Uomini senz'anima

Home Forum TEOLOGIA Uomini senz'anima

Questo argomento contiene 49 risposte, ha 15 partecipanti, ed è stato aggiornato da  windrunner 10 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 50 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #33862

    windrunner
    Partecipante

    Ciao a tutti !
    Vi sottopongo questo quesito… possono esistere persone senz'anima?
    Ecco cosa ho trovato in internet…

    Il mondo oggi si divide tra chi è cosciente e chi non lo è. Chi ha perso completamente ogni contatto con il proprio corpo e con la realtà, e chi si avvede dei rischi pericolosi di questa rutilante corsa verso l’appiattimento.

    Siamo tutti ormai fondamentalmente degli schizofrenici, perché la nostra stessa esistenza e spaccata tra ciò che è l’ “io” esteriore, per intenderci quello che vive, lavora si relaziona con il mondo; e l’ “io” interiore, quello che rappresenta il nostro intimo sentire. In questo universale processo di depauperizzazione del secondo a favore del primo; interviene anche un estenuante processo di deistituzionalizzazione dell’ “io” interiore. A cosa serve possedere un’animo diverso se ormai la società si è spalmata su una medesima figura fittizia protopubblicitaria. Lo scorrere del tempo passa paurosamente inosservato in questo mondo dove il tempo “non deve esistere”; dove ci hanno abituati a pensare che “sempiternamente resteremo”.

    Il fenomeno è ormai a livelli tali che la nostra coscienza delle cose è stata narcotizzata. Siamo incapaci di sentire il dolore, di vedere il male che ci circonda! La situazione sembra incontrollabile se il delitto e la morte non ci fa più alcun effetto. Sapere che sia morto qualcuno non ci rende più tristi o più inquieti, ci lascia semplicemente indifferenti. È il colmo! L’eterna lotta per vincere la morte non si sta risolvendo con preparati per prolungare la vita “sana” ma con “lavaggi del cervello” per alimentare l’idea della sopravvivenza nella costanza del tempo.

    A cosa bisogna appellarsi, in questa desolazione? Dove trovare la via di fuga? È difficile, se non impossibile che questa circolo “virtuoso” venga annullato. Siamo destinati a perpetuare questo stato di “sogno permanente” nel quale nessuno muore o soffre. La cosa più incredibile è che questo stato delle cose coinvolge solo, e giustamente le società più “evolute”. C’è una grande parte del mondo che ci insegue a breve distanza in questa corsa alla “narcotizzazione” della coscienza. Il resto vive la disperazione e la fame. Nonostante certi appelli alla lotta al “relativismo”, una sorta di rigurgito del vecchio; siamo destinati alla vita soporifera delle metropoli ipertecnologizzate, superinquinate, multipiano, sventrate contrallate dalle macchine
    http://www.girodivite.it/Uomini-senza-anima.html

    Più in questo link viene fornita una spiegazione molto particolare con riferimento anche ad entità extra terra…

    [link=hyperlink url]http://www.cospirazione.net/index.php?option=com_content&task=view&id=398&Itemid=57[/link]

    A presto :bay:


    #33864

    deg
    Partecipante

    E' una corsa, una fuga in avanti a chi va più veloce pensando che in questo modo il tempo si allunghi……
    Poveri illusi!

    E' proprio il contrario! Assaporando il tempo presente possiamo godercelo a pieno, e gli antichi lo sapevano!

    Ha valore il nostro essere qui, vivi, come forse ha anche un valore essere dopo, come spiriti eterni (forse!).
    Intanto perché non provare a vivere come si deve, invece di sperare o di temere qualche improbabile giudizio?
    Ma siamo proprio pappe molle? :bravo:

    NOI possiamo TUTTO (Elerko, mi viene proprio di salutarti, amico!) !heart

    E anche se non fosse, non possiamo continuare (come specie) a nascondersi dietro alle nostre debolezze.
    Se vivessimo come desideriamo invece di come temiamo sarebbe già un progresso!
    Siamo come degli adolescenti che devono imparare a fidarsi di se stessi.

    Ehi Richard! Ma arriverà st'aiutino che mi sa che ne abbiamo proprio bisogno! !alien !lol 'na spintarella ci vulesse!


