Sublimare acido ossalico diidratato in apicoltura?

Home Forum PIANETA TERRA Sublimare acido ossalico diidratato in apicoltura?

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ghisirds 10 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #66761

    ghisirds
    Partecipante

    Ciao a tutti.
    Sono alla ricerca di qualche studio o esperienza da cui ricavare il diagramma di fase o di stato per eseguire una corretta sublimazione dell'acido ossalico diidratato. Questo serve per un apicoltore che da tempo sta cercando di realizzare un fornellino che permetta di eseguire la sublimazione dell'acido ossalico, da usare negli alveari per combattere le varroe. Conosce la scheda di sicurezza dell'ossalico diidrato della Carlo Erba, ma non conosce come possa essere eseguita una completa e corretta sublimazione; anche perchè non è in possesso del diagramma di fase o di stato dell'acido ossalico diidratato, necessario per permette di comprendere in quali condizioni di temperatura e pressione, (migliore) si possa ottenere una buona sublimazione. Forse non bastano queste poche conoscenze di chimica per realizzare questa idea… le mie di chimica sono molto scarse! Quello che stiamo cercando di raccogliere sarà di aiuto anche per altri apicoltori.
    Vi saluto e ringrazio fin d'ora per quanto vi sarà possibile fare.


    #66762

    Tillandsias
    Partecipante

    Spero possa esserti utile:

    L' acido ossalico è un acido carbossilico.
    A temperatura ambiente si presenta come un solido bianco inodore. È un composto nocivo.
    Con i suoi due gruppi carbossilici si comporta da legante bidentato – ovvero forma due legami di coordinazione con uno ione metallico in soluzione – ed è il più forte acido organico esistente. È anche un riducente, dato che può facilmente ossidarsi ad anidride carbonica.

    Proprietà chimico-fisiche
    Densità (g/cm3, in c.s.) 1,65 (20 °C, diidrato)
    Costante di dissociazione acida a 293 K Ka1: 5,37 × 10-2
    Ka2: 5,37 × 10-5
    Solubilità in acqua 102 g/l (20 °C, diidrato)
    Temperatura di fusione (K) 374 (101°C)
    Temperatura di ebollizione (K) 422 – 433 (149 – 160°C) (sublima)


Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.