tanto per parlare di Darwin…

Home Forum PIANETA TERRA tanto per parlare di Darwin…

Questo argomento contiene 105 risposte, ha 14 partecipanti, ed è stato aggiornato da  darwindeus 8 anni, 12 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 106 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #83441

    darwindeus
    Partecipante

    riporto, senza tagli e senza censure, un articolo pubblicato su pikaia.eu, il portale dell'evoluzionismo in lingua italiana. Tanto per rispondere alle (assurde) opinioni di chi ritiene che il darwinismo sia ormai una spoglia del passato…

    http://www.pikauia.eu

    In un articolo apparso sul Corriere della Sera l’11 maggio scorso, Massimo Piattelli Palmarini sosteneva che i nuovi dati genetici sull’ornitorinco mettono in crisi la teoria darwinina dell’evoluzione (“L’ornitorinco sconfigge Darwin”). Dopo una replica della SIBE (Corriere, 21 maggio), Piattelli Palmarini ha parzialmente smentito, dicendo prima che si riferiva al darwinismo ortodosso, che forse indicherebbe l’accettazione parola per parola dei testi di Darwin, o l’idea che le mutazioni determinano sempre e solo cambiamenti piccolissimi e che quello che osserviamo negli organismi è sempre e solo il frutto dell’adattamento (non conosciamo alcun seguace di questa ortodossia), ma ha poi concluso che la teoria darwiniana è collassata (23 maggio, “L'eccezionalità genetica dell'ornitorinco. La teoria dell'evoluzione e il (defunto) darwinismo”). Piattelli Palmarini aveva già scritto (Corriere, 4 novembre 2007), e poi in parte corretto, che “Le ultime scoperte «smontano» la teoria dell'evoluzione darwiniana” e che “La biologia contemporanea ha offerto una panoplia di processi evolutivi che si sommano alla classica selezione del più adatto. Quest'ultima esiste, ma è una fonte marginale delle architetture biologiche”. La sua battaglia contro Darwin sembra quindi, tra correzioni e smentite, molto sentita.

    A questo punto la SIBE ha ritenuto molto importante far sapere l’opinione della comunità scientifica internazionale sulle idee di Piattelli Palmarini e sul presunto trapasso del pensiero darwiniano. A tale scopo, è stato chiesto ad alcuni scienziati di fama mondiale e ai presidenti delle due principali società scientifiche di biologia evoluzionista, quella europea e quella americana, di sottoscrivere un breve testo (a seguire riportato nella versione in italiano); per rispetto verso Darwin (il cui bicentenario dalla nascita verrà festeggiato in tutto il mondo l’anno prossimo), verso le sue idee, e verso il lettori dei giornali e di tutti gli appassionati di evoluzione biologica che a volte fanno fatica a distinguere sulle pagine dei giornali le opinioni dalle evidenze scientifiche. Tutti i colleghi interpellati, alcuni dei quali citati da Piattelli Palmarini a supporto delle proprie idee, hanno firmato nel giro di poche ore. Il Corriere della Sera non ha ritenuto oppurtuno pubblicare questa petizione (anche se inizialmente sembrava disponibile a farlo), dicendo essenzialmente che le opinioni erano già state espresse. Tutto chiaro, quindi, l'importanza e l'attualità di Darwin nella biologia moderna è una questione di opinioni.

    Giorgio Bertorelle

    Petizione
    In un suo articolo sul Corriere della Sera del 23 maggio, Massimo Piattelli Palmarini scrive che “…le scoperte della genetica e della biologia dello sviluppo hanno fatto collassare assolutamente la teoria darwiniana”. Questa è un’opinione personale che non corrisponde ai fatti. Al contrario, la comunità scientifica ritiene, sulla base dei risultati ottenuti in migliaia di studi e ricerche, che il principio darwiniano di selezione e adattamento sia un meccanismo fondamentale per l’evoluzione degli organismi. Charles Darwin scrisse L’origine delle specie 150 anni fa, quasi 100 anni prima della scoperta dalla struttura del DNA. Non possiamo aspettarci che potesse a quel tempo sapere e capire tutto quello che sappiamo e capiamo oggi. Ma confondere il logico aggiornamento e completamento della teoria dell’evoluzione con il collasso della teoria darwiniana è un grave errore sia dal punto di vista storico che scientifico.

    Firme:
    Isabelle Olivieri, Presidente dell’ESEB, Società Europea di Biologia Evoluzionistica
    Johanna Schmitt, Presidente dell’SSE, Società Americana per lo Studio dell’Evoluzione
    Lucio Luzzatto, Presidente della FISV, Federazione Italiana Scienze della Vita
    Giorgio Bertorelle, Presidente della SIBE, Società Italiana di Biologia Evoluzionistica
    Guido Barbujani, Università di Ferrara
    Sean Carroll, Università di Madison, Wisconsin
    Luigi Luca Cavalli-Sforza, Università di Stanford, California
    Bian Charlesworth, Università di Edimburgo
    Jerry Coyne, Università di Chicago, Illinois
    Marco Ferraguti, Università di Milano Bicocca
    Gregory Gibson, Università del Queensland, Australia
    Daniel Hartl, Università di Harvard, Massachusetts
    Sandro Minelli, Università di Padova
    Craig Moritz, Università di Berkeley, California
    Massimo Pigliucci, Università di Stony Brook, New York
    Telmo Pievani, Università di Milano Bicocca
    Andrea Pilastro, Università di Padova
    Andreas Wagner, Università di Zurigo


