Unione Eurpea, IV reich continua !!!

Home Forum L’AGORA Unione Eurpea, IV reich continua !!!

Questo argomento contiene 16 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 5 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 17 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #143703
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Avevo già sentito nei media polacchi questa notizia…è raccapricciante!!!!

    L'Europa si prepara a grandi repressioni di massa!

    Bruxelles, Varsavia – La situazione di crisi ha messo in luce, anche in questi giorni, importanti segnali d'allarme. Le popolazioni, esasperate dal debito pubblico e dalla mancanza di lavoro, protestano quotidianamente contro l'ignobile sistema che li costringe alla miseria. Gli imperi centrali, sia politici che finanziari,
    insistono sull'esigenza immediata di sedare ogni possibile iniziativa di rivolta. Per questo motivo i principali esponenti delle nazioni centroeuropee, proprio in questi giorni, hanno discusso in merito alla necessità di instaurare un esercito sovranazionale, che controlli efficacemente le popolazioni in protesta, che combatta aspramente i sentimenti ostili a questa bieca società. Evidentemente le forze dell'ordine nazionali non sono più in grado di combattere con decisione le manifestazioni di dissenso – malgrado la presenza dei dittatoriali eurogendfor: la polizia speciale Ue con poteri praticamente illimitati, alle dipendenze della stessa Nato e con sede a Vicenza – avendo più volte palesato loro stessi lo scontento generale che avrebbero dovuto contrastare.

    L'esasperazione dei popoli europei contro l'eurocasta

    Ormai quando il giovane universitario ed il poliziotto si trovano uno di fronte all'altro, si corre troppo spesso il rischio che i due rintraccino nelle proprie coscienze un sentimento comune di esasperazione, essendo nati e cresciuti nella stessa nazione e condividendo più d'una preoccupazione. Come ben sappiamo, però, gli strateghi della tensione del mondo capitalistico internazionale, fomentano lo scontro da decenni e vogliono che le due categorie continuino a darsele di santa ragione. Proprio per questo motivo occorre delegare una nuova forza militare per la gestione dei disordini interni ai paesi, magari delle nuove facce, con usi costumi e lingue diverse, ricreando lo scenario di guerra tipico dei tempi andati. Il quesito a questo punto è d'obbligo: dove reperire queste massicce quantità di persone disposte a scagliarsi contro i poveri paesi del sud europeo? Semplice! In Polonia!

    Follia Ue – Pronto il Battaglione Speciale del Gruppo Visegrad

    Centinaia di soldati polacchi sono già pronti per essere schierati negli scenari di crisi. Appena due giorni fa il presidente francese Francois Hollande e la cancelliera tedesca Angela Merkel hanno incontrato i membri del gruppo Visegrad, composto da Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria e, per l'appunto, Polonia. Sulla falsa riga dell'esempio americano ed europeo, anche i paesi ti tradizione slava si sono dati da fare per mettere su in quattro e quattr'otto una loro congrega internazionale d'interessi politici ed economici. Così dopo aver ricevuto i complimenti dei due leader d'oltralpe per aver affrontato al meglio la crisi, a differenza nostra, i membri del V4 hanno proposto l'intervento di un ''battaglione speciale del gruppo Visegrad''.

    Tremila mercenari pronti ad essere sguinzagliati entro il 2016

    Circa tremila soldati, entro il 2016 sulle strade europee, tutti addestrati a manganellare disperati in rovina, vittime della bank-usura. Il quotidiano slovacco ''Pravda'' rivela i particolari del piano, chiaramente sconcertanti: ''La Polonia fornirebbe la maggior parte della forza militare dell’unità, fino a 1.600 soldati, mentre la Repubblica Ceca contribuirebbe principalmente con medici e strutture logistiche, l’Ungheria con ingegneri militari e la Slovacchia con esperti sulle armi di distruzione di massa''. Purtroppo, nella storia passata, abbiamo vissuto più volte momenti come questo e, se qualcosa abbiamo imparato, è proprio che l'ultilizzo di mezzi coercitivi come questo non possono essere tollerati. Pertanto intendiamo manifestare la nostra indignazione, tenendo ben a mente i principi sui quali si fonda la civiltà. Lao Tzu, filosofo cinese del quinto secolo avanti Cristo, disse: ''Dove s'accampano gli eserciti crescono sterpi e rovi; al seguito di grandi guerre ci sono anni di carestia''. Questa frase, oggi, sembra attuale più che mai.
    http://terrarealtime.blogspot.it/2013/03/leuropa-si-prepara-grandi-repressioni.html


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #143704
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    la fonte è Pravda?? mmmmm….da prendere con molta cautela


    #143705
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1363202069=Richard]
    la fonte è Pravda?? mmmmm….da prendere con molta cautela
    [/quote1363202069]
    Nei media polacchi ne parlano..


