&task=view&id=896&Itemid=62


    #30963
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1265883840=raistlin]
    Grazie, interessantissimo.
    Io assumo tre capsule di Neuraben al giorno, che corrispondono a 500 mcg di cianocobalamina (b12) l'una. Se per qualche giorno riduco il dosaggio o lo interrompo, torna ad acutizzarsi la cervicalgia cronica. L'ho scoperto dopo tre anni di antidolorifici, rilassanti muscolari e anti infiammatori che mi hanno messo veramente male il fegato e che ora non prendo più. Nel sito di matteo dall'osso http://www.matteodallosso.org/ lui descrive come la utilizza in dosi massicce per rigenerare il sistema nervoso, cosa che la mia neurologa si ostina a non credere. Matteo la assume sotto forma di spray nasale alla methilcobalamina ed afferma che è il modo migliore di assumerla.
    Farsi prescrivere quello spry è complicato, serve una ricetta apposita del suo dottore di Bologna e gliela prepara un farmacista di Brescia. Io sto meditando di prendere delle pastiglie di methilcobalamina http://www.super-smart.eu/article.pl?id=0459〈=it&fromid=GG132&gclid=CKPT85PP0Z0CFY6EzAodKkGmqg e ridurre così il Neuraben.

    Questo lo avevo già visto tempo fa:

    [youtube=425,344]Sw8-X0qIZZA
    [/quote1265883840]

    Methylcobalamin increases Erk1/2 and Akt activities through the methylation cycle and promotes nerve regeneration in a rat sciatic nerve injury model.
    Methylcobalamin is a vitamin B12 analog and is necessary for the maintenance of the nervous system. Although some previous studies have referred to the effects of methylcobalamin on neurons, the precise mechanism of this effect remains obscure.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20045411?itool=EntrezSystem2.PEntrez.Pubmed.Pubmed_ResultsPanel.Pubmed_RVDocSum&ordinalpos=1

    In the European countries, many people do not take the recommended daily minimum amount of folate and vitamin B12. Deficiency of these vitamins and secondary changes in the concentrations of associated metabolites, such as methylmalonic acid and homocysteine, may contribute to the onset and progression of neuropsychiatric diseases.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19769453?itool=EntrezSystem2.PEntrez.Pubmed.Pubmed_ResultsPanel.Pubmed_RVDocSum&ordinalpos=6

    B12 deficiency was suspected in an infant of a strict vegetarian mother who presented with neurological deterioration and severe megaloblastic anemia. The diagnosis was confirmed when low serum levels of B12 and methylmalonic aciduria were detected and treatment with B12 resulted in normalization of urinary methymalonic acid. CONCLUSION: Avitaminosis, even in industrialized countries, should be considered in an atypical age group with no known risk factors. Early diagnosis and prompt treatment may accomplish a quick recovery with fewer sequelae.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19585126?itool=EntrezSystem2.PEntrez.Pubmed.Pubmed_ResultsPanel.Pubmed_RVDocSum&ordinalpos=8

    INTRODUCTION: Vitamin B12 deficiency is often associated with neurological disorders of which combined sclerosis of the spinal cord is a common manifestation.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19362325?itool=EntrezSystem2.PEntrez.Pubmed.Pubmed_ResultsPanel.Pubmed_RVDocSum&ordinalpos=2

    Serum vitamin B12, folate, and homocysteine levels and their association with clinical and electrophysiological parameters in multiple sclerosis.
    Thus, we found a significant relationship between MS and vitamin B12 deficiency, and also demonstrated a relationship between vitamin B12 deficiency, VEP and posterior tibial SEP in MS.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19153046?itool=EntrezSystem2.PEntrez.Pubmed.Pubmed_ResultsPanel.Pubmed_RVDocSum&ordinalpos=3

    ecc…
    in poche parole la B12 è importante per il sistema nervoso
    ma la Redbull non la bevo nemmeno io


    #30964

    raistlin
    Partecipante

    [quote1265883692=Sun_iron]
    Ciao Raistlin, mi sembrava già di aver letto tempo addietro questo testo riguardante la REDBULL e se non sbaglio si tratterebbe di un articolo che risale al 2000…

    Senza voler spezzare una spada in favore della bevanda in questione, che anche a me pare discretamente disgustosa e di dubbia origine (si insomma, mandarsi giu' un intruglio concentrato di elementi chimici a me ignoti non è che mi aggradi), ti riporto un articolo che, per cosi' dire, potrebbe essere considerato come l'altra campana … non sono favorevole al consumo della bevanda, per carità, ma l'articolo che ne riporta i danni era per me un po troppo vago… magari diventa un motivo di discussione …

    http://retetre.rtsi.ch/index.php?option=com_content&task=view&id=896&Itemid=62

    [/quote1265883692]