    #33865

    iniziato
    Partecipante

    non esiste un filo d'erba uguale ad un altro.
    Noi “uomini” non siamo tutti uguali soprattutto se analizziamo l'essere uomo non da un punto di vista fisico ci rendiamo conto di quante possibilità di vita esistono, se siamo nella confuzione o semplicemente non siamo è perchè abbiamo smesso di danzare con la vita.

    La narcotizzazione e quindi la perdita della coscienza e l'annientamento di un pensiero critico risponde a piani ben precisi di controllo.

    La possibilità o meno di avere un barlume di coscienza è proporzionale al grado di affossamento del nostro essere Divini.

    Chi ha un libero aperto va da “se” che sente, vede e percepisce come un canale particolarmente fine e calibrato. Chi ha sotterrato il proprio essere sotto strati di ignoranza , semplicemente non vedrà non sentirà non ragionerà.

    Viviamo qui e adesso come dice deg e risolviamo i nostri nodi uno a uno e lasciamo emergere il nostro vero essere.


    #33863

    deg
    Partecipante

    Hai parlato chiaro fratello! :ok!:


    #33866

    mirach72
    Partecipante

    Ma, secondo voi, esiste un'anima (o come la vogliamo chiamare) anche negli altri animali? 🙂


    #33867

    ptx
    Bloccato

    Giusto Iniziato!


    #33868

    ptx
    Bloccato

    Mirach ci sono tre tipi di esseri nel pianeta

    1 esseri umani

    2 animali

    3 piante

    L'essere umano si differenzia dagli altri in quanto è spirito,anima con un involucro esteriore mentre sia gli animali che le piante muoiono ma riproducendosi ovviamente…

    la differenza tra uomo e scimmia è proprio questa… hahaha


    #33869

    ptx
    Bloccato

    per windrunner2012,

    non ci possono essere persone senz'anima perche' noi esseri siamo anime dentro il corpo…

    Pero' è possibile il discorso al contrario,ovvero esseri(anime) senza corpo…


    #33870

    mirach72
    Partecipante

    Mah, sarà….. :eyebro:


    #33871
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Concordo con Wilcock quando in una intervista ha risposto che la dipendenza da droghe o alcool o altro del genere, distacca le connessioni tra corpo e spirito, direi anche le dipendenze in generale che portano gli istinti animali e materiali a sovrastare quelli spirituali, quindi possiamo dire che in media nel mondo non siamo messi bene…visto che ormai se non ti droghi almeno un pochino allora sei fuori moda in questa societa malata..

    Poi ti consiglio di leggere l'articolo dal sito di EdgarCayce.it che ho riportato, intitolato “il corpo è uno schema dell'anima”, anche l'alimentazione gioca un ruolo importante tra connessione corpo-spirito.

    Aggiungo questo
    http://www.edgarcayce.it/media/Spirito.htm

    http://www.edgarcayce.it/media/spiritovita.htm

    http://www.edgarcayce.it/media/anima%E8sar%E0.htm

    http://www.edgarcayce.it/media/quandoentra.htm

    D- Che cosa mantiene il corpo fisico in vita finché l’anima non entra ?
    R- Lo spirito ! Perché lo spirito della materia—la sua fonte è vita, o Dio. 2390-2

    D- Date il momento esatto della nascita fisica e dell’anima.
    R- Per questa entità in particolare troviamo che ci fu…un periodo di quattro a quattro ore e mezza di differenza…L’anima è ciò che userebbe, o sarebbe la compagna di, quella vita fisica attraverso ogni dato periodo di esistenza in un’apparizione sulla terra. Quando le variazioni arrivano, vengono portate dalle attività di coloro che, attraverso il proprio desiderio, attraggono o limitano quelli che si vorrebbero manifestare in un corpo particolare. Chiaro ?…
    L’intervallo di tempo fra i due momenti è fatto da quel periodo in cui viene presa la decisione da quell’anima che vorrebbe occupare quel corpo individuale. 276-3

    Molte anime cercano di entrare, ma non tutte vengono attratte. Alcune possono essere respinte. Alcune vengono attratte e poi respinte improvvisamente, così che la vita sulla terra è soltanto di alcuni giorni. 281-53

    Quindi è lo Spirito, il soffio di Dio, che tiene vivo un corpo, non bastano le reazioni chimiche, e lo Spirito accoglie l'entità individuale che evolve, l'Anima, un'Anima al momento della nascita decide o meno di entrare nello Spirito, quindi forse sbaglio, ma potrebbe anche lasciarlo o venire soppiantata da un'altra.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 50 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.