SE PENSO A …

Home Forum PIANETA TERRA SE PENSO A …

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  marì 8 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #84311

    marì
    Bloccato

    … quanto e' bella casa nostra … il nostro pianeta “Terra”

    [link=hyperlink url] [/link]

    ODE ALLA TERRA

    Terra Terra Terra
    tuo è il profumo più profondo del mio essere, ti adoro madre oscura

    Madre Notte Madre Terra
    Il mio olfatto, il mio ventre, i miei sogni in te affondano le radici mie
    tue sono le vastità che percorro infinite, come senza fine erano le acque del ventre di mamma mia
    ora sei tu l’utero la matrice

    Madre Oscura Madre Terra
    I miei piedi! questi piedi miei sempre su di te eppur misteriosamente liberi
    questi piedi miei liberi di percorrerti di scoprire ogni angolo, grotta, pozzo
    magici passaggi al Mondo di Sotto al mistero, magiche uscite o entrate in te, tunnel scavati nella coscienza
    passaggi segreti dei miei sogni, passaggi verso il mio futuro luminoso
    oscura madre profumata madre terra
    hai il profumo dei miei ricordi, dei ricordi delle mie cellule, della mia bocca di bimbo che ti mangia, delle mie mani che ti esplorano ti toccano ti prendono ti modellano

    Vento! Madre tuo è il vento, le sirene che ululano nella notte, i ruggiti nella savana
    il grido delle formiche, la frenata di un auto, il decollare di un aereo
    l’incredibile frequenza elettronica del canto dei tuoi uccelli delle tue cicale dei tuoi grilli, il frusciare delle foglie tue, la cascata di perle delle tue acque

    Madre Azzurra Madre Terra

    Nuotare nuotare nuotare bagnarsi immergersi in te nelle tue vene, i tuoi torrenti impetuosi, i tuoi grandissimi fiumi sereni, i tuo laghi, i tuoi mari
    cascate d’acqua, cascata di capelvenere in cui soave si bagna la Natura, tua e nostra e noi i figli tuoi
    e i mostri marini, la delicatezza di pesci trasparenti luminosi esseri assurdi e stupefacenti nuotano nelle tue profondità
    rane rospi in riva spiagge testuggini palme da cocco

    Madre Verde Madre Terra

    Foresta selva accogliente giungla dispensatrice di vita di aria tremula nel calore della caccia, e dell’amore
    accarezzandoti sempre con questi piedi miei massaggiandoti sempre madre
    lasciando così che il contatto tuo affettuoso massaggi i questi piedi miei
    finché non si stanchino e mi adagio mi stendo mi butto in te per dormire godere del tuo abbraccio di questo contatto diretto del mio ventre
    che tu proteggi sempre madre
    serpente lucertola iguana

    Madre Rossa Madre Terra
    La paura!
    La paura quando mi feci crescere queste quattro zampe e si distaccò da te la pancia mia
    la paura di questa distanza enorme abisso vertigine
    ululando la mia inquietitudine, il mio amore per te e la luna le stelle
    che tu madre per niente possessiva e gelosa ci lasci ammirare in queste antiche notti tue
    stupefacenti
    che odorano dei tuoi alberi della vegetazione tua densa, che marcendo rinasce

    Madre Solforosa Madre Terra
    Vulcani lava potere, demoni ciechi, zaffate di veleno, profonde radiazioni pulsanti, aria inquinata, alchimia, illusioni di dominio
    civiltà che assurgono e decadono, costruzione distruzione ricostruzione, terremoti

    Temendo e tremando ti percorro infinita terra madre respirandoti a pieni polmoni
    pieno di te, percotendoti con i miei zoccoli, suonandoti o enorme tamburo che batti al ritmo del mio cuore caldo e potente

    Cervo cavallo elefante
    in te galoppo infinita madre mia; branco di cavalli selvaggi travolgiamo altipiani bruciati dall’implacabile sole, ispirato io da orizzonti accesi al tramonto
    invitanti ammalianti mi attirano a lanciarmi al galoppo, e sono duecentomila anni ed ancora non posso raggiungere il tuo orizzonte di sogno

    Madre Arcobaleno Madre Terra

    Corsa cosmica di luce e colori, elfi, funghetti, magici bimbi, scivolare soave nel cielo
    immergersi nelle tue nuvole nella tua umidità
    la mia pelle che respira che vibrante ricorda
    antichi mostri odierne beltà meravigliosi inquietanti futuri

    Madre Nonna Madre Terra
    La paura! la paura che bloccò il mio profondo respiro bambino
    quando affannato mi tirai sui due piedi vacillante dapprima, poi sicuro
    aggrappato alla sotterranea energia tua col mio centro di gravità permanente
    dantienn cordone ombelicale che mai fu tagliato
    guerriero amante poeta danzante figlio tuo, intendo andarmene prima o poi

    Madre Tomba Madre Terra
    Tanto ti amo che un giorno sarò parte tua, concime, cibo per i figli tuoi, il riciclo dei miei atomi coi tuoi, dei miei ricordi con quelli di tutti
    … e il ricordo di un uccello che scambiò le sue mani con ali per oltrepassare le nuvole
    per galleggiare ancora come nel tuo ventre madre, per andare più in là

    Madre Terra Madre Figlia della Galassia
    You can get satisfaction: me ne vado mi lancio ti lascio, come ogni figlio deve fare prima o poi per adempiere al destino che mi hai donato
    madre mia adorata di porgere i tuoi saluti, il sentimento tuo la fierezza alle tue sorelle, arrivando infine al lignaggio tuo
    madre, torno alle Stelle.

    RODOLFO de MATTEIS

    Messico, li 7-20-30 Aprile 2009
    A Aerin Alexander
    tradotta dall'originale spagnolo dall'autore

    [color=#0000ff][size=20]***[/color]

    … E POI, PER UNA MANICA D'INCOSCIENTI CORRERE IL RISCHIO CHE TUTTO PUO' FINIRE ~grrr … SARA' QUESTO IL NOSTRO DESTINO?

    [link=hyperlink url][youtube=400,333]eltvplayer.swf[/link]

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]31QUOUxqz2M[/link]

    :ummmmm:


Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.