    Grazie, è giusto leggere tutte le fonti, anche se a me non cambia molto, perchè la troverò sempre disgustosa. Comunque anni fa il mio ragazzo partecipò in squadra ad un torneo di videogiochi sponsorizzato dalla Red Bull e mentre giocava ne bevve parecchie, tanto che iniziò a giocare come se fosse sotto l'effetto di un potente stimolante e mentre i suoi amici lo guardavano preoccupati, si piazzarono al secondo posto e vinsero un computer ciascuno mancando di poco il primo posto.
    Magari una volta ogni tanto non fa male a nessuno, altrimenti non sarebbe commercializzabile, ma in soggetti già a rischio, con magari un cumulo di altre patologie latenti potrebbe essere la goccia che fa traboccare il vaso.
    Sicuramente da non dare ai bambini. Già me li vedo, genitori che la servono in famiglia e poi magari hanno un figlio sotto psicofarmaci perchè iperattivo!


    #30965
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Questo non è certamente un tentativo di dire al corpo (un vegetariano) di tornare a mangiare la carne. Ma fornisci allora, in tutte le forze del corpo, l’integrazione o in vitamine o in sostituti della carne. Questo è necessario per chi si attiene a queste influenze vegetariane. 5401-1
    http://www.edgarcayce.it/media/leverdure.htm

    LA FUNZIONE DELLE VITAMINE

    D- Che rapporto hanno le vitamine con le ghiandole ? Date delle vitamine specifiche che influenzano delle ghiandole specifiche.
    R- Tu vuoi un libro scritto su queste ! Esse (le vitamine) sono cibo per le ghiandole. Le vitamine sono ciò da cui le ghiandole prendono quelle influenze necessarie per fornire le energie per permettere ai vari organi del corpo di riprodursi. Si penserebbe mai che le unghie dei nostri piedi vengono riprodotte dalla stessa (ghiandola) che rifornisce il seno, la testa o il viso ? o che l'epidermide viene rifornita dalla stessa (fonte) che rifornisce l'organo del cuore stesso ? Queste (sostanze costruttrici) vengono prese dalle ghiandole che controllano i cibi assimilati e perciò (richiedono) gli elementi necessari di vitamine nello stesso per fornire le varie forze per permettere ad ogni organo, ogni funzionamento del corpo, di continuare nelle sue forze creatrici o generanti, chiaro ?
    http://www.edgarcayce.it/media/lafunzione.htm


    #30966

    Sun_iron
    Partecipante

    [quote1265884564=raistlin]

    Grazie, è giusto leggere tutte le fonti, anche se a me non cambia molto, perchè la troverò sempre disgustosa. Comunque anni fa il mio ragazzo partecipò in squadra ad un torneo di videogiochi sponsorizzato dalla Red Bull e mentre giocava ne bevve parecchie, tanto che iniziò a giocare come se fosse sotto l'effetto di un potente stimolante e mentre i suoi amici lo guardavano preoccupati, si piazzarono al secondo posto e vinsero un computer ciascuno mancando di poco il primo posto.
    Magari una volta ogni tanto non fa male a nessuno, altrimenti non sarebbe commercializzabile, ma in soggetti già a rischio, con magari un cumulo di altre patologie latenti potrebbe essere la goccia che fa traboccare il vaso.
    Sicuramente da non dare ai bambini. Già me li vedo, genitori che la servono in famiglia e poi magari hanno un figlio sotto psicofarmaci perchè iperattivo!
    [/quote1265884564]
    ho lavorato anni come “buttafuori”…sai quanti pirla che alla sera la bevono nei locali mischiata all'alchool!?? Vodka e Redbull … va un sacco … dicono che dà l'euforia dell'alchool e in piu' ti tiene sù (taurina e caffeina) … mah , ci si attacca a tutto davvero, necessità e necessità inesistenti, giusto il bisogno di crearsi degli alibi…


    #30967
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    l'ho bevuta un paio di volte…mmah…quante favole

    http://www.my-personaltrainer.it/integratori/taurina.html
    La taurina è particolarmente concentrata a livello dei globuli bianchi, dei muscoli scheletrici, del cuore e del sistema nervoso centrale (regolarizza la trasmissione degli impulsi nervosi e stabilizza le membrane cellulari).

    In campo medico viene impiegata nel trattamento dell'epilessia, sfruttando le sue moderate proprietà sedative…
    Nello sport la taurina sembra stimolare l'efficienza e la contrattilità cardiaca aumentando l'apporto di sangue al miocardio…
    Gli effetti collaterali di un utilizzo cronico di taurina non sono ancora ben documentati. Ci sono studi in attesa di conferma che indicano come un eccesso di taurina negli adulti provochi ipertensione e problemi gastrointestinali (diarrea e ulcera peptica).

