U.S.A. al voto

Home Forum L’AGORÀ U.S.A. al voto

Questo argomento contiene 26 risposte, ha 12 partecipanti, ed è stato aggiornato da giusparsifal giusparsifal 10 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 27 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #108336
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante
    #108337

    iniziato
    Partecipante

    :bravo:

    America america America america !! !dodge :aaaa:


    #108338
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Speriamo bene……


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #108339

    xxo
    Partecipante

    Tutti contro McCain…
    Che sia davvero il risveglio?
    Ce la faranno gli americani a cambiare? (ammesso e non concesso che un cambiamento sia possibile…)

    La coscienza globale?
    Obama!!


    #108340
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Certo che Obama si porta appresso una responsabilità enorme… Forse ancor più grossa, visti i tempi, di quella che aveva JFK o suo fratello Bob… a proposito di quest'ultimo, tempo fa vedendo il film su di lui (film con un'impressionante numero di divi) mi sono commosso davvero per un suo discorso… Lo cercherò 🙂


    #108341

    deg
    Partecipante

    [quote1222956788=giusparsifal]
    Certo che Obama si porta appresso una responsabilità enorme… Forse ancor più grossa, visti i tempi, di quella che aveva JFK o suo fratello Bob… a proposito di quest'ultimo, tempo fa vedendo il film su di lui (film con un'impressionante numero di divi) mi sono commosso davvero per un suo discorso… Lo cercherò 🙂
    [/quote1222956788]

    Penso di aver capito a quale discorso ti riferisci, quello dove parla del potere nascosto contro il quale deve lottare, etc ….. Lo dovremmo avere qui in AG da qualche parte ..


    #108342
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Per me chiunque vince in America conta poco, sono tutti dei fantocci…


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #108343

    mysterio
    Partecipante

    Non so se è questo il discorso a cui ti riferisci tu Gius..forse no..ma tempo fa lessi(sul blog di Beppe Grillo) questo intervento di Robert Kennedy relativo al PIL..e devo dire che lo condivido e lo approvo al 100%.

    Discorso di Robert Kennedy, 18 marzo 1968, Università del Kansas:
    “Non troveremo mai un fine per la nazione né una nostra personale soddisfazione nel mero perseguimento del benessere economico, nell’ammassare senza fine beni terreni.
    Non possiamo misurare lo spirito nazionale sulla base dell’indice Dow-Jones, né i successi del paese sulla base del prodotto nazionale lordo (PIL).
    Il PIL comprende anche l’inquinamento dell’aria e la pubblicità delle sigarette, e le ambulanze per sgombrare le nostre autostrade dalle carneficine dei fine-settimana.
    Il PIL mette nel conto le serrature speciali per le nostre porte di casa, e le prigioni per coloro che cercano di forzarle. Comprende programmi televisivi che valorizzano la violenza per vendere prodotti violenti ai nostri bambini. Cresce con la produzione di napalm, missili e testate nucleari, comprende anche la ricerca per migliorare la disseminazione della peste bubbonica, si accresce con gli equipaggiamenti che la polizia usa per sedare le rivolte, e non fa che aumentare quando sulle loro ceneri si ricostruiscono i bassifondi popolari.
    Il PIL non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione o della gioia dei loro momenti di svago. Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei valori familiari, l’intelligenza del nostro dibattere o l’onestà dei nostri pubblici dipendenti.
    Non tiene conto né della giustizia nei nostri tribunali, né dell’equità nei rapporti fra di noi. Il Pil non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese.
    Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta. Può dirci tutto sull’America, ma non se possiamo essere orgogliosi di essere Americani.”

    [link]
    http://www.beppegrillo.it/2008/03/robert_kennedy/index.html?s=n2008-03-23 [/link]


    #108344
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1222961844=pasgal]
    Per me chiunque vince in America conta poco, sono tutti dei fantocci…
    [/quote1222961844]
    o andrà cosi o forse obama è migliore…vedremo, ma poco importa

    Dovrete avere degli sconvolgimenti – – dovrete avere conflitti fra capitale e lavoro. Dovrete avere una divisione nel vostro stesso paese prima che ci sarà il secondo dei presidenti che per prossimo non vivrà fino alla fine del suo mandato – – un governo delle masse!…
    A meno che non ci sarà quindi un’unione più universale di intenti da parte di tutti, questo porterò un giorno – – qui – – in America – – alla rivoluzione.
    D- Il movimento fascista è un pericolo per questo paese ?
    R- Ogni movimento che è diverso da quello della fratellanza dell’uomo, la Paternità di Dio è pericoloso…
    Non elevate la democrazia o qualsiasi altro nome al di sopra della fratellanza dell’uomo, della Paternità di Dio. (Reading dato nel 1939) 3976-24

    http://www.edgarcayce.it/media/ideepredizioni.htm

    Nota, scopo della reincarnazione secondo cayce
    ———–

    Una delle molte letture di Cayce che parla di reincarnazione dice che l’anima deve ritornare a Dio, essa è fatta “della stessa materia di Dio”, e non esiste la possibilità che un’anima non ritorni a Dio. Ma la domanda (come Cayce la pone) è: l’anima tornerà “portando il nome, oppure vuota, come in principio?” E qui abbiamo l’essenza dello scopo della reincarnazione come lo troviamo sviluppato nel materiale di Cayce.
    Il nome, in breve, rappresenta l’identità individuale, la pienezza del diventare chi siamo. E’ l’essenza della manifestazione unica di ciascuno, e la scelta data all’anima è tornare alla nostra Fonte dopo essere diventati tutto ciò per cui siamo stati creati secondo le nostre piene potenzialità, oppure tornarvi semplicemente come il materiale grezzo di cui siamo stati creati in origine. Lo scopo della reincarnazione, in realtà, ha a che fare con il mistero del “diventare”: le letture ci dicono che dobbiamo diventare co-creatori con Dio.
    http://www.edgarcayce.it/media/scoporeinc.htm

    ——–

    In poche parole, ora non trovo la pagina, Cayce disse che si sarebbero reincarnate certe grandi Entità per portarci nella nuova era.


    #108345

    SpikeZ
    Bloccato

    Uhm, ha ragione Pasqal. Obama non è meglio di McCain. All'ultima riunione dei Bilderberg, il 26 agosto, c'era anche il braccio destro di Obama (purtroppo non ricordo il nome). Giusto per far capire il magna-magna…


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 27 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.