Riscaldamento globale?

Home Forum PIANETA TERRA Riscaldamento globale?

Questo argomento contiene 275 risposte, ha 39 partecipanti, ed è stato aggiornato da  deg 10 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 276 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #70924

    deg
    Partecipante

    “Anomalie del Modello Climatico
    Molti tra i climatologi culturalmente onesti ammettono che le loro previsioni contengono irregolarità. Robert Toggweiler, del Laboratorio di Dinamica dei Fluidi dell’Università di Princeton e Joellen Russell, vice professore di Dinamiche Biogeochimiche all’Università dell’Arizona, due importanti fautori del Modello Climatico in discussione, di recente hanno ammesso che le previsioni basate su test computerizzati che mostrano come lo scioglimento dei ghiacciai raffreddi gli oceani, fermando la circolazione dell’acqua calda equatoriale a latitudini nordiche con il possibile innesco di un’altra Era Glaciale (come nel film del 2004 “L’alba del giorno dopo”) sono sbagliate. In un’intervista rilasciata di recente, Russell ha detto: “Non è lo sciogliersi del ghiaccio che porta le correnti oceaniche verso nord dai tropici, ma piuttosto la circolazione dei venti. I modelli climatici finora studiati non hanno tenuto ben conto degli effetti del vento sulle correnti oceaniche, per cui i ricercatori hanno pareggiato i conti riversando sull’uomo la responsabilità dell’aumento delle temperature e dello scioglimento dei ghiacciai.” Beh, questo è molto interessante.
    Quando i professori Toggweiler e Russell riprogrammarono il loro modello includendo il ciclo quarantennale dei venti da e verso l’equatore, notarono che le correnti oceaniche che portano acqua calda dal sud al nord avevano un ovvio ruolo nel recente riscaldamento del circolo polare artico.
    Climatologi russi ritengono che i recenti cambiamenti climatici riscontrati a livello globale siano il risultato dell’attività solare, e non di emissioni causate dall’uomo. Un membro dell’Accademia Russa di Scienze Naturali, Oleg Sorokhtin, definisce l’incidenza dell’uomo sul riscaldamento globale come “una goccia nel mare”. Le sue ricerche dimostrano che la recente attività solare è entrata in una fase di inerzia, per cui ha suggerito alla gente di “munirsi di cappotti”.
    Kenneth Tapping, del Consiglio Nazionale della Ricerca canadese, che supervisiona un gigantesco radiotelescopio puntato sul sole, è convinto che se l’attività delle macchie solari non riprende presto, entreremo in un lungo periodo di clima freddissimo. L’ultima volta che il sole è stato così inerte, infatti, la terra subì una Piccola Era Glaciale che durò all’incirca cinque secoli, finendo nel 1850. I raccolti vennero meno per colpa di gravi gelate e siccità. Carestie, pesti e guerre si moltiplicarono. I porti gelarono, come anche i fiumi, per cui i commerci cessarono.”
    Fonte [link=hyperlink url]http://www.disinformazione.it/riscaldamento_globale.htm[/link]

    :mah: Cosa pensare!? :hihi:


    #70926

    deg
    Partecipante

    “Un raffreddamento globale potrebbe avvenire sulla Terra in 50 anni e avere delle conseguenze serie prima di essere sostituito da un periodo di riscaldamento agli inizi del 22esimo secolo. Questo è quanto dice un rapporto dell'Accademia Russa delle Scienze Astronomiche, divulgato recentemente dall'agenzia stampa RIA Novisti.”
    Fonte http://www.ecplanet.com/canale/ecologia-6/clima-61/0/0/26215/it/ecplanet.rxdf

    Arriva dunque il freddo?


    #70927

    deg
    Partecipante

    “Fa abbastanza caldo per te? Bene, pensa che lo farà sempre di più.

    Hai sentito parlare del riscaldamento globale? Si, è vero. La temperatura del pianeta sta salendo.”
    Fonte http://www.fao.org/kids/it/gw.html

    Oppure no?……


    #70928

    deg
    Partecipante

    Anche loro vedono arrivare il grande freddo!
    http://www.meteolive.it/notizia.php3?Id=12843