    These results provide new insight into the role of taurine in calcium homeostasis.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19658200?itool=EntrezSystem2.PEntrez.Pubmed.Pubmed_ResultsPanel.Pubmed_RVDocSum&ordinalpos=1

    In humans, taurine (2-aminoethanesulfonic acid) is mainly obtained from diet. Despite the fact that the health effects of taurine are largely unknown, taurine has become a popular supplement and ingredient in energy drinks in recent years. Evidence from mechanistic and animal studies has shown that the main biological actions of taurine include its ability to conjugate bile acids, regulate blood pressure (BP), and act as a potent antioxidant and anti-inflammatory agent. These actions suggest that high levels of taurine may be protective against coronary heart disease (CHD). However, data from epidemiologic and intervention studies in humans are limited. We review what is known about taurine's metabolism, its transportation in the body, its food sources, and evidence of its effect on cardiovascular health from in vitro, animal, and epidemiologic studies. We also discuss shortcomings of the human studies that need to be addressed in the future. The identification of taurine as a preventive factor for CHD may be of great public health importance. Copyright (c) 2009 Elsevier Ireland Ltd. All rights reserved.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19592001?itool=EntrezSystem2.PEntrez.Pubmed.Pubmed_ResultsPanel.Pubmed_RVDocSum&ordinalpos=2

    Under different treatments tested, taurine's most neuroprotective effects were observed with intraperitoneal taurine injection (150 mg/kg dosage) 12 hr before KA administration.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19025770?itool=EntrezSystem2.PEntrez.Pubmed.Pubmed_ResultsPanel.Pubmed_RVDocSum&ordinalpos=5

    Effect of a well established antioxidant, vitamin C has been included in the study as a positive control. Combining all, results suggest that taurine attenuates cadmium-induced impairment in mice hearts.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18561905?itool=EntrezSystem2.PEntrez.Pubmed.Pubmed_ResultsPanel.Pubmed_RVDocSum&ordinalpos=10

    sembra abbia i suoi benefici la taurina ma è ancora sotto studio

    Le conclusioni sono presto fatte: la Red bull, per le sostanze in essa contenute, si caratterizza più come farmaco che come semplice bevanda da supermercato: aumenta le prestazioni mentali, migliora la concentrazione e diminuisce la sonnolenza durante la guida ( ricordo che in caso di sonno è bene non mettersi affatto alla guida di un’ autovettura ma prima riposare) ma può anche essere responsabile di episodi maniacali simili a chi ha assunto dosi di droghe o alcool. Dopo tutto questo la chiameremo ancora e soltanto Red Bull, la bevanda che ti mette le ali?
    http://www.medicinalive.com/cura-del-corpo/prodotti/la-red-bull-ti-mette-le-ali%E2%80%A6%E2%80%A6e-ci-rimetti-la-testa/

    ————–
    http://news.bbc.co.uk/2/hi/health/1435409.stm
    Red Bull in suspected link to deaths

    In Svezia nel 2001 sono morti tre ragazzi giovani ed in salute dopo aver bevuto la famosa bevanda energetica, e l’ente di controllo nazionale degli alimenti ha cercato prove dell’eventuale collegamento dei decessi con la bevanda. Collateralmente ha lanciato un avviso pubblico per consigliare di non berla mescolata con alcol o dopo intensi esercizi fisici.
    http://alessandroronchi.net/2006/la-red-bull-sospettata-di-essere-pericolosa/

    People who drink Red Bull or other “energy drinks” mixed with alcohol during a night out are twice as likely to be injured or otherwise come to harm than those who have alcoholic drinks on their own, research suggests.
    http://www.timesonline.co.uk/tol/life_and_style/health/article2806253.ece

    ———–
    penso che un uso continuo di questa bevanda con alcool aggiunto porti a maggiori rischi cardiaci e sul fegato


    #30968

    raistlin
    Partecipante

    [quote1265893314=Richard]

    Le conclusioni sono presto fatte: la Red bull, per le sostanze in essa contenute, si caratterizza più come farmaco che come semplice bevanda da supermercato: aumenta le prestazioni mentali, migliora la concentrazione e diminuisce la sonnolenza durante la guida ( ricordo che in caso di sonno è bene non mettersi affatto alla guida di un’ autovettura ma prima riposare) ma può anche essere responsabile di episodi maniacali simili a chi ha assunto dosi di droghe o alcool. Dopo tutto questo la chiameremo ancora e soltanto Red Bull, la bevanda che ti mette le ali?
    [/quote1265893314]

    Si, sembra un farmaco per la sclerosi multipla… Meno male che non prendo farmaci.

    [quote1265893314=Richard]

    penso che un uso continuo di questa bevanda con alcool aggiunto porti a maggiori rischi cardiaci e sul fegato
    [/quote1265893314]

    Ecco, questo è brutto per tutti.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.