Terremoto a RaiTre, silurato Ruffini

Home Forum L’AGORÀ Terremoto a RaiTre, silurato Ruffini

Questo argomento contiene 10 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  marì 9 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 11 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #130796

    marì
    Bloccato

    La scelta maturata dopo le ripetute accuse di “ostilità” alla rete lanciate da Berlusconi Telefonata del direttore generale Masi in vista del consiglio di amministrazione
    RaiTre, decisa la sostituzione di Ruffini
    In corsa Di Bella e Minoli

    di LEANDRO PALESTINI


    Paolo Ruffini

    ROMA – Dopo mesi di boatos che la davano per imminente, la sostituzione di Paolo Ruffini alla direzione di Rai3 prende corpo davvero. Il direttore generale della Rai, Mauro Masi, ieri ha telefonato allo stesso Ruffini per informarlo che la sua era volge al termine. Al prossimo Cda, previsto mercoledì, come responsabile della terza rete potrebbe essere proposto Antonio Di Bella, ex direttore del Tg3 (già sostituito da Bianca Berlinguer), o Giovanni Minoli attuale direttore di RaiEducational.

    È verosimile che i consiglieri del centrodestra asseconderanno la scelta di Masi. Non è altrettanto scontato che i consiglieri di centrosinistra, Nino Rizzo Nervo e Giorgio Van Straten, la ratificheranno, anche se il successore dovesse essere Di Bella. Il “licenziamento” di Ruffini – ad avviso di Rizzo Nervo e Van Straten – stride con gli eccellenti risultati di Rai3, che a dispetto del mini-budget nelle prime serate supera spesso il 14% di share, con 3,5-4 milioni di spettatori. Masi intenderebbe “risarcire” l'attuale direttore di Rai3 con la direzione di RaiNews 24.

    Secondo il presidente Rai, Paolo Garimberti, l'offerta sarebbe però ingenerosa. L'alternativa è offrire a Ruffini il vertice di RaiCinema. E va ricordato che Ruffini è vicino a Franceschini, che ha perso il congresso Pd, mentre il neo segretario Bersani sembra orientato a sponsorizzare Di Bella.

    La mossa di Masi è destinata a creare un caso. Rai3 è da mesi sotto tiro da parte del presidente del Consiglio, che più volte ha definito “ostili” trasmissioni come quelle di Giovanni Floris (Ballarò), Fabio Fazio (Che tempo che fa), Milena Gabanelli (Report) e Serena Dandini (Parla con me). Sono programmi che portano milioni di pubblicità alla Rai. Ma da Palazzo Chigi è partito l'ordine di “smorzare” critiche e satire, magari in nome del potenziamento dell'informazione regionale.

    (7 novembre 2009)
    http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/politica/rai-5/via-ruffini/via-ruffini.html

    leggi anche
    http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/politica/rai-5/perde-ascolti/perde-ascolti.html

    http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/politica/rai-5/terremoto-rai/terremoto-rai.html

    … a questo punto possiamo cominciare a considerarci orfani dell'informazione … MammaRai sta morendo 🙁

    :grrr:


    #130798

    Erre Esse
    Partecipante

    La TV del duopolio è una perfetta rappresentazione della sua faccia, e viceversa.


    #130797

    marì
    Bloccato

    [quote1257598520=Erre Esse]

    La TV del duopolio è una perfetta rappresentazione della sua faccia, e viceversa.

    [/quote1257598520]

    La sua faccia e' unica … e segue il suo programma/cartellone, chiaro no? 😉

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]kF2hxhVL-Jw[/link]


    #130799

    marì
    Bloccato

    Critiche all'imminente decisione del cda anche da Vita (Pd) e Giulietti (Idv)
    E l'Usigrai attacca: “Stipendiati senza incarico, scandalose nuove nomine”
    Ruffini cacciato da Raitre, è polemica
    Floris: “Dovrebbero tenerselo stretto”


    Giovanni Floris

    ROMA – Provoca reazioni e fa discutere, il caso Ruffini http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/politica/rai-5/perde-ascolti/perde-ascolti.html . Direttore di una Raitre in ottima salute, per ascolti e gradimento, ma a cui il dg Mauro Masi ha già annunciato http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/politica/rai-5/via-ruffini/via-ruffini.html che verrà sostituito, nel corso del cda di mercoledì prossimo. E così, oggi, è il giorno delle proteste. A partire da quella, per quanto garbata e diplomatica, di uno dei volti più noti della rete: Giovanni Floris.