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #143706
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1363204035=farfalla5]
    [quote1363202069=Richard]
    la fonte è Pravda?? mmmmm….da prendere con molta cautela
    [/quote1363202069]
    Nei media polacchi ne parlano..
    [/quote1363204035]
    dove, tv, giornali? Li hai sentiti? Cosa dicono?


    #143707
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.ilmondo.it/esteri/2013-03-06/ue-gruppo-visegrad-merkel-hollande-difesa-europea_211973.shtml
    E' un vertice inedito per i quattro paesi
    del Gruppo di Visegrad (V4) – Ungheria, Repubblica ceca,
    Slovacchia e Polonia – quello che si tiene oggi a Varsavia.
    L'argomento principale sul tavolo sarà la difesa europea e ospiti
    eccezionali saranno la cancelliera tedesca Angela Merkel e il
    presidente francese François Hollande


    #143708
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.presseurop.eu/it/content/news-brief/3506451-il-gruppo-di-visegrad-apre-merkel-e-hollande
    Per il momento è una svolta soltanto teorica”, ha dichiarato il primo ministro polacco Donald Tusk dopo l’incontro a Varsavia del Gruppo di Visegrad. Il 6 marzo i leader dell’alleanza centro-europea hanno incontrato il presidente francese François Hollande e la cancelliera tedesca Angela Merkel per discutere un piano per coordinare la politica di difesa del gruppo.

    Ora l'Ue pensa a una difesa comune
    Varsavia, riunione del gruppo Visegrad: Merkel e Hollande sostengono il progetto

    VARSAVIA – Il premier polacco Donald Tusk, in conclusione dell'incontro a Varsavia dei paesi Visegrad (Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria) a cui erano presenti anche la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese François Hollande, ha sottolineato l'importanza di una difesa comune nell'ambito dell'unità europea. Erano presenti inoltre il premier ungherese Victor Orban, lo slovacco Roberto Fico e il ceco Petr Necas. In particolare Merkel e Hollande hanno sottolineato l'importanza della cooperazione europea nel campo della difesa: progetto che sarà sottoposto all'analisi durante il vertice Ue di dicembre prossimo.

    La cancelliera ha poi sottolineato l'importanza dell'approvazione da parte del parlamento europeo del budget Ue 2014-2020, mentre Tusk ha sostenuto che questo incontro – il primo del genere dopo la fondazione del Gruppo Visegrad nel 1991 – è servito per dare un segnale sul ruolo dei Paesi del centro-europa: “I paesi dell'Europa centro orientale si sentono responsabili insieme con la Francia e la Germania – ha detto – per l'unità d'Europa e per l'avvenire del processo di integrazione europea”
    http://www.cdt.ch/mondo/politica/79291/ora-l-ue-pensa-a-una-difesa-comune.html

    Un’idea che alletta tanti paesi attualmente in crisi visto che una difesa unica permetterebbe a molti governi europei di risanare i conti pubblici riducendo le spese militari nazionali. Dopo aver perso la sovranità monetaria i paesi dell’UE potrebbero perdere totalmente la propria sovranità nazionale.
    http://www.mattinonline.ch/lunione-europea-verso-lesercito-unico/

    La Merkel però non demorde. Per aggirare le resistenze di alcuni partner punta su altri: scommette sulla carta dell'Est, sull'intesa cordiale con la Polonia di Donald Tusk, in breve sul recupero delle antiche zone di influenza tedesca, baltiche comprese. Il suo abbraccio va oltre l'alleanza per la competitività e punta all'ingresso nell'euro dei 4 di Visegrad.
    Così, se mai saltasse davvero la moneta unica nell'attuale versione Nord-Sud, potrebbe subentrarle facilmente un'altra in formato Nord-Est, strutturalmente più omogeneo.
    Fantaeuropa? Di sicuro l'Italia non ha tempo da perdere: non può permettersi di trastullarsi troppo con il fuoco dell'instabilità politica e l'indifferenza al declino economico. Nell'Unione che sobbolle e insegue nuovi equilibri di forza rischia infatti di ritrovarsi espulsa dal sistema. Perché questa Germania non aspetterà nessuno che non sia in grado di correre forte e solo con le proprie gambe.
    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-03-08/merkel-cerca-alleati-rilanciare-063623.shtml?uuid=AbPH3zbH


