Uscire dal diabete si può?

Home Forum SALUTE Uscire dal diabete si può?

Questo argomento contiene 15 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Spiderman 7 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 16 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #59309

    Spiderman
    Partecipante

    Il diabete rappresenta a livello mondiale una vera e propria “epidemia”.
    Il dizionario della lingua italiana definisce il termine “epidemia” come “presenza in una regione di molti casi di una malattia contagiosa.”
    Ovviamente nel diabete, anche se gli esperti in camice bianco cercano di farci credere all’eziologia genetica, non esiste alcun microbo, virus o gene. Se di “contagio” vogliamo parlare, bisogna puntare sul contagioso stile di vita completamente errato e innaturale.

    I dati ufficiali non lasciano spazio a dubbi: oltre 285.000.000 di persone del mondo, soffrono di diabete.
    Le previsioni sono nefaste: i malati di diabete entro il 2030 saliranno a 440.000.000!
    Detto in termini economici, nel mondo oggi, la spesa sanitaria diretta per il diabete raggiunge la fantasmagorica cifra di 376 miliardi di dollari, che potrebbero arrivare a oltre 490 miliardi entro il 2030.
    In Italia come siamo messi? Male ovviamente! Secondo l’International Diabetes Federation (Idf) nel nostro paese circa il 6% della popolazione è diabetico: circa 4.000.000 di persone!

    Diabete di Tipo 1 e 2
    Le forme più diffuse di diabete sono definite come “diabete di Tipo 1” e “diabete di Tipo 2”.
    Questi due tipi, sono diversi tra loro, anche se in comune hanno la sintomatologia dell’eccesso di zucchero nel sangue e poi nelle urine (glicosuria).
    Il diabete di Tipo 1 trova le sue origini nel pancreas, nell’insulina e nella qualità del sangue; il diabete di Tipo 2 trova invece le sue origini principalmente nel fegato, l’altra ghiandola molto importante.
    Seppure diversi, le contromisure nutrizionali in entrambi i casi sono assolutamente identiche.

    Diabete di Tipo 1
    Il diabete di Tipo 1 è caratterizzato dal noto “sintomo” dell’aumento del livello di zucchero (glucosio) nel sangue.
    “Non esistono malattie ma esistono i malati”, diceva il grande Ippocrate, circa venticinque secoli fa.
    Se le malattie non esistono, allora esistono solo i sintomi!

    La presenza di zucchero nel sangue e nelle urine è infatti un sintomo! Questo sintomo purtroppo per noi viene considerato dalla medicina allopatica come una “malattia” vera e propria, invece di essere visto come un “meccanismo aggiustativo” di un qualcosa che non va a monte (e non a valle), il tentativo da parte della Natura di bilanciare la perdita di un equilibrio interno.
    Questa importante disarmonia origina sempre dal nostro stile di vita completamente errato e innaturale: cibi cadaverici acidificanti (tutte le proteine animali: latte e derivati, carne, pesce, uova), cibi morti e mortiferi acidificanti raffinati e pastorizzati (cereali, farine bianche, zuccheri, ecc.), cibi eccitanti e svuotanti dal punto di vista energetico, come caffè, thè, cioccolate e bevande gasate.
    Tutto questo, associato ad una alimentazione priva di alimenti vivi e ricchi di enzimi (frutta cruda e verdura cruda e frutta con guscio) e ad uno stile di vita privo di movimento corporeo, ha come risultato di produrre sangue denso e colloso, stitichezza cronica, acidificazioni, fermentazioni e putrefazioni quotidiane.

    Cosa succede in simili condizioni?
    Il pancreas secerne meno insulina perché il sangue, avvelenato, incollato, denso e lento da una dieta innaturale e abiologica (non per l’uomo), non potrebbe portare l’insulina in tempo nei punti dove serve.
    In pratica con un sangue paragonabile per densità all’olio, secernere insulina non servirebbe a granché, non servirebbe a far entrare il glucosio nelle cellule. Questo è il motivo per cui il pancreas smette di lavora a regime. Ma non è colpa della ghiandola!

    [link=http://www.disinformazione.it/vincere_il_diabete.htm]Continua[/link]


    #59311
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    http://valdovaccaro.blogspot.com/2010/09/diabete-1-e-diabete-2-guaribili.html

    http://valdovaccaro.blogspot.com/2010/11/risolto-il-diabete-lipertensione-e.html

    http://valdovaccaro.blogspot.com/2010/06/la-formula-esatta-per-sconfiggere-il.html

    :bay:

    ehm…
    sono stata troppo precipitosa e, senza leggere tutto l'articolo, mi sono accorta solo ora di aver pubblicato gli stessi link di spiderman.
    Temo però di non poter cancellare il mio post.

