servizio su taranto

Home Forum PIANETA TERRA servizio su taranto

Questo argomento contiene 15 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Simone 9 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 16 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #76866

    Simone
    Partecipante

    giusparsifal ci sei? ho pensato subito a te mentre seguivo su la 7 un servizio sull'inquinamento a taranto per le acciaierie, italsider e varie.
    ma è davvero così drammatica la situazione? pare ci sia un'incidenza altissima di tumori… è veramente così triste? ;-( che poi tra l'altro ho vissuto tanti anni a una 80ina di chilometri da taranto.. in effetti tutte quelle ciminiere mi hanno fatto sempre un effetto sinistro, quel cielo color rosso metallo, quei fumi, che bruttezza


    #76867

    Pyriel
    Bloccato

    …..

    Si, è l'onnipotenza tecnologica dell'uomo, Simone, la salvezza che lo condurrà verso un futuro felice ed immortale come i suoi demoni gli promettono da sempre e tanti gli credono.

    Quei dati sono reali, ma Taranto è molto
    meno inquinata di altre città industriali.


    #76868
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Si Simone è triste… l'ilva la si vede da decine di chilometri di distanza.
    Be' Pyriel, la notizia non mi fa star allegro se un quartiere di Taranto è stato considerato dall'O.M.S. il più grande concentrato di popolazione a rischio nel mondo, non oso immaginare il resto…
    Ma avrei preferito evitare questo dato, sia che sia un primato o meno.


    #76869

    Pyriel
    Bloccato

    Non era un conforto Gius, ma un
    dato internazionale che ritrae
    la situazione su trecento città
    industriali nel mondo, tra cui in
    oriente la situazione e davvero
    tragica.


    #76870

    marì
    Bloccato


    Taranto, le dichiarazioni choc di Riva
    “I morti di tumore sono un'invenzione”

    La battuta in un'intervista a una televisione locale. Gli ambientalisti: “Ora deve chiedere scusa”. Il patron dell'Ilva se la prende con i giornalisti. Gli ambientalisti: deve chiedere scusa
    di Giuliano Foschini

    Inutili le belle parole durante i tavoli con le istituzioni. Inutili le aperture di credito nei confronti delle associazioni ambientaliste e della politica. Emilio Riva ha sintetizzato in poche parole il suo pensiero sulla situazione di Taranto: “Il dibattito sui tumori in questa città – dice il patron dell'Ilva – è completamente inventato”. La frase è dettata da Riva al giornalista Luigi Abbate di Bs Television, al termine della conferenza stampa che l'azienda ha tenuto sull'ambientalizzazione nei giorni scorsi. Appena conclusa la dichiarazione, si è avventato sul giornalista il responsabile per i rapporti istituzionali dell'Ilva, Girolamo Archinà, che ha strappato dalle mani del reporter il microfono e lo ha portato via. Le telecamere hanno però ripreso tutto. Ieri il filmato è finito su You Tube scatenando l'ira degli ambientalisti.

    Da Alessandro Marescotti di Peacelink è arrivato il primo, durissimo, commento: “Di fronte a questi episodi – dice – la nostra associazione ritira ogni credito alle aperture di facciata della dirigenza Ilva al dialogo con le associazioni ambientaliste e con la società civile”. Durissima anche Legambiente che con il presidente regionale, Francesco Tarantini e il direttore nazionale, Sebastiano Venneri, invita Riva a “chiedere immediatamente scusa alla gente di Taranto. Una tale arroganza non è più sopportabile”. Sdegno tra la gente anche sui social network e nei forum.
    Intanto prosegue l'organizzazione per la grande manifestazione del 29 novembre.

    (23 novembre 2009)
    http://bari.repubblica.it/dettaglio/Riva-choc:-A-Taranto-morti-da-tumore-inventate/1786243?ref=rephp

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]vxcskwabdnY[/link]

    L'ILVA produce acciao. Produce anche debito pubblico e cadaveri. Non paga l'Iva da 15 anni, ha ucciso 180 persone direttamente, ne ha messi 8 mila sulla sedia a rotelle e l'inquinamento che produce, per cui Emilio Riva – il re dell'acciao – è già stato condannato, è il principale responsabile di circa 20 mila morti di cancro e leucemia.

    Raggiunto da un giornalista che gli chiede conto di tutte le morti di Taranto, Riva farfuglia, chiama rinforzi e poi dice “i morti ve li siete inventati”. Uno scugnizzo strappa di mano il microfono al giornalista e se lo porta via. Dopo il diritto alla vita, forse l'ILVA vorrebbe anche requisire ai suoi concittadini la libertà di parola e magari anche quella di pensiero.

    Soteniamo uno dei pochi giornalisti coraggiosi di questo paese. Amplifichiamo il segnale di quel microfono strappato. In rete, questo gesto equivale a una condanna. E scopriranno che le condanne, almeno qui, si pagano.

    http://www.byoblu.com/post/2009/11/24/I-morti-inventati-dellILVA.aspx

    :grrr:


    #76871

    Detective
    Partecipante

    Che vergogna!! #(


    #76872

    marì
    Bloccato

    [quote1259088464=Detective]
    Che vergogna!! #(
    [/quote1259088464]

    Ma no … non sonno piu' cosa sia la vergogna … figuriamoci il pentimento/rimorso. #sich


    #76873

    Detective
    Partecipante

    [quote1259088881=Marì]
    [quote1259088464=Detective]
    Che vergogna!! #(
    [/quote1259088464]

    Ma no … non sonno piu' cosa sia la vergogna … figuriamoci il pentimento/rimorso. #sich

    [/quote1259088881]

    Ma almeno lo sanno che purtroppo, per loro disgrazia, dovrebbero vivere in manicomio perchè sono dei pazzi ignoranti che se ne fottono di far male alla gente? :hehe:


    #76874

    deg
    Partecipante

    Taranto, grazie all'Ilva un bambino di prima elementare ha già fumato 5200 sigarette

    Nel quartiere Tamburi di Taranto ogni bambino che frequenta la prima elementare ha già fumato 5.200 sigarette. Un operaio del complesso siderurgico dell’Ilva nella stessa zona respira, dal suo posto di lavoro nel reparto di combustione, 7.300 sigarette ogni anno. Lo rivela uno studio del dott. Federico Valerio, direttore del Dipartimento di Chimica Ambientale dell’Istituto Tumori di Genova, realizzato in collaborazione con l’associazione Peacelink. I danni in questione sono causati del benzo(a)pirene, una particella altamente inquinante che a Taranto raggiunge i livelli record di concentrazione di 1,3 nanogrammi per ogni metro cubo d’aria. L’ARPA della Regione Puglia ha imputato il 93% dell’inquinamento da PM10 in Regione (che comprende anche il benzoapirene) è di origine industriale, dunque per il quartiere Tamburi è da imputare quasi esclusivamente all’Ilva, il complesso siderurgico tra i peggiori d’Italia per impatto ambientale.
    http://www.nocensura.com/2010/11/taranto-grazie-allilva-un-bambino-di.html


    #76875
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Magari il titolo più opportuno sarebbe stato “a causa” e non grazie… sebbene capisca l'ironia…


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 16 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.