Sri Lanka: zona sicurezza, massacro

Home Forum PIANETA TERRA Sri Lanka: zona sicurezza, massacro

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  marì 8 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #82596

    marì
    Bloccato

    Sri Lanka: zona sicurezza, massacro
    Lo sostiene l'agenzia Tamilnet, vicina alla guerriglia

    COLOMBO, 15 MAG -L'intera 'zona di sicurezza' dello Sri Lanka (nord-ovest) dove e' trincerato l'Esercito di liberazione delle tigri Tamil ''e' in fiamme''. Dalle prime ore di oggi ''centinaia di civili sono uccisi in un massacro causato dalle forze armate cingalesi (Sla)''. Lo scrive l'agenzia Tamilnet, vicina alla guerriglia. Il 75% della gente, prosegue Tamilnet, ''e' nascosta nei bunker mentre intensi combattimenti sono in corso''.

    fonte

    http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/mondo/news/2009-05-15_115338076.html

    video di PeaceReporter
    http://it.peacereporter.net/videogallery/video/11957

    Il Velino presenta, in esclusiva per gli abbonati, le notizie via via che vengono inserite.

    EST – Sri Lanka: offensiva finale anti Tamil, allarme Usa, Gb e Onu

    Roma, 15 mag (Velino) – “Le Tigri Tamil saranno cancellate entro 48 ore”. Lo ha annunciato il governo di Colombo dando luce verde all’offensiva finale contro separatisti del nord dell’isola (Ltte – Liberation Tigers of Tamil Eelam). Un portavoce del presidente dell’ex isola di Ceylon, Mahinda Rajapaksa, ha anche affermato che le migliaia di civili rimasti bloccati tra i due fuochi “saranno liberati dall’artiglio delle tigri”. Le parole del presidente sono state riferite dopo l’ulteriore offensiva condotta la scorsa notte dalle forze regolari dello Sri Lanka – tra le 20 e le 25mila unità – contro i miliziani separatisti – circa 1.500 – confinati in un’area di 1,5 chilometri quadri. Il perdurare dell’offensiva e il timore di massacri sta facendo aumentare il livello di attenzione della comunità internazionale.

    Il segretario di Stato americano Hillary Clinton ha affermato “che non è il momento giusto” per parlare della richiesta di un prestito da 2 miliardi di dollari rivolta da Colombo al Fondo monetario internazionale. “C’è una seria crisi umanitaria in corso e siamo concentrati su di essa – ha affermato l’ex senatrice di New York – e stiamo cercando di convincere entrambe le parti a cessare le ostilità”. Il no del Dipartimento di Stato giunge dopo quello già espresso dal governo britannico. Londra si è detta molto preoccupata per quella che appare la conclusione violenta del conflitto sull’isola con migliaia di cingalesi sfollati in cerca di riparo dagli scontri e ha sollecitato l’Onu a indagare su possibili crimini di guerra. Intanto il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, ha inviato sull’isola il suo emissario Vijay Nambiar che deve occuparsi della messa in sicurezza di oltre 50mila, forse 100mila, civili.

    fonte
    http://www.ilvelino.it/articolo.php?Id=849790

    #(


    #82597

    marì
    Bloccato

    15/05/2009

    La Croce Rossa a PeaceReporter: “Anche i nostri medici sono nei rifugi, non possono più curare i feriti”

    Stamane il presidente dello Sri Lanka, Mahinda Rajapksa, ha assicurato che “nelle prossime 48 ore le migliaia di civili tamil ancora ostaggio delle Tigri verranno liberati e tutto il territorio sotto controllo dell'Ltte verrà anch'esso liberato”.

    L'esercito avanza, i civili scappano. La 58esima e la 59esima divisione dell'esercito stanno stringendo gli ultimi chilometri quadrati di territorio ribelle (circa 4 chilometri quadrati) in una morsa a tenaglia da nord e da sud. Ieri le forze da sbarco della marina hanno preso il controllo di tutta la spiaggia, quindi ora si combatte nell'entroterra, fino alle sponde della laguna di Mullaitivu.
    Proprio attraverso le basse e limacciose acque della laguna continua la fuga dei civili tamil dall'area dei combattimenti: tra ieri sera e questa mattina, secondo i comandi militari, ne sarebbero scappati oltre quattromila, sfidando il fuoco delle mitragliatrici dei ribelli dell'Ltte che, secondo le testimonianze dei profughi, aprono il fuoco sui civili che tentano la fuga. Secondo l'esercito questa notte ne sarebbero morti così almeno quattro.

