Scopre laghi di metano su Saturno la Nasa premia scienziato barese

Home Forum EXTRA TERRA Scopre laghi di metano su Saturno la Nasa premia scienziato barese

Questo argomento contiene 6 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  marì 8 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #29815

    marì
    Bloccato


    Scopre laghi di metano su Saturno
    la Nasa premia scienziato barese

    BARI – La Nasa (National Aeronautics and Space Administration, l’ente spaziale Usa), ha assegnato a Francesco Posa, ordinario di Fisica nel Dipartimento interuniversitario di Fisica (sia del Politecnico che dell’Università) e al suo gruppo di ricerca, il «Group Achievement Award» per le ricerche condotte nell’ambito della missione interplanetaria «Cassini », finalizzata allo studio di Saturno e del suo satellite Titano. Le attività di ricerca del gruppo del professor Posa sono state finanziate anche dall’Asi (Agenzia spaziale italiana) e hanno permesso di scoprire sulla superficie del satellite Titano (il più grande di tutto il sistema solare) molto metano allo stato liquido: veri e propri laghi.

    Risultati prestigiosi pubblicati alla fine del 2006 sulla rivista scientifica Nature che nel prossimo numero pubblicherà gli aggiornamenti degli studi condotti dai ricercatori pugliesi: il professor Francesco Posa e i suoi collaboratori Domenico Casarano, Bartolomeo Ventura e Claudia Notarnicola. La scoperta di laghi di metano è stata la conferma di un’ipotesi di studio degli scienziati dopo la visione delle immagini inviate dal radar della sonda «Cassini», inviata nello spazio da un cartello di enti spaziali come Nasa, Esa e Asi. La ricerca è cominciata 23 anni fa ed è stata coordinata da Ellen Stof an, del Proxemy Research, Virginia (Usa) e dall’University College di Londra. Di rilievo la collaborazione italiana con l’Alenia Aerospazio e con gli atenei della Sapienza di Roma, della Federico II di Napoli e del Politecnico di Bari.

    Quella dei laghi di metano su Titano è una scoperta di grande importanza. «Ma non m’aspettavo questo riconoscimento dalla Nasa, con la quale da vari anni collaboriamo tramite l’Agenzia spaziale italiana – spiega il professor Posa – e a Bari c’è una collaborazione molto ampia: portiamo avanti programmi di ricerca con satelliti in orbita intorno alla Terra e sonde interplanetarie. Quando viene organizzata una missione spaziale, si affianca un gruppo scientifico per studiare i dati della missione: si fanno proposte di ricerca e una commissione sceglie quelle considerate migliori».

    Studiare il satellite è interessante perché ha metano, azoto, carbonio e idrogeno, «uno stato, quello di Titano, identico a quello del nostro pianeta quattro miliardi di anni fa. E quindi è importante per studiare gli stadi evolutivi nel tempo». Per il professor Posa «il ciclo idrologico con il quale il metano evapora e poi precipita e cambia composizione può dare origine a molecole più complesse, generando composti organici. L’attuale realtà su Titano – spiega Posa – potrebbe incubare la vita e quindi è interessante studiare la nascita della vita».

    Per quanto riguarda i costi è difficile quantificare con esattezza, ma di certo c’è che mandare una grande sonda in orbita, a milioni di chilometri di distanza, costa decine e decine di milioni di euro. Un successo anche per il Politecnico di Bari, dove Posa insegna Fisica a Ingegneria. «Un po’ è anche un successo del Politecnico – spiega il rettore Nicola Costantino – e questo è anche il riconoscimento della qualità dei docenti del Politecnico. I successi di Posa ci inorgogliscono».
    di MANLIO TRIGGIANI

    11 Novembre 2009
    http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_dallapuglia_NOTIZIA_01.php?IDNotizia=283292&IDCategoria=1

    🙂


    #29816

    Erre Esse
    Partecipante

    Buona notizia.
    😉


    #29817

    marì
    Bloccato

    [quote1258002522=Erre Esse]
    Buona notizia.
    😉
    [/quote1258002522]

    #= Eccellente!!! #evvai per come e' messa la ricerca in Italia, la “Cenerentola” in cucina a pelare le patate … poi dicono che c'e' fuga di cervelli … questa notizia e' motivo di grande orgoglio nazionale alla faccia di tutti.


    #29818

    Detective
    Partecipante

    E' un orgolio per l'Italia avere scienziati di cosi alto livello!! #evvai


    #29819

    Marcopan
    Partecipante

    Mentre in televisione parlano solo di grande fratello, uomini e donne, la vita in diretta e altre s*****ate simili. (scusate il francesismo)


    #29820

    Detective
    Partecipante

    Giusto, parlano solo di ca***te!!!

    Che cosa inutile!!! #(


    #29821
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [youtube=480,340]SLwXukL4d0Q


Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.