Un nuovo SETI?

Home Forum EXTRA TERRA Un nuovo SETI?

Questo argomento contiene 8 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da giusparsifal giusparsifal 9 anni fa.

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #28736
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    SKA, il telescopio che ascolta gli alieni

    Pubblicato da centroufologicotaranto su Settembre 4, 2009

    La scienza pensa in grande e vuole spiare eventuali alieni.
    Australia e Nuova Zelanda hanno dato disponibilità ad ospitare SKA (Square Kilometer Array) un radiotelescopio da un chilometro quadrato composto da 5000 antenne paraboliche dal diametro di 12 metri ciascuna.
    Tale progetto, più grande strumento di ascolto delle radioonde, richiederà investimenti per 3,1 miliardi di dollari. Per questo, SKA viene considerato “big science”, al pari dell’acceleratore di protoni LHC costruito al Cern di Ginevra per la fisica subnucleare o del Progetto Genoma che nel 2001 ha portato a decifrare l’intera sequenza del DNA umano.
    Per ora, SKAR è solo un’idea su carta, mentre una commissione di studiosi riflette su il “dove” ed il “come” migliore. Ne esiste però un prototipo, un “modellino” da 2 milioni di dollari.
    Ma, una volta costruito l’originale, esso potrà essere usato per una varietà di ricerche: dalla cosmologia (origine ed evoluzione dell’universo) allo studio di oggetti lontani come galassie attive e pulsar, all’indagine sui cambiamenti climatici della Terra fino all’esame per trovare segnali radiocosmici intelligenti.
    Il gruppo di scienziati coinvolti nel progetto SETI (Search for Extra Terrestrial Intelligence) guarda così con interesse e fiducia a SKA. Nonostante il radiotelescopio non potrà essere usato per spiare gli extraterrestri a tempo pieno, è indubbio che apre prospettive interessanti anche nel campo della comunicazione al di fuori del pianeta Terra.
    Inoltre, caso, o no l’ingresso di SKA avviene in contemporanea del cinquantenario dell’atto di nascita della ricerca di segnali radio intelligenti provenienti dallo spazio.
    Il 19 settembre del 1959, la rivista Nature pubblicava l’articolo di due fisici (Cocconi e Morrison) che suggerivano di usare, per ascoltare, le frequenze corrispondenti alle lunghezze d’onda tra 18 e 21 centimetri. Per i due studiosi, questa era la scelta logica per tentare di comunicare con eventuali intelligenze aliene: su queste frequenze emettono l’ossidrile e l’idrogeno neutro, cioè un “pezzo” della molecola dell’acqua e l’elemento più semplice e abbondante dell’universo.
    Chissà, magari, lassù qualche alieno sta parlando. Ed aspetta che noi iniziamo ad ascoltarlo.

    Di questa notizia mi ha colpito proprio l'immagine dell'installazione che,
    come giustamente si chiede il redattore dell'articolo, sembrerebbe un crop circle…

    http://centroufologicotaranto.wordpress.com/2009/09/04/ska-il-telescopio-che-ascolta-gli-alieni/

    http://www.newsfood.com/q/30fb182c/ska-il-radiotelescopio-che-ascolta-gli-alieni/


    #28737
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    non c'e' bisogno ,inutile inviare messaggi se poi non si accettano le risposte
    http://www.cropcircleresearch.com/articles/arecibo.html

    http://www.altrogiornale.org/_/forum/forum_viewtopic.php?6455.42#post_68442

    [youtube=480,340]AU-3EiN3ZOo

    Haramein spiega:
    nostro messaggio

    sequenza dall'alto al basso del nostro messaggio

    prima linea: numeri da 1 a 10
    seconda: numeri atomici per P O N C H
    terza: formula per gli zuccheri e le basi nei nucleotidi del dna
    4: numeri per i nucleotidi nel dna
    5: doppia elica del dna
    6: forma del corpo umano
    7: altezza del corpo umano
    8: popolazione della Terra
    9: sistema solare e indicazione del terzo pianeta dal sole
    10: lo strumento usato ovvero il radiotelescopio di Arecibo
    11: il Diametro del Telescopio
    ———————

    risposta nel crop circle vicino al cancello controllato da guardie e telecamere

    1: basi dna carbone e silicio . Haramein spiega che ci sono ricerche che mostrano come sia impreciso definirci esseri basati sul carbonio, abbiamo molto piu silicio nel dna e nelle cellule di quanto mai si pensasse, quindi loro sono stati solo forse piu precisi in questa composizione