    Sarà un caso di sincronicità o solo superficialità???? #fisc


    #59312

    Spiderman
    Partecipante

    [quote1291834691=maraxma]

    Sarà un caso di sincronicità o solo superficialità???? #fisc
    [/quote1291834691]

    Sarà l'età. :hehe:


    #59310
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    l'alimentazione e l'attività fisica che educa il consumo di zuccheri nel corpo per riassumere sono per me un grosso fattore da tenere presente in generale a mio personale parere
    però immagino che ci siano altri fattori in gioco ai quali magari non pensiamo nemmeno
    come sempre vi segnalo..
    chiaramente è una questione delicata..
    http://www.edgarcayce.it/media/diabetetipoII.htm
    –Riassumendo l’approccio olistico di Cayce al trattamenti del diabete, le terapie principali sono:

    • Aggiustamenti spinali per correggere ogni problema esistente nel rifornimento nervoso verso il pancreas e gli organi connessi;
    • Raccomandazioni per una dieta di base che mirano a mantenere l’equilibrio con un enfasi sui cibi naturali come frutta e verdure fresche;
    • L’integrazione dietetica con il carciofo di Gerusalemme per aumentare il rifornimento naturale del corpo di insulina;
    • Esercizio fisico moderato nella forma di camminate e esercizi specifici;
    • Idroterapia del colon per migliorare le eliminazioni e il funzionamento in tutto il canale alimentare;
    • L’Esercizio sugli Ideali per sviluppare un atteggiamento di guarigione basato su principi spirituali.
    Da: http://www.edgarcayce.org, “The Cayce Health Database”

    Disclaimer: Il contenuto di questa sezione è soltanto informazione e non dovrebbe essere considerato come guida all’auto-diagnosi o all’auto-trattamento. Per ogni problema medico consultate un medico.

    Per la terapia di ogni caso di diabete, essendo la dieta estremamente importante, veniva raccomandato il carciofo di Gerusalemme (Helianthus tuberosis). Secondo le letture, esso fornisce un tipo di insulina al corpo che aiuta a ristabilire la funzione normale del pancreas.
    http://www.edgarcayce.it/media/diabete.htm

    http://www.edgarcayce.it/dieta.htm

    ——————

    Grazie al contenuto di inulina è una pianta molto adatta ed indicata nella dieta di persone diabetiche in quanto l'inulina funziona come riserva di carboidrati (in sostituzione all'amido) indipendentemente dall'insulina. L'inulina è costituita da una catena di molecole di fruttosio terminanti con glucosio. A seconda della stagione della raccolta la lunghezza delle molecole di inulina varia e quindi la loro solubilità. Il Topinambur passa per lo stomaco ed il primo tratto dell'intestino senza venire digerito, solamente nell'ultimo tratto dell'intestino sono presenti dei bifidobatteri e dei lattobacilli in grado di rompere le lunghe molecole dell'Helianthus tuberosus il cui carattere fibroso ha un effetto molto positivo sulla flora batterica. Il tubero inoltre è ricco di sali minerali ed in particolare potassio, magnesio, fosforo e ferro come pure di selenio e zinco. Il topinambur è da sempre famoso per ridurre il colesterolo e per stabilizzare la concentrazione dello zucchero nel sangue e dell'acido urico.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Helianthus_tuberosus


    #59313
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Oral administration of Cydonia oblonga (500 mg/kg) and Allium porrum (500 mg/kg) extracts for 5 days in diabetic rats caused a decrease in blood glucose levels by 33.8% and 18.0%, respectively. Moreover, Allium porrum and Cydonia oblonga extracts induced significant alleviation on only heart tissue TBARS levels (44.6 and 45.7%), Helianthus tuberosus and Allium porrum extracts showed an inhibitory effect on kidney tissue TBARS levels (24.5 and 14.8%). None of the extracts restored GSH levels in kidney, liver, and heart tissues of diabetic rats.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20100559

    We conclude that C. colocynthis oil supplementation may have a beneficial effect by partly preserving or restoring pancreatic beta-cell mass in the STZ-induced diabetes rat model.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19264524


    #59314
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante


    Mandorle: un toccasana per il diabete

    Una dieta di mandorle fa bene a chi soffre di diabete di tipo 2. E' quanto emerge da una ricerca condotta presso l’Università di Medicina e Odontoiatria del New Jersey, che rivela come le persone che consumano quotidianamente mandorle siano “meno sensibili all’insulina e hanno livelli di colesterolo più bassi nei soggetti affetti da prediabete”.

