…ti racconto una favola….

Home Forum SPIRITO …ti racconto una favola….

Questo argomento contiene 30 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da  cenereo 9 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 31 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #43212

    cenereo
    Bloccato

    oggi una bimba mi fà:”Sara,ma i grandi le ascoltano le favole?”..i suoi grandi occhi verdi scrutavano la mia Anima come nessuno…

    http://images.google.it/imgres?imgurl=http://parole.piuchepuoi.it/UserFiles/Image/guerriero.gif&imgrefurl=http://www.cleopa.it/2008/11/06/il-senso-delle-parole/&usg=__h-mw1sK0Mi92k740LEEx4bzX0Ag=&h=753&w=380&sz=156&hl=it&start=40&tbnid=YYhboK3tQ3TVsM:&tbnh=142&tbnw=72&prev=/images%3Fq%3Ddonne%2Bguerriero%26gbv%3D2%26ndsp%3D20%26hl%3Dit%26sa%3DN%26start%3D20

    Il sentimento della Spiga

    E venne il tempo del grano, il campo di spighe sembravano un maestoso mare d’oro, e il vento le carezzava formando grandi e sinuose onde.

    Il vento era intento nella sua raccolta di grano, da portare lontano dove non arriva la mano, quando una vocina lo interruppe dicendo:

    Vento ti affido il mio sentimento!
    A parlare era una Spiga tra tante.

    Cara hai detto sentimento? Ma io ho solo raccolto un tuo semento?
    Dici il vero Vento, ma in quel semento è intriso il mio sentimento, perciò ti prego stai attento!
    La voce della Spiga era accorata e il Vento nel portare i suoi semi stette particolarmente attento, e quando fu giunto il tempo di lasciarli andare, scelse con particolare cura la terra in cui farli planare.

    I semi affondarono in una soffice e fertile terra, ed immediatamente presero a germogliare come per magia. La mano che di quella terra aveva cura, restò a dir poco meravigliata e seguendo il vento di ritorno dalla sua missione, volle vedere chi era la Spiga che aveva partorito tale semento.

    Giunta a destinazione la mano vide la Spiga intenta nell’osservar lo scorrere del tempo, senza dimenticar mai di affidare il suo semento al vento:

    Ti raccomando stai attento è il mio sentimento!
    Si premurò di raccomandare ancora una volta al Vento.

    Cara Spiga, stai serena le tue sementi hanno già arricchito terre e menti.
    Rispose il Vento come per tranquillizzarla.

    Un improvvisa ombra prese a girare attorno alla Spiga, e dopo averla osservata con circospezione disse:

    Sei tu la Spiga che ha partorito tale semento?
    Una grande mano si schiuse dinnanzi ai piccoli occhi della spiga, mostrandole il suo sentimento… ops semento, e la spiga rispose:

    Si, sono miei quei semi.
    Tu Spiga hai dei bellissimi sentimenti!
    Disse la mano.

    Grazie mano.
    Rispose piena di gioia la spiga.

    Da dove provieni?
    Continuò dicendo.

    Per il tuo e grano sano, io vengo da molto, molto lontano.
    Tienilo pure e fanne buon uso, in quei sementi ci sono i miei sentimenti.
    La mano carezzò la spiga e poi prese a scavare dei fossetti tutti attorno alla sua terra, sino a sollevare la zolla che conteneva la spiga e la sua radice. La spiga si sentì scuotere ed allarmata disse:

    Che succede!!! Dove mi porti?
    Cara spiga è tempo di andare.

    Rispose la Mano.

    E dove?
    Andiamo nella terra del futuro dove ogni tuo seme è già un frutto maturo.

    Davvero e come può essere?
    Ci sono semi che maturano in fretta vieni con me e vedrai!
    La Spiga si lasciò cullare dalla mano, che a cavallo del vento la condusse sino alla sua terra, una terra ricca di vegetazione e alberi da frutto, dove ogni fiore cantava all’unisono con l’universo, dove ogni foglia giocava col vento, dove ogni nuvola era il guanciale di un sogno.

    Che posto è?
    Chiese la Spiga.

    E’ il luogo dove i tuoi semi sono già maturati!
    Rispose la mano.

    La spiga fu accolta con grandi onori e la mano la pose delicatamente su una verdeggiante collinetta, affinché tutti la potessero vedere.

    Perché mi hai messa qui sopra???
    Chiese la spiga.

