Scie chimiche

Home Forum PIANETA TERRA Scie chimiche

Questo argomento contiene 1,070 risposte, ha 71 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Nebula 10 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 91 a 100 (di 1,071 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #65733
    elerko
    elerko
    Partecipante

    Rebus – Scie di condensa o scie chimiche?
    del 23/11/2007

    In studio:

    Rosario Marcianò, informatico e studioso del fenomeno “scie chimiche”
    Massimo Santacroce, Ist. Fisiologia Generale e Chimica Biologica “G. Esposito” Milano

    E’ previsto l’intervento al telefono di:

    Amedeo Ciccanti, senatore della Repubblica (autore di una interrogazione parlamentare sulle scie chimiche)
    Claudio Eminente, dir. Politiche sicurezza e ambientali ENAC

    Rebus – Scie chimiche per quali scopi
    del 30/11/2007

    In studio:

    Rosario Marcianò, informatico e studioso del fenomeno “scie chimiche”
    Massimo Santacroce, Ist. Fisiologia Generale e Chimica Biologica “G. Esposito” Milano

    E’ previsto l’intervento al telefono di:

    Tom Bosco, direttore di NEXUS Italia

    Rebus, questioni di conoscenza” è una trasmissione curata e condotta da Maurizio Decollanz con la regia di Luca Valtorta , il montaggio di Roberto De Lucia e il contributo autoriale di Carlo Crocchiolo.


    #65734

    Sun_iron
    Partecipante

    Io l'altra sera guardando il cielo ho potuto vedere un aereo rilasciare scie ad intermittenza … a distanza di 1/2 secondi, come se l'”erogatore” non funzionasse, non credo fosse piuttosto dovuto ad una serie di strati di aria freddi/caldi/freddi/caldi … purtroppo ne dubito…


    #65735
    elerko
    elerko
    Partecipante

    [quote1215537675=Sun_iron]
    Io l'altra sera guardando il cielo ho potuto vedere un aereo rilasciare scie ad intermittenza … a distanza di 1/2 secondi, come se l'”erogatore” non funzionasse, non credo fosse piuttosto dovuto ad una serie di strati di aria freddi/caldi/freddi/caldi … purtroppo ne dubito…
    [/quote1215537675]

    Non avevi una telecamera o una macchina fotografica?

    Questa era proprio da filmare.

    Di dove sei??


    #65736

    Sun_iron
    Partecipante

    [quote1215537809=elerko]
    [quote1215537675=Sun_iron]
    Io l'altra sera guardando il cielo ho potuto vedere un aereo rilasciare scie ad intermittenza … a distanza di 1/2 secondi, come se l'”erogatore” non funzionasse, non credo fosse piuttosto dovuto ad una serie di strati di aria freddi/caldi/freddi/caldi … purtroppo ne dubito…
    [/quote1215537675]

    Non avevi una telecamera o una macchina fotografica?

    Questa era proprio da filmare.

    Di dove sei??
    [/quote1215537809]
    Mhh, no, a casa ci sto talmente poco che quasi manco accendo la luce …fotocamera e altro sono tabù 😕 no, in realtà ero un po perso nei miei pensieri prima di accorgermi davvero di quello che stessi vedendo… sono di Nova Milanese, guardavo verso Lecco….


    #65737

    sharon
    Partecipante

    Interessante.

    “Oblio: l'America sull'orlo dell'abisso

    Thomas Bearden è un ingegnere elettronico statunitense. Da parecchi anni si occupa di armi scalari e di guerre climatiche. Recentemente è stato pubblicato un altro suo libro intitolato Oblivion: America at the brink (Oblio: l'America sull'orlo dell'abisso). La presentazione del suo saggio recita: “È la più esauriente esposizione circa l'uso e l'abuso delle armi scalari. Risultato di un'approfondita conoscenza di tipo militare e di una perspicace visione della fisica più avanzata, quest'opera presenta le sue inquietanti conclusioni con uno stile tagliente. Una nuova branca, la psicoenergetica (guerre mentali) travolge completamente il panorama degli studi ed ha attratto l'attenzione di Bearden.

    Dopo aver compreso le spaventose implicazioni, Bearden ha predisposto un documento per il leader dell'unica nazione in grado di contrastare questa nuova minaccia per la sopravvivenza dell'umanità. È un libro che deve essere letto da chiunque sia interessato al futuro del genere umano e degli Stati Uniti, indispensabile per i militari, gli scienziati, i politici. La manipolazione climatica, androidi per la guerra, la natura della mente, la vita artificiale, la diffusione di malattie attraverso le onde elettromagnetiche… sono tutti argomenti spiegati in questo tour de force. Non è fantascienza, ma ciò che sta accadendo oggi veramente: sono informazioni vitali che non troverete altrove !”.