    #83442
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Interessante 😉


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #83443
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Grazie del contributo 😉
    Ho letto con interesse… andando un po' ot comunque, mi sento in dovere di segnalarvi che la stragrande maggioranza dei quotidiani nazionali, come il Corriere della Sera online, sono un calderone di ignoranza, pretestuosità e scoop facile…
    A cominciare dai ripetuti errori grammaticali, alle traduzioni da 5° elementare… e purtroppo seguono la scia dei media nazionali generalisti (tg, pseudo servizi informativi & co).
    Tutti affidabili come il famoso oste… e ubriaco per giunta hahaha
    Quindi niente di strano se falsificano notizie, specie sapendo che appagano certi poteri a loro vicini come il vaticano…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #83444

    darwindeus
    Partecipante

    [quote1248789794=psychok9]
    Grazie del contributo 😉
    Ho letto con interesse… andando un po' ot comunque, mi sento in dovere di segnalarvi che la stragrande maggioranza dei quotidiani nazionali, come il Corriere della Sera online, sono un calderone di ignoranza, pretestuosità e scoop facile…
    A cominciare dai ripetuti errori grammaticali, alle traduzioni da 5° elementare… [/quote1248789794]

    qualche anno fa, di fronte alla crisi della spazzatura a Napoli, venne fuori l'emergenza diossina. Non ricordo se sul Messaggero o sulla Stampa, ma alcuni giornalisti iniziarono ad usare i termini “diossina” e “diossido” come sinonimi…ora, il diossido è la CO2, quella che emettiamo anche quando respiriamo e prodotto di ogni qualsivoglia processo di combustione, la diossina è una famiglia di molecole di estrema tossicità, per le quali non esiste una soglia minima di tossicità (ossia, non vi è una dose al di sotto della quale si possa ritenere innocua), la sua tossicità è paragonabile a quella della stricnina, mutagena sugli embrioni, cancerogena specialmente nei confronti di certi tessuti (es, fegato). Un tipo di diossina, (il TCDD) fu responsabile nel 1976 dell'incidente di Seveso, un bel disastro ecologico alle porte di Milano. Il TCDD è una polvere bianca, solubile, chimicamente molto stabile, non biodegradabile, resistente al calore (resiste fino a 800°C, ossia lo bruci sì, ma davanti alla bocca d'un vulcano attivo!) e nel suolo ha scarsa mobilità (nel senso che se passi da Milano lo trovi ancora lì). Insomma, il diossido (che di per sè non è certo innocuo) è una punta di spillo, la diossina è un colpo di 44 a bruciapelo.
    Ora, io queste cose le ho fatte un po' a chimica, quel che non ho fatto so dove andarlo a cercare…ma la gente che non ha fatto i miei studi e che legge 'ste fetenzie di notizie (sul darwinismo come sull'inquinamento) che deve pensare? E' sul giornale, avrà un minimo di credibilità! No?
    Ecco, NO!
    Stare molto attenti a quel che si legge, piuttosto andare a cercare informazioni in rete o ancor meglio sull'enciclopedia universale. Ma non fidarsi ciecamente. Che c'è gente lo fa apposta a mettercelo nel baugigi!


    #83445
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Straquoto… purtroppo il giornalismo è trattato davvero male in italia, ma neanche tanto bene nel mondo…
    Notizie di questo tipo andrebbero affrontate da Giornalisti con lauree (e dico anche plurale visto che spesso sconfinano in più campi) di quel determinato campo… Perché un conto è fare la rigorosa cronaca (e neanche questo riescono a fare), un altro conto è disquisire di diossina & co… Ci credo poi che si sentono “minacciati” dai blog online, con il così scarso livello dei loro articoli, e facile fare di meglio…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #83446

    darwindeus
    Partecipante

    Non è un problema che riguarda molto l’Italia, dove per fortuna il dibattito culturale sull’evoluzione difficilmente arricchisce (e non solo culturalmente) giudici e avvocati, ma gli USA: nel sito dell’NCSE hanno organizzato in un’unica pagina web “Creationism and the Law” tutto quello che riguarda I 17 processi fra creazionisti ed evoluzionisti, a partire dal primo, nel 1925 fino ad arrivare a quello del 2005 che ha inferto un grosso colpo alla credibilità dell’Disegno intelligente. Puo’ essere utile per capire come siano quasi sempre i creazionisti, più o meno mascherati, ad essere da sempre in difficoltà e spennati dai costosi processi.
    da http://www.pikaya.eu

    http://ncseweb.org/creationism/legal/creationism-law


    #83447
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Grazie darwindeus!


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #83448

    Omega
    Partecipante

    [quote1248876367=darwindeus]

    E' sul giornale, avrà un minimo di credibilità! No?
    Ecco, NO!
    Stare molto attenti a quel che si legge, piuttosto andare a cercare informazioni in rete o ancor meglio sull'enciclopedia universale.
    [/quote1248876367]
    I giornali tradizionali sono quello che sono, ovvero peggio dello scientismo imperiale. Comunque grazie Darwindeus, tutto fa brodo, anche questa discussione ha un senso, anzi è molto importante.


    #83449
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    History Channel si occupa di un caso portato ai media da Jaime Maussan, un piccolo strano scheletro mummificato trovato nel 2007
    [youtube=425,344]Wx2xjHEcCjI


    #83450

    zret
    Partecipante

    Il darwinismo è più falso di una moneta suberata.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 106 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.