    TamilNet: “Bombardamenti a tappeto”. Secondo il sito d'informazione TamilNet, vicino ai ribelli, da questa mattina tutta l'area di conflitto, compresa la ‘Zona Sicura' dove sono ancora intrappolati migliaia di civili tamil, è in fiamme a causa dei bombardamenti a tappeto che l'artiglieria governativa ha iniziato alle prime ore dell'alba.
    “Centinaia di civili sono stati uccisi e feriti nelle ultime ore”, si legge sul sito, che ieri sera riportava 1.700 morti e 3mila feriti “negli ultimi due giorni”. “Tutta la popolazione – si legge oggi su TamilNet – è costretta a starsene rintanata nei rifugi di fortuna scavati nel terreno, compresi i medici volontari che lavoravano nell'ospedale da campo di Mullivakkal, dove 1.400 pazienti sono quindi rimasti abbandonati al loro destino sotto le bombe, senza cure, senza medicine, senza cibo e acqua. L'esercito infatti continua a impedire da giorni l'attracco del traghetto della Croce Rossa Internazionale che portava viveri e medicine per l'ospedale ed evacuava i feriti più gravi”.

    Croce Rossa: “Non possiamo più fare nulla”.
    Marçal Izard, portavoce della Croce Rossa Internazionale (Icrc), da Ginevra conferma a PeaceReporter questa situazione: “Da Colombo ci riferiscono che nelle ultime ore i nostri 28 medici in servizio all'ospedale da campo di Mullivakkal sono stati costretti a fuggire per l'intensificarsi dei combattimenti e a cercare rifugio come tutti in improvvisati rifugi. In questo momento per noi non è più possibile prestare assistenza alle centinaia di pazienti dell'ospedale, e nemmeno scaricare a terra il cibo e le medicine che stanno a bordo della nostra imbarcazione che però da tre giorni non riesce ad attraccare. La situazione – conclude Izard – è davvero disperata”.
    “Il nostro personale sta assistendo a una catastrofe umanitaria inimmaginabile”, aveva dichiarato in mattinata Pierre Krahenbuhl, direttore operativo dell'Icrc: “Nessun aiuto alla popolazione è possibile nelle attuali circostanze: la gente è abbandonata al proprio destino”.

    L'estremo tentativo delle Nazioni Unite.
    Il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon, ha inviato a Colombo il capo del suo staff, Vijay Nambiar, per provare a convincere il presidente Mahinda Rajapksa a interrompere le operazioni militari per consentire l'evacuazione di tutti i civili. Nei giorni scorsi l'Onu, che ha stimato quasi 7 mila civili tamil uccisi da febbraio, ha denunciato il “bagno di sangue” in corso in Sri Lanka attribuendone la responsabilità sia al governo che ai ribelli.

    Enrico Piovesana

    fonte
    http://it.peacereporter.net/articolo/15755/Sri+Lanka%2C+atto+finale


    #82598
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.giulianaconforto.it/Italiano/Che_sta_succedendo.pdf
    Per il Principio Antropico, è addirittura il fine, lo scopo della Natura…”
    “… e invece passa per creatura fragile, incapace e impotente”, approvava John.
    ” Perché la magnetosfera è così inquieta? Non so se è sempre stata così, ma so
    che ora è proprio in subbuglio… ”
    “E le fasce di Van Allen, sembrano dei veri e propri schermi a forma di mela…”
    L’uomo crede di vedere una “realtà” e invece guarda una mela turbolenta?
    Composta di torrenziali e supersonici fiumi di plasma, la “mela” può di-
    storcere, ingrandire o rimpicciolire le immagini del sole, della luna e delle altre
    stelle. È una potente e malefica magia…
    Altro che protezione! Un inganno planetario e… millenario. ..

    Con la NASCITA, la rivelazione del Piccolo Sole cristallino, il Baby Sun, i veli si squarciano e
    gli “alieni” possono apparire da un momento all’altro. Alcuni li scambieranno per salvatori e
    altri per occupanti. In verità siamo tutti uno (vedi Universo Organico).