    Abbiamo deciso di pubblicare una breve recensione del libro di Bearden, su segnalazione del gentilissimo dottor Gianni Ginatta, pur avendo molte perplessità su certe idee di questo scrittore. Bearden, infatti, ritiene che gli Stati Uniti siano stati e siano minacciati dall'ex Unione Sovietica ed ora dalla Russia, come dalla Yakuza, la mafia giapponese. Ciò è verosimile, almeno per quanto concerne gli attriti con la Russia: è assodato che esistono attriti tra le varie superpotenze mondiali. I terremoti che hanno recentemente devastato il Sichuan, causando migliaia di morti, potrebbero essere stati scatenati con H.A.A.R.P. per volontà dell'esecutivo statunitense in conflitto con la Cina, ma non si può escludere che il sisma sia stato, invece, deciso dal governo di Pechino per fini di depopulation. È forse in atto, in questi anni, una guerra “fratricida” all'interno della sinarchia, tra logge cattoliche e logge sioniste, come opina Michael Tsarion. Un dissidio tra i “buoni”, gli Stati Uniti, ed i cattivi, gli altri, è, invece, una barzelletta.

    Non si capirebbe, infatti, perché il governo occulto statunitense impieghi le scie chimiche e le armi elettromagnetiche contro i suoi stessi inconsapevoli cittadini, creando o potenziando rovinosi uragani, nubifragi, provocando siccità, rendendo sterile il suolo, moria delle api etc. Sintomatico che i tifoni Ivan e Kathrina abbiano nomi russi: è forse l'indizio di una collaborazione tra le due superpotenze. Se veramente gli U.S.A. fossero in conflitto contro la Russia, non si comprende perché essi si accaniscano contro la nazione americana, invece di concentrare risorse, conoscenze ed armi di offesa contro l'acerrimo nemico.

    La realtà è diversa: le sostanze chimiche irrorate in quasi tutto il mondo con gli aerei della morte sono spesso prodotte in Cina; antiquati Tupolev di fabbricazione russa sono riconvertiti in tankers; Cinesi e Russi sono maestri nella manipolazione dei fenomeni atmosferici, come i loro amici Statunitensi (solo in qualche caso rivali, come diventano rivali i banditi nel momento in cui ci si deve spartire il bottino della rapina).

    Che poi Bearden creda o finga di credere nel mito di Al Qaeda, come pericolosa organizzazione islamica, è quanto mai sconcertante: o uno scienziato che sa moltissimo di fisica, è, però, rimasto uno sprovveduto in politica internazionale, o è in mala fede. Questo non significa che le informazioni scientifiche di Bearden siano prive di valore: il discorso sulle armi scalari è molto istruttivo, come i contenuti a proposito di tecnologie psicotroniche e bioniche. Purtroppo dietro la dicitura “energie scalari”, si nasconde un'intollerabile nebulosità: scalare è una grandezza completamente individuata da un solo valore numerico, in contrapposizione alle grandezze vettoriali, come la velocità che non può essere descritta da una sola quantità numerica, essendo correlata ai parametri di spazio e tempo. Stando ad alcuni interpreti, per energia scalare Bearden intende l'etere o energia del punto zero e non l'elettromagnetismo.

    Se così fosse, sarebbe plausibile l'ipotesi, secondo la quale i militari sono capaci di sfruttare per fini distruttivi l'energia della fluttuazione quantistica del “vuoto”. È questo l'aspetto più interessante dei testi scritti da Bearden e se qualche gentile lettore vorrà acquistare Oblivion per tradurne la parti salienti, da cui si possa evincere con chiarezza come l'autore intende l'etere e le sue applicazioni, ci sarà di grande aiuto.

    Per quanto attiene alle analisi geopolitiche di Bearden, consideriamole per quel che sono: il risultato di una visione manichea assai limitata, parziale e sovente falsa, inerente alla disinformazione. Se vogliamo intendere il gioco dietro le quinte, dovremo leggere gli studi della Palit. Si apriranno gli occhi.”

    Data articolo: luglio 2008
    Fonti:
    tankerenemy.com – Scie Chimiche (Chemtrails)
    tanker-enemy.tv

    [link=hyperlink url][/link] http://www.ecplanet.com/canale/ecologia-6/scie_chimiche-144/1/0/40850/it/ecplanet.rxdf


    #65738
    Dado
    Dado
    Partecipante

    una decina di giorni fa ho scattato delle foto con il mio telefono di scie chimiche sopra Bergamo , scie circolari !!
    poi dopo un paio di ore , quando il cielo cominciava ad ingrigiarsi ( indovinate perche ) una foto di una nuvola con i colori dell'arcobaleno ( tipo quella vista in cina prima del terremoto = = )

    mi piacerebbe dividerle con voi , il problema e che non so come tirarle fuori dal telefono !!! :pape:

    si ho collegato i cavi
    si ho provato con il bluetooth
    si ho fatto il download del programma apposito

    no non riesco ugualmente

    pensavo … posso mandarle a qualcuno piu bravo di me via mms ?

