Tecniche di autoliberazione

Home Forum SALUTE Tecniche di autoliberazione

Questo argomento contiene 48 risposte, ha 16 partecipanti, ed è stato aggiornato da  mudilas 10 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 49 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #51648

    mudilas
    Partecipante

    Queste tecniche che ho appreso in ambienti umanistici, sono state ideate da L.A. Ammann e sono state raccolte nel suo libro “Autoliberazione”.
    Se la redazaione fosse concorde, potrei pubblicare le varie tecniche in diverse puntate.
    Altrimenti, siete liberissimi di cancellare questo thread.

    Grazie
    Fatemi sapere


    #51650

    Tillandsias
    Partecipante

    [quote1219155740=mudilas]
    Queste tecniche che ho appreso in ambienti umanistici, sono state ideate da L.A. Ammann e sono state raccolte nel suo libro “Autoliberazione”.
    Se la redazaione fosse concorde, potrei pubblicare le varie tecniche in diverse puntate.
    Altrimenti, siete liberissimi di cancellare questo thread.

    Grazie
    Fatemi sapere
    [/quote1219155740]

    di che si tratta nello specifico?


    #51652

    iniziato
    Partecipante

    Si mud procedi pure, sono curioso


    #51653

    io
    Bloccato

    Ciao mudilas,

    sono curioso anch'io… :hehe:


    #51651

    mudilas
    Partecipante

    PRIMA PARTE
    MIGLIORAMENTO COMPORTAMENTALE

    PRATICHE DI RILASSAMENTO

    Nota dell'autore

    Le pratiche di distensione portano ad una diminuzione delle tensioni muscolari esterne, interne e mentali. Di conseguenza alleviano la fatica, permettono un aumento della concentrazione e del rendimento nelle attività quotidiane.

    Raccomandazioni
    1. Scegliete mezz'ora, possibilmente alla fine della settimana, ed in quella mezz'ora eseguite varie volte una sola lezione. Questo è il migliore sistema di lavoro.
    2. Raggiungete la conoscenza e la padronanza di una lezione, ripensatela per pochi minuti ogni sera, prima di addormentarvi. Se per caso soffrite di insonnia avete una ragione in più per farlo.
    3. Applicate ciò che avete imparato in ciascuna lezione settimanale alle situazioni quotidiane che vi creano angoscia, timore, collera, ansia o malessere in generale (cioè tensione).
    4. Alla fine delle pratiche vi verrà indicata una tecnica unificata di distensione da utilizzare nella vita quotidiana. Tale tecnica non sarà però di facile applicazione se non avrete la padronanza di tutto il lavoro. Se, invece, avete seguito passo per passo tutte le altre tecniche, sarete in grado di applicare quella unificata per eliminare le tensioni in qualunque situazione.
    5. Quando potrete contare sulla tecnica di distensione insegnatavi nell'ultima lezione, dovrete familiarizzarvi con essa applicandola in differenti situazioni della vita quotidiana.

    Quando vi accorgerete che tale tecnica agisce automaticamente in qualsiasi situazione tesa, provocando la distensione, si starà raggiungendo effettivamente l'obiettivo proposto.

    Deve arrivare il momento in cui, senza proporselo, si eliminano automaticamente tensioni nell'istante in cui si manifestano.

    E' necessario insistere in ogni pratica, e specialmente nella tecnica unificata dell'ultima lezione, in quanto la tensione è divenuta un'abitudine che non è possibile eliminare da un giorno all'altro. I risultati saranno quindi proporzionali alla vostra costanza.


    #51654

    mudilas
    Partecipante

    LEZIONE 1
    RELAX FISICO ESTERNO

    Cominciamo a studiare come si può rilassare il corpo.

    Prima di iniziare questa pratica – che è la base di tutte le altre – è necessario conoscere i punti di maggior tensione del corpo.

    In questo momento quali punti del vostro corpo sono in tensione?

    Osservate il vostro corpo e scoprite questi punti tesi. Forse il collo? Forse le spalle? Forse alcuni muscoli del petto o dello stomaco?

    Per rilassare questi punti di tensione permanente dovete cominciare prima di tutto ad osservarli.

    Osservate ora il vostro petto. Osservate ora il ventre. Osservate la nuca. Osservate anche le spalle. Dove trovate tensioni muscolari non tentate di rilassarle; dovete invece aumentarle. Ossia, tendete ancora di più i muscoli che sono tesi.

    Mettete più forza nel collo, nelle spalle, più forza nei muscoli del petto, del ventre; dove sentite tensione cominciate ad aumentarla con forza, e – dopo qualche secondo – rilassatela di colpo. Provate una, due, tre volte. Contraete fortemente i punti di tensione e, dopo un breve intervallo, rilassatelo di colpo.

    Avere imparato. con questo, la forma di distendere i muscoli più tesi; lo avete imparato facendo il contrario di ciò che avreste potuto pensare, e cioè tendendoli ancora di più per poi rilassarli.

    Quando avrete padronanza di questa tecnica, proseguite sentendo mentalmente, in modo simmetrico, le varie parti del vostro corpo.
    Cominciate a sentire la vostra testa, il cuoio capelluto, i muscoli facciali, la mandibola,; poi continuate sentendo i due occhi nello stesso tempo, e quindi le due parti del naso; puntate poi la vostra attenzione sulle due labbra, sulle due guance e scendete mentalmente per i due lati del collo, nello stesso tempo. Soffermatevi sulle spalle; poi – a poco a poco – scendete lungo le braccia, gli avambracci, le mani, fino a che tutte queste parti rimangano completamente distese, rilassate.

    Tornate alla testa e rifate lo stesso esercizio. Ora però scendete lungo la parte anteriore del corpo, prima per i due muscoli pettorali, poi lungo l'addome. Scendete simmetricamente davanti seguendo due linee immaginarie; arrivate al basso ventre e poi al limite del tronco. Lasciate tutto completamente rilassato.

    Ora tornate nuovamente indietro. Salite mentalmente alla testa, e cominciate a scendere questa volta lungo la nuca. Scendete seguendo simmetricamente due linee lungo la nuca; discendete contemporaneamente per due linee attraverso le scapole passando poi lungo tutta la schiena; quando arrivate alle ultime parti del tronco continuate per le gambe giungendo, lungo di esse, fino alla punta dei piedi.

    Al termine di questo esercizio, quando ne avrete la completa padronanza, dovrete sperimentare una buona distensione muscolare esterna.


    #51655

    Mic
    Partecipante

    Ciao
    sono esercizi legati ad una respirazione particolare, oppure tira-molla per avere la padronanza del movimento muscolare?


    #51656

    mudilas
    Partecipante

    non sono legati ad una respirazione particolare amenochè l'esercizio non lo richieda


    #51657

    io
    Bloccato

    Ci provero'…

    Certo che questi corpi sono proprio una croce… :hehe:


    #51649

    mirach72
    Partecipante

    Beh, per certe cose, è una croce piacevole…. hahaha


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 49 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.