    Non ci sono dei veri “alieni”; ci sono però gli
    “alienati”, insensibili all’amore e alle emozioni
    e li conosciamo bene: quelli che governano,
    predicano, o meglio, controllano il mondo…
    Quindi che sta succedendo? Sta esplodendo la
    verità. I potenti sono impotenti…
    E le risorse sono infinite; provengono dal vero
    Sole, al centro della Terra, il Cristallo che muo-
    ve il tutto e co-muove ogni essere sensibile. È
    invisibile, ma sensibile e il “segreto” per sentirlo
    è stato già detto e ridetto: osservare se stessi,
    usare il proprio cervello emozionale.

    ——————-
    http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.834
    26 Gli uomini sverranno dalla paura e dall'ansietà di fronte al destino spaventoso che vedranno avvicinarsi, perché perfino la stabilità dei cieli sarà sconvolta.

    27 Sarà allora che vedranno il Figlio dell'uomo arrivare fra le nuvole con grande potenza e grande gloria.

    28 Così, quando cominceranno ad accadere tutte queste cose, state all'erta e alzate la testa, perché il tempo della vostra liberazione è vicino!”

    ————–

    :ummmmm:


    #82599

    marì
    Bloccato

    [color=#ff0000]Intanto …[/color]

    Sri Lanka: Tigri Tamil circondate annunciano suicidio di massa

    16 Maggio 2009 11:25 ESTERI

    COLOMBO (Sri Lanka) – In Sri Lanka gli esponenti delle Tigri Tamil hanno annunciato un 'suicidio di massa' dopo essere stati circondati senza vie di fuga in un'area di un chilometro quadrato dall'esercito cingalese. Lo rende noto il ministro della Difesa. Nelle ultime ore le forze governative hanno lanciato un offensiva finale, prendendo possesso dell'ultimo pezzo di territorio controllato dai ribelli delle Tigri Tamil e catturando il loro capo Velupillai Prabhakaran. (Agr)

    fonte
    http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Esteri/Sri-Lanka-Tigri-Tamil-circondate-annunciano-suicidio-massa/16-05-2009/1-A_000022247.shtml

    [color=#ff0000]… tanti innocenti muoiono.[/color]


    #82600

    marì
    Bloccato

    [color=#ff0000]… l'articolo completo.[/color]

    Sri Lanka, annunciata la cattura del leader Velupillai Prabhakaran

    Le Tigri Tamil sotto assedio
    «Ci uccideremo tutti»

    I ribelli, intrappolati in un lembo di pochi chilometri quadrati, sarebbero pronti al suicidio di massa

    NEW DELHI – Sembra veramente alle battute finali l'offensiva dell'esercito cingalese contro le Tigri Tamil: le forze regolari hanno stretto la morsa attorno ai ribelli, che, intrappolati in un lembo di pochi chilometri quadrati, sarebbero pronti al suicidio di massa. Fonti di intelligence, inoltre, hanno annunciato la cattura del leader delle Tigri, Velupillai Prabhakaran. Alle prime ore dell'alba di sabato, le forze dell'esercito di Colombo si sono ricongiunte sul litorale dell'isola, chiudendo i ribelli in un'area di 3,5 chilometri quadrati, senza sbocco al mare e senza vie di fuga per terra. «Dopo il ricongiungimento da nord e sud della 58ma e 59ma divisione dell'esercito sul litorale – ha detto il generale Udaya Nanayakkara, portavoce del ministro della Difesa – tutta la costa è sotto nostro controllo e le Tigri non possono in alcun modo andare verso il mare. Sono rinchiusi in uno spazio piccolo, è la loro fine virtuale».

    IL SUICIDIO DI MASSA – Fonti militari anonime hanno poi rivelato di aver intercettato alcune conversazioni dei ribelli, nelle quali i Tamil si direbbero pronti ad un suicidio di massa, non volendo arrendersi all'esercito. L'esercito, secondo la stampa cingalese, teme anche che i ribelli possano utilizzare ancora civili come scudi umani o costringere anche loro al suicidio. I Tamil avrebbero perso anche il proprio leader: Velupillai Prabhakaran, massimo dirigente dell'Esercito di liberazione delle Tigri Tamil (Ltte), sarebbe stato catturato dalle forze governative nelle prime ore di oggi, scrive la stampa cingalese. Non è chiaro «se Prabhakaran sia vivo o morto». L'offensiva finale dell'esercito è iniziata il 21 aprile scorso, dopo lo scadere dell'ultimatum lanciato dal governo che chiedeva la resa dei ribelli.

    fonte

    http://www.corriere.it/esteri/09_maggio_16/tigri_tamil_minacciano_suicidio_massa_262e40b4-4203-11de-bfa5-00144f02aabc.shtml


Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.