    Tuttavia, spiegano gli esperti, “per avere un primo risultato” bisogna seguire “una certa alimentazione per ben 4 mesi, seguendo le raccomandazioni alimentari dell'American Diabetes Association”.

    Lo studio. I medici hanno analizzato due gruppi di soggetti ai quali sono stati somministrati piatti ricchi di carboidrati, appurando che “coloro che avevano mangiato le mandorle, avevano anche ridotto il consumo di calorie derivanti dalle pietanze”.

    Per Michelle Wien, Assistente Professore in Nutrizione presso la Loma Linda University’s School of Public Health, “è promettente per le persone con fattori di rischio per le malattie croniche, che cambiamenti nella dieta possano aiutare a migliorare i fattori che giocano un ruolo potenziale nello sviluppo della malattia”.
    http://www.nextme.it/scienza/salute/1462-mandorle-un-toccasana-per-il-diabete


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #59315
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ragazzi lo so che l' inglese non tutti parlano, ma per chi invece lo mastica abbastanza qui spiegano che con la dieta giusta, cioè cruda dopo 30 giorni si vedono i risultati.
    Io non ho tempo per tradurre anche questo, magari se c'è qualche utente che si offre :ave:
    Il titolo è “Semplicemente con la dieta cruda”
    :yesss:
    [youtube=480,385]F49D2C4A0DB60063


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #59317
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Allora spinta dalla curiosità e dalla voglia di aiutare chi vorrà fare questa prova ho visto tutto il film sottotitolato in polacco e devo dire che la prima volta in vita mia ho seguito un “Reality show” e mi sono anche commossa. :tesor:

    In pratica questi individui di tutte le età, con vari livelli di diabete, vanno a fare la prova di 30 giorni in un ambiente lontano dalle città, stanno insieme e imparano tutto sulla dieta con gli alimenti crudi.

    All' inizio è molto dura, arrivano le crisi sia fisiche che psichiche, il loro organismo si disintossica ma insieme cercano di farcela. Fanno lunghe passeggiate, incontri con vari dottori naturopati…e aspettano.

    Dopo pochi giorni arrivano i primi cambiamenti, riescono a controllare la malattia senza i farmaci, perdono il peso e acquistano la voglia di vivere.

    Un uomo anziano non ce' la fa, se ne va…ma il resto di loro tornano a casa con una nuova carica e soprattutto la voglia di gridare al mondo che di diabete si può GUARIRE !!!!!!

    qui vi posto quelle poche cose che no tradotto

    Allora la base sono: mandorle, noci e verdura.
    Qunado si cuoce gli alimenti perdono 50% di proteine, 70% vitamine e minerali e 100% di valori nutrizionali.
    Il primo obiettivo è di scendere a 1\3 di insulina.
    Dieta che ci interessa è ricca di fibre, di carboidrati e poco calorica, pochi grassi e poche proteine.
    Non c'è ne carne ne formaggi
    non c'è pane non c'è pasta
    ninte caffe e zucchero
    Tutto è cotto al di sotto di 50° c
    Tutto è vegan, si mangia 3 volte al giorno e gli alimenti sono di alta qualità.

    I burger sono fatti di semi di girasole, zuccha, noci, verdura, olive e pomodori

    poi la dieta è fatta di:
    vedure, noci, avvocado, e germogli
    così siamo sicuri di assumere tutto crudo e non trasformato.

    dopo 3 giorni di dieta tre persone hanno smesso di assumere l' insulina.

    Il cioccolato è molto ricco di antiossidanti
    bisogno eliminare tutti gli ingredienti buanchi, zucchero e la farina bianca.
    sarebbe meglio eliminare del tutto la carne ma se non ci si fa allora di mangiarla meno
    e di arrichire i pasti con gli alimenti vivi.
    probabilmente se si cambiasse la nostra dieta in una dieta più sana sparirebbero più di 50% di malattie
    La maggior parte delle malattie ha l' origine della dieta industriale e dalla poca voglia di prepararsi il cibo da noi


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #59318

    Spiderman
    Partecipante

    Ottimo lavoro farfalla! :ok!:


    #59316
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Mi sto appassionando di quest' idea di mangiare sempre di più gli alimenti crudi e il primo passo per farlo sono i frullati di frutta e verdura…
    Ecco un piccolo articolo di cosa si tratta…. Green Smoothies.
    Io, oltre alle verdure, poche foglie, ci metto anche una tazza di acqua (per avere una consistenza cremosa) e ho provato anche a fare un frullato con lo yogurt fatto da me…è squisito!!!!!

