Sig. Anderson

Home Forum MISTERI Sig. Anderson

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da Siberian Khatru Siberian Khatru 3 anni, 12 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #298453
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    Come si chiama in matrix nio si chiama anderson perche’
    che vedo http://it.wikipedia.org/wiki/Ian_Anderson
    poi http://it.wikipedia.org/wiki/Jon_Anderson
    credete sia casuale.
    Musicisti vocalisti. di cosa stiamo parlando.

    riesci ad immaginare un’era dove
    la verità correva veloce
    la nascita di una canzone
    la morte di un sogno
    più vicino al limite
    questa storia infinita,
    odio il destino che guida su quattro ruote
    tutti noi cadiamo con poca gloria, persi in noi stessi
    no, non sto dicendo che mi dispiace
    un giorno, forse ci rincontreremo
    no, non sto dicendo che mi dispiace
    un giorno, forse ci rincontreremo
    no, no, no, no
    non dimenticherò mai, no no
    non rimpiangerò mia, no no
    vivrò la mia vita, no no
    non dimenticherò mai, no no
    non rimpiangerò mia, no no
    vivrò la mia vita


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #298454
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    i misteri del mondo che sono custoditi oltre ogni ragionevole dubbio dell’immaginabile mente degli uomini in questo mondo impenetrabile bianco e nero infinitamente puro da ogni preda e impossibilitato dal mondo materiale ad entrare in quando purezza nell estasi umana dove angeli di fattura umana operano in coordinamento con il Signore e rivelano le loro forme alla fine dei desideri nostri rivelati solo artefatti del mondo ipocrisia del vivente per essere fine


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.