    #70929
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1211296691=m.degournay]
    “Anomalie del Modello Climatico
    Molti tra i climatologi culturalmente onesti ammettono che le loro previsioni contengono irregolarità. Robert Toggweiler, del Laboratorio di Dinamica dei Fluidi dell’Università di Princeton e Joellen Russell, vice professore di Dinamiche Biogeochimiche all’Università dell’Arizona, due importanti fautori del Modello Climatico in discussione, di recente hanno ammesso che le previsioni basate su test computerizzati che mostrano come lo scioglimento dei ghiacciai raffreddi gli oceani, fermando la circolazione dell’acqua calda equatoriale a latitudini nordiche con il possibile innesco di un’altra Era Glaciale (come nel film del 2004 “L’alba del giorno dopo”) sono sbagliate. In un’intervista rilasciata di recente, Russell ha detto: “Non è lo sciogliersi del ghiaccio che porta le correnti oceaniche verso nord dai tropici, ma piuttosto la circolazione dei venti. I modelli climatici finora studiati non hanno tenuto ben conto degli effetti del vento sulle correnti oceaniche, per cui i ricercatori hanno pareggiato i conti riversando sull’uomo la responsabilità dell’aumento delle temperature e dello scioglimento dei ghiacciai.” Beh, questo è molto interessante.
    Quando i professori Toggweiler e Russell riprogrammarono il loro modello includendo il ciclo quarantennale dei venti da e verso l’equatore, notarono che le correnti oceaniche che portano acqua calda dal sud al nord avevano un ovvio ruolo nel recente riscaldamento del circolo polare artico.
    Climatologi russi ritengono che i recenti cambiamenti climatici riscontrati a livello globale siano il risultato dell’attività solare, e non di emissioni causate dall’uomo. Un membro dell’Accademia Russa di Scienze Naturali, Oleg Sorokhtin, definisce l’incidenza dell’uomo sul riscaldamento globale come “una goccia nel mare”. Le sue ricerche dimostrano che la recente attività solare è entrata in una fase di inerzia, per cui ha suggerito alla gente di “munirsi di cappotti”.
    Kenneth Tapping, del Consiglio Nazionale della Ricerca canadese, che supervisiona un gigantesco radiotelescopio puntato sul sole, è convinto che se l’attività delle macchie solari non riprende presto, entreremo in un lungo periodo di clima freddissimo. L’ultima volta che il sole è stato così inerte, infatti, la terra subì una Piccola Era Glaciale che durò all’incirca cinque secoli, finendo nel 1850. I raccolti vennero meno per colpa di gravi gelate e siccità. Carestie, pesti e guerre si moltiplicarono. I porti gelarono, come anche i fiumi, per cui i commerci cessarono.”
    Fonte [link=hyperlink url]http://www.disinformazione.it/riscaldamento_globale.htm[/link]

    :mah: Cosa pensare!? :hihi:
    [/quote1211296691]

    Lo dicono anche i russi e i russi sono i russi e lo dice in particolare in membro dell' accademia delle scienze russa che lavora per il reparto della siberia e se c'e' una zona particolare per capire la terra sono i poli.
    In generale anche il Sole resta misterioso..

    http://66.102.9.104/translate_c?hl=it&sl=ru&tl=it&u=http://www.uiggm.nsc.ru/uiggm/geology/evol/lab925/dmitriev/stranica.htm

    Alexei Dmitriev – medico di geologiche e mineralogiche scienze; Ph.D.; rango accademico – Professore; ufficio – leader ricercatore in laboratorio ekogeologii OIGGiM SB RAS.
    В 1986
    Nel 1986, ha difeso la sua tesi su un dottorato in geologia e mineralogia delle Scienze sul tema: “La decisione di previsione-geologia compiti di ricerca logico-matematici metodi”.

    Un esperto in geologia ambientale, l'uso di metodi matematici in Scienze della Terra, lo studio temporale kosmozemnyh processi e collegamenti per identificare la natura del cambiamento climatico.

    Ha circa 300 opere di stampa, di cui 7 monografie.

    Legge il corso di lezioni su “Ecologia globale” nel Gorno-Altai State University.

    Egli è il leader scientifici dei quattro post-laureati e sotto la sua guida difeso 6 master tesi.

    Organizzato dalla accademico e scientifico e popolare lezioni presso il corso di sviluppo professionale degli insegnanti nelle università città di Novosibirsk.

    Il proponente del partecipante e l'applicazione di metodi matematici in Scienze della Terra presso il Presidio del URSS Consiglio dei ministri.

    E 'membro del Consiglio tesi per la protezione della tesi e scientifica ha ricevuto la laurea di Dottore in Scienze della materia di: 05.25.05 – sistemi informativi e dei processi, gli aspetti giuridici delle tecnologie dell'informazione (ingegneria); 25.00.35 – Geoinformatics (fisici e matematici e ingegneria) presso l'Istituto di Informatica SB RAS, la città di Novosibirsk.

    Partecipante membro della Commissione per lo studio dei selfluminous entità per l'atmosfera e lo spazio nel prossimo EP URSS.

    Attivamente coinvolti nella “Siberia”.

    Permanente parte scientifica incontri e seminari a livello globale e regionale ekogeologii.