    Dado


    #65739

    zret
    Partecipante

    Mistero in aria: un aeroplano colpito in volo da un U.F.O.

    Un velivolo ha avuto un impatto con un oggetto non identificato nei cieli della Florida: era un aereo civile impegnato in una missione chimica? Si ricordi che, su suggerimento di Edward Teller, molti aerei passeggeri e commerciali sono impiegati per le irrorazioni. Forse si è trattato di un avvertimento.

    La notizia è pubblicata dal quotidiano The Tampa Tribune, il quale ha riportato qualche ora fa che un aeroplano della compagnia Northwest Airline (volo 478), con a bordo 182 passeggeri più i componenti dell’equipaggio, è stato colpito in volo da qualcosa di misterioso, un U.F.O. (Unidentified Flying Object) a tutti gli effetti. L’aeroplano era in volo da Detroit a Tampa ed era ad una quota di circa 18.000 metri, quando il giorno 06 luglio 2008 è stato colpito da “qualcosa”. L’equipaggio ha sentito un grosso colpo sulla punta dell’aereo, come una sorta di “bang”. Subito dopo il radar è andato in “blackout”. Si è ipotizzato che sia stato colpito da un volatile, ma l’altezza di volo fa escludere ciò. Da rilevare poi l’ammaccatura piuttosto regolare: ciò induce a pensare che l’oggetto fosse metallico e di forma circolare. Inoltre era assente liquido ematico (sangue) sulla parte accidentata. Il giorno dopo (07 Luglio) il velivolo è stato riparato. Le indagini avviate dalla F.A.A. (Federal Aviation Administration) non hanno accertato ufficialmente nulla. Qualcuno ipotizza che a colpire il velivolo sia stato un fulmine.

    Fonti:

    http://www.tankerenemy.com

    http://centroufologicotaranto.wordpress.com/

    Dado, io non so aiutarti, ma non usare il Bluetooth: è micidiale.

    Ciao!!!


    #65740
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1215701532=elerko]
    PROVOCAZIONE:

    e se le scie sono davvero di condensa e non chimiche, che si creano solo quando l'atmosfera è fredda, invernale/primaverile, e con l'atmosfera calda dell'estate non si formano?

    è solo un pensiero che mi è venuto, che avrà risposta alla fine di quest'estate!
    [/quote1215701532]

    [youtube=425,344]gAz7tyNbhow

    [youtube=425,344]TcJl1C1PC78

    Si capisce ed è noto da tempo che le irrorazioni hanno tempistiche regolate e alternate anche per far risultare un traffico aereo entro limiti normali.

    Le irrorazioni avvengono con sostanze artificiali e quindi non dipendono dalle stagioni

    [youtube=425,344]d-zGUFPiYZs

    Se c'è una cosa che non sopporto è quando altri mi devono dire cosa vedono i miei occhi. (non mi riferisco a te Elerko 😉 )


    #65741
    elerko
    elerko
    Partecipante

    [quote1215703577=Richard]

    Se c'è una cosa che non sopporto è quando altri mi devono dire cosa vedono i miei occhi. (non mi riferisco a te Elerko 😉 )
    [/quote1215703577]

    Io mercalli lo odio!

    è il classico come dico Io: “IO SONO STUDIATO TU NO QUINDO PARLO IO”

    (Richard non preoccuparti so che non ti riferivi a me :fri: . Comunque il mio era solo un fievile dubbio già svanito. Ma sai e bello pensare avvolte che ti sbagli e le cose vanno bene :(( .)


    #65742

    Sun_iron
    Partecipante

    [quote1215703729=Dado]
    una decina di giorni fa ho scattato delle foto con il mio telefono di scie chimiche sopra Bergamo , scie circolari !!
    poi dopo un paio di ore , quando il cielo cominciava ad ingrigiarsi ( indovinate perche ) una foto di una nuvola con i colori dell'arcobaleno ( tipo quella vista in cina prima del terremoto = = )

    mi piacerebbe dividerle con voi , il problema e che non so come tirarle fuori dal telefono !!! :pape:

    si ho collegato i cavi
    si ho provato con il bluetooth
    si ho fatto il download del programma apposito

    no non riesco ugualmente

    pensavo … posso mandarle a qualcuno piu bravo di me via mms ?

    Dado
    [/quote1215703729]Sai che puoi fare…invia le foto tramite mms alla tua casella di mail, ossia, anziche' inserire il numero di telefono del destinatario, scrivi l' indirizzo di mail… dovrebbe funzionare ugualmente…


Stai vedendo 10 articoli - dal 91 a 100 (di 1,071 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.