    “Credo che uno come Ruffini – dice il conduttore di Ballarò sul sito di Articolo 21 – ogni azienda starebbe attenta a tenerselo stretto, essendo quello che ha tirato su la rete migliore, con i migliori ascolti e la migliore qualità”. E dunque “io penso che se il Consiglio di amministrazione e i vertici Rai si occupano di Raitre debba essere solo per confermare una volta per tutte Paolo Ruffini ed evitare che si vada avanti ogni settimana chiedendosi se viene o no sostituito il direttore”. Ma questo non avverrà, come Masi ha già confermano a colui che sarà allontanato.

    Da qui le dure critiche ai vertici dell'azienda. Come quelle, congiunte, del senatore del Pd Vincenzo Vita e del parlamentare dell'Idv Giuseppe Giulietti: “Cacciando Ruffini – dichiarano – non vogliono soffocare solo Raitre, ma vogliono 'autonomia editoriale e industriale della Rai. Dando esecuzione ad una rappresaglia più volte annunciata dai fedelissimi del presidente del Consiglio”.

    Ma ci sono anche altre ragioni di scontento, nel servizio pubblico. Ad esempio oggi il segretario dell'Usigrai (il sindacato interno dei giornalisti) Carlo Verna attacca: “Non ci risultano reti e testate scoperte – fa notare – ci risultano, invece, colleghi autorevoli senza incarico e stimiamo al momento per difetto un costo di quattro milioni di euro in un anno per le assunzioni dall'esterno. Quando ci si renderà conto che tutto ciò è scandaloso?”.

    (7 novembre 2009)
    http://www.repubblica.it/2009/11/sezioni/politica/rai-6/rai-6/rai-6.html

    leggete anche la prima pagina di Articolo21
    http://www.articolo21.org/


    #130800

    Erre Esse
    Partecipante

    Stringi stringi, la corda si spezza.
    Quest'arroganza a tutto gas – da parte dei berluscones – non è sintomo di sicurezza e forza, ma di paura.
    Si stanno molto avvicinando a pisciarla davvero fuori dal vaso.


    #130801

    Detective
    Partecipante

    [quote1257614941=Erre Esse]

    La TV del duopolio è una perfetta rappresentazione della sua faccia, e viceversa.

    [/quote1257614941]

    Sembra proprio incazzato nero!!! ~grrr

    Ma che bisogno c'è di fare l'offeso?? :o(


    #130802

    ginomica
    Partecipante

    avete sentito il discorso di oggi di bersani a roma?anche lui ha profetizzato la creazione di un nuovo ordine mondiale,mi veniva da vomitare,in che mani siamo ragazzi?cosa aspetta la gente a capire?
    Il vero problema da combattere in italia,non e questa spazzatura che ci governa,ma l'ignoranza della gente… #sich


    #130803

    Erre Esse
    Partecipante

    [quote1257633271=Detective]
    [quote1257614941=Erre Esse]

    La TV del duopolio è una perfetta rappresentazione della sua faccia, e viceversa.

    [/quote1257614941]

    Sembra proprio incazzato nero!!! ~grrr

    Ma che bisogno c'è di fare l'offeso?? :o(

    [/quote1257633271]

    Secondo me Sua Decadenza è allo stadio,
    e deve essere contrariato per qualcosa avvenuto in campo inerente il suo Milan.


    #130804

    Erre Esse
    Partecipante

    [quote1257633428=ginomica]
    avete sentito il discorso di oggi di bersani a roma?anche lui ha profetizzato la creazione di un nuovo ordine mondiale,mi veniva da vomitare,in che mani siamo ragazzi?cosa aspetta la gente a capire?
    Il vero problema da combattere in italia,non e questa spazzatura che ci governa,ma l'ignoranza della gente… #sich
    [/quote1257633428]

    Eh…PierLuigi Bersani fa tanto “sinistra”, con quella parlata emiliana rossa, quel sigaro, quegli abiti marroni a coste…
    E' un “compagno”, e quelli “fedeli alla linea” giù a votarlo pagando due euro!
    Non vi è nulla di nuovo, questo mondo globalizzato fasullo e finto in cui si sguazza dalla metà degli anni 90 in poi deve – dopo aver celebrato la sua effimera vittoria su tutto il mondo – naufragare completamente.
    Vedo una decadenza inarrestabile, una mancanza di vita, una zombizzazione progressiva di tutto l'occidente…Mi sa che bisogna giungere al disastro, alla catastrofe prima di cominciare a vedere la luce di una nuova epoca libera dalla falsità in cui siamo stati subdolamente condizionati.


    #130805

    ginomica
    Partecipante

    Concordo erre esse,solo una catastrofe globale,possibilmente naturale,potrà svegliare le coscenze dei sopravvissuti,e sarei pronto a pagare con la vita,se fossi sicuro che il mondo cambierebbe davvero,credimi che non lo dico per fare il figo,sono schifato dal sistema…


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 11 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.