    Cos’è? Si tratta di introdurre nella propria alimentazione dei frullati o succhi di frutta e verdura, prediligendo la verdura verde. La verdura verde è ricca di fibre, proteine e minerali. La frutta è energetica e gustosa. unendo le due cose si ottiene un bel bicchiere di vita energizzante.

    Quando? Potete farvi un bel frullato la mattina a colazione invece del caffè latte. Non appesantirete l’organismo e potrete godervi la giornata. Un succo o una centrifuga potete berla a metà pomeriggio. Credetemi arriverete meno affamati ai pasti durante l’inverno e sarete freschi in estate.

    Perchè? Spesso non assumiamo tutto quello che ci servirebbe. In estate tendiamo a mangiare meno e quindi assumiamo meno sostanze nutritive per il nostro organismo. Questo sistema ci permette di assumere quantità innumerevoli di frutta e verdura senza passare dalla masticazione. Un vantaggio per il corpo e vedrete che diminuirà anche la fame!

    Come iniziare? Al mattino davanti alla vostra colazione abituale dite un piccolo ni. Iniziate prima con un frullato di frutta e verdura e poi caso mai assaggiate qualcosa a cui siete abituati. Lasciate solo che passino almeno tre minuti dall’aver bevuto e poi assaggiate il vostro solito cibo. Nella maggior parte dei casi, aspettati it re minuti passa la voglia di mangiare qualunque altra cosa. Introdurrete dunque vitamine, sali minerali ed energia senza grassi. Un passo alla volta e vedrete che non potrete più farne a meno. Il vostro intestino vi ringrazierà e ne avrete non indifferenti benefici.

    Provate anche solo per 15 giorni a seguire questi consigli e poi ditemi se avevo ragione o no! Sapete che bello quando i chili scendono e non avete faticato molto. Ascoltate molto il vostro corpo!

    Idee per i Green Smoothies



    Classico

    2 banane

    200 gr di spinaci

    Frullate tutto. Viene molto cremoso se lo bevete a metà mattinata mangerete poco a pranzo e sarete pieni di energie.

    Pioniere

    1 mela verde

    4 coste di sedano

    il succo di mezzo limone

    1 mela rossa a piacere

    Frullate tutto e avrete una colazione bomba. Altro che caffè sarete una potenza senza fine. L’acido vi consentirà di svegliarvi, il sedano depura e la mela rossa addolcisce un po’.

    Tropico

    2 fette di melone

    kiwi

    spinaci

    Frullate tutto e bevete! Molto energetico e leggero.

    Color adatto

    1 mela rossa

    1 zucchina

    2 carote

    Centrifugate tutto. Il bicchiere verrà colorato a striature. Ottimo come merenda fresco per l’estate. Si prepara in 3 secondi ma riempie per un bel po’.

    Rinfrescante

    un pezzo di radice di zenzero grattuggiata

    qualche fogliolina di menta

    1 mela

    1/2 Lattuga

    Frullate tutto e lasciate riposare magari in frigo. Mescolate con un cucchiaio e bevete. Pizzica un po’ ma rinfresca un sacco e depura!

    Sano

    1 tazza di uva

    1 mazzetto di tarassaco rosso

    6 fragole

    un bel pezzo di anguria

    Frullate tutto insieme. Disintossicante, fresco, depurativo e gustoso.

    Inverno

    5 foglie di cavolo

    1 pera

    1 mela

    un pizzico di cannella

    1 banana (facoltativa)

    Frullate tutto insieme. Questo ha un sapore deciso. La pera e la mela gli conferiscono una gradevole e notevole dolcezza. il cavolo da corposità e proteine. Se mettete la banana avrete un frullato più denso. Altrimenti più leggero. Potete decidere se metterla od ometterla in base al momento della giornata e alla vicinanza con i pasti.

    Queste sono alcune idee. Ovviamente poi potete sbizzarrirvi e provare anche accostamenti bizzarri. Dosate dolcezza e verdure e vedrete che ne diverrete dipendenti!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 16 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.