    2: tabella degli elementi molto simile

    3: il dna con 3 eliche

    4: testa grande e corpo piccolo

    5: vivono in 3 pianeti del loro sistema solare e il terzo ha quattro lune

    6: la forma della tecnologia che hanno usato “a base tetraedrica”


    #28738
    NEGUE72
    NEGUE72
    Partecipante
    #28739
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1313186269=NEGUE72]
    intanto il programma Seti riapre…
    Fondi anche da Jodie Foster.
    http://www.repubblica.it/scienze/2011/08/12/news/finanziatori_stranieri_per_il_seti_riparte_la_caccia_agli_alieni-20361167/
    [/quote1313186269]
    Splendido!!!!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #28740

    superza
    Partecipante

    Personalmente credo che ascoltare in onde elettromagnetiche non sia una grandissima idea, è troppo antropocentrica! già adesso noi uomini studiamo le proprietà quantistiche per la trasmissione dati tanto che tra 50 anni può essere che la trasmissione ad onde elettromagnetiche verrà considerata obsoleta ed abbandonata.
    Insomma una civiltà molto avanzata potrebbe per svariati motivi tra cui la sicurezza, comunicare in tutt'altro modo (vi ricordate le comunicazioni subspazio di star trek?) e la comunicazione ad onde elettromagnetiche essere una parentesi dello 0,0001% nella storia delle sue telecomunicazioni.
    Confido di gran lunga in più nell OSeti (optical seti), un centinaio d'anni e con cluster di telescopi spaziali saremo tecnologicamente in grado di osservare i pianeti extrasolari più interessanti ad una risoluzione sufficiente per poter capire direttamente se c'è vita.
    Saluti!


    #28741
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    SENSAZIONALE NOTIZIA: KEPLER DEL SETI CAPTA UN SEGNALE EXTRATERRESTRE
    http://www.segnidalcielo.it/index.php/segnidalcielo-news/669-sensazionale-notizia-kepler-del-seti-capta-un-segnale-extraterrestre-


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #28742
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1326019485=Richard]
    non c'e' bisogno ,inutile inviare messaggi se poi non si accettano le risposte
    http://www.cropcircleresearch.com/articles/arecibo.html

    http://www.altrogiornale.org/_/forum/forum_viewtopic.php?6455.42#post_68442

    [youtube=480,340]AU-3EiN3ZOo

    Haramein spiega:
    nostro messaggio

    sequenza dall'alto al basso del nostro messaggio

    prima linea: numeri da 1 a 10
    seconda: numeri atomici per P O N C H
    terza: formula per gli zuccheri e le basi nei nucleotidi del dna
    4: numeri per i nucleotidi nel dna
    5: doppia elica del dna
    6: forma del corpo umano
    7: altezza del corpo umano
    8: popolazione della Terra
    9: sistema solare e indicazione del terzo pianeta dal sole
    10: lo strumento usato ovvero il radiotelescopio di Arecibo
    11: il Diametro del Telescopio
    ———————

    risposta nel crop circle vicino al cancello controllato da guardie e telecamere

    1: basi dna carbone e silicio . Haramein spiega che ci sono ricerche che mostrano come sia impreciso definirci esseri basati sul carbonio, abbiamo molto piu silicio nel dna e nelle cellule di quanto mai si pensasse, quindi loro sono stati solo forse piu precisi in questa composizione

    2: tabella degli elementi molto simile

    3: il dna con 3 eliche

    4: testa grande e corpo piccolo

    5: vivono in 3 pianeti del loro sistema solare e il terzo ha quattro lune

    6: la forma della tecnologia che hanno usato “a base tetraedrica”

    [/quote1326019485]

    http://www.altrogiornale.org/news.php?item.6656


    #28743
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum
    #28744
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Nel 2010, all’indomani della scoperta del pianeta Gliese 581 g- ritenuto uno dei migliori candidati ad ospitare la vita finora scovati da Kepler- un astrofisico di Sidney annunciò di aver registrato, due anni prima, esattamente in quel settore della galassia, unastrana emissione di luce. “Abbiamo trovato questo segnale molto forte, una specie diraggio laser“, annunciò Ragbil Bhatal tra lo scetticismo dei colleghi che ufficialmente non diedero importanza alla scoperta. Forse, però, in privato hanno valutato diversamente la portata di quell’anomalo fascio luminoso.
    http://umbertogaetani.blogspot.it/2013/09/segnali-dallo-spazio-et-usa-i-laser.html


Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.