    Sostiene la ricerca scientifica e delle applicazioni connesse alle urbano e regionale di targeting servizi ambientali nel territorio della Siberia.

    Partecipante studi e di individuazione di velocità cosmica cause del cambiamento climatico della Terra; conduce la leadership scientifica sulla questione grozoaktivnosti Gorny Altai.

    Questa è una delle fonti usata da Wilcock

    http://www.tmgnow.com/repository/global/planetophysical.html

    By DR. ALEXEY N. DMITRIEV*

    Published in Russian, IICA Transactions, Volume 4, 1997

    *Professor of Geology and Mineralogy, and Chief Scientific Member,

    United Institute of Geology, Geophysics, and Mineralogy,

    Siberian Department of Russian Academy of Sciences.

    Expert on Global Ecology, and Fast -Processing Earth Events.

    Current PlanetoPhysical alterations of the Earth are becoming irreversible. Strong evidence exists that these transformations are being caused by highly charged material and energetic non-uniformity's in anisotropic interstellar space which have broken into the interplanetary area of our Solar System. This “donation” of energy is producing hybrid processes and excited energy states in all planets, as well as the Sun….

    il sistema solare si sposta in una zona piu energetica e questo anche da studi nasa (ricerca di wilcock che ha unito i dati in 4 anni di lavoro anche per conto di hoagland) , questo eccita il Sole e tutti i pianeti di conseguenza (vedi teoria del sole elettrico), volgiono sminuire un problema che è e sarà planetario!


    #70930

    deg
    Partecipante

    Dunque dunque…….Il nostro sistema solare tutt'intero, nel suo spostamento nello spazio interstellare, sta entrando in una zona ad alta intensità di energia eterica. Ciò spiegherebbe il riscaldamento globale che sarebbe così dovuto ad un fattore più esterno ancora di ciò che pensavo. E non solo il riscaldamento, ma forse gran parte delle mutazioni in atto…. :eyebro:
    Ecco in italiano. Almeno credo che sia un interpretazione corretta, dimmi se sbaglio Richard.
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_08.htm


    #70931
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1211299027=m.degournay]
    Dunque dunque…….Il nostro sistema solare tutt'intero, nel suo spostamento nello spazio interstellare, sta entrando in una zona ad alta intensità di energia eterica. Ciò spiegherebbe il riscaldamento globale che sarebbe così dovuto ad un fattore più esterno ancora di ciò che pensavo. E non solo il riscaldamento, ma forse gran parte delle mutazioni in atto…. :eyebro:
    Ecco in italiano. Almeno credo che sia un interpretazione corretta, dimmi se sbaglio Richard.
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_08.htm
    [/quote1211299027]

    L'orizzonte razionale del nostro sistema solare sta per cambiare.

    Diciamo che l'universo è composto da varie galassie e che quelle più vicine a noi siano quasi tutte allineate come fossero un piatto, fino ad ora il nostro sistema solare guardava la parte al di sotto del piatto, ora “si dice” che passeremo al lato di sopra. Un vero e proprio spostamento dell'intera galassia.

    Lo so che ho detto una cosa assurda, ma questo mi sembra di capire… ultimamente…


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #70932

    deg
    Partecipante

    [quote1211299851=pasgal]

    L'orizzonte razionale del nostro sistema solare sta per cambiare.

    Diciamo che l'universo è composto da varie galassie e che quelle più vicine a noi siano quasi tutte allineate come fossero un piatto, fino ad ora il nostro sistema solare guardava la parte al di sotto del piatto, ora “si dice” che passeremo al lato di sopra. Un vero e proprio spostamento dell'intera galassia.

    Lo so che ho detto una cosa assurda, ma questo mi sembra di capire… ultimamente…
    [/quote1211299851]

    NO no, è vero, l'ho letto anch'io, passeremo la testa dall'altro lato!
    Ora vedo se ritrovo le fonti…….


    #70925
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1211300638=m.degournay]
    [quote1211299851=pasgal]

    L'orizzonte razionale del nostro sistema solare sta per cambiare.

    Diciamo che l'universo è composto da varie galassie e che quelle più vicine a noi siano quasi tutte allineate come fossero un piatto, fino ad ora il nostro sistema solare guardava la parte al di sotto del piatto, ora “si dice” che passeremo al lato di sopra. Un vero e proprio spostamento dell'intera galassia.

    Lo so che ho detto una cosa assurda, ma questo mi sembra di capire… ultimamente…
    [/quote1211299851]

    NO no, è vero, l'ho letto anch'io, passeremo la testa dall'altro lato!
    Ora vedo se ritrovo le fonti…….

    [/quote1211300638]

    Su AG anche abbiamo postato qualche cosa a riguardo, come al solito lo fece il grande Richard.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #70933
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum
Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 276 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.