    Mettimi tra le altre, ho visto che anche qui ci sono immense coltivazioni di spighe.
    No cara, il tuo posto è su questa verde collinetta da qui i tuoi semi potranno sulle ali del vento volare in ogni luogo.
    La tua premura nel raccomandar al vento ogni tuo semento, ha fatto si che il vento li depositasse in una terra che del sentimento è serra.

    E dall’alto della sua collinetta la Spiga, che in ogni semento metteva sentimento trovò il suo completamento.


    #43213

    marì
    Bloccato

    Cenereo, che bella … bisognerebbe trovare [u]sempre[/u] lo spazio per una favola.

    Ne posto anche io una nel tuo 3d se ti fa' piacere:

    La lezione della farfalla

    di

    Flavio Maiocco

    “Un giorno, apparve un piccolo buco in un bozzolo; un uomo che passava per caso, si mise a guardare la farfalla che per varie ore, si sforzava per uscire da quel piccolo buco.

    Dopo molto tempo, sembrava che essa si fosse arresa ed il buco fosse sempre della stessa dimensione.

    Sembrava che la farfalla ormai avesse fatto tutto quello che poteva, e che non avesse più la possibilità di fare niente altro.

    Allora l’uomo decise di aiutare la farfalla: prese un temperino ed aprì il bozzolo.
    La farfalla uscì immediatamente.

    Però il suo corpo era piccolo e rattrappito e le sue ali erano poco sviluppate e si muovevano a stento.

    L’uomo continuò ad osservare perché sperava che, da un momento all’altro, le ali della farfalla si aprissero e fossero capaci di sostenere il corpo, e che essa cominciasse a volare.

    Non successe nulla! In quanto, la farfalla passò il resto della sua esistenza trascinandosi per terra con un corpo rattrappito e con le ali poco sviluppate.

    Non fu mai capace di volare.

    Ciò che quell’uomo, con il suo gesto di gentilezza e con l’intenzione di aiutare non capiva, era che passare per lo stretto buco del bozzolo era lo sforzo necessario affinchè la farfalla potesse trasmettere il fluido del suo corpo alle sue ali, così che essa potesse volare.

    Era la forma con che Dio la faceva crescere e sviluppare.

    A volte, lo sforzo é esattamente ciò di cui abbiamo bisogno nella nostra vita.

    Se Dio ci permettesse di vivere la nostra esistenza senza incontrare nessun ostacolo, saremmo limitati.

    Non potremmo essere così forti come siamo.

    Non potremmo mai volare.


    #43214

    cenereo
    Bloccato

    è certo che mi fa piacere!!!!! #evvai …
    il bimbo che è in noi ne sarà felicissimo!..e non solo..grazie!


    #43215

    lila
    Partecipante

    Non avrei mai voluto smettere di leggere le favole ,
    per mantere il mio cuore bambino.


    #43216

    cenereo
    Bloccato

    [quote1240161905=lila]
    Non avrei mai voluto smettere di leggere le favole ,
    per mantere il mio cuore bambino.
    [/quote1240161905]
    …e chi non ti ha permesso di continuare a fare cio è un criminale…e se vedessi che bello quando è un bambino a raccontartela… !heart


    #43219

    Ken
    Bloccato

    Che belle le favole…Ritorniamo tutti un po' bimbi… :bay:


    #43217

    cenereo
    Bloccato

    …ma si..se solo riscoprissimo la semplicità del loro cuore…quante zavorre abbandoneremmo?


    #43220

    Ken
    Bloccato

    [quote1240164024=cenereo]
    …ma si..se solo riscoprissimo la semplicità del loro cuore…quante zavorre abbandoneremmo?
    [/quote1240164024]

    Cara Cenereo, ho 2 bimbi meravigliosi al quale voglio un Mondo di bene…


    #43221

    cenereo
    Bloccato

    [quote1240164347=Ken]
    [quote1240164024=cenereo]
    …ma si..se solo riscoprissimo la semplicità del loro cuore…quante zavorre abbandoneremmo?
    [/quote1240164024]

    Cara Cenereo, ho 2 bimbi meravigliosi al quale voglio un Mondo di bene…
    [/quote1240164347]
    ..si ..è bellissimo quanto ti donano vero?..anche io ho due ragazzi,ormai grandi per le favole…ma adoro i bimbi e questo loro come se lo sentono,e ogni volta nasce una magica intesa…


    #43218

    Ken
    Bloccato

    Idem per i cucciolotti,micini ecc…troppo belli 🙂


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 31 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.