    #143709
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Stavo per postare le notizie che hai già messo tu, Rich.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #143710
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1363208531=farfalla5]
    Stavo per postare le notizie che hai già messo tu, Rich.
    [/quote1363208531]
    Benissimo, se hai delle informazioni serie che vengono dalla polonia facci sapere 🙂


    #143711
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1363215431=Richard]
    [quote1363208531=farfalla5]
    Stavo per postare le notizie che hai già messo tu, Rich.
    [/quote1363208531]
    Benissimo, se hai delle informazioni serie che vengono dalla polonia facci sapere 🙂
    [/quote1363215431]
    Certo, ti assicuro che il canale di informazioni che seguo è serissimo.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #143713
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1363343677=farfalla5]
    [quote1363215431=Richard]
    [quote1363208531=farfalla5]
    Stavo per postare le notizie che hai già messo tu, Rich.
    [/quote1363208531]
    Benissimo, se hai delle informazioni serie che vengono dalla polonia facci sapere 🙂
    [/quote1363215431]
    Certo, ti assicuro che il canale di informazioni che seguo è serissimo.
    [/quote1363343677]
    Comunque si sapeva già di questo
    http://it.wikipedia.org/wiki/Forza_di_gendarmeria_europea

    (ASI) Eurogendfor o Gendarmeria Europea. Questo il nome della nuovissima e innovativa, se così si può definire, forza militare sub-europea indipendente, nata a seguito della ratifica da parte del Parlamento italiano del Trattato Velsen del 18 ottobre 2009. Trattato che porta, anche, la firma di Francia, Spagna, Portogallo. Il nuovo corpo speciale, che gode di poteri altrettanto speciali, ha sede a Vicenza e obbliga il Bel Paese a sborsare la bellezza di 191.200 euro annui, in principio destinati sembrerebbe alla lotta contro la desertificazione. Ma non è questo che fa riflettere, dato che il popolo italiano è ormai abituato a uno spreco incessante dei soldi pubblici, ciò che lascia sconcertati è che la notizia sia stata fatta scivolare nel buoi più inconsapevole dei cittadini. Buoi che apporta dei cambiamenti consistenti alla tanto acclamata Unione Europea. Unione che è sempre stata giudicata da capi dil governo, ministri e quant’altro, unica ancora di salvezza del vecchio continente. Ma andiamo al nocciolo della questione. Il nuovo coordinamento di natura politico – militare serve a gestire tutti i disordine causati da uno stato di crisi riscontrato dai paesi firmatari, perciò, qualora vi fossero insurrezioni a livello nazionale ci penserà la nostra Eurogendfor a mettere a tacere tutto e tutti. La Gendarmeria Euopea non avrà alcun limite nel proprio compito, infatti potrà indagare e sostituirsi a qualsiasi corpo militare nazionale senza che nessuno possa metterci bocca, perché lei non risponde a nessuno. E già, proprio così. È completamente libera di agire come meglio crede, nessuno potrà intromettersi nei suoi “affari”. Una sicurezza in più per questa Europea ormai giunta al baratro. Se però nelle testate nazionali la notizia non è stata assolutamente trattata, il web impazza e grida disperatamente giustizia e libertà, preoccupato per un “1984” alla George Orwell percepito e percepibile. A questo punto non c’è che domandarsi del perché a firmare siano stati solo Francia, Spagna, Portogallo e Italia per una nuova armata europea che può intervenire sotto egida di Nato e Onu. C’è già chi ci vede lo zampino del gruppo Bildemberg per la costituzione del Nuovo Ordine Mondiale e chi semplicemente lo vede un oltraggio alla nazionalità del popolo. Solo il tempo potrà dare risposte a quesiti che al momento continuano ad aleggiare nell’aria.
    http://www.agenziastampaitalia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=11672:-eurogendfor-o-gendarmeria-europea&catid=3:politica-estera&Itemid=35


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 17 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.