I bambini verdi di Woolpit; leggenda urbana o realtà ?

Bambini verdi di WoolpitThe Green Children di Woolpit, una storia fantastica che potrebbe nascondere molte verità, ed essere legata alla esistenza di vita extraterrestre male interpretata in passato dall’ignoranza e l’incomprensione.

Nel XII secolo, durante il caotico regno del re Stefano di Blois, qualcosa di strano è accaduto nel villaggio di Woolpit, Suffolk.

Mentre i mietitori lavoravano nei campi durante il periodo del raccolto,due bambini emersero dai pozzi usati per cacciare i lupi. I bambini, un fratello e una sorella, indossavano degli strani abiti colorati ma quello che li rendeva davvero speciali era il colore verde della loro pelle. Secondo i racconti dell’epoca, i bambini avrebbero vagato per i campi perplessi fino a quando non furono scoperti da alcuni mietitori che li portarono in città ove una folla incuriosita si raccolse rapidamente intorno a loro per interrogarli senza che nessuno fosse in grado di comprendere la strana lingua che parlavano.

In seguito, i bambini furono portati al cospetto di Sir Richard de Calne,un proprietario terriero ch godeva di una certa autorità nella zona. Per diversi giorni i bambini rifiutarono ogni sorta di cibo, anche se era evidente che erano affamati. Infine,dopo molti tentativi, furono offerti ai bambini dei piselli crudi che hanno mangiarono in fretta.

Per diversi mesi, i piselli, divenne il loro unico pasto fino a quando non furonoin grado di iniziare a mangiare del pane e altri alimenti. Il ragazzo, che sembrava essere il piu’ piccolo dei due, si ammalò e morì prima che fosse passato un anno dal loto arrivo in città. La bambina invece fu piu’ fortunata; crebbe forte e trascorse il resto della sua vita in quel luogo. Con il trascorrere del tempo, il colore verde della pelle della bambina svani’ assumendo l’aspetto simile a quello delle persone normali. In seguito, la bambina si adatto’ alla nuova vita venendo battezzata. Dopo questo evento la sua condotta divenne oscena e licenziosa e per diversi anni presto’ i suoi servizi presso la casa di Sir Richard fino a quando sposo’ un uomo di nome King Lynn di Norfolk.

Dopo aver imparato l’inglese la bambina comincio’ a rispondere alle frequenti domande sulla sua origine le cui risposte erano sempre piuttosto vaghe e non facevano altro che aumentare il mistero sulla sua provenienza. Secondo la versione fornita dalla bambina, ella proveniva da un posto chiamato Terra di San Martin, dove non c’era il sole ma solo un crepuscolo permanente, e dove tutte le persone erano come lei, con la pelle di colore verde. La ragazza fu in grado di fornire le indicazioni esatte del luogo da cui proveniva e della Terra di San Martin, ma da quando si accorse dell’esistenza di un altro paese molto più luminoso al di là di un “grande fiume”, preferi’ stabilirsi tra gli “umani” che vivevano in superfice, rifiutando di far ritorno al luogo di origine.

architettideltempo.it

I bambini verdi di Woolpit; leggenda urbana o realtà ? ultima modifica: 2014-05-13T11:38:24+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico