Gli Accademici combattono il diffondersi del Creazionismo nelle Universita'

Il Giornale Online
Dal SchwartzReport del 28 gennaio 2010

Fundamentalism, be it Christian or Muslim is, in my opinion, the most dangerous and toxic social force in the world today. It is willful ignorance under color of the authority of religion. Far more dangerous than Communism ever was because it looks backwards, and praises faith over thinking, and is inherently violent.

Il fondamentalismo, cristiano o musulmano, è, a mio parere, la forza sociale più pericolosa e tossica nel mondo oggi. E' ignoranza ostinata sotto la bandiera dell'autorità religiosa. Molto più pericoloso di quanto sia mai stato il Comunismo, perché guarda indietro, elogia la fede sopra il pensiero (nell'accezione di “al di là del”), ed è inerente alla violenza.

Un numero crescente di studenti di materie scientifiche nei campus e negli istituti che preparano i giovani dai 16 ai 18 anni alla maturità in UK stanno mettendo in discussione la teoria dell'evoluzione di Darwin, sostenendo che Darwin si sbagliava. Alcuni di loro sono stati bocciati agli esami universitari perché citavano frasi della Bibbia o Corano come un fatto scientifico ed in uno degli istituti preparatori alla maturità a Londra; la maggior parte degli studenti di biologia sono ritenuti essere creazionisti.
All'inizio di questo mese gli studenti di medicina musulmani a Londra hanno distribuito volantini che respingevano le teorie di Darwin come false. Gli studenti cristiano-evangelici hanno sempre più voce nello sfidare il concetto di evoluzione.
Negli Stati Uniti vi è una crescente pressione per insegnare il creazionismo nelle classi di scienze, nonostante le regolamentazioni legali contro di esso. Ora, tendenze simili in questo Paese hanno indotto la Royal Society, accademia scientifica leader in U.K., ad affrontare la questione frontalmente con una conferenza dal titolo “Perché il creazionismo è sbagliato”. Il pluripremiato autore e genetista Steve Jones terrà la conferenza e sfiderà i creazionisti, cristiani e islamici, ad argomentare il proprio caso in modo razionale all'evento di aprile.

“C'è un problema sempre più in crescita e insidioso”, ha detto il professor Jones, della College University di Londra. “E' un passo indietro rispetto alla logica. Essi (i creazionisti) non hanno un problema con la scienza, hanno un problema con il ragionamento. E l'irrazionalità è una malattia veramente molto contagiosa, come possiamo vedere dagli Stati Uniti.”

Il professor David Read, vice-presidente e segretario di scienze biologiche della Royal Society, ha detto che hanno ritenuto indispensabile affrontare la questione ora: “Abbiamo chiesto a Steve Jones di tenere una conferenza sul creazionismo e sull'evoluzione, perché continuano a esserci controversie sul come l'evoluzione e altri aspetti della scienza vengono insegnate in alcune scuole, college e università U.K..Il nostro sistema educativo deve fornire l'accesso alla conoscenza e alla comprensione acquisite attraverso il metodo scientifico della sperimentazione e dell'osservazione, come ad esempio la teoria dell'evoluzione attraverso la selezione naturale, e dovrebbe resistere ai tentativi di rifiutare o travisare questa conoscenza al fine di promuovere particolari credenze, religiose o altro”.

Volantini che mettono in discussione il darwinismo sono stati diffusi questo mese tra gli studenti presso l'area del Guys Hospital del King's College di Londra, come parte della settimana islamica della consapevolezza organizzata dalla Società Islamica del college. Un membro del personale presso il Guys ha detto di aver trovato molto preoccupante il fatto che Darwin sia stato respinto da persone che presto praticheranno in qualità di medico.

I volantini sono prodotti da Al-Nasr Trust, una associazione di beneficenza istituita nel 1992 con l'obiettivo di migliorare la comprensione dell'Islam.
Il passo citato dal Corano afferma: “E Dio ha creato tutti gli animali dall'acqua. Fra questi ce ne sono alcuni che strisciano sul ventre, altri che camminano su due gambe e altri che camminano su quattro. Dio crea ciò che vuole perchè in verità Dio ha il potere su tutte le cose “.

Un 21enne studente di medicina e membro della Società Islamica, che non vuole essere nominato, disse che il Corano è chiaro sul fatto che l'uomo è stato creato e non si è evoluto come Darwin suggerisce. “Non vi è alcuna prova scientifica per esso [Origine delle specie di Darwin]. E' solo una teoria. L'uomo è la meraviglia della creazione di Dio”.
Non riteneva che il credere nell'evoluzione fosse necessario per studiare medicina, anche se ha aggiunto che, se scrivere di essa si fosse reso necessario per passare un esame, lo avrebbe fatto. “Vogliamo diventare medici e dentisti, vogliamo passare i nostri esami”. Ha aggiunto che Dio non ha creato l'umanità letteralmente in sei giorni. “Non sei giorni della terra”, ha detto, “potrebbe riferirsi a diverse migliaia di anni, ma è stato un atto di creazione, non di evoluzione”.

In un altro campus di Londra alcuni studenti sono stati bocciati perché hanno presentato il creazionismo come fatto-verità. I loro esaminatori hanno spiegato loro che, mentre hanno il diritto di spiegare entrambi i lati del dibattito, non possono presentare la Bibbia o il Corano come fatti scientifici se vogliono passare gli esami.

David Rosevear del “Movimento Scienza Creazione” basato a Portsmouth, che sostiene l'idea del creazionismo, ha affermato che c'è stato un crescente interesse per l'argomento tra gli studenti. “Non ho alcun problema con un Dio onnipotente che produce tutto in sei giorni”, ha detto. Ha detto che era un esempio anticipato della settimana di sei giorni. Gli studenti che fanno un esame su questo soggetto non dovrebbero essere dogmatici nè da una parte nè dall'altra. “Dico loro – rispondi alla domanda, non va bene dire che [il creazionismo] è un dato di fatto più di quanto non sia dire che l'evoluzione è un dato di fatto.”

Un ex docente di chimica organica al Politecnico di Portsmouth (ora Università) e ricercatore scienziato dell 'ICI, dottor Rosevear, ha detto che era stato invitato ad esporre le sue teorie in molti college e aveva fatto un discorso al Café Scientifique, una società/associazione scientifica di studenti, all'Università St Andrews. Fife . “Gli studenti sono arrivati chiaramente aspettandosi di farsi una risata, ma hanno trovato che c'era molto di più. Il nostro atteggiamento è – insegnare l'evoluzione, ma parlare di creazionismo e permettere agli studenti di decidere da sé.”

La maggior parte della futura generazione di studenti di medicina e scienze potrebbe benissimo essere creazionista, secondo una insegnante di biologia presso uno dei più importanti istituti preparatori alla maturità di Londra. “La stragrande maggioranza dei miei studenti ora crede nel creazionismo”, ha detto, “e si tratta di giovani riflessivi preparati e capaci, e non in un tunnel oscuro. Hanno opuscoli esaustivi ed approfonditi sul creazionismo, che hanno messo nella mia casella di posta… è un pò come gli Stati del Sud America “. Molti di loro provenivano da ambienti/contesti di famiglia musulmana, pentecostale o battista, ci ha detto, e intendono diventare farmacisti, medici, genetisti e neuro-scienziati.

DUNCAN CAMPBELL – The Guardian (U.K.)
Fonte: http://www.coscienza.org/_ArticoloDB1.asp?ID=1076

Gli Accademici combattono il diffondersi del Creazionismo nelle Universita' ultima modifica: 2010-02-07T17:05:22+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)