UK: un alto ufficiale propose uno studio della tecnologia “aliena”

Home Forum EXTRA TERRA UK: un alto ufficiale propose uno studio della tecnologia “aliena”

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  marì 9 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #29246

    marì
    Bloccato

    UK: un alto ufficiale propose uno studio della tecnologia “aliena”

    Pubblicato da centroufologicotaranto su Settembre 21, 2009

    Il Ministro della Difesa inglese avviò una indagine di migliaia di avvistamenti di UFOs negli anni novanta del secolo scorso, nel tentativo di vedere se la tecnologia di navi spaziali aliene potesse portare ad un avanzamento nella propulsione dei veicoli della RAF (Royal Air Force). Un comandante, di cui non è stato reso il nome, ha affermato che a partire dall’anno 1993 si avviò un progetto per esplorare le possibilità di trasferire tecnologia, secondo quanto è descritto in un libro basato sui “files” del ministero, che riguardano migliaia di avvistamenti di “Unidentified Flying Objects”. David Clarke, docente esperto di giornalismo all’Università di Sheffield Hallam, cita documenti sugli UFOs britannici, nel suo nuovo libro “UFO Files: The Inside Story of Real-Life Sightings“. Nicke Pope, che ha lavorato al Ministero della Difesa britannico, ha confermato ciò che è scritto nel libro, ma ha rifiutato di rivelare il nome di questa persona. Ricorda comunque “che diceva di credere che ci fossero prove di un sistema di propulsione esotico“, afferma Pope al “Times Online”. L’ufficiale scrisse, a quanto pare, che se gli avvistamenti non fossero dovuti a mezzi di questa Terra, si dovesse stabilire questa tematica come di “massima priorità“. E aggiunse anche che non ci è stato (da parte degli UFOs) alcun intento apparentemente ostile e le altre possibilità sono: 1) ricognizione militare; 2) ricognizione scientifica; 3) ricognizione turistica. Il libro traccia la storia degli avvistamenti di UFOs in Gran Bretagna, che partono dai primi anni del 20° secolo. Il libro è stato pubblicato dal the National Archives di Londra.

    Fonte di informazione (in inglese) http://www.littleabout.com/news/35385,uk-ministry-defences-bid-alien-spaceship-technology.html

    In un altro articolo apparso su “Telegraph” si legge che questo alto ufficiale avrebbe dichiarato che “le implicazioni riguardanti la sicurezza nazionale (implicante gli UFOs) sono notevoli“. E inoltre l’ufficiale avrebbe affermato che “l’esistenza degli UFOs è indiscutibile. Sono accreditati nell’avere l’abilità di librarsi, di atterrare, di decollare, accelerare e svanire a velocità eccezionali, come anche è riferito che possono alterare la loro direzione di volo improvvisamente e chiaramente esibire caratteristiche aerodinamiche che vanno oltre gli aeromobili e missili conosciuti, sia con equipaggio o senza“. Tra l’altro avrebbe scritto “gli UFOs non hanno presentato alcuna minaccia per la Difesa“. Lo studio avrebbe studiato sette “near misses” (quasi collisione) che hanno coinvolto aerei della RAF e “Unexplained Aerial Phenomenon” (UAP). L’ufficiale anonimo avrebbe scritto anche che “un incidente mortale possa essersi verificato nel passato“, quando un equipaggio incontrò un UFO.

    Articolo (in inglese) con altre informazioni su http://www.telegraph.co.uk/news/newstopics/howaboutthat/ufo/6209684/Britains-X-Files-RAF-suspected-aliens-of-tourist-visits-to-Earth.html

    Nota Redazione CUT (Centro Ufologico Taranto) : a quando una edizione italiana di questo libro?

    http://centroufologicotaranto.wordpress.com/2009/09/21/uk-un-alto-ufficiale-propose-uno-studio-della-tecnologia-aliena/


Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.